Pagina 2279 di 2484 PrimaPrima ... 1279177921792229226922772278227922802281228923292379 ... UltimaUltima
Risultati da 22,781 a 22,790 di 24832
  1. #22781
    Bava di vento
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    65
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    +7,3%? In effetti un simile livello di crescita annuale del PIL l'Italia non lo ha visto neanche negli anni 60',l'unico decennio dall'unità nazionale in poi in cui è stata davvero ai primi posti nella crescita mondiale,seconda solo al Giappone e davanti alla Spagna ed alla Jugoslavia in quel decennio.
    Mi pare che nei primi anni 60' sia stato raggiunto il +5% qualche volta per il PIL ed il 4% nella seconda parte del decennio.
    Quel +7,3 era comunque del primo trimestre del 1988, io credo che anche negli anni '80 si crescesse almeno del 4/5 % globalmente ogni anno.
    Addo' arrivamo, mettemo glio' pezzùco
    Luccicantella calla calla, mitti fuoco alla cavalla, la cavalla dé glio' ré, luccicantella mmàni a mmé!!

  2. #22782
    Burrasca L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    San Marino di Bentivoglio (BO)
    Età
    35
    Messaggi
    5,766
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    La Sicilia non è un'entità in uno Stato federale, semplicemente sperpera i benefici graziosamente concessi in virtù dello stato di eccezione del primo dopoguerra. È diverso.
    Ma infatti io, da molto ignorante in materia, non capisco perche' si continui a concedere lo statuto speciale a queste regioni che comunque hanno dimostrato, chi piu' e chi meno (anche la Val D'Aosta, non solo la Sicilia) di sperperare gran parte dei benefici.
    Io sarei proprio per revocare questo diritto, rendendo queste regioni assolutamente al pari delle altre (oppure, nel caso in cui vogliano continuare a percepire i benefit, sarebbe il caso che dimostrassero la corretta spesa)... Solo che, vabbe', si entrerebbe in un discorso inerente la meritocrazia e qualcosa striderebbe

    Stazione ERO105 su Meteonetwork, IEMILIAR66 su Weather Underground.
    Nell'avatar: le due torri della mia città...

  3. #22783
    Vento teso
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,760
    Menzionato
    25 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Tra l'altro è molto centralista,così come Bagnai. Il fatto che sta' gente sia stata eletta nel partito secessionista prima e federalista poi la dice lunga, @NoSync, sulla metamorfosi di quel partito.
    Rischiamo di nuovo di parlare di politica-partitica, ma è chiaro che un modello politico-economico come quello di Borghi non solo non sia compatibile con il federalismo, così come non è compatibile con l'economia mercantilista, con il liberalismo e neppure con la democrazia, a meno che per "democrazia" non si intenda quella "à la Orban" o che il modello non siano direttamente Lukašenka o Nazarbaev.

  4. #22784
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,487
    Menzionato
    56 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da galinsoga Visualizza Messaggio
    Rischiamo di nuovo di parlare di politica-partitica, ma è chiaro che un modello politico-economico come quello di Borghi non solo non è compatibile con il federalismo, ma anche non lo è con l'economia mercantilista, con il liberalismo e nemmeno con la democrazia, a meno che per "democrazia" non si intenda quella "à la Orban" o che il modello non siano direttamente Lukašenka o Nazarbaev.
    Bagnai,sodale di Borghi,ha difeso pubblicamente Orban in un suo intervento sul Corriere del 07.05.18
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  5. #22785
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,487
    Menzionato
    56 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Gio83Gavi Visualizza Messaggio
    Ma infatti io, da molto ignorante in materia, non capisco perche' si continui a concedere lo statuto speciale a queste regioni che comunque hanno dimostrato, chi piu' e chi meno (anche la Val D'Aosta, non solo la Sicilia) di sperperare gran parte dei benefici.
    Io sarei proprio per revocare questo diritto, rendendo queste regioni assolutamente al pari delle altre (oppure, nel caso in cui vogliano continuare a percepire i benefit, sarebbe il caso che dimostrassero la corretta spesa)... Solo che, vabbe', si entrerebbe in un discorso inerente la meritocrazia e qualcosa striderebbe
    Col gentismo che c'è in giro,figurati se stanno a pensare a revocare gli Statuti speciali...
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  6. #22786
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,487
    Menzionato
    56 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Quel +7,3 era comunque del primo trimestre del 1988, io credo che anche negli anni '80 si crescesse almeno del 4/5 % globalmente ogni anno.
    Ma manco per sogno.Sì e no si era sul 2,5%.Gli anni 80' non sono stati mica gli anni 60'.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  7. #22787
    Vento teso
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    1,760
    Menzionato
    25 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Col gentismo che c'è in giro,figurati se stanno a pensare a revocare gli Statuti speciali...
    Be' pensa che nel 2011, quando il Ministero dell'Economia (Governo Berlusconi quater, ministro Tremonti) voleva includere in finanziaria un articolo che abrogasse le province sotto i 200.000 abitanti, i presidenti delle province di Savona e Imperia e molti comuni ad esse appartenenti, all'epoca guidati in maggioranza da giunte e presidenti di centro-destra, "minacciarono" di passare chiedere l'annessione alla Provincia di Cuneo o direttamente a quella di Torino... Oltretutto nella percezione generale delle persone le province erano gli enti più "insignificanti" dell'intero assetto amministrativo italiano...

    Lo erano perfino dopo che la Legge Bassanini fece transitare sotto la loro competenza l'intera rete delle strade statali liguri, prima gestita dall'ANAS... in pratica si percepiva l'esistenza della Regione, in quanto ente legiferante e impositivo (crescita costante dei "balzelli" locali dopo il 2001 e norme regionali sul turismo che suscitavano frequenti proteste), ci si relazionava regolarmente con il comune di residenza, ma la provincia era una sorta di entità che veniva "evocata" solo al momento delle elezioni amministrative.

    Eppure piuttosto che trovarsi scritto sulla carta d'identità la residenza nella Provincia (o Città metropolitana) di Genova, fece scattare nella mente di molti imperiesi-onegliesi (per fare un esempio) la molla dell'antica fedeltà sabauda... La cosa divertente è che quando Oneglia era governata direttamente dai Savoia, i piemontesi, che ne rappresentavano l'élite amministrativa, consideravano gli onegliesi poco più che dei cavernicoli... C'è poco da fare: la massima manifestazione del "gentismo" è proprio il campanilismo locale più esasperato
    Ultima modifica di galinsoga; 09/05/2018 alle 11:20

  8. #22788
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,502
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da galinsoga Visualizza Messaggio
    C'è poco da fare: la massima manifestazione del "gentismo" è proprio il campanilismo locale più esasperato
    Vero, e questo si riflette sull'assetto territoriale non solo di zone più periferiche ma anche delle zone più economicamente sviluppate e popolate, vedi città metropolitana di Milano che non include comuni brianzoli di fatto sobborghi di Milano stessa, come Monza (15 minuti di treno dal centro città...) che ci tiene da sempre a rimarcare la distinzione (quale, poi?) con il capoluogo, nonostante questo la marginalizzi e la escluda quasi completamente dalla pianificazione per il TPL. Incomprensibile.


  9. #22789
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,502
    Menzionato
    26 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Sono cambiati i riferimenti negativi di quel l'elettorato: non più Roma,il centralismo e i terun ma l'euro,l'UE e i neger
    È questo che per me è incomprensibile. Capisco il nuovo elettore, che ha determinati riferimenti anche... storici, ma l'elettore tipo di una volta, per cui il problema era il fatto che lo stato centrale fosse una sanguisuga, com'è arrivato a identificare invece oggi il problema nell'Unione Europea? Immagina un elettore lombardo o veneto, ovvero nel bacino elettorale originario, residente in regioni che ogni anno si ritrovano con uno sbilancio di decine di miliardi verso lo stato centrale e che, invece di cercare di correggere questo squilibrio, se la prende invece con quattro poveracci che scappano da guerre e povertà. Boh. Capisco il populismo, capisco che non tutti abbiano mezzi intellettuali adeguati, ma qua mi sembra davvero che si sia andati oltre in maniera preoccupante.


  10. #22790
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,487
    Menzionato
    56 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da NoSync Visualizza Messaggio
    È questo che per me è incomprensibile. Capisco il nuovo elettore, che ha determinati riferimenti anche... storici, ma l'elettore tipo di una volta, per cui il problema era il fatto che lo stato centrale fosse una sanguisuga, com'è arrivato a identificare invece oggi il problema nell'Unione Europea? Immagina un elettore lombardo o veneto, ovvero nel bacino elettorale originario, residente in regioni che ogni anno si ritrovano con uno sbilancio di decine di miliardi verso lo stato centrale e che, invece di cercare di correggere questo squilibrio, se la prende invece con quattro poveracci che scappano da guerre e povertà. Boh. Capisco il populismo, capisco che non tutti abbiano mezzi intellettuali adeguati, ma qua mi sembra davvero che si sia andati oltre in maniera preoccupante.
    A forza di dire "dobbiamo fare la tal cosa perché ce la dice l'Europa",anzichè dire la verità,cioé "la dobbiamo fare perché sennò nessuno ci farà credito fino alla notte dei tempi e diventeremo dei paria mondiali" e "la dobbiamo fare perché abbiamo già mandato a ramengo le generazioni dei nati negli anni 70',80' e 90' e rischiamo di fare lo stesso anche con chi viene dopo", si è avuta quest'involuzione.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •