Pagina 2062 di 2183 PrimaPrima ... 1062156219622012205220602061206220632064207221122162 ... UltimaUltima
Risultati da 20,611 a 20,620 di 21830
  1. #20611
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    934
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da NoSync Visualizza Messaggio
    Onestamente non vedo una singola ragione per cui l'elettorato di dx moderata dovrebbe votare la Le Pen anziché Macron, il cui programma economico è liberale. La Francia secondo me è abbastanza blindata.
    La sconfitta o vittoria di Marine Le Pen si misurano proprio su questo: la rilevanza dell'elettorato moderato, quello che storicamente ha sempre votato per i partiti eredi di De Gaulle, che fino ad oggi non ha mai votato per la Le Pen e che (probabilmente) non la voterà nemmeno a queste presidenziali...

    Diciamo che questa "maggioranza silenziosa" è analoga a quella che per decenni ha votato DC in Italia e che, in Francia, ha votato anche per il PS di Mitterand, quando i socialisti sul finire degli anni '70 si spostarono su posizioni più centriste... Macron per certi aspetti ricorda il Mitterand di quegli anni e su questo gioca buona parte delle sue opportunità. Insomma potrebbe intercettare il voto di coloro che rifuggono dalla tentazione "avventurista" del FN perché avrebbero molto (o anche solo qualcosa) da perdere...

    C'è però un problema: è sempre così rilevante quel ceto medio che si connota come "moderato"? La Francia assomiglia, per molti aspetti, più all'Italia che all'Olanda e alla Germania, nel senso che i ceti medi francesi, in questo decennio di crisi, si sono impoveriti in proporzione significativamente maggiore di quelli tedeschi e olandesi... per cui si è ristretta la base elettorale dei partiti centristi...

    Il successo di Fillon alle primarie dei Repubblicani, se ci pensi bene, ne è un ulteriore sintomo: gli elettori gollisti hanno premiato il meno allineato (notoriamente filorusso) il più socialmente conservatore (perfino più della Le Pen), il meno liberista e il meno "organico" (anche se è stato Primo Ministro ai tempi di Sarkozy) dei candidati neogollisti, l'imprevista vittoria di Fillon è la spia di un malessere che ha macchiato di "voto di protesta" anche le primarie della coalizione di Centro-Destra... e che ricorda quel fenomeno politico-sociale che negli anni '50 prese il nome di "Poujadismo"...

    Per quel che ne so e che ne capisco chi vota Fillon per convinzione o per protesta difficilmente voterebbe Macron, più probabile che si astenga... però ricordiamoci pure che la più "poujadista" tra i candidati alle prossime presidenziali, dopo Fillon, è proprio la Le Pen...

    Il paradosso è proprio questo: l'elettorato (un tempo) moderato che potrebbe penalizzare in maniera imprevista proprio il candidato più liberale (e liberista) ossia Macron, ma in fondo chi l'ha detto che essere "moderati" significhi per forza essere liberali?
    Ultima modifica di galinsoga; 16/03/2017 alle 12:46

  2. #20612
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,134
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da galinsoga Visualizza Messaggio
    Per quel che ne so e che ne caposco chi vota Fillon per convinzione difficilmente voterebbe Macron, più probabile che si astenga... però ricordiamoci pure che la più "poujadista" tra i candidati alle prossime presidenziali, dopo Fillon, è proprio la Le Pen...
    Vero, ma calcola anche che al primo turno Fillon era stato votato da meno di metà dei repubblicani, il 44%; calcolando anche un'astensione di massa di questi, rimane comunque una buona metà di repubblicani pronti a votare Macron. I socialisti, invece, voterebbero certamente in massa per fermare la LP, molto più dei repubblicani stessi.
    Alessio Re
    Xpitality

    Milano Isola - 130 m slm 45.49° N 9.19° E
    Valle Mosso (BI) - 430 m slm 45.65° N 8.15° E

  3. #20613
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    934
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Eh... ma infatti credo che alla fine a determinare la vittoria saranno gli astenuti al secondo turno... per cui sarà molto importante il dato dell'affluenza al ballottaggio. Di certo se la percentuale dei votanti dovesse essere vicina a quella del 2012 (che pure fece registrare un corposo calo rispetto alle tornate del 2002 e del 2007) la Le Pen non avrebbe (quasi) nessuna possibilità di vincere al ballottaggio...

  4. #20614
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    934
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Fabio Volcano Visualizza Messaggio
    E spero che succeda così, sono così contento di non essere più nel "Quarto Reich mascherato da democrazia"... La comunità economica europea era più che sufficiente. Ma questi sono altri discorsi che è meglio non cominciare

    Sent from my ASUS_Z00AD using Tapatalk
    Queste, permettimi il termine "colorito", sono belinate... da un punto di vista della governance europea mai i governi nazionali hanno contato di più negli ultimi 10-15 anni e mai Commissione e Parlamento hanno contato meno... il problema è che contano i governi "forti"... ma è un problema dei paesi che, per natura del corpo elettorale o delle loro istituzioni, riescono ad avere solo governi deboli... è il bello del "metodo intergovernativo" di cui ho scritto prima...
    Ultima modifica di galinsoga; 16/03/2017 alle 13:06

  5. #20615
    Tempesta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    11,902
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Più di tutti,gli iberici.
    Lo sono anche gli olandesi europeisti, mi pare che lo hanno ampiamente dimostrato

  6. #20616
    Vento moderato L'avatar di asxo.
    Data Registrazione
    24/11/12
    Località
    Firenze (Novoli)
    Messaggi
    1,308
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da galinsoga Visualizza Messaggio
    Io darei questa colpa principalmente al cosiddetto "metodo intergovernativo", la Gran Bretagna da questo punto di vista è lo stato che ne ha approfittato maggiormente (poi vengono paesi come la Polonia e l'Ungheria). Ma chi l'ha voluto il metodo intergovernativo? Essenzialmente tedeschi e francesi... e Wolfgang Schäuble ne è tuttora uno dei maggiori propugnatori... Una UE governata in questo modo è destinata a disfarsi, perché sono gli stessi "europeisti" a dare argomenti utili agli eruroscettici...
    Infatti io bandirei la regola dell'unanimità e dell'opt-out. Vuoi restare in Europa o vuoi uscirne? Ti prendi tutti gli onori e gli oneri. I paesi dell'est in primis...non vogliono accordarsi sulla difesa (cosa che è in Europa occidentale viene usata come "arma" per riformare l'Europa e renderla più politica)? Bene, che bussino alla porta della Nato...poi si ritrovano Trump che chiede loro di mettere più dindini... o vogliono rivolgersi alla Grande Madre Russia? Vai a vedere che alla fine non conviene nemmeno a loro essere così intransigenti su questi aspetti...
    Inverno 2016/17
    16/1 Fiocchi

  7. #20617
    Vento fresco L'avatar di kima
    Data Registrazione
    10/10/12
    Località
    Colleferro (RM)
    Età
    38
    Messaggi
    2,033
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Ad ogni modo, dalla BBC la May dichiara che non autorizzera il secondo referendum alla Scozia.
    Ottenuto anche il nullaosta dalla Regina sul Brexit, quindi resta solo da decidere il giorno.
    E la Toyota comunica che investira 240 milioni di pounds nel loro stabilimento nel Derbyshire​.

  8. #20618
    Tempesta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    11,902
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    Ad ogni modo, dalla BBC la May dichiara che non autorizzera il secondo referendum alla Scozia.
    Ottenuto anche il nullaosta dalla Regina sul Brexit, quindi resta solo da decidere il giorno.
    E la Toyota comunica che investira 240 milioni di pounds nel loro stabilimento nel Derbyshire​.
    Beh se la procedura viene seguita perchè non dovrebbe autorizzarlo?
    Vuole forse una guerra civile?

  9. #20619
    Vento fresco L'avatar di kima
    Data Registrazione
    10/10/12
    Località
    Colleferro (RM)
    Età
    38
    Messaggi
    2,033
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Beh se la procedura viene seguita perchè non dovrebbe autorizzarlo?
    Vuole forse una guerra civile?
    Boh..... Ha detto che non lo autorizza.... "My message is very clear. Now is not the time"....
    Immagino che la May sappia quello che dice.

  10. #20620
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    14,063
    Menzionato
    23 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Lo sono anche gli olandesi europeisti, mi pare che lo hanno ampiamente dimostrato
    Diciamo che la maggioranza relativa non ha voluto dare segnali anti-sistema.L'europeismo è un'altra cosa.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •