Pagina 2205 di 2205 PrimaPrima ... 12051705210521552195220322042205
Risultati da 22,041 a 22,048 di 22048
  1. #22041
    Tempesta L'avatar di Fenrir
    Data Registrazione
    05/09/03
    Località
    Tromsø (Nor)
    Età
    41
    Messaggi
    11,267
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Ho invece l'impressione che se un anno andasse così quello dopo inizierebbe a perdere colpi per "sudizzazione" del modello...
    Facciamo che accadrebbe dal day 1
    "You are not entitled to your opinion. You are entitled to your informed opinion. No one is entitled to be ignorant." (Harlan Ellison)

  2. #22042
    Vento teso
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Pescara - Padova
    Messaggi
    1,978
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Fenrir Visualizza Messaggio
    Facciamo che accadrebbe dal day 1
    Adesso non esageriamo però C'è una netta differenza fra spese e personale nelle diverse amministrazioni pubbliche locali (e non è solo una differenza Nord/Centro/Sud, vedi regioni a statuto speciale o Liguria, anche se questa è quella principale), e non si capisce perché se ora che tutta la catena gerarchica "scende" da Roma in giù con la gran parte dei massimi funzionari che certamente non vengono dal Nord (vedi prefetti) queste differenze ci siano, mentre contrariamente ad ogni logica con una federalizzazione tali differenze verrebbero meno. Le battute vanno bene, ma cerchiamo di non prenderci troppo sul serio. Parlando di regioni a statuto speciale che forse sono gli esempi più pronti, io per dire non vorrei mai il livello di spesa pubblica e di dipendenti pubblici che ha il Trentino-Sudtirolo, ma tra quell'amministrazione e quella sarda o siciliana c'è un abisso non solo geografico: e d'altra parte, in rapporto al PIL locale Trento e Bolzano spendono meno che Cagliari e Palermo.

    https://www.bancaditalia.it/pubblica...i-italiane.pdf

    Quanto spendono le Regioni? Quella con la spesa pubblica pro-capite piu elevata e la Valle d'Aosta. Ma in relazione al Pil e la Calabria | La Notizia giornale.it

    La valutazione cambia se si raffronta la spesa pubblica al Prodotto Interno Lordo che ogni singola regione produce. In questo caso le regioni con percentuale di spesa pubblica più elevata rispetto al Pil risultano la Calabria (66,15%), la Sardegna (59,9%) e la Sicilia (56,55%). In fondo alla classifica troviamo le regioni più ricche del Nord: la Lombardia, dove la spesa pubblica pesa per meno del 25%, il Veneto (29%) e l’Emilia Romagna (30%).
    ...
    Prendiamo ad esempio la sanità. Il livello dei servizi resi in Lombardia è nettamente migliore di quello calabrese anche se il costo pro capite è di poco superiore; per l’Istat di soli 130 euro annuali a cittadino: un’inezia. È solo un esempio che riafferma però un concetto ineludibile. Si tratta di spendere di meno ma anche e soprattutto di spendere meglio. Dal trasporto pubblico ai servizi postali troppo spesso i nostri servizi pubblici sono lontani dagli standard che ci potremmo aspettare visto il loro costo, condizionati come sono da inefficienze ed eccesso di intermediazione politica. Un esempio? Nell’area di Napoli, forse la peggio servita quanto a raccolta e smaltimento rifiuti, si paga una delle tasse sui rifiuti più alte d’Italia. Anche i costi della politica non sono uguali per tutti. Agli oltre 42 euro pro capite per il funzionamento degli organi istituzionali della Sardegna o ai quasi 32 euro della Sicilia fanno da contraltare Piemonte ed Emilia Romagna che si attestano attorno ai 5 euro annui


    Dura salita o "discesa" verso il default?-dipendenti-pa1-675x1024.jpg

    Dura salita o "discesa" verso il default?-spesaprocapite.jpg

    Dipendenti Pa: sono 3,14 milioni. Regioni a statuto speciale al top per numero in rapporto ai residenti, in Calabria un occupato su 5 e dipendente PA - Centro studi Impresa Lavoro

    La spesa pubblica consolidata nelle regioni italiane - Centro studi Impresa Lavoro

    PREFETTI D'ITALIA: ECCO LA LORO PROVENIENZA TERRITORIALE | L'Indipendenza Nuova

  3. #22043
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    48
    Messaggi
    18,498
    Menzionato
    25 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Chiaro, aldilà delle facili battute, che c'è differenza tra amministrazione e amministrazione.
    Ma è anche vero che la maggiore efficienza delle amministrazioni delle regioni del nord citate è figlia anche della costrizione (leggasi del fatto che molti soldi pigliano e vanno da altra parte). Tu hai la certezza che tale gestione oculata continuerebbe in presenza di un improvviso aumento dei soldi a disposizione? Io no (e non voglio dire che son certo del contrario per carità di patria...).
    Recentemente c'è stato una bella analisi del caso Valle d'Aosta. Non mi ricordo se l'ho postato pure qui, ma forse sì...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  4. #22044
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    48
    Messaggi
    18,498
    Menzionato
    25 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Chissà il buon vecchio Stau com'è contento delle nuove gestioni USA, anche quella della più recente amministrazione...

    Allarme debito: l’agenzia Dagong taglia il rating degli Usa da A- a BBB+ - Il Sole 24 ORE
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  5. #22045
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    14,381
    Menzionato
    25 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Se la maggior parte se non la quasi totalità è spesa corrente, leggasi stipendi e pensioni, la realtà è che hai da comprimere poco o nulla.
    E in un Paese dove il posto pubblico è stato a lungo utilizzato come ammortizzatore sociale tagliando le consulenze sicuramente tagli qualche mancetta agli amici degli amici, ma sicuramente svuoti anche le competenze...
    Ovviamente tutto e rigorosamente IMHO, che vedo solo la guerra termonucleare come soluzione ai problemi del Paese...

    Ah... Non sono nemmeno sicuro che un modello federale estremizzato avrebbe come conseguenza quella di lanciare per qualche tempo la crescita del N a ritmi cinesi. Ho invece l'impressione che se un anno andasse così quello dopo inizierebbe a perdere colpi per "sudizzazione" del modello...
    Negli ultimi dieci anni cresce la spesa pubblica ma gli investimenti scendono - Centro studi Impresa Lavoro
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  6. #22046
    Vento teso
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Pescara - Padova
    Messaggi
    1,978
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Chiaro, aldilà delle facili battute, che c'è differenza tra amministrazione e amministrazione.
    Ma è anche vero che la maggiore efficienza delle amministrazioni delle regioni del nord citate è figlia anche della costrizione (leggasi del fatto che molti soldi pigliano e vanno da altra parte). Tu hai la certezza che tale gestione oculata continuerebbe in presenza di un improvviso aumento dei soldi a disposizione? Io no (e non voglio dire che son certo del contrario per carità di patria...).
    Recentemente c'è stato una bella analisi del caso Valle d'Aosta. Non mi ricordo se l'ho postato pure qui, ma forse sì...
    Ni. nello stesso Nord c'è una grossa differenza tra zone più portate alla spesa pubblica, ed altre meno "stataliste". Per esempio il Veneto ha fin qui sempre rifiutato di aumentare gli addizionali IRPEF, pur avendo un buon margine per farlo e nonostante le restrizioni di bilancio. Con l'autonomia finanziaria, che vuol dire "libertà" sia di spesa che di tassazione, penso che questo punto sarebbe ancora più chiaro.

  7. #22047
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    48
    Messaggi
    18,498
    Menzionato
    25 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Inguaribile ottimista...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  8. #22048
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    48
    Messaggi
    18,498
    Menzionato
    25 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •