Pagina 2 di 9 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 89
  1. #11
    Burrasca L'avatar di Zanna Bianca
    Data Registrazione
    20/01/08
    Località
    Ivrea (TO)
    Età
    29
    Messaggi
    5,696
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: il Libano: frammentazione o mosaico?

    Citazione Originariamente Scritto da André Eid
    Ciao!
    E' bello quello che scrivi....ti invito a leggere quello che ho scritto giu'...
    Caspita! è coraggioso il tuo dentista!......
    Beirut è sempre moderna, ma non tutta, ed è pero' caotica, a me non piace tanto....Se sai dirmi dove va, sarebbe interessante.
    Il Sud dove ci sono anche gli italiani assomiglia a Israele come paesaggio, se ti piacciono le montagne sono piu' alti a Nord....
    Bene bene!....sarebbe bello se ci vai....

    Ciao!
    AE
    Grazie andre', ottimo resoconto storico!
    Effettivamente mio cugino si trova nel sud del paese, mentre il mio amico mi pare che sia originario di un paesino al confine con la Siria


  2. #12
    Burrasca L'avatar di André Eid
    Data Registrazione
    21/10/09
    Località
    Beirut-Libano, periferia Sud Est alt. 39 m.
    Età
    52
    Messaggi
    5,102
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: il Libano: frammentazione o mosaico?

    Anch'io lo spero......nessuno conosce il valore della pace quanto chi ha vissuto 15 anni di guerra...come me. Avevo 9 anni, pensa, quando è iniziata. Lo dico apertamente visto che vedete la mia età sotto l'avatar

    Pero' sappiamo bene che non sara' purtroppo l'ONU a risolvere i problemi nostri...non ha i mezzi per farlo......sono i paesi potenti nel mondo che influiscono, ma anche i paesi vicini a noi come diceva Giovanni, che sono sempre qui...e non come i potenti lontani che a volte influiscono molto e a volte molto meno....

    In ogni caso, la gente normale di qualsiasi religione vuole solo vivere in pace........purtroppo, il Libano conta ora sui 4 milioni e nel mondo quellli di origine libanese sono molto di piu'! tra 5 e 15 milioni!!(difficile fare i calcoli) peccato!......Un paese cosi' bello che poteva insegnare tanto al mondo sul modo di vivere tra le varie religioni e con liberta' e rispetto per tutti, e il rispetto della pace, e fare da ponte tra Occidente e Oriente a tutti i livelli...tutti questi sono (o erano?) valori "libanesi" che serviranno per il mondo intero......che poco a poco fara' esperienza di cio'...

    Grazie ancora, stammi bene, ciao!
    AE



    Citazione Originariamente Scritto da pio Visualizza Messaggio
    grazie andre' ,e' commovente la tua passione per il paese in cui vivi.......e' davvero una terra martoriata dalla storia la tua.......devo ammettere che oggi ho capito finalmente qualcosa della situazione libanese,sei stato molto chiaro.......il mio parere e' che la questione israele non e' stata gestita al meglio dall'o.n.u.....la situazione e' complessa,io nno so esprimere sinceramente un giudizio politico obbiettivo su questo,per capirci veramente qualcosa dovrei essere nativo di quella parte del mondo,ma sono italiano e le notizie qui da noi giungono sempre un po distorte o con un filtro politico.........sei piu utile tu che ci abiti e che ci racconti la storia del tuo paese che 40 anni di notizie riportate sui tg nazionali.che dire la pace e' l'unico valore che unisce i popoli,spero che la situazione si stabilizzi in quelle zone e i popoli possano vivere un giorno sereni e senza guerre..............

  3. #13
    Burrasca L'avatar di André Eid
    Data Registrazione
    21/10/09
    Località
    Beirut-Libano, periferia Sud Est alt. 39 m.
    Età
    52
    Messaggi
    5,102
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: il Libano: frammentazione o mosaico?

    Purtroppo il Sud ormai sembra un pezzo dell'Iran..sotto l'influenza dei partiti Amal e Hezbollah soprattutto..tuo cugino lo sapra' bene......pero' è anche vero che là soffrono da troppo tempo.........è legato a questioni molto piu' grandi del Libano......

    Mmm...ma i confini con la Siria sono lunghi (per noi)......spesso montuosi sì (catena dell'Anti -Libano e l'Ermon)... è difficile cosi' capire dove si trova il paesino

    Grazie ancora, ciao!
    AE

    Citazione Originariamente Scritto da Snow canavese Visualizza Messaggio
    Grazie andre', ottimo resoconto storico!
    Effettivamente mio cugino si trova nel sud del paese, mentre il mio amico mi pare che sia originario di un paesino al confine con la Siria

  4. #14
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    30
    Messaggi
    20,730
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: il Libano: frammentazione o mosaico?

    Ciao André! La mia domanda è forse banale,ma secondo me importante.
    Quanto pesa la religione nella vita quotidiana? Esiste una sorta di "orgoglio" di appartenenza ad una religione? Vi sono dissidi oppure il credo è in secondo piano,e si è tutti Libanesi senza che si sentano particolari differenze?
    Matìn de prìmo passàt a-pensar pantai,paratge e libertàd!

  5. #15
    Burrasca L'avatar di André Eid
    Data Registrazione
    21/10/09
    Località
    Beirut-Libano, periferia Sud Est alt. 39 m.
    Età
    52
    Messaggi
    5,102
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: il Libano: frammentazione o mosaico?

    Non è per niente banale questa domanda........

    Si, certo, oltre alle religioni in Libano (cristiani e musulmani) si puo' parlare di confessioni (i famosi 18 confessioni presenti)......e infatti, ognuno si sente troppo legato alla sua confessione. Per questo l'appartenenza a quest'ultima sembra piu' importante all'appartenenza al Libano...........Non è che non amano il Libano, ma diciamo che ogni confessione ha la sua idea o concezione del Libano, persino il suo modo di vedere la Storia, e cosi' si è creato un problema d'identità per i libanesi......

    A livello di pratica, penso che in Oriente sono ancora piu' legati alla religione rispetto all'Occidente....incluso il Libano......anche perché nel Medio Oriente sono nate le 3 religioni monoteiste...
    In piu' l'Islam è religione e "stato" si dice.....quindi si mischia facilmente la religione con la politica......

    Lo so che è difficile per l'Occidente capire cio'....ma forse ultimamente purtroppo, lo state capendo nel modo piu' "brutto"...

    Grazie ancora, ciao!
    AE

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Ciao André! La mia domanda è forse banale,ma secondo me importante.
    Quanto pesa la religione nella vita quotidiana? Esiste una sorta di "orgoglio" di appartenenza ad una religione? Vi sono dissidi oppure il credo è in secondo piano,e si è tutti Libanesi senza che si sentano particolari differenze?

  6. #16
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    30
    Messaggi
    20,730
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: il Libano: frammentazione o mosaico?

    Citazione Originariamente Scritto da André Eid Visualizza Messaggio
    Non è per niente banale questa domanda........

    Si, certo, oltre alle religioni in Libano (cristiani e musulmani) si puo' parlare di confessioni (i famosi 18 confessioni presenti)......e infatti, ognuno si sente troppo legato alla sua confessione. Per questo l'appartenenza a quest'ultima sembra piu' importante all'appartenenza al Libano...........Non è che non amano il Libano, ma diciamo che ogni confessione ha la sua idea o concezione del Libano, persino il suo modo di vedere la Storia, e cosi' si è creato un problema d'identità per i libanesi......

    A livello di pratica, penso che in Oriente sono ancora piu' legati alla religione rispetto all'Occidente....incluso il Libano......anche perché nel Medio Oriente sono nate le 3 religioni monoteiste...
    In piu' l'Islam è religione e "stato" si dice.....quindi si mischia facilmente la religione con la politica......

    Lo so che è difficile per l'Occidente capire cio'....ma forse ultimamente purtroppo, lo state capendo nel modo piu' "brutto"...

    Grazie ancora, ciao!
    AE
    Questo "attaccamento" religioso (o senso di appartenenza) si ritrova quindi facilmente anche in altri Paesi musulmani mi pare di aver capito... C'è molto integralismo religioso? (non per forza musulmano,di qualsiasi confessione),inteso come rigidità nei costumi,nel modo di pensare,nell'organizzare la vita delle famiglie,libertà alle donne,libertà delle proprie scelte di vita..
    Matìn de prìmo passàt a-pensar pantai,paratge e libertàd!

  7. #17
    Burrasca L'avatar di André Eid
    Data Registrazione
    21/10/09
    Località
    Beirut-Libano, periferia Sud Est alt. 39 m.
    Età
    52
    Messaggi
    5,102
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: il Libano: frammentazione o mosaico?

    Diciamo che ci sono 2 tendenze, una che è aperta verso l'Occidente.....e l'altra che tende a chiudersi in sè stessa......

    Infatti, hai detto bene, non c'è solo l'attaccamento alla religione tra i musulmani, ma anche tra i cristiani, perché si sentono minoranze (e lo sono ormai da tempo) in questo "mondo islamico", e quindi sono guardati come diversi qui, eppure loro sono in zona molto prima dei loro connazionali musulmani....D'altra parte, anche l'Occidente vede i ciristiani d'Oriente come diversi, perché li considera come arabi...e a livello religioso pensa che siano solo ortodossi..Nessuno ha capito in che delicata situazione vive un cristiano nel Medio Oriente.......Infatti , sono diventati pocchissimi come % rispetto al totale della popolazione di ogni paese, tranne in Libano, ma anche qui ormai, stanno perdendo colpi dalla guerra 1975-1990 in poi.....

    A livello di vita quotidiana.......trovi che l'apertura si combaccia con la chiusura anche nei costumi...ormai trovi in Libano le ragazze "poco vestite" e in altri posti non troppo lontani ti sembra di essere in Iran....ma nessuno dice niente a nessuno..tanto si sa che qui c'è di tutto.....

    La donna qui acquisisce importanza visto che il milione di nuovi emigrati libanesi su 4 milioni sono uomini giovani, e la donna fa l'occidentale per recuperare questo handicap economico in Libano....ma resta ancora da fare a livello giuridico essendo la societa' sempre orientale anche se ormai molto aperta all'Occidente.

    Grazie ancora, ciao!
    AE

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Questo "attaccamento" religioso (o senso di appartenenza) si ritrova quindi facilmente anche in altri Paesi musulmani mi pare di aver capito... C'è molto integralismo religioso? (non per forza musulmano,di qualsiasi confessione),inteso come rigidità nei costumi,nel modo di pensare,nell'organizzare la vita delle famiglie,libertà alle donne,libertà delle proprie scelte di vita..

  8. #18
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    30
    Messaggi
    20,730
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: il Libano: frammentazione o mosaico?

    Citazione Originariamente Scritto da André Eid Visualizza Messaggio
    Diciamo che ci sono 2 tendenze, una che è aperta verso l'Occidente.....e l'altra che tende a chiudersi in sè stessa......

    Infatti, hai detto bene, non c'è solo l'attaccamento alla religione tra i musulmani, ma anche tra i cristiani, perché si sentono minoranze (e lo sono ormai da tempo) in questo "mondo islamico", e quindi sono guardati come diversi qui, eppure loro sono in zona molto prima dei loro connazionali musulmani....D'altra parte, anche l'Occidente vede i ciristiani d'Oriente come diversi, perché li considera come arabi...e a livello religioso pensa che siano solo ortodossi..Nessuno ha capito in che delicata situazione vive un cristiano nel Medio Oriente.......Infatti , sono diventati pocchissimi come % rispetto al totale della popolazione di ogni paese, tranne in Libano, ma anche qui ormai, stanno perdendo colpi dalla guerra 1975-1990 in poi.....

    A livello di vita quotidiana.......trovi che l'apertura si combaccia con la chiusura anche nei costumi...ormai trovi in Libano le ragazze "poco vestite" e in altri posti non troppo lontani ti sembra di essere in Iran....ma nessuno dice niente a nessuno..tanto si sa che qui c'è di tutto.....

    La donna qui acquisisce importanza visto che il milione di nuovi emigrati libanesi su 4 milioni sono uomini giovani, e la donna fa l'occidentale per recuperare questo handicap economico in Libano....ma resta ancora da fare a livello giuridico essendo la societa' sempre orientale anche se ormai molto aperta all'Occidente.

    Grazie ancora, ciao!
    AE
    Grazie a te della disponibilità e che ci aiuti a capire di più su un Paese straniero! Se vuoi raccontare qualche aneddoto o qualche particolarità dello stile di vita locale non può che farci piacere . Come è messa l'istruzione,com'è la vita notturna,la delinquenza,le particolarità,ecc..
    Matìn de prìmo passàt a-pensar pantai,paratge e libertàd!

  9. #19
    Burrasca L'avatar di André Eid
    Data Registrazione
    21/10/09
    Località
    Beirut-Libano, periferia Sud Est alt. 39 m.
    Età
    52
    Messaggi
    5,102
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: il Libano: frammentazione o mosaico?

    Istruzione molto buona! siccome non abbiamo materie prime, c'è solo la persona umana che deve lavorare su sè stessa, quindi tanti vanno all'università (statale quasi gratis,private con prezzi alluccinanti), e i genitori non li lasciano lavorare finché non finiscono gli studi! i figli (e figlie?) sono molto coccolati da noi, come d'altronde penso in tutti i paesi mediterranei
    peccato che poi spesso emigrano all'estero........1 milione dall'inizio della guerra su 4 milioni...e dal 1800 sono tra 5 e 15 milioni di origine libanese nel mondo!

    Vita notturna? molto florida....zona di Jounieh e Casino du Liban......a quasi 20 km a nord di Beirut.....ci sono ragazze dell'Europa dell'Est che......
    Vicino al centro di Beirut (Gemmaise) c'è una zona con molte locali.....mi ricorda la zona Bera o i zona navigli di Milano......
    I libanesi amano la cucina locale ma anche straniera, quindi ristoranti...e andar al cinema...anche qui sono fioriti i nuovi centri commerciali come funghi.....

    Delinquenza poca.....qui i palazzi non sono protetti di solito, neanche le macchine....diciamo che la loro protezione si basa sull'educazione religiosa....pero' è anche vero che anche qui tanti sono i poveri ma sono onesti......
    e gli stranieri sono tantissimi, oltre ai 500000 palestinesi (presenti dal 1948), c'erano quasi 1 milione di siriani (civili) dopo la guerra, ora molto meno penso dopo il 2005, e tantissimi del terzo mondo, soprattutto dall'Asia, ma anche Africa.....Sri Lanka, Filippine...Egitto, Etiopia......

    Amano la vita e il divertirsi i libanesi! (forse io meno della media!) ma in generale....molto..
    gli italiani sono sempre contenti quando vengono qua per turismo e tornano ingrassati!


    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Grazie a te della disponibilità e che ci aiuti a capire di più su un Paese straniero! Se vuoi raccontare qualche aneddoto o qualche particolarità dello stile di vita locale non può che farci piacere . Come è messa l'istruzione,com'è la vita notturna,la delinquenza,le particolarità,ecc..
    Ultima modifica di André Eid; 28/04/2010 alle 18:33

  10. #20
    Banned L'avatar di pio
    Data Registrazione
    22/02/05
    Località
    migliana prato 605mt....abito a prato ma sono fiorentino di nascita!!
    Età
    45
    Messaggi
    3,254
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: il Libano: frammentazione o mosaico?

    ciao...posso sapere cosa pensano i libanesi dell'italia? e di berlusconi? non per scendere in politica,vorrei sapere cosa pensano di lui come uomo.....e tu che ci hai vissuto in italia,cosa pensi di noi come popolo?.....ciao e continua con questo 3d molto interessante!!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •