Pagina 2355 di 2364 PrimaPrima ... 1355185522552305234523532354235523562357 ... UltimaUltima
Risultati da 23,541 a 23,550 di 23639
  1. #23541
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,033
    Menzionato
    36 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Diamandis Visualizza Messaggio
    Ma infatti il problema non è che l'Italia vuole uscire dall'Euro, solo qualche populista più estremo e tonto vuole ciò, ma che l'Euro esce fuori dall'Italia.
    Ritorneremo a una neolira?
    Cmq altra considerazione che volevo fare è che l'Italia è vecchia ed inoltre abituata alle crisi, quindi la rivoluzione in Europa non inizierà dall'Italia ma da nazioni europee che ci sono meno abituate alle crisi.
    L'Italia è too big to save, ma se fallisce si porterà dietro i Paesi di mezza area Euro , dato che le economie e le finanze sono fortemente interconnesse tra loro. Da uno di essi inizierà la guerra civile, non dall'Italia.
    Dall'euro non vuole uscire più nessuno,né i portoghesi,né i greci, né tantomeno spagnoli e sloveni e men che mai gli irlandesi. Tutti sanno che la moneta unica è stata una scelta frettolosa e prematura e che era meglio la CEE. Ma sanno anche che tornare unilateralmente alla moneta nazionale, se non sei la Germania, equivale a calarsi dal settimo piano con un lenzuolo. Solo in Italia il vittimismo, l'idealizzazione del passato e la nostalgia per le scappatoie di corto respiro per le svalutazioni competitive, uniti alla presenza di due partiti gemelli diversi del gentismo più spinto (fatto inedito in Europa occidentale) ed all'assenza di cultura liberale, producono quest'intensa nostalgia per una moneta che era un vaso di coccio. Un sovranismo senza forti radici nazionali.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  2. #23542
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    49
    Messaggi
    18,498
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    il merito non ce l'abbiamo noi ma ce l'ha qualcuno dei nostri nonni...
    Esattamente. Quelli che possono rivendicare qualche merito (tra i quali ci sono pure alcuni di quelli che invece nel guano ci avevano cacciato) sono in maggioranza morti.
    Quelli di oggi sono solo preoccupati del portafoglio.
    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Per la nostra economia non sarebbero necessarie politiche di sostegno alle nascite in modo da invogliare i nostri giovani a rimanere,
    Per invogliare i giovani a rimanere più che il sostegno alle nascite ci vorrebbe che i percorsi di studi superiori non fossero ripagati con 600 Euro al mese, magari a progetto, in un call center...

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Come può un paese come il nostro con 62 milioni di abitanti diventare il cuscinetto assorbitore di tutta l'emigrazione proveniente da Sud
    E chi ha detto che deve diventare il cuscinetto assorbitore di tutta l'emigrazione?

    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  3. #23543
    Bava di vento
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    55
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    .

    E chi ha detto che deve diventare il cuscinetto assorbitore di tutta l'emigrazione?

    Non c'è bisogno di dirlo. Come ho già scritto, nel 2080 o anche prima in Italia ci saranno milioni di afro asiatici. Il resto del mondo e dell' Europa non hanno interesse. Se anche dessimo la cittadinanza a tutti, probabilmente l'UE sospenderebbe Schengen. Non ci sono limiti all'accoglienza in Italia.
    Addo' arrivamo, mettemo glio' pezzùco
    Luccicantella calla calla, mitti fuoco alla cavalla, la cavalla dé glio' ré, luccicantella mmàni a mmé!!

  4. #23544
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    49
    Messaggi
    18,498
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    la cosa più divertente a sentire tg, giornali et similia è che abbiamo scoperto tutti i mali del nostro paese: il governo in carica da ben una settimana!
    Beh, vuol dire che effettivamente la nostra informazione è più plurale di quel che sembra visto che da quando è noto il risultato elettorale io vedo la solita conversione al lecchinaggio...
    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    siamo messi così bene che i grandi saggi che propinano le loro invettive giornaliere a reti e penne unificate, ci dicono che la nostra salvezza è continuare la strada fatta fin'ora,
    Beh, si vede che il neo-ministro dell'economia è diventato un grande saggio.

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    condita di pressochè indiscutibili successi, tra cui l'aumento monstre del debito durante gli ultimi straordinari governi, l'aumento folle di tassazione, l'eccellente depressione economica raggiunta, la deflazione salariale, il selvaggio taglio alla spesa pubblica.
    Facciamo a condire le affermazioni con numeri?
    Perchè altrimenti il topic diventa una campagna elettorale e i moderatori lo chiudono...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  5. #23545
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    49
    Messaggi
    18,498
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    quando ero alle elementari (78/83) ricordo il mio maestro che diceva "in Italia siamo 56 milioni di abitanti ". Vale a dire 6 milioni in meno rispetto ad adesso. All'epoca vivevamo tutti più o meno bene pur essendo di meno, anche se erano altri tempi perché un lavoro lo avevano tutti.
    All'epoca vivevamo tutti più o meno bene perchè si fatica a ricordarselo, perchè il passato è sempre migliore ecc. ecc. ecc.
    E, soprattutto, a vivere più o meno bene ipotecando a suon di debito il futuro di svariate generazioni successive son buoni tutti...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  6. #23546
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,033
    Menzionato
    36 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    la cosa più divertente a sentire tg, giornali et similia è che abbiamo scoperto tutti i mali del nostro paese: il governo in carica da ben una settimana!
    siamo messi così bene che i grandi saggi che propinano le loro invettive giornaliere a reti e penne unificate, ci dicono che la nostra salvezza è continuare la strada fatta fin'ora, condita di pressochè indiscutibili successi, tra cui l'aumento monstre del debito durante gli ultimi straordinari governi, l'aumento folle di tassazione, l'eccellente depressione economica raggiunta, la deflazione salariale, il selvaggio taglio alla spesa pubblica. Inoltre, i grandi saggi, si rammaricano di come gli ingrati cittadini abbiano trattato i salvatori della patria alle scorse elezioni: il voto è libero, filosofeggiano, ma a volte nel segreto delle urne si sbaglia a mettere la crocetta, si arrovellano negli studi televisivi, aggrottano la fronte, si agitano e lanciano moniti autoreferenziali per dimostrare la loro imparziale saggezza volta solo al bene della patria.
    Questo è uno show che nemmeno al cinema...non chiamateli rosiconi però, sono quelli equilibrati loro.
    Continui a dipingere l'Italia come luogo di realizzazione di politiche thatcheriane,che però ci sono state solo nella testa di molti elettori.
    L'austerità italiana,a differenza di quella greco-iberica e di quella della Gran Bretagna di Cameron, è stata fatta di inasprimento della pressione fiscale.Punto.I tagli alla spesa pubblica non ci sono mai stati.A riprova di ciò,essa è persino aumentata,seppur di poco,al netto degli interessi sul d.p.
    Non è altissima in proporzione ad alcuni Paesi europei ma è comunque fra le più alte.
    Questa tua tendenza a giustificare la presenza di due partiti fortemente populisti(caso unico in Europa occidentale) con la "rabbia popolare" da smantellamento dello Stato sociale,anziché guardare in faccia la realtà e dire che avere un analfabetismo funzionale a livelli messicani(cfr. dati Ocse) ha il suo peso nell'orientare le scelte elettorali(cfr. Tullio De Mauro,già anni fa) non mi convince manco alla lontano.
    Certo che la classe dirigente ha fatto tanti errori,molti dei quali vecchi di decenni.Ma perché era scadente,non perché fosse "liberista".
    Claro?
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  7. #23547
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    49
    Messaggi
    18,498
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Non c'è bisogno di dirlo. Come ho già scritto, nel 2080 o anche prima in Italia ci saranno milioni di afro asiatici.
    Beh, ma se è inevitabile allora tanto vale non porsi neanche il problema.

    Citazione Originariamente Scritto da Presidente Visualizza Messaggio
    Il resto del mondo e dell' Europa non hanno interesse.
    Non hanno interessa a cosa? Ma il fatto che il numero di stranieri sul territorio di Paesi come Germania, Francia, Spagna, Olanda ecc. ecc. ecc. sia maggiore di quello italiano (sia in percentuale che in termini assoluti, non per l'Olanda ovviamente) è un dato che si preferisce far finta che non esista o rientra nella retorica vittimista del ce l'hanno tutti con noi come per l'Euro, l'Europa ecc. ecc. ecc.? Se noi non abbiamo limiti chissà gli altri... Li coltivano, evidentemente...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  8. #23548
    Uragano L'avatar di Davide1987
    Data Registrazione
    08/04/03
    Località
    Trecate (Lavoro) - Corteno Golgi
    Età
    31
    Messaggi
    24,336
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio


    Per invogliare i giovani a rimanere più che il sostegno alle nascite ci vorrebbe che i percorsi di studi superiori non fossero ripagati con 600 Euro al mese, magari a progetto, in un call center...

    guadagno di più io pur facendo un lavoro con stress a livelli planetari, viaggiando sempre dormendo nulla e con orari disumani ( anche 15 ore al giorno come a fine maggio) però 600 euro tra retribuzione oraria e rimborsi, li ho fatti in 3 giorni, l'unica cosa che dall'altra alla lunga vivendo a energy drink e ginseng alla lunga ci smeni in salute

  9. #23549
    Bava di vento
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    55
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Beh, ma se è inevitabile allora tanto vale non porsi neanche il problema.



    Non hanno interessa a cosa? Ma il fatto che il numero di stranieri sul territorio di Paesi come Germania, Francia, Spagna, Olanda ecc. ecc. ecc. sia maggiore di quello italiano (sia in percentuale che in termini assoluti, non per l'Olanda ovviamente) è un dato che si preferisce far finta che non esista o rientra nella retorica vittimista del ce l'hanno tutti con noi come per l'Euro, l'Europa ecc. ecc. ecc.? Se noi non abbiamo limiti chissà gli altri... Li coltivano, evidentemente...
    Non so se sia peggio la retorica vittimista o quella comunista. Fa un po' te.
    In tv ho sentito un ex esponente di rifondazione comunista dire che gli italiani non dovrebbero adottare cani e gatti, ma spendere soldi per aiutare gli africani. La persona si chiama Ferrero, era una trasmissione di qualche tempo fa.
    Un altro ex di quel partito, sansonetti, ha detto che l'Italia si deve far carico, con l'UE, dei problemi africani perché "oggi in Nigeria hanno ucciso 100 persone in una chiesa" (trasmissione omnibus del giugno 2017)... quindi quando ci sono state le stragi di mafia e altre, l'Italia doveva chiedere aiuto al governo nigeriano..
    Mi dispiace, non è rivolto a te personalmente, ma ci voleva. Senza rancore, eh?
    La verità è che chi ha un po' di benessere non vuole dividerlo col primo che passa, che fugge dall' Africa.
    Chiedo scusa ancora, perché forse sono OT
    Addo' arrivamo, mettemo glio' pezzùco
    Luccicantella calla calla, mitti fuoco alla cavalla, la cavalla dé glio' ré, luccicantella mmàni a mmé!!

  10. #23550
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    26
    Messaggi
    31,401
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Non credo che sia tanto questo il problema, il sistema politico USA è disfunzionale quasi quanto il nostro (ma l'economia è molto più forte e il debito più basso) mentre il Giappone ha una situazione fiscale e demografica devastante. La vera differenza è che una fuga di capitali da Giappone o USA farebbe abbassare il tasso di cambio e quindi avrebbe un effetto espansivo sull'economia, mentre in Italia una fuga di capitali fa alzare i tassi di interesse sia sul debito pubblico sia sulle banche e quindi ha un effetto recessivo sull'economia.
    La nostra situazione è intrinsecamente instabile, senza una valuta autonoma se i tuoi fondamentali economici e di finanza pubblica sono deboli sei esposto alla speculazione, USA e Giappone non hanno questo problema.
    Si tratta di due casi particolari. Il Giappone, che comunque negli ultimi 25 anni ha sperimentato lunghissimi periodi di stagnazione e ben poca crescita economica (solo da un paio di anni a questa parte sta avendo buone performance), ha circa il 95% se non di più del proprio debito pubblico detenuto da giapponesi.

    Inoltre esiste una fiducia tra cittadini e istituzioni che dalle nostre parti, per una serie di motivi (individualismo spinto degli italiani + la generale percezione di malfunzionamento delle istituzioni stesse), neanche nei sogni abbiamo: per questo motivo il Governo può permettersi di fare un po' il bello e il cattivo tempo con la valuta, perché comunque i cittadini giapponesi hanno più fiducia e difficilmente venderebbero i propri titoli. Sono convinto che l'Italia, anche se avesse il debito detenuto al 100% da italiani, difficilmente sarebbe "al riparo".

    Quanto agli Stati Uniti: il dollaro è la valuta di riferimento internazionale per decreto, e non per libera scelta (altrimenti molto probabilmente sarebbe stato il Marco tedesco la valuta di riferimento ), per cui gli Stati Uniti "esportano" inflazione in modo coercitivo: ad esempio, ma proprio un esempietto eh , qualunque Paese dell'OPEC è vincolato a prezzare i barili di petrolio in dollari e poiché il petrolio è ancora oggi la fonte energetica numero 1, questo (ma non solo questo) garantisce agli Stati Uniti che il dollaro non andrà mai a deprezzarsi troppo neppure se lo zio Sam lo stampa dalla mattina alla sera, perché comunque la domanda di $ rimarrà sempre sufficientemente elevata.

    In tutti gli altri Paesi la sovranità monetaria è un mito bello e buono (e molto duro a morire): in un mondo fondato sulla libera circolazione di capitali e merci, anche qualora l'Italia avesse la propria valuta non potrebbe usarla a proprio piacimento, perché come hai del resto riconosciuto tu stesso una fuga di capitali avrebbe un effetto recessivo. E' per lo stesso motivo, del resto, che è stato fatto il divorzio tra Banca d'Italia e Tesoro nel 1981, per esempio: se USA e GB alzano i tassi non puoi far altro che adeguarti.
    Avatar: 28 Febbraio 2004. La più grande gioia meteo di sempre.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •