Pagina 6 di 15 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 150
  1. #51
    Burrasca L'avatar di Borat
    Data Registrazione
    08/06/08
    Località
    -999
    Messaggi
    5,676
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Catenanuova/Sicilia...per approfondire

    Un commento al volo. Per un periodo ho avuto un datalogger schermato a 1,5 metri dalla parete sud di casa, e in condizioni di cielo sereno le massime andavano mediamente a +1,2/+1,5°C rispetto alla stazione a 18 metri di distanza dalla casa sullo stesso lato dell'edificio.
    La differenza era simile nelle minime ma di segno opposto (-1,2/-1,5°C), perché la casa era a valle del sensore per cui faceva da muro e bloccava la brezza di versante causando la formazione di una sacca fredda.
    A mio avviso nel caso di quella stazione della quale è stata postata la foto sarebbe bene piazzare un datalogger a norma lì a poche decine di metri per vedere empiricamente che differenze ci sono in condizioni ottimali per ottenere temperature massime elevate.

  2. #52
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    20/05/04
    Località
    Colonia/Germania
    Messaggi
    610
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Catenanuova/Sicilia...per approfondire

    Citazione Originariamente Scritto da Borat Visualizza Messaggio
    Un commento al volo. Per un periodo ho avuto un datalogger schermato a 1,5 metri dalla parete sud di casa, e in condizioni di cielo sereno le massime andavano mediamente a +1,2/+1,5°C rispetto alla stazione a 18 metri di distanza dalla casa sullo stesso lato dell'edificio.
    La differenza era simile nelle minime ma di segno opposto (-1,2/-1,5°C), perché la casa era a valle del sensore per cui faceva da muro e bloccava la brezza di versante causando la formazione di una sacca fredda.
    A mio avviso nel caso di quella stazione della quale è stata postata la foto sarebbe bene piazzare un datalogger a norma lì a poche decine di metri per vedere empiricamente che differenze ci sono in condizioni ottimali per ottenere temperature massime elevate.

    E ora immaginatevi se c'era un altra casa dal altro lato, come a Catenanuova. Sicuramnte avrebbe rilevato Tmax. ancor piu alti dei quei +1,2°C/+1,5°C.

  3. #53
    Bava di vento L'avatar di Rednaxela1978
    Data Registrazione
    08/07/10
    Località
    Campagnano Di Roma , casalino (RM)
    Età
    39
    Messaggi
    188
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Catenanuova/Sicilia...per approfondire

    Scusate l'intromissione
    ma non capisco una cosa .........
    se le temperatura vengono rilevate in ambito urbano ma comunque all'interno di una certa "correttezza" dell'istallazione e dell'ubicazione della stazione in modo che le temperature rilevate siano effettivamente quelle "vissute" perchè allora non andrebbero bene ?
    Cioè che senso avrebbe avere una stazione lontano dall'urbanizzazione se poi questa non rappresenta il clima percepito ?
    Qualunque stazione meteorologica avrà sempre in qualche modo una "forzante" in negativo o in positivo......
    Cioè a parte casi eclatanti con sensori su superfici scure come può essere un'asfalto oppure un termometro ubicato in una zona depressa e poco ventilata non vedo il perchè di cercare il pelo nell'uovo , credo che questa stazione in particolare rappresenti bene il clima del posto dove è ubicata
    Anche perchè allora ada esempio le stazioni in zone desertiche non avrebbero nessuna attendibilità dato che l'irraggiamento da calore delle superfici direi quasi certamente andrebbe ad inficiare il valore reale ......
    allora che fare ?
    mettere un termometro a 10 metri per le massime a uno a 2 metri per le minime ?

  4. #54
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    20/05/04
    Località
    Colonia/Germania
    Messaggi
    610
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Catenanuova/Sicilia...per approfondire

    Citazione Originariamente Scritto da Rednaxela1978 Visualizza Messaggio
    Scusate l'intromissione
    ma non capisco una cosa .........
    se le temperatura vengono rilevate in ambito urbano ma comunque all'interno di una certa "correttezza" dell'istallazione e dell'ubicazione della stazione in modo che le temperature rilevate siano effettivamente quelle "vissute" perchè allora non andrebbero bene ?
    Cioè che senso avrebbe avere una stazione lontano dall'urbanizzazione se poi questa non rappresenta il clima percepito ?
    Qualunque stazione meteorologica avrà sempre in qualche modo una "forzante" in negativo o in positivo......
    Cioè a parte casi eclatanti con sensori su superfici scure come può essere un'asfalto oppure un termometro ubicato in una zona depressa e poco ventilata non vedo il perchè di cercare il pelo nell'uovo , credo che questa stazione in particolare rappresenti bene il clima del posto dove è ubicata
    Anche perchè allora ada esempio le stazioni in zone desertiche non avrebbero nessuna attendibilità dato che l'irraggiamento da calore delle superfici direi quasi certamente andrebbe ad inficiare il valore reale ......
    allora che fare ?
    mettere un termometro a 10 metri per le massime a uno a 2 metri per le minime ?
    Allora il deserto e naturale, quindi non e una cosa che e stata costruita dall uomo e che riscalda la temperatura artificialmente. Ma una casa vicina, o un muro vicino etc lo e, e riscalda artificialmente la temperatura perche possono impedire il movimento dell aria per esempio. Li ce lo zampino dell uomo.

  5. #55
    Bava di vento L'avatar di Rednaxela1978
    Data Registrazione
    08/07/10
    Località
    Campagnano Di Roma , casalino (RM)
    Età
    39
    Messaggi
    188
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Catenanuova/Sicilia...per approfondire

    Citazione Originariamente Scritto da coloniamanfredonia Visualizza Messaggio
    Allora il deserto e naturale, quindi non e una cosa che e stata costruita dall uomo e che riscalda la temperatura artificialmente. Ma una casa vicina, o un muro vicino etc lo e, e riscalda artificialmente la temperatura perche possono impedire il movimento dell aria per esempio. Li ce lo zampino dell uomo.
    Ma dove sta scritto che per temperatura registrata è necessario rilevare solo quelle in zone non antropizzate ? ragionando così il 90% delle stazioni andrebbero eliminate ........
    e poi per tornare al discorso del deserto , che senso ha registrare una temperatura su una superficie rovente quando magari pochi metri più in alto c'è una differenza di qualche grado in meno ?
    allora si potrebbe fare il discorso inverso ad esempio spesso in inverni in alcune località si registrano minime parecchio più basse che nelle zone circostanti a causa di date situazioni locali.....
    allora che facciamo non le consideriamo valide ?
    qualcuno ha un link dove verificare le regole per il rilevamento a norma delle temperature ?

  6. #56
    Bava di vento
    Data Registrazione
    16/09/02
    Località
    Catania
    Messaggi
    209
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Catenanuova/Sicilia...per approfondire

    Mi pare di avere riportato, pagine dietro, il pezzo preso dalle regole WMO e la stazione risulta a normissima!
    Una casa a piano terra ad oltre 10 metri di distanza non influisce minimamente sui valori massimi, nè tantomeno un muretto (più basso della stazione) posto ad est della stessa che raggiunge i valori massimi con l'ovest al suolo.
    ________________________________________
    Stazione Meteo di Catania - S. Giovanni Galermo
    300 m.s.l. +37°32'55'' 15°03'19''
    http://www.meteosicilia.it/stazionegalermo/wx.htm

    Stazione Meteo EtnaSud - Nicolosi (Rif. Sapienza)
    1935 m.s.l. +37°42'03 14°59'59''

  7. #57
    Calma di vento
    Data Registrazione
    21/08/14
    Località
    TORRICE (FR)
    Messaggi
    42
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Catenanuova/Sicilia...per approfondire

    Esatto, è lo stesso discorso che faccio io...

    Se i requisiti della stazione sono nel rispetto delle norme (e fino a prova contraria a Catenanuova sembra che lo è) è un cavillo parlare dell'influenza (presunta fra l'altro) di qualche elemento umano.

    Voglio far notare che probabilmente al giorno d'oggi (ahimè) esiste una certa influenza dell'uomo sul clima anche in aperta campagna, influenza che tende ad aumentare man mano che ci si avvicina alle grandi città.

    Un esempio: la stazione di Roma Urbe è probabilmente in regola con i criteri WMO, ma pensate che "l'aria" da quelle parti non risenta del surriscaldamento della metropoli capitolina ?
    A questo punto potremmo teorizzare che se Roma Urbe si trovasse ad almeno 40 km dal centro di Roma le temperature sarebbero molto meno compromesse dall'influenza antropica...
    Ma una stazione a 40 km da Roma misura le temperature di Roma o di qualche località della sua provincia ?

  8. #58
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    20/05/04
    Località
    Colonia/Germania
    Messaggi
    610
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Catenanuova/Sicilia...per approfondire

    Aggiungo 2 Foto della stazione, 1 dall alto ( i 2 puntini bianchi sono il pluvio ed il termo) ed una di lato.Per me le foto dicono gia`' tutto. Se quella stazione e a norma non cera bisogna di togliee la siepe a Milano Linate e non centra il fatto di isola di calora.
    Ingrandite le immagini, che si vede meglio!
    Catenanuova/Sicilia...per approfondire-catenanuova2.jpgCatenanuova/Sicilia...per approfondire-catenanuova.jpg

  9. #59
    Calma di vento
    Data Registrazione
    21/08/14
    Località
    TORRICE (FR)
    Messaggi
    42
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Catenanuova/Sicilia...per approfondire

    Per me muro, parcheggio o edificio non influiscono perchè la stazione (come si può vedere da quest'altra foto) è più in alto e non risente del "soffocamento"
    Catenanuova/Sicilia...per approfondire-catenanuova_1.jpg

  10. #60
    Calma di vento
    Data Registrazione
    21/08/14
    Località
    TORRICE (FR)
    Messaggi
    42
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Catenanuova/Sicilia...per approfondire

    Ho perso un pò di tempo nel fare un confronto tra le temperature max di questo agosto tra Catenanuova e l'andalusa Montoro (probabilmente il luogo più rovente di Spagna).
    Ebbene su 22 giorni utili esaminati (gli altri mancavano dati da una parte o dall'altra e quindi non erano confrontabili) è risultato:

    media max Catenanuova: 39,4
    media max Montoro: 37,5

    giorni over 40 Catenanuova: 9
    giorni over 40 Montoro: 3

    Ne risulta dunque che Catenanuova è nettamente più potente nelle massime; credo che anche Libertinia, sia pur non a questi livelli, avrebbe dato valori superiori alla stazione andalusa.

    E' vero che questa non è stata una delle estati più calde che la Spagna ricordi ma credo si possa dire lo stesso anche per la Sicilia.

    Per quanto sarebbero ancora da vagliare centinaia di altri dati, estendendo le medie ad almeno un decennio (ma sappiamo le difficoltà con queste stazioni meteo minori), mi convinco sempre più che la Valdittaino sia la zona europea con le migliori performance in termini di temperature massime estive.

    Ovviamente se potessimo "accordarci" sulla bontà dei dati di Catenanuova ogni dubbio sarebbe dissipato per sempre.
    Catenanuova, presa così com'è, nei suoi dati grezzi (e presunti validi) è più un pezzo d'Africa che d'Europa...

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •