Pagina 4 di 15 PrimaPrima ... 2345614 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 147
  1. #31
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    296
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da Roberto80 Visualizza Messaggio
    Praticamente Dicembre "dovrebbe" relegare qualche maggiore afflusso d'aria fredda...
    "relegare" o regalare? comunque direi di si, magari con qualche sconfinamento nel mese di gennaio. Dopo meglio pensare alla bella stagione!

  2. #32
    Vento teso L'avatar di Alessandro669
    Data Registrazione
    21/01/12
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    1,726
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    Ciao Alessandro! Cè qualche "stratosferica" considerazione su questa tua perplessità? Indubbiamente anch'io non avrei immaginato una conclusione così brutta, ma proprio su quel mese cè abbastanza uniformità tra le diverse varianti dei modelli.
    Be per ora la statistica mi porta a pensarlo .. vediamo come va dicembre, ma dubito a un vp compatto per febbraio

  3. #33
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    296
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro669 Visualizza Messaggio
    Be per ora la statistica mi porta a pensarlo .. vediamo come va dicembre, ma dubito a un vp compatto per febbraio
    in effetti i plot evidenziano una semipermanente a palla...il vp potrebbe avere qualche sussulto in quel contesto, ma certo il quadro barico parla chiaro. Vediamo cosa succederà, cè di buono che se davvero dovesse andare così avrò almeno azzeccato la previsione! Quanto alla statistica, non so, questi ultimi anni ci hanno abituato a un vp collassato e in crisi "respiratoria" se è a questo che ti riferisci, ora credo che ci troviamo di fronte ad un nuovo assetto circolatorio. Nulla esclude che da qui a febbraio qualcosa possa cambiare in meglio naturalmente! dico solo che ora forse conviene guardare alle pulsazioni dinamiche dell'azzorriano più che ai movimenti dell'hp polare. In pratica quest'anno credo conti di più la dislocazione delle masse fredde trasportate dalla circolazione del vp e dell'onda planetaria in zone "utili" come la scandinavia o le regioni finno-russe, più che la AO negativa...vista la dinamicità, una volta che le masse d'aria artiche vengono trasportate in zone continentali poi da lì qualcosa ci può sempre scappare...

  4. #34
    Vento teso L'avatar di Alessandro669
    Data Registrazione
    21/01/12
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    1,726
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    I relatori dell'OPI invece vedrebbero proprio in fine gennaio e soprattutto febbraio la parte migliore dell'inverno con sempre più decisa attività legata all'onda 1 .. io penso invece che non vedremmo mai un vps/vpt per troppo tempo a palla, cosi come ne discutevamo con sandro e mat ... vedremo quest'anno tante idee molto diverse tra loro

  5. #35
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    296
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro669 Visualizza Messaggio
    I relatori dell'OPI invece vedrebbero proprio in fine gennaio e soprattutto febbraio la parte migliore dell'inverno con sempre più decisa attività legata all'onda 1 .. io penso invece che non vedremmo mai un vps/vpt per troppo tempo a palla, cosi come ne discutevamo con sandro e mat ... vedremo quest'anno tante idee molto diverse tra loro
    vedremo Alessandro...ancora devo capire e analizzare bene perché i modelli cop vedono un vp così in palla per quest'anno, mi limito a metter gli ingredienti che ritengo più giusti e ad ottimizzare il modello, poi è lui che da il responso...magari abbiamo ragione tutti e può essere che per fine febbraio inizio marzo il vp collassi del tutto! \as\

  6. #36
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    296
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Eccoci qua per una verifica delle proiezioni relative al mese di novembre!

    proiezione al momento parzialmente azzeccata. Sopratutto i due poli principali, quello anticiclonico in prossimità delle isole britanniche e il polo depressionario scandinavo. La depressione in sede italica invece non è stata ben inquadrata, ma va detto che questi modelli non riescono molto ad entrare in un tale livello di dettaglio. Forse anche il surplus di calore in area mediterranea ha influito su questo risultato facendo da polo attrattore dei sistemi depressionari.Anche la previsione maggiormente tarata sul mese non vede la depressione in sede mediterranea ma ben più ad est, poco a nord del mar nero.

    Notare che la miglior previsione resta al momento quella formulata ben 4 mesi fa, ad agosto! (plot accanto a quello del noaa) Come se gli effetti a breve termine non avessero granchè migliorato la proiezione.

    Mi aspetto comunque un ulteriore avvicinamento alla situazione reale con uno sfasamento circa una settimana...in effetti parte del pattern si realizzerà pienamente proprio tra qualche giorno...notare in particolare l'hp previsto sulla groenlandia dai vari GM, la diminuzione di pressione in zona scandinavia ed est europa e il colmamento pressorio in zona italica. Insomma tutto sommato con qualche piccolo ritardo ma la situazione rischia di essere uguale "spiccicata" anche per questo mese!!!

    Questi sfasamenti sono d'altra parte da mettere in conto quando si formulano proiezioni su base mensile, qualche ritardo (o anticipo) sulla tabella di marcia è sempre possibile! Quindi previsione sostanzialmente azzeccata anche se con uno shift temporale di circa una settimana...vedremo poi quanto si avvicinerà alla situazione reale intorno alla fine della prima decade del mese. A breve alcuni approfondimenti per l'inverno appena iniziato (dicembre inizia nel modo più enigmatico...a livello europeo sarà zonale o antizonale??? )

    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-novembre-noaa.gif   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-novembre.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-nov2013a.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-nov2013b.jpg  

    Ultima modifica di Copernicus64; 02/12/2013 alle 23:43

  7. #37
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    296
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Un aggiornamento per l’outlook invernale...

    Mi sono accorto che c’era un piccolo errore nell’ENSO, il quale continua ad essere debolmente negativo. Quanto basta per cambiare leggermente la proiezione soprattutto per il mese più enigmatico secondo me, quello appena iniziato, ovvero dicembre!

    Qui mostro il "multimodel"...non si notano grandi variazioni se non un maggior spostamento della semipermanente nel luogo di origine per dicembre (in alto a sinistra) e un maggior interessamento anticiclonico per est europa e Italia.


    il resto non è un gran che purtroppo! gennaio più secco e anticiclonico (in alto a destra) e febbraio più umido e atlantico (in basso a sinistra)...ma essendo plot mensili qualcosina ci può sempre scappare, magari come retrogressione "bassa" (vedi dicembre e gennaio).

    Il modello costruito nel 2012, per dicembre (vedi ultimo plot) evidenzia molto bene uno SCAND+ basso...Aspettiamo magari qualche "sussulto" solare che può fare la differenza...
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-multimodel-aggiornato-dic.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-multimodel-aggiornato-gen.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-multimodel-aggiornato-feb.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-2012-mod-dic.jpg  


  8. #38
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    296
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Salve a tutti e buon 2014!

    Eccoci per una verifica della proiezione copernicus per il mese di dicembre…ricordo che i plot qui presentati si riferiscono ad anomalie di pressione al livello del suolo, dove il colore violetto è -10 hpa e quello rosso intenso è +10 hpa. Preferisco mostrare questi plot perchè, almeno fino ad ora (e stranamente!) hanno dato la migliore performance. Inoltre offrono un dettaglio maggiore della situazione barica presente al suolo.

    Come si vede dal plot “multimodel”… fatemelo dire, la proiezione è stata azzeccata alla grande!

    Quel che impressiona è il livello di dettaglio che il modello arriva ad inquadrare, non solo la posizione effettiva dei principali dipoli e centri motori della circolazione prevalente.

    I singoli modelli, sopratutto l'ultimo del 2013, hanno qualche sbilanciamento, ma certamente colpisce come il multimodel trovi "il giusto mezzo". Notevole è l'approfondimento depressionario poi verificatosi, tra Islanda e GB...ricordo come ad inizio mese gli scenari prospettati dai GM erano ben diversi...


    Approfitto a questo proposito per mostrare come ognuno dei 2 modelli utilizzati per la costruzione del plot, spieghino entrambi parte delle anomalie avvenute nel corso del mese. La prima parte nel caso del modello 2012 e maggiormente la seconda parte nel caso del modello realizzato nel 2013 (quest’ultimo, più sensibile agli effetti non lineari e alle variazioni sul breve termine).

    Detto questo, ATTENZIONE!!! ci sono alcuni segnali interessanti per il mese appena iniziato usciti dagli output dei modelli copernicus. Queste novità sarebbero dovute in prima istanza agli ultimi sussulti avvenuti sulla nostra stella che, secondo il modello di più recente costruzione, più sensibile alle variazioni sul breve, potrebbero (dico “potrebbero”) condizionare “positivamente” l’evoluzione circolatoria per gennaio…Incredibilmente a questo coincidono nuovi scenari proposti ora dai GM a livello troposferico ma soprattutto stratosferico...ma per questo aspetto preferisco mantenere la “suspense” \as\ e rimandare il tutto a domani…

    a domani per gli importanti aggiornamenti relativi al mese di gennaio!

    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-dicembre-noaa.gif   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-multimodel-aggiornato-dic.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-2012-mod-dic.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-dicembre-b.jpg  


  9. #39
    Burrasca L'avatar di Gangi
    Data Registrazione
    08/12/09
    Località
    Gangi(pa) 1011 m.l.m
    Età
    32
    Messaggi
    7,051
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da Copernicus64 Visualizza Messaggio
    Salve a tutti e buon 2014!

    Eccoci per una verifica della proiezione copernicus per il mese di dicembre…ricordo che i plot qui presentati si riferiscono ad anomalie di pressione al livello del suolo, dove il colore violetto è -10 hpa e quello rosso intenso è +10 hpa. Preferisco mostrare questi plot perchè, almeno fino ad ora (e stranamente!) hanno dato la migliore performance. Inoltre offrono un dettaglio maggiore della situazione barica presente al suolo.

    Come si vede dal plot “multimodel”… fatemelo dire, la proiezione è stata azzeccata alla grande!

    Quel che impressiona è il livello di dettaglio che il modello arriva ad inquadrare, non solo la posizione effettiva dei principali dipoli e centri motori della circolazione prevalente.

    I singoli modelli, sopratutto l'ultimo del 2013, hanno qualche sbilanciamento, ma certamente colpisce come il multimodel trovi "il giusto mezzo". Notevole è l'approfondimento depressionario poi verificatosi, tra Islanda e GB...ricordo come ad inizio mese gli scenari prospettati dai GM erano ben diversi...


    Approfitto a questo proposito per mostrare come ognuno dei 2 modelli utilizzati per la costruzione del plot, spieghino entrambi parte delle anomalie avvenute nel corso del mese. La prima parte nel caso del modello 2012 e maggiormente la seconda parte nel caso del modello realizzato nel 2013 (quest’ultimo, più sensibile agli effetti non lineari e alle variazioni sul breve termine).

    Detto questo, ATTENZIONE!!! ci sono alcuni segnali interessanti per il mese appena iniziato usciti dagli output dei modelli copernicus. Queste novità sarebbero dovute in prima istanza agli ultimi sussulti avvenuti sulla nostra stella che, secondo il modello di più recente costruzione, più sensibile alle variazioni sul breve, potrebbero (dico “potrebbero”) condizionare “positivamente” l’evoluzione circolatoria per gennaio…Incredibilmente a questo coincidono nuovi scenari proposti ora dai GM a livello troposferico ma soprattutto stratosferico...ma per questo aspetto preferisco mantenere la “suspense” \as\ e rimandare il tutto a domani…

    a domani per gli importanti aggiornamenti relativi al mese di gennaio!

    Aggiornaci...

  10. #40
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    296
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Ed eccoci per l’atteso aggiornamento per questo mese di gennaio!

    Dico subito che i modelli copernicus non finiscono mai di stupire (compreso il sottoscritto!). Infatti la nuova versione 2013, cambia lo scenario previsto a novembre per il mese appena cominciato in modo abbastanza drastico ed inatteso (primo plot della serie copernicus, in basso a sinistra). Guardate la bellezza del plot delle anomalie previste per questo mese…quasi un abbozzo di REX blocking!!!

    aooo, ma che fa gfs copia??? \as\



    Attenzione, non siamo di fronte ad una vera e propria inversione di pattern (notare le anomalie piuttosto contenute, tutte sul verdino-giallo) ma comunque in base ai nuovi output si assisterebbe (secondo questo modello) ad uno scenario con maggiori apporti continentali, in un contesto (in media) più anticiclonico che ciclonico. Notare però come il mediterraneo e in particolare l’Italia, è visto almeno parzialmente fungere da polo attrattore di correnti che a occasionalmente potrebbero risultare a matrice prettamente continentale! Un bel passo avanti rispetto al piattume del mese appena passato!!!

    Mi preme sottolineare che attualmente questo scenario è proposto UNICAMENTE dal modello 2013 mentre quello realizzato lo scorso anno non vede affatto il contributo continentale ma solo la solita “melassa” anticiclonica subtropicale (magari interrotta da qualche raffreddatina per retrogressioni basse al centro sud).

    Dato il quadro emisferico proposto attualmente dai GM con possibili warming stratosferici in zone peraltro potenzialmente moolto interessanti dal nostro punto di vista, propenderei ad avvalorare maggiormente il nuovo e più sensibile (ma spero non “ipersensibile”) modello 2013, ma va detto che al momento il mod 2012 è risultato leggermente più performante per lo scorso mese di dicembre.

    Di conseguenza, mentre il cuore mi dice di appoggiare la previsione proposta dal modello più recente, la mente propone sempre lo scenario multimodel (più affidabile) che alla fine anche per questo mese non è poi granché, ovvero pressioni più elevate del normale in sud e centro europa che comunque potrebbero celare su tempi brevi qualche apporto freddo dai quadranti orientali…Occhio però alle fuggevoli ma potenzialmente ficcanti bordate da est, specie se continentalizzate!

    E febbraio??? sarebbe meglio non parlarne… \fp\ restaurazione della invadente circolazione zonale, forse più bassa che a dicembre…con maggiori flussi atlantici interessare l’Italia… quindi nulla di diverso rispetto ai precedenti outlook.

    Avanzo però qualche perplessità sul mese di febbraio che deriva dal probabile condizionamento troposferico esercitato dal possibile warming stratosferico di gennaio. Ma questi modelli non hanno memoria breve (determinismo), ma memoria lunga (statistica) quindi potrebbero avere qualche problema dopo gli SW. Vediamo se saranno così “bravi” da non farsi confondere più di tanto, visto che fino ad ora mi hanno dato soprattutto grandi soddisfazioni!

    Può essere (speriamo), come anche descritto dall’OPI, che la parte migliore di questo inverno possa venir fuori proprio verso il suo termine…
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-gennaio-aggiornam-dic-2013.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-gennaio-mod2012-aggiorn-dic-2013.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-febbraio-mod2013.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-febbraio-mod2012.jpg  

    Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-multimodel-gennaio-2014-agg-dic-2013.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-febbraio-2014-aggiornam-dic-2013.jpg  

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •