Pagina 2029 di 2071 PrimaPrima ... 10291529192919792019202720282029203020312039 ... UltimaUltima
Risultati da 20,281 a 20,290 di 20704
  1. #20281
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Pavia (PV) 77 m./ Ferrara nel W-E
    Età
    25
    Messaggi
    30,157
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Siam praticamente gli unici che non hanno un picco almeno nella capitale...
    In compenso ce l'abbiamo a Milano...che non è messa divinamente eh, ma almeno ai livelli di diverse regioni francesi ci arriva...ormai è sempre più evidente come la capitale storica dell'Italia non coincida affatto con quella economica (in realtà da un pezzo).
    "La beffa più grande che il Diavolo abbia mai fatto è stato convincere il mondo che lui non esiste. E come niente, puf: sparisce !" (dal film "I soliti sospetti")

  2. #20282
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    47
    Messaggi
    18,497
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Sì, questo è noto.
    Il fatto che non abbiamo "un verdino" manco lì, però, dice tutto...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  3. #20283
    Vento forte L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    20
    Messaggi
    3,775
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    In compenso ce l'abbiamo a Milano...che non è messa divinamente eh, ma almeno ai livelli di diverse regioni francesi ci arriva...ormai è sempre più evidente come la capitale storica dell'Italia non coincida affatto con quella economica (in realtà da un pezzo).
    Oddio, credo che quando la capitale è stata spostata a roma era già "fuori" dal centro economico. Ma non è solo in italia, nel mondo ce ne son di esempi di questo tipo...

    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  4. #20284
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    13,090
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da paxo Visualizza Messaggio
    Ma bisogna considerare che sono nazioni che crescono da solo una quindicina di anni, quindi mi sembra normale che ci sia questo divario tra città e campagna, anche in Italia c'erano queste differenze negli anni del boom economico e infatti le campagne si spopolavano. Probabilmente nei prossimi anni la situazione migliorerà anche nelle zone rurali (lo spero visto che ho parenti proprio nelle zone più povere della Polonia.)
    Sono d'accordo.
    E infatti il sud Italia fra qualche anno economicamente non sarà paragonabile al centroest ma al sudest d'Europa-
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  5. #20285
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    13,090
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    In compenso ce l'abbiamo a Milano...che non è messa divinamente eh, ma almeno ai livelli di diverse regioni francesi ci arriva...ormai è sempre più evidente come la capitale storica dell'Italia non coincida affatto con quella economica (in realtà da un pezzo).
    Sicuramente.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  6. #20286
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    13,090
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Il gruppo più cospicuo è quello degli «statalisti» (39,1%), particolarmente diffuso fra i 30enni, gli operai e chi vive nel Mezzogiorno: ritengono la competizione apportatrice di disuguaglianze e per combatterla è necessario incrementare l’intervento statale.


    ROTFL!
    Aumentare l'intervento statale nello Stato dal mercato più ingessato del pianeta e nel quale lo Stato muove ben più del 50% del PIL?
    Ma il meteorite tarda ancora molto?


    Dai pur sempre la colpa al governo se questi dati sono veritieri......
    Hai perso colpi nel multiquote,Massimo
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  7. #20287
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    13,090
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Garg Visualizza Messaggio
    La gente inizia a capire,
    globalizzazione e liberismo vanno fermati


    [Poi la cazzata finale]
    Con la crisi delle risorse pubbliche, significherebbe aumentare la tassazione: chi paga?

    http://www.lastampa.it/2017/02/27/economia/pi-stato-meno-mercato-italia-in-cerca-di-protezione-vL1z5bMPY2JwILZpXqIumL/pagina.html
    Come no,magari con dazi e dogane.L'ideale per un Paese come il nostro,in cui l'unica cosa che va alla grande sono le esportazioni.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  8. #20288
    Vento teso
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Borgo Fornari - Padova
    Messaggi
    1,576
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    ormai è sempre più evidente come la capitale storica dell'Italia non coincida affatto con quella economica (in realtà da un pezzo).
    In realtà da...mai Non è un unicum tra i paesi del G7, vedi Germania, USA e Canada, però è un unicum tra i paesi non-federali. Il centro economico italiano ha sempre, anche nei primi decenni dell'800 (quindi pre-unità) gravitato intorno a Milano: non è affatto un caso, se di tutte le borse cittadine, alla fine è rimasta quella milanese a raccogliere la capitalizzazione di tutta Italia. Anche perché, nel primo secolo post-unità, sostanzialmente la zona più ricca ed industrializzata rimaneva quella del Triangolo Industriale, di cui Milano era comunque la città più grande. Anzi, Roma all'unità era mi pare la 4a città italiana se non meno, e divenne la più popolosa solo durante il fascismo se non nel secondo dopoguerra.

  9. #20289
    Vento teso
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Borgo Fornari - Padova
    Messaggi
    1,576
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Come no,magari con dazi e dogane.L'ideale per un Paese come il nostro,in cui l'unica cosa che va alla grande sono le esportazioni.
    Un po' come quelli che, blocchiamo le frontiere, blocchiamo le merci straniere, blocchiamo le esprienze estere dei nostri giovani, usciamo dai consessi internazionali finanziari e non, ma poi viviamo di esportazioni e turismo

  10. #20290
    Vento teso
    Data Registrazione
    06/09/10
    Località
    San Giovanni Rotondo (FG)
    Età
    29
    Messaggi
    1,518
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    La classe politica degli ultimi 30 anni (almeno) non possiamo definirla statalista, tutti hanno smembrato lo Stato regalando quote di mercato (anche di monopolio) a privati con servizi che non sono nè migliorati, nè sono stati convenienti al cittadino, producendo spesso delocalizzazione.
    Mercato ingessato?
    Non so che lavoro fai, ma io vedo la follia del libero mercato sulla nostra pelle conoscendo, perché ci lavoro, la produzione, la trasformazione e la vendita di prodotti agro-alimentari...quindi

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Il gruppo più cospicuo è quello degli «statalisti» (39,1%), particolarmente diffuso fra i 30enni, gli operai e chi vive nel Mezzogiorno: ritengono la competizione apportatrice di disuguaglianze e per combatterla è necessario incrementare l’intervento statale.
    ROTFL!
    Aumentare l'intervento statale nello Stato dal mercato più ingessato del pianeta e nel quale lo Stato muove ben più del 50% del PIL?
    Ma il meteorite tarda ancora molto?

    Dai pur sempre la colpa al governo se questi dati sono veritieri......
    Hai idea di come funziona uno Stato al di fuori dell'Unione europea?
    Chiediamo ai giapponesi che hanno un debito pubblico enorme?
    E poi l'austerità non credi che sia recessiva? Mi pare che gli effetti siano palesi
    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Un debito pubblico di 2400 miliardi e una spesa pubblica che sfiora gli 800 miliardi annui (su un PIL di 1550 circa) non sono sufficienti in effetti.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •