Pagina 2 di 479 PrimaPrima 12341252102 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 4785
  1. #11
    Vento fresco
    Data Registrazione
    16/11/05
    Località
    Quinto Vicentino (VI
    Età
    44
    Messaggi
    2,429
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Conca Prevala (sella Nevea-ud) 15-08-09... e altre foto di confronto

    Un salutone a Giampiero e aggiungo una cosa.
    Sabato mattina 5 Settembre 2009 (ieri) su queste nevi residue si é depositata un po' di neve fresca.
    La prima neve autunnale.
    Chiaro che in tale situazione non é assolutamente da escludere che la grossa porzione di nevaio sotto il Rif Gilberti possa, oltre all'esteso ammasso di neve presente nel sito glaciogeno sotto il Forato, restare indenne sino alla successiva stagione di accumulo.
    Che sia da estendere, quindi, la superficie di tale sito glaciogeno... a tutta la conca?
    Ciao!
    D
    siamo quassù, soli, immersi in un “nulla” che per noi invece è “tutto” (R.Maruzzo .... la frase in realtà è di Rita!)

    E poi ovvio: tutte le creste portano al Weisshorn

  2. #12
    Vento fresco
    Data Registrazione
    16/11/05
    Località
    Quinto Vicentino (VI
    Età
    44
    Messaggi
    2,429
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Conca Prevala (sella Nevea-ud) 15-08-09... e altre foto di confronto

    Intanto integro con due video da me girati il 15 Agosto di quest'anno.
    YouTube - Conca Prevala 15-08-09_discese col bob
    YouTube - Conca Prevala 15-08-09_quanta neve!

    D
    siamo quassù, soli, immersi in un “nulla” che per noi invece è “tutto” (R.Maruzzo .... la frase in realtà è di Rita!)

    E poi ovvio: tutte le creste portano al Weisshorn

  3. #13
    Vento fresco
    Data Registrazione
    16/11/05
    Località
    Quinto Vicentino (VI
    Età
    44
    Messaggi
    2,429
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Conca Prevala (sella Nevea-ud) 15-08-09... e altre foto di confronto

    Sempre da funivie.org (sito utilissimo in questo caso) estrapolo queste due interessanti foto, inerenti rispettivamente al 24 Settembre 2008 ed al 17 Ottobre 2008:



    Dal 14 Ottobre 2008 si era ufficialm chiusa la fase di ablazione, dai primi di Novembre 2008 si son verificate le prime nevicate di un certo rilievo.

    Tra non molto festeggiamo quindi i due anni consecutivi di permanenza, con l'opzione (dato il bel placcone di ghiaccio di "base" e l'immenso spessore di nevato sovarstante) di puntare senza problemi ai 3!
    D
    siamo quassù, soli, immersi in un “nulla” che per noi invece è “tutto” (R.Maruzzo .... la frase in realtà è di Rita!)

    E poi ovvio: tutte le creste portano al Weisshorn

  4. #14
    Vento fresco
    Data Registrazione
    16/11/05
    Località
    Quinto Vicentino (VI
    Età
    44
    Messaggi
    2,429
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Conca Prevala (sella Nevea-ud) 15-08-09... e altre foto di confronto

    Bene, colpo di grazia.
    Foto odierne tratte da funivie.org (che ringrazio!!).




    E' il 7 settembre.
    Alle spalle ci siam lasciati un Agosto bello caliente, e un peggioramento da 100 e passa mm in forma di intensi rovesci... che in teoria dovevano avere un effetto dilavante su quel duro nevato... seee....
    Me la immagino l'acqua sovrascorrente... ed il manto che non cede manco a pagarlo.... me la immagino la grandine depositatasi e la spolverata finale di neve fresca...
    Pensate che in un solo momento in quel sito glaciogeno coesistevano:
    - il "quasi ghiaccio" sottostante
    - l'abbondante nevato di stagione
    - la grandine e la neve fresca dell'ultimo peggioramento

    Ora svengo.
    siamo quassù, soli, immersi in un “nulla” che per noi invece è “tutto” (R.Maruzzo .... la frase in realtà è di Rita!)

    E poi ovvio: tutte le creste portano al Weisshorn

  5. #15
    Vento forte L'avatar di riccardo
    Data Registrazione
    23/11/08
    Località
    latina scalo
    Messaggi
    3,474
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Conca Prevala (sella Nevea-ud) 15-08-09... e altre foto di confronto

    Citazione Originariamente Scritto da daverose240573 Visualizza Messaggio
    Bene, colpo di grazia.
    Foto odierne tratte da funivie.org (che ringrazio!!).




    E' il 7 settembre.
    Alle spalle ci siam lasciati un Agosto bello caliente, e un peggioramento da 100 e passa mm in forma di intensi rovesci... che in teoria dovevano avere un effetto dilavante su quel duro nevato... seee....
    Me la immagino l'acqua sovrascorrente... ed il manto che non cede manco a pagarlo.... me la immagino la grandine depositatasi e la spolverata finale di neve fresca...
    Pensate che in un solo momento in quel sito glaciogeno coesistevano:
    - il "quasi ghiaccio" sottostante
    - l'abbondante nevato di stagione
    - la grandine e la neve fresca dell'ultimo peggioramento

    Ora svengo.
    Ma è sparito o no?, non si capisce bene dalle tue parole, o forse temo di aver compreso.
    Tuttavia può essere che quella che sembra ghiaia sia neve sporca per tutto quello che ha passato in agosto + le piogge, se è così ancora si difende.
    Ci sono stato + di 20 anni fa ed è davvero un posto magnifico.
    Rivogliamo il glacionevato di un tempo!!
    salutimeteo

  6. #16
    Vento fresco
    Data Registrazione
    16/11/05
    Località
    Quinto Vicentino (VI
    Età
    44
    Messaggi
    2,429
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Conca Prevala (sella Nevea-ud) 15-08-09... e altre foto di confronto

    Ciao Riccardo!
    Il colpo di grazia é riferito a me, alle mie coronarie: non pensavo di trovarmi a Settembre, mese in cui la fusione é oramai abbondantemente rallentata, con tutta quella neve residua al suolo (che ho delimitato in rosso nelle foto)!
    Siamo a 1800-1850 m... e ci sono almeno 6-7 ettari complessivi di nevato residuo.
    Dove lo troviamo sulle Alpi un altro sito così abbondantemente innevato oggi... a Settembre???
    Ma ci rendiamo conto che c'é più nevato residuo qui che in molti altri ghiacciai alpini posti a quote ben più alte?
    Dal Rif Gilberti al sito glaciogeno (bacino alimentatore tra Cima Pecorelle e M.Forato) sono 7-800 m di ininterrotta fascia di conoidi nevosi, fascia larga mediamente una cinquantina di metri.
    Aggiungiamoci poi il sito glaciogeno, oggi abbondantemente innevato come da foto.
    Aggiungiamoci poi il bel nevaio sul pendio che porta a Sella Prevala (dalla foto lo si vede sulla sx del braccio della gru), nevaio che é segnato in mezzeria dalla trincea scavata per il passaggio dei mezzi di lavoro... questa trincea ce la portiamo avanti sino alla stagione invernale... li passa la pista per lo sci da discesa.. o la riempiono di neve o darà un bel po' di problemi.
    Aggiungiamoci poi altri due bei nevai tra il Gilberti e Sella Ursic... e siamo a posto.
    L'estate prossima, quando in talune zone fonderà del tutto la neve della stagione 2009-2010 (speriamo al più tardi possibile.. o mai), verrà a giorno la neve residua trasformata di quest'anno, che si presenterà bella nera... gran bell'impatto darà questa neve nera a tutta la Conca!

    Ciao!
    D
    siamo quassù, soli, immersi in un “nulla” che per noi invece è “tutto” (R.Maruzzo .... la frase in realtà è di Rita!)

    E poi ovvio: tutte le creste portano al Weisshorn

  7. #17
    Vento forte L'avatar di riccardo
    Data Registrazione
    23/11/08
    Località
    latina scalo
    Messaggi
    3,474
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Conca Prevala (sella Nevea-ud) 15-08-09... e altre foto di confronto

    Citazione Originariamente Scritto da daverose240573 Visualizza Messaggio
    Ciao Riccardo!
    Il colpo di grazia é riferito a me, alle mie coronarie: non pensavo di trovarmi a Settembre, mese in cui la fusione é oramai abbondantemente rallentata, con tutta quella neve residua al suolo (che ho delimitato in rosso nelle foto)!
    Siamo a 1800-1850 m... e ci sono almeno 6-7 ettari complessivi di nevato residuo.
    Dove lo troviamo sulle Alpi un altro sito così abbondantemente innevato oggi... a Settembre???
    Ma ci rendiamo conto che c'é più nevato residuo qui che in molti altri ghiacciai alpini posti a quote ben più alte?
    Dal Rif Gilberti al sito glaciogeno (bacino alimentatore tra Cima Pecorelle e M.Forato) sono 7-800 m di ininterrotta fascia di conoidi nevosi, fascia larga mediamente una cinquantina di metri.
    Aggiungiamoci poi il sito glaciogeno, oggi abbondantemente innevato come da foto.
    Aggiungiamoci poi il bel nevaio sul pendio che porta a Sella Prevala (dalla foto lo si vede sulla sx del braccio della gru), nevaio che é segnato in mezzeria dalla trincea scavata per il passaggio dei mezzi di lavoro... questa trincea ce la portiamo avanti sino alla stagione invernale... li passa la pista per lo sci da discesa.. o la riempiono di neve o darà un bel po' di problemi.
    Aggiungiamoci poi altri due bei nevai tra il Gilberti e Sella Ursic... e siamo a posto.
    L'estate prossima, quando in talune zone fonderà del tutto la neve della stagione 2009-2010 (speriamo al più tardi possibile.. o mai), verrà a giorno la neve residua trasformata di quest'anno, che si presenterà bella nera... gran bell'impatto darà questa neve nera a tutta la Conca!

    Ciao!
    D
    Bene, benissimo
    salutiglaciogeni

  8. #18
    Brezza tesa L'avatar di giampt
    Data Registrazione
    07/02/07
    Località
    Napoli
    Età
    45
    Messaggi
    890
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Conca Prevala (sella Nevea-ud) 15-08-09... e altre foto di confronto

    Citazione Originariamente Scritto da daverose240573 Visualizza Messaggio
    Ciao Riccardo!
    Il colpo di grazia é riferito a me, alle mie coronarie: non pensavo di trovarmi a Settembre, mese in cui la fusione é oramai abbondantemente rallentata, con tutta quella neve residua al suolo (che ho delimitato in rosso nelle foto)!
    Siamo a 1800-1850 m... e ci sono almeno 6-7 ettari complessivi di nevato residuo.
    Dove lo troviamo sulle Alpi un altro sito così abbondantemente innevato oggi... a Settembre???
    Ma ci rendiamo conto che c'é più nevato residuo qui che in molti altri ghiacciai alpini posti a quote ben più alte?
    Dal Rif Gilberti al sito glaciogeno (bacino alimentatore tra Cima Pecorelle e M.Forato) sono 7-800 m di ininterrotta fascia di conoidi nevosi, fascia larga mediamente una cinquantina di metri.
    Aggiungiamoci poi il sito glaciogeno, oggi abbondantemente innevato come da foto.
    Aggiungiamoci poi il bel nevaio sul pendio che porta a Sella Prevala (dalla foto lo si vede sulla sx del braccio della gru), nevaio che é segnato in mezzeria dalla trincea scavata per il passaggio dei mezzi di lavoro... questa trincea ce la portiamo avanti sino alla stagione invernale... li passa la pista per lo sci da discesa.. o la riempiono di neve o darà un bel po' di problemi.
    Aggiungiamoci poi altri due bei nevai tra il Gilberti e Sella Ursic... e siamo a posto.
    L'estate prossima, quando in talune zone fonderà del tutto la neve della stagione 2009-2010 (speriamo al più tardi possibile.. o mai), verrà a giorno la neve residua trasformata di quest'anno, che si presenterà bella nera... gran bell'impatto darà questa neve nera a tutta la Conca!

    Ciao!
    D


    Un saluto anche a te!
    Credo che la buona situazione di quest'anno sia l'effetto più evidente di due fattori. Il primo stagionale, il grande inverno passato. Il secondo territoriale, non è un caso se il limite delle nevi perenni cala man mano che dalle alpi occidentali si va verso quelle orientali.
    Corregetemi se sbaglio. Ciao a tutti
    Giampiero

  9. #19
    Vento forte L'avatar di riccardo
    Data Registrazione
    23/11/08
    Località
    latina scalo
    Messaggi
    3,474
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Conca Prevala (sella Nevea-ud) 15-08-09... e altre foto di confronto

    Citazione Originariamente Scritto da giampt Visualizza Messaggio
    Un saluto anche a te!
    Credo che la buona situazione di quest'anno sia l'effetto più evidente di due fattori. Il primo stagionale, il grande inverno passato. Il secondo territoriale, non è un caso se il limite delle nevi perenni cala man mano che dalle alpi occidentali si va verso quelle orientali.
    Corregetemi se sbaglio. Ciao a tutti
    Giampiero
    Quoto
    In effetti si va dai 3100/3200 dei grandi massicci occidentali, in cui incide negativamente l'effetto massa, ai 2800/2900 delle dolomiti per passare a 2500 c. delle alpi friulane.
    Vi è anche un'abbassamento del L.C.N. limite climatico delle nevi dal centro delle alpi(meno nevose) ai lati N. ma anche S.(maggiore nevosità).
    Parallelamente anche i climax vegetazionali seguono tale iter.
    salutimeteo

  10. #20
    Vento fresco
    Data Registrazione
    16/11/05
    Località
    Quinto Vicentino (VI
    Età
    44
    Messaggi
    2,429
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Conca Prevala (sella Nevea-ud) 15-08-09... e altre foto di confronto

    Citazione Originariamente Scritto da giampt Visualizza Messaggio
    Un saluto anche a te!
    Credo che la buona situazione di quest'anno sia l'effetto più evidente di due fattori. Il primo stagionale, il grande inverno passato. Il secondo territoriale, non è un caso se il limite delle nevi perenni cala man mano che dalle alpi occidentali si va verso quelle orientali.
    Corregetemi se sbaglio. Ciao a tutti
    Giampiero
    Senza dubbio Giampiero!
    Confermando pure le precisazioni di Riccardo (climatologicamente assai preparato) mi sento altresì di aggiungere che questo sito, oltre a trovarsi in un versante N di un'area delle Alpi Orientali, verso N, E, S, O non ha certo colossi montani da 3-4000 m che proteggono dagli impulsi perturbati e di differente estrazione termica.
    In particolar modo verso N ed E non vi sono ostacoli all'arrivo delle masse fredde continentali, e verso S non vi sono ostacoli agli impulsi umidi adriatici: da quest'ultimi (ricordo che da varie aree della fascia costiera veneto friulana, nelle giornate di bel tempo, si vede distintamente la catena Canin-Forato che delimita a S la Conca Prevala) l'effetto di sollevamento orografico aumenta esponenzialmente le precipitazioni in loco, quasi sempre nevose (la neve cade anche se lo ZT in libera atmosfera supera talvolta i 2200-2300 m, causa il buon riparo orografico della Conca) in tutta la stagione fredda.
    Dai quantitativi notevoli di precipitazioni, unitamente al fatto che tale Conca ha una alimentazione valanghiva "perfetta", con pendii coprenti 5-600 m di dislivello sufficientemente ripidi per trattenere parecchia neve e poi scaricarla in cond critiche, si completa il quadro di questo miracolo situato non certo a 2500 m.... ma a 1800 m.

    Riporto sotto una mappa indicante la presenza di nevato in conca, supportata da due foto (da funivie.org):
    1-foto fatta da Sella Prevala verso la Conca (11 settembre)
    2-foto fatta dal Rif Gilberti verso la Conca (7 settembre), foto che avevo gia postato







    Ciao!
    D
    siamo quassù, soli, immersi in un “nulla” che per noi invece è “tutto” (R.Maruzzo .... la frase in realtà è di Rita!)

    E poi ovvio: tutte le creste portano al Weisshorn

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •