Pagina 95 di 95 PrimaPrima ... 4585939495
Risultati da 941 a 946 di 946

Discussione: Juventus 2018/19

  1. #941
    Vento forte L'avatar di Corry
    Data Registrazione
    24/11/04
    Località
    Ronago (CO)
    Età
    44
    Messaggi
    4,138
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Juventus 2018/19

    Vorrei sottolineare la grassezza, lentezza e vecchitudine di quello che gioca con il n. 7. Soldi buttati...
    "Io ho paura solo di due cose: di Dio e della morte. Tutto il resto sono cazzate. La prossima volta passala a me"
    Ron Artest

  2. #942
    Burrasca L'avatar di Cris1981
    Data Registrazione
    23/01/07
    Località
    Venaria
    Messaggi
    5,309
    Menzionato
    67 Post(s)

    Predefinito Re: Juventus 2018/19

    Le difficoltà di ieri sono anche legate alla mancanza di certi automatismi.
    Ho visto a titolo di esempio un Dougla Costa che ha giocato in maniera molto diversa dal solito.
    Non il classico incursore laterale che tutti conosciamo ma un giocatore che "entrava" di più nel campo.
    Era molto centrale a tratti.
    Questo perchè c'era anche la necessità di fare spazio ai due lateriali bassi (Sandro e Cancelo).

    Secondo me la formazione vista ieri risulterà essere una soluzione tra le più a trazione anteriore in assoluto (se non la più a trazione anteriore) ma probabilmente non la soluzione unica di questa stagione, anzi...
    Allegri probabilmente visto il fatto che la squadra nel complesso è assieme solo dall' 8 di agosto ha preferito giocare la prima con il Chievo così, sulla tecnica, buttando in campo tutto l'arsenale.
    Puntando sul fatto che con un numero così elevato di piedi buoni in campo prima o poi...

    Non si può avere geometria e perfezione oggi, la metafora del caldo per chi non lo avesse ancora capito sta qui.
    Se poi vogliamo la perfezione degli automatismi al 19 agosto mi sa che mi converrà mettermi comodo perchè credo ne leggerò di ogni quest'anno...letteralmente di ogni.
    Anche se ho ben chiaro quale sia il "target" che sta dietro a certi pensieri.
    Ma tant'è..

    Max ha fatto bene perchè queste partite iniziali sono più scommesse che altro.
    Tanto più contro avversari che impongono un gioco per lo più difensivo e di rimessa.
    Devi attaccarli e per sfondare devi farlo in massa.
    Poi è chiaro che qualcosa si rischia pure.

    Ogni anno nei primi due mesetti e mezzo la Juventus mette assieme prestazioni altalenanti.
    Ormai dovremmo saperlo tutti.
    Alle volte si arriva a metà ottobre con una quadra, alle volte tocca aspettare i primi quindici di novembre.

    Quest'anno le soluzioni d'attacco sono maggiori per cui se da un lato la difficoltà sta nel trovare il modo di far rendere Ronaldo, Dybala, Bernardeschi, Costa e via discorrendo dall'altro penso che le difficoltà verranno in parte celate dal potenziale tecnico della rosa. Che è aumentato.
    Ieri l'ha risolta Bernardeschi, magari nelle prossime ci penseranno Costa, poi Ronaldo...poi Pjanic...
    Cento tentacoli, millle ventose...si tratta solo di coordinare tutto questo potenziale.

    Non credo sarà una stagione comunque dove vedremo un undici fisso.
    La sfida è ancor più complicata per Max, ne ha tanti e sono tutti bravi.
    E tutti possono giocare, tranquillamente.
    Deve solo trovare gli interpreti giusti per quei tre modi di giocare che verranno adottati quest'anno.
    Scommetto si divertirà parecchio, come non mai.

    Contro la Lazio potremmo vedere una formazione magari già diversa, con un centrocampo a tre ad esempio
    Avversario diverso anche più "spesso" muscolarmente rispetto ai clivensi.
    Matuidi assieme magari a Emre e Pjanic
    Ultima modifica di Cris1981; Oggi alle 09:00
    "Racing is life. Anything that happens before or after is just waiting" - Steve McQueen // 11/04/2018 ** 10/07/2018

  3. #943
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    511
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Juventus 2018/19

    Il manifesto allegriano, da tenere sempre a mente


  4. #944
    Burrasca L'avatar di Cris1981
    Data Registrazione
    23/01/07
    Località
    Venaria
    Messaggi
    5,309
    Menzionato
    67 Post(s)

    Predefinito Re: Juventus 2018/19

    Quand'è che vediamo Adani sulla panchina di qualche squadra abbastanza importante pronto a prendere insegnamenti dai giornalisti di Sky? ormai mi sembra pronto..

    (ah per chi non lo avesse notato: è roba di mesi fa)
    "Racing is life. Anything that happens before or after is just waiting" - Steve McQueen // 11/04/2018 ** 10/07/2018

  5. #945
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    511
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Juventus 2018/19

    Quello è il manifesto, mai rinnegato, anzi.
    Ieri è stata l'ennesima dimostrazione, e non c'entra niente "il calcio d'agosto".
    Può stare bene alla proprietà a te e alla maggior parte degli juventini, ma c'è altrettanta parte che è stanca di questo "non gioco" fatto di fiducia esclusivamente nella giocata del singolo.
    Io starei attento, fossi nella proprietà, perchè se è stanca una fetta di juventini che in qualche maniera continua a guardare le partite non vedo quale appeal può creare una società che vuole crescere sui mercati esteri.

    Ma giustamente io non sono nessuno, tantomeno Adani nel video, o Marocchi e Condò ieri nel post gara.
    In effetti robetta...

  6. #946
    Burrasca L'avatar di Cris1981
    Data Registrazione
    23/01/07
    Località
    Venaria
    Messaggi
    5,309
    Menzionato
    67 Post(s)

    Predefinito Re: Juventus 2018/19

    Io ero ampiamente stanco l'anno scorso.
    Stanco di un gioco lento, prevedibile.

    Ora hanno fatto mercato innovativo, comprato giocatori nuovi.
    Diversi dal solito.

    E ieri abbiamo visto la Juventus più offensiva possibile.
    Una versione del genere l'abbiamo vista sempre e solo quando serviva recuperare un risultato.
    Tutti in campo, assedio e palla in mezzo bombardando l'area piccola.

    Cosa avvenuta anche ieri nel finale.

    Ma la differenza è la formazione iniziale: spregiudicata, senza compromessi.
    Mai avevamo visto una cosa simile.
    Io in generale non mi ricordo una Juventus simile da che sono nato.
    Era una sorta di 4-2-4. Vero, autentico a tratti.
    Alle volte sembrava una sorta di 2-2-6...con i terzini altissimi.
    Roba neppure concepita da Fifa.

    Terzini di spinta, due soli "centrali di centrocampo" (di cui uno molto atipico e l'altro con enorme propensione ad attaccare, tanto che ha pure segnato), esterni, trequartisti.

    Chiellini e Bonucci sembravano due abbandonati a loro stessi.
    Forzo il concetto ovviamente.

    Sarà stata solo un esperimento o no...non lo so.
    È sicuramente una opzione che possiamo permetterci, finalmente.
    Abbiamo avuto la prova che si può.
    Rischiando ovviamente.

    Il gioco.

    Il gioco, inteso come trame di gioco, è molto difficile da ricavare quando hai in campo tanta gente che ha come "credo" attaccare; e poco altro.
    Perchè rischi seriamente di ritrovarti con una squadra squilibrata che perde le distanze e si espone a rischi.
    Ieri ne abbiamo avuto un saggio.

    E allora che si fa? si rinuncia perchè c'è paura di prendere l'infilata?
    Non credo proprio.
    Piuttosto si insiste.
    E si insiste sull'idea che puoi anche prendere due gol ma la cosa importante è farne tre.

    Questo è un passaggio epocale per noi, per gli juventini.
    Noi che siamo abituati all'idea del "l'importante è prenderne meno possibili".

    Lasciamo che il tempo permetta ai giocatori di conoscersi e di trovare un equilibrio.
    Ripeto: dieci giorni fa i sei che lavoravano alla Continassa, CR7 incluso, hanno incontrato il grosso della truppa che stava in USA.
    Dieci giorni. Che puoi apprendere di Ronaldo, per dire, in dieci giorni?
    Ci vogliono settimane e spesso mesi per conoscersi.
    Mica potranno aver, quindi, sviluppato la perfezione in dieci giorni.
    Almeno io la penso così.

    Il movimento che fa un Cuadrado, giocatorte di suo poco prevedibile, va compreso da un Ronaldo che chiede il pallone e non lo riceve.
    Ronaldo che era abituato a certi meccanismi del Real dove la palla circola in maniera molto diversa.
    In maniera ad esempio molto diagonale rispetto alla ortogonalità juventina (destra-sinistra/avanti-dietro).
    Perdonate il concetto rozzo, brutalmente rozzo.


    Il modello per il resto è proprio quello del Real di questi anni.
    Dove abbiamo visto grossi interpreti tecnici e dove ogni giocatore sembra giocare come individualista, mediante il giochetto, la finta e quant'altro.
    Ma tutto finalizzato a raccogliere qualcosa: l'azione da gol.
    Anche quella è una trama di gioco, a ben vedere.
    È una idea di gioco.
    Ed è tutto sorretto dalla enorme qualità degli interpreti stessi.

    Il calcio non è, era, ad esempio, solo quello che mostrava Sarri con il Napoli.
    Fatto di mille passaggi, tocchi e smarcamenti.
    Bellissimo da vedere, per carità.
    Il modo di fare calcio non inizia e finisce lì.

    Qui da noi la strada da percorrere è simile a quella intrapresa a suo tempo dal Real.
    Non dobbiamo però pensare a questa Juve come composta da tanti "operai del pallone", ma appunto da interpreti.
    Interpreti è la parola chiave di quest'anno.
    Perchè include anche concetti come intelligenza calcistica.
    Intepretare un ruolo significa anche capire come farlo al meglio.

    L'intelligenza calcistica va tirata fuori dai singoli che abbiamo.
    Noi da casa e dal bar per conto nostro dobbiamo abbandonare questa idea del calcio operaio; che ci ha comunque fatto vincere tanto.
    Si cambia.

    Il calcio attuale della Juventus passa dalle giocate dei singoli cercando un equilibrio e dei movimenti equilibrati.
    Nell'ottica di mettere in campo quanto più talento e piedi buoni possibili.

    Allegri potrebbe passare come uno "che si affida all'Ibra di turno e via pedalare".
    È una idea diffusa che leggo spesso.
    Ma detto tra noi la catalogo come una sciocchezza superficialotta.

    Governare rose come quella della Juve, del Real o di chi vi pare non è semplice.
    Ho tanti piedi buoni, è facile giocare bene. Tanti pensano questo.
    "Con una rosa simile vinco facile pure io".

    Certo, vediamo.
    Gli Adani, personaggio molto competente, di turno sono tanti.
    Ma solo chi governa il tutto sa veramente cosa voglia dire.
    Parlare è per tutti. Fare è per pochi.


    Non c'è niente di scontato.

    Perchè ad esempio devi chiedere a giocatori di assoluta capacità tecnica delle cose che non hanno nelle loro corde naturali.
    Devi chiede ad un Dybala di fare la riconcorsa quando si vede perfettamente che è un giocatore che ha una struttura fisica "pigra", che è uno che il meglio lo dà quando deve correre poco.
    Emerge invece la figura di un Bernardeschi che ha fisico e potenza (un armadio quest'anno).

    E' questo che deve fare Allegri.
    Deve capire il potenziale di ogni singolo, capire cosa può fare e non può fare ogni giocatore e capire come ognuno di loro può rendere al massimo in una rosa dove serve trovare un bilanciamento ma dove tantissimi elementi hanno una spiccata attitudine ad attaccare.

    Bisogna trovare il modo di redere Bonucci e Chiellini non due elementi fuori contesto, riassumendo

    Ed è un lavoro che riguarda ogni giocatore questo discorso, Ronaldo compreso.
    Perchè anche lui non può pensare di essere calato in una realtà nuova e ritrovare immediatamente i meccanismi che aveva al Real.
    Non si deve snaturare ovviamente (niente rincorse perdi fiato stile Higuain), deve solo trovare un modo per stare in campo e rendere da Ronaldo.

    Qualcuno ha dubbi che Allegri e tutti i giocatori non abbiano le capacità professionali per farlo?
    Io meno di zero.
    Perchè sono tutti fuoriclasse nel loro ambito.
    E soprattutto hanno cervello e "capiscono" cosa serve.

    Tempo al tempo e sarà anche divertimento oltre che risultati.
    Ultima modifica di Cris1981; Oggi alle 13:03
    "Racing is life. Anything that happens before or after is just waiting" - Steve McQueen // 11/04/2018 ** 10/07/2018

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •