Pagina 2277 di 2294 PrimaPrima ... 12771777217722272267227522762277227822792287 ... UltimaUltima
Risultati da 22,761 a 22,770 di 22936
  1. #22761
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    14,890
    Menzionato
    30 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Apparte che non mi sembra che pure al Nord non ci siano queste cose (i casi di gente arrestata per assenteismo degli ultimi anni), poi, la Sicilia è a statuto speciale, come la VdA e il Trentino (ma lo usa malissimo).
    Poi, già ora le regioni hanno enormi poteri rispetto al passato.
    In tutti i paesi esiste un'area più ricca ed una più povera, è così anche nella ricca Germania, Spagna, Francia, Belgio ecc. ecc.
    In nessun altro Stato europeo il PIL della regione piu' povera è il 40% di quello della più ricca.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  2. #22762
    Tempesta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,362
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    In nessun altro Stato europeo il PIL della regione piu' povera è il 40% di quello della più ricca.
    Ok, ma cmq non è vero che con più federalismo risolvi il problema, nel senso, la Sicilia è già regione autonoma (statuto speciale appunto), e con la riforma del 2001, seppur pasticciata, ha introdotto l'autonomia finanziaria delle regioni anche a statuto ordinario.
    Alcune lo usano male, anzi malissimo come è noto anche ai sassi.
    Buoni esempi per il sud a mio avviso sono la Sardegna e la Puglia, seppur possono migliorare (quest'ultima ha fatto molto per il turismo, spesso si sono accusate le regioni del sud di non sfruttare economicamente le loro bellezze, ebbene seppur da non molti anni, la Puglia lo sta facendo)

  3. #22763
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    14,890
    Menzionato
    30 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Ok, ma cmq non è vero che con più federalismo risolvi il problema, nel senso, la Sicilia è già regione autonoma (statuto speciale appunto), e con la riforma del 2001, seppur pasticciata, ha introdotto l'autonomia finanziaria delle regioni anche a statuto ordinario.
    Alcune lo usano male, anzi malissimo come è noto anche ai sassi.
    Buoni esempi per il sud a mio avviso sono la Sardegna e la Puglia, seppur possono migliorare (quest'ultima ha fatto molto per il turismo, spesso si sono accusate le regioni del sud di non sfruttare economicamente le loro bellezze, ebbene seppur da non molti anni, la Puglia lo sta facendo)
    La Sicilia non è un'entità in uno Stato federale, semplicemente sperpera i benefici graziosamente concessi in virtù dello stato di eccezione del primo dopoguerra. È diverso.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  4. #22764
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Roma (Rm)
    Messaggi
    2,458
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    In nessun altro Stato europeo il PIL della regione piu' povera è il 40% di quello della più ricca.
    In realtà Spagna e Germania ci vanno molto vicine, mentre in Francia e Regno Unito la differenza è molto più alta ma strutturata in modo diverso.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  5. #22765
    Vento fresco L'avatar di Fabio68
    Data Registrazione
    15/08/03
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,618
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da paxo Visualizza Messaggio
    Si, a parte il fatto culturale può dipendere anche dalla comodità di raggiungere la città di provincia. Infatti anche qui la zona di Castel di Sangro vorrebbe passare sotto Isernia che è molto più vicina e comoda da raggiungere rispetto a L'Aquila.
    OT: mah, anni fa parlando con una coppia molisana loro era per il ritorno di tutto il Molise ... in Abruzzo

    spostamenti di confini che neanche con Napoleone si erano avuti
    you don't need the Weatherman to know where the wind blows - bob dylan
    il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile - woody allen

  6. #22766
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    14,890
    Menzionato
    30 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    In realtà Spagna e Germania ci vanno molto vicine, mentre in Francia e Regno Unito la differenza è molto più alta ma strutturata in modo diverso.
    Ma non hanno un sud ai livelli di reddito procapite della Tessaglia e della Lettonia
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  7. #22767
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    14,890
    Menzionato
    30 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    @Presidente, dai un'occhiata qua: Argentina, crisi infinita. Tassi al 40% dopo il crollo del peso Lo sai perché schizzano i tassi d'interesse argentini? Semplicemente perché il Tesoro Usa ha innalzato i suoi,così gli investimenti lasciano i Paesi considerati meno sicuri e,essendo ora ben remunerati, si concentrano in quelli "core". Tu dici che l'Italia avrebbe fatto bene a tenersi la lira...Ma hai capito che stiamo evitando una fuga di capitali sol perché siamo nell'Euro? Altrimenti avremmo avuto tassi altissimi e/o fuga di capitali
    . Quel che Bagnai, Undiemi e Borghi fingono di non capire è che i capitali sono mobili. Quindi puoi avere tutta la sovranità del mondo ma i capitali vanno dove vogliono. Infatti l'Italia nel 1976 e nel 1992 subì un esodo incredibile. In seguito no,perché era nell'Euro.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  8. #22768
    Vento fresco L'avatar di nevearoma
    Data Registrazione
    14/10/09
    Località
    Roma (Rm)
    Messaggi
    2,458
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Ma non hanno un sud ai livelli di reddito procapite della Tessaglia e della Lettonia
    Nemmeno l'Italia, e non so perché continui ad utilizzare il PPA

    Comunque Andalusia ed Estremadura hanno un PIL pro capite simile a quello di Calabria e Campania. Fino a qualche anno fa anche posti come il Meclemburgo o il Galles erano a livelli paragonabili ma adesso ovviamente si sono molto distanziati, così come la Baviera o il sud-est inglese si sono molto distanziati dal centro-nord italiano.

    La Germania orientale in particolare è un caso eccezionale: negli ultimi 20 anni, a prezzi costanti, è forse l'area cresciuta di più in tutta l'Europa occidentale. La Sassonia ha quasi raggiunto il Piemonte quando vent'anni fa era poco sopra la Basilicata.
    "In Africa non cresce il cibo. Non crescono i primi. Loro non hanno i contorni. Una fetta di carne magari la trovi, ma hanno un problema con i contorni. Per non parlare della frutta."

  9. #22769
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    14,890
    Menzionato
    30 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Nemmeno l'Italia, e non so perché continui ad utilizzare il PPA

    Comunque Andalusia ed Estremadura hanno un PIL pro capite simile a quello di Calabria e Campania. Fino a qualche anno fa anche posti come il Meclemburgo o il Galles erano a livelli paragonabili ma adesso ovviamente si sono molto distanziati, così come la Baviera o il sud-est inglese si sono molto distanziati dal centro-nord italiano.
    Ah,infatti se uso il nominale la Campania mi diventa la Baviera. Sei acido come un limone su inezie.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  10. #22770
    Calma di vento
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    48
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Al momento di entrare nell' euro secondo me i ns politici neanche hanno pensato alla fuga di capitali all' estero. Hanno pensato ad altro.. poi è ovvio che ogni operazione ha i suoi Pro e contro, non si può pensare che l'euro sia necessariamente un disastro.

    Riguardo alla lira svalutata, a suo tempo, ricordiamo anche che non lo era in eterno.. già si rivalutava grazie all'enorme afflusso di turisti che c'è sempre stato da noi, col fatto che essi dovessero cambiare la loro valuta con la nostra.. ma questo è solo un esempio.
    L'errore, a mio parere, è stato nel 2008. Al momento dello scoppio della crisi economica, che per l'ennesima volta succedeva negli USA, l'Europa avrebbe dovuto fare una politica espansiva, ma non nella forma di monetizzare i debiti come Draghi sta facendo ora, ma quella vera e propria di stampare moneta come ha fatto la Fed negli USA.
    Il fatto era che questo tipo di operazione avrebbe potuto svalutare l'euro un po' troppo, correndo in aiuto ai paesi del Sud Europa, ed è ovvio che i paesi del Nord Europa non fossero d'accordo.. hanno pensato "ma come, noi ci siamo fatti il m... cosi per riformare lo stato, e adesso andiamo a creare moneta dando una mano ai paesi fortemente indebitati del Sud? ". E allora vai con politiche di austerità, che hanno avuto effetti ancora più recessivi, portando i partiti nazional/populisti a raggiungere percentuali eclatanti.
    Addo' arrivamo, mettemo glio' pezzùco
    Luccicantella calla calla, mitti fuoco alla cavalla, la cavalla dé glio' ré, luccicantella mmàni a mmé!!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •