Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12
  1. #1
    Brezza tesa L'avatar di Cristian_Marchi
    Data Registrazione
    16/01/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    632
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Percezione della temperatura, quali sono i fattori che influenzano la percezione?

    Buongiorno e buona Domenica.
    Leggendo pure questa discussione è una domanda stupida ma ... noto pure io che, quando soffia la tramontana anche con qualche C° in più ed umidità pari ad un vento da SE o SW (con qualche C° in meno) percepisco più freddo, e anche molto pungente.
    La domanda che voglio fare è che: oltre l'umidità (anche se alla fine non mi sembra il massimo, sicuramente influisce di più il vento) e la velocità del vento, cosa influisce sulla percezione della temperatura? tipo che ne so, pressione dell'aria, polveri nell'aria (ad esempio appunto, la tramontana che proviene da zone innevate), turbolenza, ecc.
    è da molto tempo che mi chiedo questa cosa.
    Il peggiore inverno che abbia mai visto?
    Il 2006/2007!!!

  2. #2
    Brezza tesa L'avatar di Cristian_Marchi
    Data Registrazione
    16/01/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    632
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Percezione della temperatura, quali sono i fattori che influenzano la percezione?

    Nessuno ne sa qualcosa?
    Il peggiore inverno che abbia mai visto?
    Il 2006/2007!!!

  3. #3
    Vento moderato
    Data Registrazione
    09/09/12
    Località
    firenze rifredi
    Messaggi
    1,433
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Percezione della temperatura, quali sono i fattori che influenzano la percezione?

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian_Marchi Visualizza Messaggio
    Nessuno ne sa qualcosa?
    ciao secondo me è una impressione momentanea
    quando hai preso temperatura T, umidità H e vento W hai tutto per fare la percepita
    infatti le stazioni Davis ti danno il THW

  4. #4
    Brezza tesa L'avatar di Tempesta273
    Data Registrazione
    16/10/13
    Località
    SALERNO-220 MT
    Messaggi
    834
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Percezione della temperatura, quali sono i fattori che influenzano la percezione?

    La percezione di freddo può essere influenzata anche dalla presenza o meno di pulviscolo atmosferico , dall'irraggiamento delle superfici in caso di notti serene ... queste tuttavia costituiscono una piccolissima parte della percezione corporea , che in larghissima parte viene data da temperatura , umidità relativa e velocità del vento , appunto...
    Nell'Avatar ... tutti i personaggi de "I Simpson"! (The Simpsons) ;)
    3 Giugno 2014 ... splendida rete (zampata all'incrocio sinistro su calcio d'angolo dopo spizzata di testa) allo stadio Arechi!

  5. #5
    Brezza tesa L'avatar di Cristian_Marchi
    Data Registrazione
    16/01/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    632
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Percezione della temperatura, quali sono i fattori che influenzano la percezione?

    Quindi, quando l'aria è completamente ferma percepiamo moooolto meno il freddo?
    Il peggiore inverno che abbia mai visto?
    Il 2006/2007!!!

  6. #6
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    27/09/14
    Località
    Lubiana/Slovenia (298m slm)
    Età
    29
    Messaggi
    256
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Percezione della temperatura, quali sono i fattori che influenzano la percezione?

    Certamente. Il corpo umano forma un piccolissimo starto di "aria calda" che lo avvolge e protegge il riscaldamento di esso.
    Quando si hanno condizioni atmosferiche stabili (esempio cielo sereno con +5 gradi) e senza vento, lo strato rimane realtivamente stabile e se siamo coperti bene, la maggior parte delle volte non sentiamo troppo freddo , quando invece soffia il vento a parita di condizioni atmosferiche, quel picolissimo strato di aria calda viene spazzato via e quindi il corpo umano si raffreda piu`velocemente sentendo naturalmente piu`freddo "a pelle".

    Il vento tradizionalmente favorisce l`incremenzione dell`evaporazione e quindi esalta di conseguenza la separazione del calore corporeo dal corpo stesso, facendo cosi sentire soggettivamente una T piu`bassa di quella effettivamente misurata. La sensazione di freddo nel corpo umano e`la conseguenza dello ippotalamo(spero si dica cosi in italiano) ed e`molto soggettiva gia`in un individuo unico. L`aria e`un ottimo isolante e se non c`e vento il raffreddamento per convezione e`poco efficente. Il corpo umano perde il calore in tre forme: a) iraggiamento b)convezione c)evaporazione

    La condizione meteo "ideale" per perdere calore coproreo e senitre piu`freddo possibile a parita`di T e` di notte, con cielo sereno che aumeno l`iraggiamento, superificie esterna dell`abbigliamento bagnata, UR piu`bassa possibile e vento piu`forte possibile. Queste caratteristiche provocano una massima evaporazione e convezione.

    Poi sulla percezione della T non c`e una regola ferrea perche`e`una cosa estremamente soggettiva ed individuale. Oltre al tipo e provvenienza del vento (massa d`aria fredda/calda) contano anche la sua forza, umidita`relativa della massa d`aria, gradiente delle correnti,eliofania solare, vicinanza delle fonti di calore, abbigliamento e la qualita`di esso , metabolismo etc.

    Ma conta moltissimo anche la condizione fisica individuale del giorno singolo: Se il corpo e`stanco e si ha fame, e`normale sentire nettamente piu`freddo (con fuori ad esempio cielo nuvoloso e +10 gradi) che quando si e`rilassati e con un metabolismo funzionante che produce piu`calore corporeo.

    In poche parole, sono cosi tante le differenze sia climatiche che individuali che e`praticamente impossibile parlare di una regola che potrebbe essere applicata su tutti. E alla fine conta naturalmente anche l`abitudine ad un fenomeno climatico. Io sono nato nella valli Dinariche dove valori sotto i -20 sono regolarita`negli inverni freddi, e di conseguenza ho sviluppato una certa immunita`(si fa`per dire) alle giornate fredde ma senza vento. Quando invece mi trovo in condizioni climatiche diverse (sulla carta anche piu`calde), soffro di piu`il freddo proprio perche non sono abituato a quelle condizioni. Quando mi trovo sotto le Montagne Dinariche con +2 gradi e Bora di 150km/h provo una sensazione di freddo che neanche le mattine piu`gelide di casa mia me le regalano, nonostante la differenza anche di -15 gradi. Naturalmente cosa soggettiva...

    Sicuramente avro`sbagliato qualcosa e fatto una serie di errori grammaticali (per i quali mi scuso) ma spero che almeno un po`sia stato chiaro e leggibile

    Cordiali saluti.
    Ultima modifica di freddofilopuro; 21/11/2014 alle 17:34

  7. #7
    Brezza tesa L'avatar di Cristian_Marchi
    Data Registrazione
    16/01/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    632
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Percezione della temperatura, quali sono i fattori che influenzano la percezione?

    Citazione Originariamente Scritto da freddofilopuro Visualizza Messaggio
    Certamente. Il corpo umano forma un piccolissimo starto di "aria calda" che lo avvolge e protegge il riscaldamento di esso.
    Quando si hanno condizioni atmosferiche stabili (esempio cielo sereno con +5 gradi) e senza vento, lo strato rimane realtivamente stabile e se siamo coperti bene, la maggior parte delle volte non sentiamo troppo freddo , quando invece soffia il vento a parita di condizioni atmosferiche, quel picolissimo strato di aria calda viene spazzato via e quindi il corpo umano si raffreda piu`velocemente sentendo naturalmente piu`freddo "a pelle".

    Il vento tradizionalmente favorisce l`incremenzione dell`evaporazione e quindi esalta di conseguenza la separazione del calore corporeo dal corpo stesso, facendo cosi sentire soggettivamente una T piu`bassa di quella effettivamente misurata. La sensazione di freddo nel corpo umano e`la conseguenza dello ippotalamo(spero si dica cosi in italiano) ed e`molto soggettiva gia`in un individuo unico. L`aria e`un ottimo isolante e se non c`e vento il raffreddamento per convezione e`poco efficente. Il corpo umano perde il calore in tre forme: a) iraggiamento b)convezione c)evaporazione

    La condizione meteo "ideale" per perdere calore coproreo e senitre piu`freddo possibile a parita`di T e` di notte, con cielo sereno che aumeno l`iraggiamento, superificie esterna dell`abbigliamento bagnata, UR piu`bassa possibile e vento piu`forte possibile. Queste caratteristiche provocano una massima evaporazione e convezione.

    Poi sulla percezione della T non c`e una regola ferrea perche`e`una cosa estremamente soggettiva ed individuale. Oltre al tipo e provvenienza del vento (massa d`aria fredda/calda) contano anche la sua forza, umidita`relativa della massa d`aria, gradiente delle correnti,eliofania solare, vicinanza delle fonti di calore, abbigliamento e la qualita`di esso , metabolismo etc.

    Ma conta moltissimo anche la condizione fisica individuale del giorno singolo: Se il corpo e`stanco e si ha fame, e`normale sentire nettamente piu`freddo (con fuori ad esempio cielo nuvoloso e +10 gradi) che quando si e`rilassati e con un metabolismo funzionante che produce piu`calore corporeo.

    In poche parole, sono cosi tante le differenze sia climatiche che individuali che e`praticamente impossibile parlare di una regola che potrebbe essere applicata su tutti. E alla fine conta naturalmente anche l`abitudine ad un fenomeno climatico. Io sono nato nella valli Dinariche dove valori sotto i -20 sono regolarita`negli inverni freddi, e di conseguenza ho sviluppato una certa immunita`(si fa`per dire) alle giornate fredde ma senza vento. Quando invece mi trovo in condizioni climatiche diverse (sulla carta anche piu`calde), soffro di piu`il freddo proprio perche non sono abituato a quelle condizioni. Quando mi trovo sotto le Montagne Dinariche con +2 gradi e Bora di 150km/h provo una sensazione di freddo che neanche le mattine piu`gelide di casa mia me le regalano, nonostante la differenza anche di -15 gradi. Naturalmente cosa soggettiva...

    Sicuramente avro`sbagliato qualcosa e fatto una serie di errori grammaticali (per i quali mi scuso) ma spero che almeno un po`sia stato chiaro e leggibile

    Cordiali saluti.
    Risposta molto chiara e precisa.
    O.T: ti è arrivato il pvt?
    Il peggiore inverno che abbia mai visto?
    Il 2006/2007!!!

  8. #8
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    27/09/14
    Località
    Lubiana/Slovenia (298m slm)
    Età
    29
    Messaggi
    256
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Percezione della temperatura, quali sono i fattori che influenzano la percezione?

    Ciao.
    Si si, solamente che io con la tecnologia non sono proprio bravo
    Non possiedo ne Facebook ne altri "aggiegi".
    Sul clima di Lubiana c`e il nowcasting dove spiegato praticamente tutto, buona lettura.

    Saluti.

  9. #9
    Brezza tesa L'avatar di Cristian_Marchi
    Data Registrazione
    16/01/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    632
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Percezione della temperatura, quali sono i fattori che influenzano la percezione?

    Comunque ho notato che l'umidità ideale per sentire meno freddo, dovrebbe essere tra i 70 e gli 80%.
    Il peggiore inverno che abbia mai visto?
    Il 2006/2007!!!

  10. #10
    Calma di vento
    Data Registrazione
    11/01/18
    Località
    Firenze
    Età
    45
    Messaggi
    5
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Percezione della temperatura, quali sono i fattori che influenzano la percezione?

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian_Marchi Visualizza Messaggio
    Comunque ho notato che l'umidità ideale per sentire meno freddo, dovrebbe essere tra i 70 e gli 80%.
    Ma sei impazzito? L'umidità AMPLIFICA sia la sensazione di caldo che quella di freddo. Un'umidità tra il 70 e l'80% di umidità fa percepire il freddo MOLTO PIÙ INTENSO. Apri le finestre per pochi min varie volte al giorno (anche in inverno). Abbasserei di molto l'umidità relativa in casa e percepirai molto meno freddo.

    Inviato dal mio BTV-DL09 utilizzando Tapatalk

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •