Pagina 5 di 6 PrimaPrima ... 3456 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 51

Discussione: Benvenuti al Sud

  1. #41
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/02/12
    Località
    Bernalda (MT)-134 mslm/Taranto
    Età
    27
    Messaggi
    3,206
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Benvenuti al Sud

    Citazione Originariamente Scritto da nevearoma Visualizza Messaggio
    Hmmm.
    Julio si sta un po' comportando da classico meridionale che si offende mortalmente non appena legge una qualsivoglia critica rivolta alla zona in cui vive, ma non raccontiamoci balle: il thread è stato aperto con uno scopo ben preciso.
    Sono post scritti con molta approssimazione e facendo di tutt'erba un fascio. Le critiche si possono fare conoscendo ciò di cui si sta parlando, cosa che qui sopra non avviene.
    Questo thread non ha senso se si parla di una vastissima zona dell'Italia prendendo come riferimento un'unica città o un unico paesino sperduto chissà dove; ci sono zone tra la Puglia e la Sicilia distanti 900 km tra loro
    Ultima modifica di Julio; 11/08/2017 alle 17:23
    #noaimeteociarlatani

  2. #42
    Burrasca L'avatar di the_pise
    Data Registrazione
    05/06/07
    Località
    genova - 150m
    Età
    49
    Messaggi
    6,794
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Benvenuti al Sud

    Citazione Originariamente Scritto da Julio Visualizza Messaggio
    Sono post scritti con molta approssimazione e facendo di tutt'erba un fascio. Le critiche si possono fare conoscendo ciò di cui si sta parlando, cosa che qui sopra non avviene.
    Questo thread non ha senso se si parla di una vastissima zona dell'Italia prendendo come riferimento un'unica città o un unico paesino sperduto chissà dove; ci sono zone tra la Puglia e la Sicilia distanti 900 km tra loro
    Tu stesso non puoi conoscere tutto nel mezzo di quei 900 Km
    e tu stesso fai di tutta erba un fascio parlando della taccagneria dei Genovesi
    (peraltro ci ironizziamo abbondantemente noi stessi...)
    quindi approssimazione per approssimazione, di cosa stiamo parlando?
    esperienze personali e basta
    e prendila leggera, che non ne vale la pena
    siamo qui per rilassarci
    Occorre un portafoglio molto largo, e di pazienza
    Come Ponzio palato nessuno non ha la colpa, si lavano le mani.

    Le mie foto su Flickr:
    http://www.flickr.com/photos/14667436@N02/

    Il mio fotoalbum:
    http://fotoalbum.virgilio.it/fabrizio.binello

  3. #43
    Vento fresco L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico Terme (PE)
    Messaggi
    2,163
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Benvenuti al Sud

    Si arrabbia qualcuno se dico che la Puglia non mi ha entusiasmato tanto (a parte il Salento), mentre ho trovato molto carina la Lucania (provincia di Matera). Le periferie di alcune cittadine pugliesi sono davvero brutte, non ricordo il posto esatto (nei pressi di Bari), dall'autostrada si vedevano le periferie di queste città con case poco curate, spoglie, intonaco rovinato... Poi sicuramente il centro era diverso, ma le periferie di quelle zone (Bisceglie, Bitonto... non ricordo esattamente) mi hanno dato una brutta impressione, e c'era anche molta sporcizia lungo le strade. Una cosa particolare, non avevo mai visto le prostitute sul posto di lavoro alle 8 di mattina (e dopo che al sud non si lavora).

  4. #44
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/02/12
    Località
    Bernalda (MT)-134 mslm/Taranto
    Età
    27
    Messaggi
    3,206
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Benvenuti al Sud

    Citazione Originariamente Scritto da the_pise Visualizza Messaggio
    Tu stesso non puoi conoscere tutto nel mezzo di quei 900 Km
    e tu stesso fai di tutta erba un fascio parlando della taccagneria dei Genovesi
    (peraltro ci ironizziamo abbondantemente noi stessi...)
    quindi approssimazione per approssimazione, di cosa stiamo parlando?
    esperienze personali e basta
    e prendila leggera, che non ne vale la pena
    siamo qui per rilassarci
    Non hai colto l'ironia del mio post. L'ho scritto per far capire che a qualche genovese può dar fastidio essere etichettato come tirchio, così come a molti meridionali dà fastidio essere etichettati come sfaticati o insensibili verso gli animali; di sicuro di gente così ce n'è, ma quando si parla "dei meridionali" o "dei genovesi" si è sempre in errore (non è il tuo caso).
    Alcuni non sanno pesare le parole secondo me.
    #noaimeteociarlatani

  5. #45
    Brezza tesa L'avatar di original pio
    Data Registrazione
    25/08/13
    Località
    Migliana di Prato 605 mt
    Età
    44
    Messaggi
    713
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Benvenuti al Sud

    Citazione Originariamente Scritto da Julio Visualizza Messaggio
    Non hai colto l'ironia del mio post. L'ho scritto per far capire che a qualche genovese può dar fastidio essere etichettato come tirchio, così come a molti meridionali dà fastidio essere etichettati come sfaticati o insensibili verso gli animali; di sicuro di gente così ce n'è, ma quando si parla "dei meridionali" o "dei genovesi" si è sempre in errore (non è il tuo caso).
    Alcuni non sanno pesare le parole secondo me.
    mi ero promesso di non intervenire perche' quando non c'e possiblita' di dialogo,viene meno lo stimolo per il confronto(ma sono sempre disponibile ad una discussione pacata e civile se ritornano le condizioni)ascolta.....qui quello in errore sei tu...io non ho fatto nessuna generalizzazione,ho spiegato cosa intendevo con quel "poca sensibilita' dei meridionali" e' logico che non lo sono tutti,ovvio che quando si parla di milioni di persone non si puo' etichettarle per la sua provenienza e per dei luoghi comuni...ma il discorso sul randagismo non e' un luogo comune',e' un dato di fatto...al sud esiste.ragioniamo sul perche' nno e' stato ancora debellato... le mie origini calabresi(di cui mi vanto)sono la garanzia che io nno ragiono ne per pregiudizi ne per razzismo....se vuoi ti posso elencare milioni di pregi dei meridionali e milioni di difetti che esistono in toscana e(per quanto abbia potuto osservare) al nord....

    detto questo per chiarezza....se i toni si fanno piu' pacati posso contribuire ulteriormente alla discoussione
    Foppeddirvelo...

  6. #46
    Vento forte
    Data Registrazione
    06/02/12
    Località
    Bernalda (MT)-134 mslm/Taranto
    Età
    27
    Messaggi
    3,206
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Benvenuti al Sud

    Citazione Originariamente Scritto da original pio Visualizza Messaggio
    mi ero promesso di non intervenire perche' quando non c'e possiblita' di dialogo,viene meno lo stimolo per il confronto(ma sono sempre disponibile ad una discussione pacata e civile se ritornano le condizioni)ascolta.....qui quello in errore sei tu...io non ho fatto nessuna generalizzazione,ho spiegato cosa intendevo con quel "poca sensibilita' dei meridionali" e' logico che non lo sono tutti,ovvio che quando si parla di milioni di persone non si puo' etichettarle per la sua provenienza e per dei luoghi comuni...ma il discorso sul randagismo non e' un luogo comune',e' un dato di fatto...al sud esiste.ragioniamo sul perche' nno e' stato ancora debellato... le mie origini calabresi(di cui mi vanto)sono la garanzia che io nno ragiono ne per pregiudizi ne per razzismo....se vuoi ti posso elencare milioni di pregi dei meridionali e milioni di difetti che esistono in toscana e(per quanto abbia potuto osservare) al nord....

    detto questo per chiarezza....se i toni si fanno piu' pacati posso contribuire ulteriormente alla discoussione
    Sono disponibile, ci mancherebbe.
    Ecco alcuni concetti radicati in alcuni strati sociali della popolazione meridionale, alcuni sono assurdi: 1) il nostro cibo è migliore rispetto al resto della penisola; 2) le nostre spiagge sono più belle e il nostro mare è più pulito; 3) al Nord c'è sempre la nebbia ; 4) al Nord ci odiano; 5) a noi è tutto dovuto perchè i Savoia hanno depredato le nostre terre, riducendoci in miseria e facendo proliferare la mafia. Eccetera eccetera...
    Ne erano soggette molto le generazioni passate, oggi si studia di più e un po' tutti hanno la possibilità di viaggiare; si è quindi diffuso quasi il concetto opposto, ovvero che questa terra non ha speranze e che altrove è tutto perfetto, nei casi estremi si arriva a rinnegare le proprie origini e a cambiare forzatamente accento per non farsi "riconoscere". E' questo che non sopporto di alcuni miei conterranei; anzi, quando mi è capitato di aver a che fare con gente del Nord che forse aveva qualche pregiudizio nei confronti dei meridionali ho sempre mantenuto orgogliosamente il mio accento, ricevendo addirittura complimenti sull'onestà e sulle buone capacità lavorative, come se questi pregi non ci appartenessero per natura.
    #noaimeteociarlatani

  7. #47
    Brezza tesa L'avatar di original pio
    Data Registrazione
    25/08/13
    Località
    Migliana di Prato 605 mt
    Età
    44
    Messaggi
    713
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Benvenuti al Sud

    Citazione Originariamente Scritto da Julio Visualizza Messaggio
    Sono disponibile, ci mancherebbe.
    Ecco alcuni concetti radicati in alcuni strati sociali della popolazione meridionale, alcuni sono assurdi: 1) il nostro cibo è migliore rispetto al resto della penisola; 2) le nostre spiagge sono più belle e il nostro mare è più pulito; 3) al Nord c'è sempre la nebbia ; 4) al Nord ci odiano; 5) a noi è tutto dovuto perchè i Savoia hanno depredato le nostre terre, riducendoci in miseria e facendo proliferare la mafia. Eccetera eccetera...
    Ne erano soggette molto le generazioni passate, oggi si studia di più e un po' tutti hanno la possibilità di viaggiare; si è quindi diffuso quasi il concetto opposto, ovvero che questa terra non ha speranze e che altrove è tutto perfetto, nei casi estremi si arriva a rinnegare le proprie origini e a cambiare forzatamente accento per non farsi "riconoscere". E' questo che non sopporto di alcuni miei conterranei; anzi, quando mi è capitato di aver a che fare con gente del Nord che forse aveva qualche pregiudizio nei confronti dei meridionali ho sempre mantenuto orgogliosamente il mio accento, ricevendo addirittura complimenti sull'onestà e sulle buone capacità lavorative, come se questi pregi non ci appartenessero per natura.
    rinnegare le proprie origine e' forse il piu' grosso peccato che un uomo possa compiere ed e' inaccettabile...i difetti che hai elencato si possono riassumere in un forte senso di provincialismo,ma questo e' comune anche qui in Toscana,anche qui c'e la convinzione che il cibo,il mare sia il migliore..anche qui si il campanilismo la fa da padrone ...i fondo il provincialismo e' forse il difetto che piu' accomuna i 60 e oltre milioni di nostri compaesani....penso che il senso di inferiorita' presente al sud e' una conseguenza di scelte politiche e economiche fatte a livello nazionale,c'e la volonta' precisa di tenere depresse intere aree della nazione,non e' colpa dei suoi abitanti se il tenore di vita e' basso...in ogni nazione accade questo,in ogni nazione c'e un "nord sviluppato" e un "sud depresso"....questo per motivi strategici,ogni nazione ha bisogno di avere un vasto sotto-proletariato a poco prezzo da utilizzare nei lavori piu' umili e piu' rischiosi.
    Foppeddirvelo...

  8. #48
    Tempesta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    11,736
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Benvenuti al Sud

    Citazione Originariamente Scritto da Julio Visualizza Messaggio
    Sono disponibile, ci mancherebbe.
    Ecco alcuni concetti radicati in alcuni strati sociali della popolazione meridionale, alcuni sono assurdi: 1) il nostro cibo è migliore rispetto al resto della penisola; 2) le nostre spiagge sono più belle e il nostro mare è più pulito; 3) al Nord c'è sempre la nebbia ; 4) al Nord ci odiano; 5) a noi è tutto dovuto perchè i Savoia hanno depredato le nostre terre, riducendoci in miseria e facendo proliferare la mafia. Eccetera eccetera...
    Ne erano soggette molto le generazioni passate, oggi si studia di più e un po' tutti hanno la possibilità di viaggiare; si è quindi diffuso quasi il concetto opposto, ovvero che questa terra non ha speranze e che altrove è tutto perfetto, nei casi estremi si arriva a rinnegare le proprie origini e a cambiare forzatamente accento per non farsi "riconoscere". E' questo che non sopporto di alcuni miei conterranei; anzi, quando mi è capitato di aver a che fare con gente del Nord che forse aveva qualche pregiudizio nei confronti dei meridionali ho sempre mantenuto orgogliosamente il mio accento, ricevendo addirittura complimenti sull'onestà e sulle buone capacità lavorative, come se questi pregi non ci appartenessero per natura.
    Il fatto che tanti pensano che altrove è tutto perfetto e che qui ci sono poche speranze, non è una caratteristica solo meridionale, è un concetto diffuso anche nel Centronord

  9. #49
    Vento teso
    Data Registrazione
    09/08/14
    Località
    Moncalieri (TO)
    Età
    18
    Messaggi
    1,547
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Benvenuti al Sud

    Premetto che del sud Italia ho visto ben poco, infatti sono stato solo a Taormina nel 2009 per mezza giornata (ero in crociera), a Napoli nel 2012 per due giorni a trovare mio zio al Cardarelli e in questa occasione non ho avuto modo di vedere tutte le perle di Napoli: Mergellina, piazza del Plebiscito, Maschio Angioino ne tantomeno Pompei ed Ercolano, infine sono stato alle Eolie per una settimana l'anno scorso e a Catania per una mezza giornata.

    Bene fatte queste promesse devo dire che Taormina mi è piaciuta moltissimo: avevo apprezzato soprattutto il teatro Greco-Romano, Napoli invece non mi è piaciuta per niente, l'unica cosa che ricordo con piacere è la pizza che abbiamo mangiato la sera nel centro a due passi da piazza del Plebiscito che però, come ho detto prima, non sono riuscito a vedere perchè quando dovevamo andarla a vedere mio zio si è sentito male e siamo dovuti andare all'ospedale. Per il resto mi avevano letteralmente scandalizzato sia i quartieri spagnoli (nei quali eravamo passati di sera) sia lo stile di guida dei napoletani, in particolare il fatto di non guardare minimamente se si usciva in retromarcia da un posteggio Inoltre durante la notte avevamo fatto fatica a dormire perchè davanti al nostro albergo c'era una tizia che continuava ad urlare: "Enrico se ti acchiappo, t'ammazzo, Enrico ecc...". Ricordo invece con estremo piacere la vacanza fatta alle Eolie (uno stage di Vulcanologia con la scuola), paesaggi davvero mozzafiato, in particolare la vista dalla cima di Vulcano e il tramonto visto da quella di Stromboli, gente molto cordiale, ottimo cibo (in particolare il pesce e i cannoli) ne hanno fatto una delle settimane (se non LA settimana) più belle della mia vita; unica nota negativa la visita di Catania, una città con molto potenziale, ma, a mio a parere, molto ma molto mal tenuta; se solo i suoi palazzi barocchi fossero restaurati sarebbe una città bellissima

  10. #50
    Vento fresco L'avatar di Fabio68
    Data Registrazione
    15/08/03
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,537
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Benvenuti al Sud

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    L'Abruzzo, come è stato già detto, è forse ancora più rappresentativo di quella transizione che potremmo definire Centro-Sud, mentre Roma è solo il sud del Centro. Tra i colleghi, sento accenti sia simili alle parlate meridionali (anche napoletano) sia simili al romanesco (principalmente i colleghi dall'Aquilano). Lo stile di guida è peggiore, ma non pessimo: anzi parcheggiano ottimamente, niente strisci e bottarelle come a Genova o Roma. C'è un buon tessuto imprenditoriale ed industriale, un turismo relativamente organizzato (che però potrebbe dare molto di più), una situazione abbastanza florida se guardiamo a Sud; ma la ricchezza del territorio è visibilmente inferiore già alle Marche, se guardiamo a Nord. Le strade al di fuori delle autostrade e tangenziali sono in cattivo stato, spesso rovinate, con segnaletica orizzontale cancellata da lungo tempo e segnaletica verticale carente; ma non sono nel pessimo stato che si trova es. in Puglia e Basilicata (dove anche tangenziali e superstrade sono in condizioni penose).
    Non mi trovo affatto male, ma sono pignolo e quindi devo chiedervi venia se oggi elenco più i difetti che i pregi dell'Abruzzo

    post che rende l'idea dell'Abruzzo come lo trovo da 48 anni
    i miei genitori sono di Giulianova anche e la mia famiglia in realtà proviene da Modena (long time ago)

    è una giusta critica che faccio anche io, l'Abruzzo ha delle potenzialità territoriali da sfruttare ancor di più. Ultimamente la costa, specialmente sopra Pescara, si sta organizzando meglio, ma non basta
    la stessa cosa le montagne: non sono le Alpi, ma rispetto al rimanente centro-sud sono di ben altra categoria

    a livello imprenditoriale più si va a nord, più c'è una certa propensione al dinamismo (ricordo negli anni '70 le piccole fabbrichette - la piccola o micro impresa - che spuntavano da molte parti) e questa è la strada da continuare a percorrere, certo con attenzione più a prodotti di nicchia e con occhio su elevato know-how che sia immune da prodotti facilmente replicabili da India, Cina, Vietnam, ecc...

    il dialetto? neanche a mio padre, abruzzese, piace...


    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Il Sud l'ho frequentato solo per turismo e principalmente la parte sud-orientale; ho "vissuto" di più il Centro-Sud, Abruzzo e Lazio, per turismo ma anche per lavoro e negli ultimi mesi pure vivendoci, a Pescara. L'impressione, sinceramente, è che molti luoghi comuni pur attenuati, siano abbastanza veri nel bene e nel male. Trovo la gente più aperta ed estroversa, per esempio. Di converso, lo stato delle strade, la cura delle campagne e delle zone comuni (pubbliche) e lo stile di guida vanno peggiorando progressivamente da nord verso sud (con differenze all'interno del Nord stesso).

    Un luogo comune che invece a me risulta falso, è che a Roma e al Sud "non si lavori". Anzi ho conosciuto molti romani e meridionali che lavorano tanto. Il problema a mio avviso, è un altro. Il Nord Italia è ancora indietro, rispetto a certi "paesi civili", quanto ad organizzazione e precisione sul lavoro: ci sono delle realtà molto ben organizzate e gestite, ma domina ancora una relativa approssimazione. A Roma e al Sud, però, quest'approssimazione è ancora più spinta, e si tende ancora di più a confondere "tanto lavoro" con "buon lavoro". A volte bisognerebbe invece "perdere un po' di tempo" ad organizzare e pianificare bene, invece che voler fare tutto e subito, magari solo per dimostrare ad altri (individui o aziende) che si lavora di più. Col risultato di dover poi ri-fare molte cose. Soprattutto, è impossibile togliere a certi individui la "creatività italica" e costringerli a seguire le procedure è un disastro a Genova, e un dramma a Roma...
    la stessa cosa che mi aveva detto un milanese (siamo diventati amici) quando per lavoro ci siamo conosciuti. Lui e la moglie erano molto sul chi va là

    un altro amico (che lavora sempre a Milano ed è sposato con una milanese purosangue 100000 %) è di Reggio Calabria ma gli dico sempre che è prussiano più dei prussiani

    bisogna verificare sempre
    you don't need the Weatherman to know where the wind blows - bob dylan
    il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile - woody allen

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •