Pagina 8 di 16 PrimaPrima ... 678910 ... UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 153
  1. #71
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    299
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Salve a tutti gli appassionati di meteo network!

    Siamo ormai ad autunno (meteorologico) iniziato. Vi mostro qui le verifiche per il mese di agosto. Nel post immediatamente successivo posterò la verifica delle performance dei modelli cop per l’intero arco dell’estate 2014. Se dovessimo riferirci al periodo 1-31 agosto, direi che la previsione non è affatto indovinata…

    Per quanto riguarda il plot NOAA (riquadri piccoli in basso a destra) si nota anzitutto nella evoluzione reale una struttura depressionaria in corrispondenza del mare del nord. Più a nord-ovest (zona islandese) leggera prevalenza anticiclonica mentre a sud la pressione presenta deboli scarti dalla norma. Va detto che Italia e mediterraneo sono state spesso interessate da forte instabilità atmosferica. Infatti non deve ingannare la risultante dell’intero mese, apparentemente “neutrale” per il mediterraneo. Ripetuti impulsi di aria umida e instabile provenienti dall’atlantico hanno interessato il nord Italia e a tratti il centro-sud, seguiti da rimonte anticicloniche, per fortuna con scarso apporto africano.

    Quanto ai modelli cop, mostro l’ultima previsione, quella di fine luglio (che non ho fatto in tempo a postare il mese scorso) e le 2 precedenti previsioni di maggio e giugno (versione multimodel). Sostanzialmente cop2013 non vedeva un pattern molto caratterizzato (situazione prossima alla norma). L’ultima emissione (primo plot) vede una maggior tendenza a 2 poli depressionari, uno a nord est in area Finno-scandinava ed uno ad ovest sul vicino atlantico. Qui l’errore maggiore è chiaramente in corrispondenza del mare del nord e delle isole Britanniche. Il resto tutto sommato non è così diverso dal plot del noaa, ma di sicuro non è la migliore previsione fin qui formulata.
    Cop2014 (secondo plot) persiste come per il mese di luglio, anche se in forma più blanda, a vedere una zona anticiclonica che dall’area scandinava si protende fino alla GB e oltre. Come conseguenza, il mediterraneo, come per il mese di luglio è preda di instabilità diffusa. Se dovessimo giudicare la previsione dagli esiti per il mediterraneo direi che è stata azzeccata, ma se vediamo il pattern, questo si differenzia molto dal plot noaa. Sostanzialmente, quello che era previsto più a sud è traslato molto più a nord. Il multimodel infine non vede grossi scostamenti dalla norma se non un’area debolmente anticiclonica sul nord Europa.

    In conclusione, modelli cop che annaspano per l’andamento di fine estate? Direi proprio di no!

    Infatti, se andiamo a vedere cosa succede a cavallo dei mesi di agosto e settembre, l’evoluzione circolatoria prende esattamente la direzione prospettata dai modelli cop!

    In pratica, data la scarsa anomalia prevista dal multimodel, direi che il pattern potrebbe essere molto simile a quello previsto anche se con uno shift temporale di un paio di settimane. Per ora mostro il confronto della previsione di luglio del multimodel con la media del periodo 20 agosto-11 settembre (ultimo plot). Anche in questo caso impressiona la somiglianza "morfologica" del pattern. Credo che quando saranno disponibili le carte per il periodo 15 agosto-15 settembre le somiglianze potrebbero addirittura essere aumentate.


    D’altra parte, quando dei reverse pattern evolvono in rapida successione (notare la differenza tra i 2 plot noaa nei piccoli riquadri in basso a destra), diventa difficile azzeccare le esatte tempistiche, sicché con deboli segnali di anomalia complessiva, è facile passare in pochi giorni dal segno + al segno meno.

    Infine un’ultima annotazione sul GW e in particolare sull’amplificazione artica. Come già avevo accennato in precedenti post, questi ritardi, sembrano manifestarsi in tarda estate-inizio autunno. E’ probabile che alcune configurazioni generate dai primi abbozzi del nascente vortice polare a fine estate, vengano ritardate a causa dell’esigua estensione dei ghiacci marini o dell’eccessivo riscaldamento dei mari intorno all’artico.
    Non a caso, quest’anno ci troviamo di fronte ad un forte surriscaldamento degli oceani in tutto l’emisfero nord mai registrato in precedenza!



    A brevissimo il sunto relativo all’intera estate e entro 2-3 giorni le proiezioni per la restante parte dell’autunno. Scusate il ritardo!!!

    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-mod2013-aggiornam-luglio-2014.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-mod2014-agosto-aggiornam-luglio-2014.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-agosto-2014-multimodel-prev-maggio.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-agosto-2014-multimodel-prev-giugno.jpg  

    Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-multimodel-agosto-2014-aggiornam-luglio.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-multimodel-agosto-2014-plot-noaa-ago-sett.jpg  

  2. #72
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    299
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Eccoci per il sunto dell’andamento estivo 2014.

    Qui mostro i plot previsionali cop2013, cop2014 e multimodel prima dello start della stagione e con dati aggiornati al mese prima (in quest’ultimo caso non una vera previsione stagionale quindi).

    Notare l’ottima performance del modello cop2013! Un’ampia fascia depressionaria va ad interessare dall’atlantico la media Europa ed in parte l’Italia. Più a nord pressioni più elevate. La sostanza non cambia avvicinandoci al target previsionale.

    Cop2014 invece in fase previsionale vede tutto centrato più a sud, con fascia anticiclonica più decisa in zona scandinava. Il risultato è che a latitudini artiche prevalgono valori di pressione più bassi del normale, contrariamente a quanto evidenziato dal reanalysis del NOAA in basso a destra del plot. Benino invece più a sud in area mediterranea con una fascia di pressioni più basse e potenziale instabilità in ambito mediterraneo.

    Il multimodel infine, in fase di previsione, azzecca abbastanza bene la fascia instabile che da ovest della GB abbraccia tutto il mediterraneo fino al mar nero. Si nota comunque come avvicinandosi al periodo previsionale il modello migliori sensibilmente. La “lacuna” barica infatti è ancora più estesa, sia ad ovest che sul mediterraneo, mentre tutta la fascia a nord e a pressioni più elevate è correttamente più spostata verso l’artico. In questo caso le differenze rispetto al plot NOAA sono veramente minime!

    Estate quindi complessivamente ben inquadrata dal multimodel, ma che a livello mensile, presenta spesso problemi di “timing” nell’evoluzione configurativa.

    A tra qualche giorno per le proiezioni autunnali!
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-estate-2014-mod2013.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-estate-2014-mod2013-1-mese-prima.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-estate-2014-mod2014.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-estate-2014-mod2014-1-mese-prima.jpg  

    Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-estate-2014-multimodel.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-estate-2014-multimodel-1-mese-prima.jpg  

  3. #73
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    299
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Ed eccoci come anticipato per le proiezioni autunnali…

    Ho da poco costruito un secondo modello anche per il periodo autunnale in modo (si spera) da avere una maggiore stabilità previsionale. Infatti, la prima previsione formulata l’anno scorso su meteo network (periodo autunnale) disponeva di un unico modello, comunque andato abbastanza bene. Questa volta invece, come già fatto per le restanti stagioni, presenterò due modelli (quello dell’anno scorso e quello di quest’anno) più il multimodel.

    E’ vero, settembre è quasi andato, ma tutto sommato si è comportato finora più come mese estivo che autunnale. In fondo le stesse “bombe d’acqua” verificatesi in toscana e poi in emilia riflettono ancora un comportamento dell’atmosfera ancora lungi dall’essere definito “autunnale”!
    Il pattern che i modelli cop avevano “intravisto” già per il mese di agosto è poi “esploso” letteralmente nella prima parte del mese di settembre, con possente anticiclone centrato tra GB e scandinavia. Ora sembra essere in atto una “sterzata” a matrice alto-zonale, con azzorriano pronto ad invadere il sud europa.


    Veniamo ora nel dettaglio alle proiezioni.

    Settembre per cop13 (ovvero mod2013) si presenta con una configurazione di blocco di tipo antizonale che ricorda molto il tipo di circolazione instauratosi negli ultimi giorni, anche se ora in via di esaurimento. Il nuovo modello vede invece una configurazione molto diversa. Infatti, un azzorriano ben piantato, appena ad ovest della GB si contrappone ad una area di bassa pressione a nord-est. Italia che in questo caso è presa maggiormente da un tipo di circolazione fresca e mediamente più secca dai quadranti settentrionali. Chi dei 2 ha ragione??? Come spesso è già accaduto, entrambi potrebbero avere una parte di ragione, in quanto ora, sembra entrare di prepotenza un tipo di circolazione più simile a quanto prospettato dal modello di ultima generazione. Non so ancora spiegarmi bene il perché, ma il modello di ultima generazione tende ad anticipare troppo il pattern rispetto alla situazione reale. Il multimodel come ovvio, media tra queste 2 situazioni prospettando un tipo di configurazione che, tutto sommato, potrebbe essere non molto dissimile da quella reale se consideriamo la possibile evoluzione futura. Infatti un ennesimo e nuovo reverse pattern interesserà il nord-europa, con venti di tempesta nella stessa zona scandinava dove fino all’altro ieri regnava incontrastato l’anticiclone, cosa che ridimensionerà non poco le anomalie positive in zona nordeuropea.

    Ad ottobre, aumenta se possibile la divergenza tra i due modelli! In questo caso quindi, la previsione diventa piuttosto difficile. Cop13 delinea un quadro che assomiglia moltissimo al mese in corso, con depressione a sud ovest della GB mentre mentre cop14 vede al contrario una figura anticiclonica a matrice azzorriana a protendersi da nordovest verso sudest verso il mediterraneo centro-occidentale. Il multimodel, essendo la risultante dei 2, non presenta chiare anomalie, se non la tendenza a pressioni più elevate alle latitudini medio-alte ad est e ad ovest dell’europa. Il mediterraneo sembra essere interessato da una zona a pressioni relativamente più basse, ma la forte divergenza tra i 2 modelli induce alla cautela. Questa divergenza potrebbe d'altra parte essere la spia di possibili reverse pattern così come già accaduto prima ad agosto ed ora a settembre.

    A novembre invece, i 2 modelli sono particolarmente concordi nell’individuare una zona depressionaria ad ovest della GB. Come pure mostrato dal multimodel, clima particolarmente mite per l’Italia ma con possibilità di intense precipitazioni (pericolo alluvioni), soprattutto per il centro nord visto il tipo di circolazione previsto.

    A presto per gli aggiornamenti!
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-sett-2014-mod13.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-ott-2014-mod13.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-nov-2014-mod13.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-stt-2014-mod14.jpg  

    Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-ott-2014-mod14.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-nov-2014-mod14.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-sett-2014-multim.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-ott-2014-multim.jpg  

    Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-nov-2014-multim.jpg  

  4. #74
    Tempesta violenta L'avatar di Dream Design
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. 249 mt.
    Età
    29
    Messaggi
    13,182
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    mamma mia che brutto Autunno e che brutto Novembre, speriamo di no, comincia a scocciare questa situazione !


    stazione meteo attiva dal 2001
    (attuale: Davis Vantage Pro 2)
    extremes: -3.7 (2014) +38.1 (2007)

    www.faceweather.it

  5. #75
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    299
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da Dream Design Visualizza Messaggio
    mamma mia che brutto Autunno e che brutto Novembre, speriamo di no, comincia a scocciare questa situazione !
    Eh si, in effetti non sono particolarmente esaltanti...bisogna avere pazienza, verranno periodi migliori, questo è sicuro. Speriamo intanto che non si creino situazioni difficili, la proiezione di novembre (che sembra al momento la più affidabile) sembra indicare un notevole rischio di nubifragi al centro nord, oltre che di tempo ancora piuttosto caldo.

  6. #76
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    299
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Benritrovati!

    Auguri ai modelli copernicus che in questo mese festeggiano un anno dal loro ingresso su meteo network!

    Eccoci di nuovo per gli aggiornamenti autunnali. Sarò breve visto che tutto l’interesse del forum è spostato più in là, verso possibili scenari “gelidi” invernali!

    Approfitto per fare la consueta verifica per il mese di settembre. In questo post mostro solo il multimodel. Come si vede, “l’idea c’e”, anche se è il modello di prima generazione a fare la differenza, rivelandosi al momento più affidabile nell’inquadrare i singoli mesi nelle stagioni di transizione. Il fulcro principale dell’anticiclone è ben posizionato, ma a oriente è visto un maggior cedimento della struttura alto pressoria rispetto alla situazione reale. In ogni caso, prevalenza di relativa bassa pressione sul mediterraneo come poi è stato, anche se a occidente non viene vista la depressione in prossimità della penisola iberica. Una struttura depressionaria sull’Europa sudoccidentale era stata per altro ben inquadrata dal modello cop13 anche se più spostata di qualche grado a nord est (vedi precedenti post).

    Per novembre la proiezione cambia leggermente con i nuovi output. Mostro come di consueto i due modelli cop e il multimodel.

    Sulla carta, permane una lacuna barica a sud est ma in un quadro complessivo più continentale e con maggiori possibilità di blocking rispetto alla prima emissione, con probabili periodi di chiusura alle correnti atlantiche specie sul lato centro-orientale dell’Europa. L’Italia si trova al limite delle 2 circolazioni, mite ed umida ad ovest e più secca e fredda ad est. Data la presenza della lacuna barica ad ovest, permane comunque il rischio di nubifragi, specie al nordovest, come già prospettato nella previsione di inizio autunno.

    A presto per una prima occhiata alle attesissime proiezioni invernali!
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-settembre-2014.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-novembre-2014-.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-novembre-2014-b.jpg   Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!-novembre-2014-c.jpg  


  7. #77
    Vento teso L'avatar di Alessandro669
    Data Registrazione
    21/01/12
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    1,748
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Tu come te lo aspetti sergio il prox inverno ?

  8. #78
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    10/08/09
    Località
    Roma 20 mt s.l.m.
    Messaggi
    299
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Ciao Ale! se ti dovessi dire...non lo so!
    ...è che così su due piedi non è facile dirlo, è per questo che faccio dei modelli.

    per una zona ristretta come l'Italia basta veramente poco a cambiare gli scenari. Quest'anno poi ci sono un sacco di indici che non si sa che direzione vogliono prendere, a parte il SAI (credo, ottimo) e la QBO. Ma come "sai" è importante la "regoletta" che lega la QBO all'attività solare, e anche qui, cè la più grande incertezza. Non mi aspetto comunque un inverno dalle caratteristiche stabili, ne in un senso ne nell'altro. Questo però potrebbe dar luogo a belle sorprese, sia i termini di mitezza che in termini di gelo o nevosità. Dimenticherei gli inverni di inizio decennio, con la AO negativa a manetta, almeno per un pò. Più probabili invece pulsazioni della wave2 che magari potrebbero favorire belle retrogressioni...

    Vedremo naturalmente a breve cosa diranno i modelli cop!

  9. #79
    Vento teso L'avatar di Alessandro669
    Data Registrazione
    21/01/12
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    1,748
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Siamo sulla stessa linea d'onda ... anche con matteo .. Sandro invece vede più meridianità e meno roba continentale .. ma per lui ci sarà da giocare la carta MMW a fine dicembre o gennaio .. comunque ci divertiremo

  10. #80
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,195
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Modelli stagionali sun-based: proiezioni copernicus!

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro669 Visualizza Messaggio
    . Sandro invece vede più meridianità e meno roba continentale ..
    eh infatti..

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •