Pagina 4 di 15 PrimaPrima ... 2345614 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 150
  1. #31
    Vento moderato
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    37
    Messaggi
    1,472
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Aldo Meschiari Visualizza Messaggio
    Lo hai detto tu: dal 1972 il trend sarebbe negativo, ma le serie partono dal 1979...
    No, ho detto che i valori pre ssmi(prima del 1979) eccedono i record di questi anni, il trend è negativo partendo dal 1973 alla fine del periodo dello studio di cavalieri ovvero fino al 2002, non so se lo sia ancora con i dati fino al 2013; le serie partono dal 1979 perchè in genere si usano i soli dati delle ssmi ma i satelliti(emsr) c'erano già prima ed è stato possibile ricostruire i dati dal 1973 che mostrano appunto nei primissimi anni valori assai elevati.

  2. #32
    Vento moderato L'avatar di Aldo Meschiari
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Carpi (Mo)
    Messaggi
    1,204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da elz Visualizza Messaggio
    No, ho detto che i valori pre ssmi(prima del 1979) eccedono i record di questi anni, il trend è negativo partendo dal 1973 alla fine del periodo dello studio di cavalieri ovvero fino al 2002, non so se lo sia ancora con i dati fino al 2013; le serie partono dal 1979 perchè in genere si usano i soli dati delle ssmi ma i satelliti(emsr) c'erano già prima ed è stato possibile ricostruire i dati dal 1973 che mostrano appunto nei primissimi anni valori assai elevati.

    sì ma sono valori attendili, elz?
    mi chiedo allora perchè non pubblichino la serie completa...

    ti chiedevo anche il link allo studio delle serie antartiche, da cui il grafico che hai postato
    Redattore MeteoGiornale MTG
    www.meteoacarpi.it
    www.zauberberger.it

  3. #33
    Vento moderato
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    37
    Messaggi
    1,472
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Aldo Meschiari Visualizza Messaggio
    Non in quelle satellitari
    Lo so anche io che i trend delle MSU sono nulli, ma partono dal 1979 e non sono particolarmente diversi dai dataset di superficie in questo arco temporale(anche se misurano le temperature di un profilo verticale di atmosfera e quindi non sono raffrontabili), dagli anni '50 quando iniziano rilevazioni decentemente diffuse in antartide invece i trend sono positivi.

    Le immagini arrivano da qui:
    http://www.cgd.ucar.edu/staff/dschneid/Antarctic/


  4. #34
    Vento moderato L'avatar di Aldo Meschiari
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Carpi (Mo)
    Messaggi
    1,204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Sì elz, ma se da circa 30 anni, dal 1979, il trend è nullo, allora inizia ad assumere significato climatico e statistico, che lo si voglia o no.
    Grazie del link

    Redattore MeteoGiornale MTG
    www.meteoacarpi.it
    www.zauberberger.it

  5. #35
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,005
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Aldo Meschiari Visualizza Messaggio
    In che modo l'ozono ha rinforzato l'AAO?
    La cosa è abbastanza complessa e da ricercarsi nelle interazioni chimico-radiative fra perdita di ozono e risposta dinamica atmosferica. Meno ozono durante la stagione estiva australe implica un minor assorbimento di radiazione UV e dunque un raffreddamento della bassa stratosfera, con conseguente rinforzo del vortice polare e aumento del modo di circolazione anulare. Per farla molto molto breve.

    Per es.
    Model integrations of both the past and future climates reveal the crucial role of stratospheric ozone in driving SH circulation change: stronger ozone depletion in late spring generally leads to greater poleward displacement and intensification of the tropospheric midlatitude jet, and greater expansion of the SH Hadley cell in the summer. These circulation changes are systematic as poleward displacement of the jet is typically accompanied by intensification of the jet and expansion of the Hadley cell.
    Ultima modifica di steph; 20/10/2013 alle 19:21
    ~~~ Always looking at the sky~~~








  6. #36
    Vento moderato L'avatar di Aldo Meschiari
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Carpi (Mo)
    Messaggi
    1,204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da steph Visualizza Messaggio
    La cosa è abbastanza complessa e da ricercarsi nelle interazioni chimico-radiative fra perdita di ozono e risposta dinamica atmosferica. Meno ozono durante la stagione estiva australe implica un minor assorbimento di radiazione UV e dunque un raffreddamento della bassa stratosfera, con conseguente rinforzo del vortice polare e aumento del modo di circolazione anulare. Per farla molto molto breve.
    A me sembra che cmq la cosa non sia ben chiara...
    Redattore MeteoGiornale MTG
    www.meteoacarpi.it
    www.zauberberger.it

  7. #37
    Vento moderato L'avatar di Aldo Meschiari
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Carpi (Mo)
    Messaggi
    1,204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Cmq il grafico dei principali dataset antartici indica un forte aumento dal 1958 al 1980, e poi un lungo trend piatto sino a oggi. Un periodo di 30 anni statisticamente importante!

    -1.jpg
    Redattore MeteoGiornale MTG
    www.meteoacarpi.it
    www.zauberberger.it

  8. #38
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,005
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Aldo Meschiari Visualizza Messaggio
    Sì elz, ma se da circa 30 anni, dal 1979, il trend è nullo, allora inizia ad assumere significato climatico e statistico, che lo si voglia o no.
    Grazie del link

    Immagine
    Ma appunto devi tener conto dell'O3 depletion. In nessun altra regione questo fattore risulta così dirimente.
    ~~~ Always looking at the sky~~~








  9. #39
    Vento moderato
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    37
    Messaggi
    1,472
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Aldo Meschiari Visualizza Messaggio
    Sì elz, ma se da circa 30 anni, dal 1979, il trend è nullo, allora inizia ad assumere significato climatico e statistico, che lo si voglia o no.
    Grazie del link

    In Antartide ci vuole molto tempo per vedere emergere un segnale climatico al di sopra della variabilità interna, sono gli oceani tropicali, specie quello indiano e ad eccezione dell'area enso, in cui invece i segnali climatici emergono prima:
    Parlando di proiezioni "stagionali"......quella di Adsumatov......

  10. #40
    Vento moderato L'avatar di Aldo Meschiari
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Carpi (Mo)
    Messaggi
    1,204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da steph Visualizza Messaggio
    Ma appunto devi tener conto dell'O3 depletion. In nessun altra regione questo fattore risulta così dirimente.

    indubbiamente vi sono cause climatiche.
    Quello che voglio capire e che ormai mi sembra chiaro è che l'antartide è in stand by da circa 30 anni, con deciso trend positivo dei ghiacci marini e irrisoria perdita della massa totale...
    Redattore MeteoGiornale MTG
    www.meteoacarpi.it
    www.zauberberger.it

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •