Pagina 5 di 7 PrimaPrima ... 34567 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 70
  1. #41
    Tempesta L'avatar di bufera87
    Data Registrazione
    19/09/05
    Localitā
    Vittorio V.(TV) 110m
    Etā
    29
    Messaggi
    12,041
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Il Giās del Monte Secco

    selvaggiamente belle queste foto, stupendo luogo e didattica pura!!
    Tecnico commerciale presso NESA http://nesasrl.eu/, progettazione, costruzione ed installazione di strumentazione professionale per monitoraggio ambientale e telecontrollo (meteorologia, idrologia, energie rinnovabili, geologia...). http://meteoravanel.altervista.org/

  2. #42
    Vento fresco
    Data Registrazione
    16/11/05
    Localitā
    Quinto Vicentino (VI
    Etā
    44
    Messaggi
    2,409
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Il Giās del Monte Secco

    Citazione Originariamente Scritto da Rudyak Visualizza Messaggio
    Favolosooooooooooooooo!!!!!
    E a 1200 m pure!!

    Rudyak, questo thread é da tener sempre aperto, senza dubbio!!
    Ciao!
    D
    siamo quassų, soli, immersi in un “nulla” che per noi invece č “tutto” (R.Maruzzo .... la frase in realtā č di Rita!)

    E poi ovvio: tutte le creste portano al Weisshorn

  3. #43
    Brezza tesa L'avatar di Rudyak
    Data Registrazione
    04/08/06
    Localitā
    Sovere (BG)
    Etā
    43
    Messaggi
    704
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il Giās del Monte Secco

    AAAARRRRRGGGHHHH!!!! Si starā squagliando tutto!!!!!!

  4. #44
    Brezza tesa L'avatar di Rudyak
    Data Registrazione
    04/08/06
    Localitā
    Sovere (BG)
    Etā
    43
    Messaggi
    704
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il Giās del Monte Secco

    Staqmattina son salito sull'Arera dal versante Nord e ho colto l'occasione per ritrarre i nevai della zona.
    Questo il Giās
    -dsc01505.jpg
    Quest'anno ha patito le dilavate di luglio e il caldo agostano e settembrino, ma in ogni caso č sopravvissuto. Fusione direi terminata.

    Questi i contrafforti Nord dell'Arera dove permane un po di neve caduta un paio di settimane fa. Resistono 2 nevai incastonati tra le rocce.
    -dsc01470.jpg

    -dsc01471.jpg

    -dsc01475.jpg

  5. #45
    Brezza tesa L'avatar di Rudyak
    Data Registrazione
    04/08/06
    Localitā
    Sovere (BG)
    Etā
    43
    Messaggi
    704
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il Giās del Monte Secco

    Requiem per il Giās del monte Secco quest'anno. \fp\

  6. #46
    Vento teso
    Data Registrazione
    17/12/06
    Localitā
    Lanciano (CH)
    Etā
    46
    Messaggi
    1,706
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Il Giās del Monte Secco

    Citazione Originariamente Scritto da Rudyak Visualizza Messaggio
    Requiem per il Giās del monte Secco quest'anno. \fp\
    ahaaaaiiiiii! Quest'anno parecchi requiem....e l'altro sotto l'Arera?

  7. #47
    Brezza tesa L'avatar di Rudyak
    Data Registrazione
    04/08/06
    Localitā
    Sovere (BG)
    Etā
    43
    Messaggi
    704
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il Giās del Monte Secco

    E' stato un anno duro duro per i nevai orobici posti a quote basse. Forse quelli sotto i contrafforti dell'Arera trovandosi sui 2000 mt circa potrebbero aver tenuto qualche pugno di ghiaccio, ma credo poca roba. Il 6 settembre dovrei salire in val Canale: controllerō.

  8. #48
    Vento fresco L'avatar di Fabio68
    Data Registrazione
    15/08/03
    Localitā
    Roma
    Messaggi
    2,537
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Il Giās del Monte Secco

    Hai notizie?
    you don't need the Weatherman to know where the wind blows - bob dylan
    il vantaggio di essere intelligente č che si puō sempre fare l'imbecille, mentre il contrario č del tutto impossibile - woody allen

  9. #49
    Brezza tesa L'avatar di Rudyak
    Data Registrazione
    04/08/06
    Localitā
    Sovere (BG)
    Etā
    43
    Messaggi
    704
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Il Giās del Monte Secco

    Come scritto pių sopra per quest'anno: Requiem per il Giās.
    Per quei 3-4 nevaietti che di solito resistono tra i crepacci rocciosi delle pareti nord dell'Arera potrebbe essere che qualche blocchetto di neve sia riuscito a salvarsi, ma andare ad infilarsi in quelle forre per controllare non č nč semplice nč piacevole. Considerando l'aridissimo passato inverno e la torrida estate non credo sia rimasto granchč.

  10. #50
    Vento forte L'avatar di Mo
    Data Registrazione
    17/06/02
    Localitā
    Milano Bicocca
    Etā
    44
    Messaggi
    4,692
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Il Giās del Monte Secco

    Ciao a tutti, riesumo questo thread per aggiornare la situazione del Gias, raggiunto con consorte e pargoli sabato 21 giugno; nevaio che (almeno nella parte visibile, non sepolta) terminava a 1100m. E' stata la mia prima volta al Gias, davvero imponente la parete sovrastante del M.Secco
    Questa pių o meno l'estensione del nevaio (perdonate la rozzezza )

    -mappa.jpg

    Ecco la prima foto del nevaio durante la salita...

    -p1130488.jpg

    ...salita in veritā lungo un percorso un pō impestato (il ripido ghiaione sulla dx idrografica), dato che lo scorso inverno č scesa una frana impressionante dalla spalla tra il M.Secco e il Corno Negro, che ha spazzato via buona parte del tracciato normale di salita. Ecco la frana...

    -p1130495.jpg

    ...con la nicchia di distacco sullo spallone...

    -p1130492.jpg

    ...e il piede che ha travolto il bosco e il sentiero...

    -p1130496.jpg

    Continuiamo la salita verso il Gias...

    -p1130504.jpg

    ...eccolo qua!

    -p1130503.jpg

    Una foto ravvicinata della "fronte" a 1100m...

    -p1130507.jpg

    ...e una della parte alta, spaccata da un paio di fenditure che mostrano diversi metri di accumulo...

    -p1130513.jpg

    Ecco uno zoom di una delle fenditure

    -p1130515.jpg

    Massa nevosa che sembra notevole, anche se non so quanto sia normalmente perchč č la prima volta che salgo... comunque l’estensione del nevaio va anche oltre quello che si vede, credo che varie zone siano coperte dal detrito, soprattutto vicino alla "fronte"; per dire, sulla sx idrografica c’era questa specie di "lente" coperta, spessa almeno un paio di metri (ho mandato moglie e figlio a fare da scala )

    -p1130516.jpg

    Morfologie periglaciali ...a dx il detrito a valle del nevaio, a sx quella che sembra una simil-morena (ma credo sia solo il solco scavato dalle valanghe, correggetemi se sbaglio!)

    -p1130518.jpg

    E per finire un’immagine di un altro grosso nevaio sul versante N dell’Arera, visto da sopra Valcanale (all’inizio del sentiero delle Orobie):

    -p1130529.jpg

    ...con relativo zoom:

    -p1130531.jpg

    Mauro Negri, oss. met. amat. Milano-Bicocca, 144m slm (11m dal suolo) - Staz. TFA KlimaLogg Pro in schermo Davis passivo. Record dal 20/9/02: -7.1° (6/2/12), +37.9° (11/8/03)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •