Pagina 6 di 15 PrimaPrima ... 45678 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 150
  1. #51
    Vento moderato L'avatar di Aldo Meschiari
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Carpi (Mo)
    Messaggi
    1,204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Marco P. Visualizza Messaggio
    Postare grafici nei quali nel breve periodo due parametri divergono e dire "vedete che non sono correlati!", è una cosa priva di valenza scientifica.
    Nel caso della temperature globale, le variabili che agiscono su di essa sono numerose e ognuna di esse agisce su un periodo di tempo particolare.
    Sul breve contano prevalentemente le eruzioni vulcaniche, il nino e la nina, sul medio sono osservabili gli effetti di AMO e PDO; per apprezzare l'effetto dell' attività solare, dell'aumento dei gas serra e per vedere un trend di fondo occorrono tempi più lunghi.

    Sì Marco, concordo, e poi si stava parlando di Antartide...

    Marco85 sei andato un po' fuori OT
    Redattore MeteoGiornale MTG
    www.meteoacarpi.it
    www.zauberberger.it

  2. #52
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,006
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Segnalo due lavori di simulazione del clima del Pliocene basato su input di dati derivanti da ricostruzione paleoclimatica (con due immagini dai due lavori): utilizzando modelli di circolazione globale inizializzati sulle condizioni al contorno (soprattutto le SST) disponibili dai dati paleo, gli autori mostrano come, nonostante il pianeta fosse più caldo di 2-3°C rispetto ad oggi, localmente in Antartide faceva più freddo (pur con meno massa glaciale). Anche in un pianeta molto più caldo, quindi, non è così inconcepibile che localmente (con condizioni di contorno particolari come quelle dell'emisfero sud) faccia più freddo.

    Modelling Pliocene warmth: contribution of atmosphere, oceans and cryosphere
    https://bora.uib.no/bitstream/handle...pdf?sequence=1

    -79102881.jpg-62338675.jpg


    Segnalo, altresì, come già nei modelli che giravano al GFDL di metà anni 70 si fosse ben consapevoli che l'amplificazione polare che veniva prevista (e che poi si è verificata) sulla base di considerazioni di natura fisica associabili per es. al feedback dell'albedo, non sarebbe stata della stessa intensità nei due emisferi ma sarebbe stata più forte in quello boreale; e questo, di nuovo, sulla base di considerazioni di natura fisica relative all'albedo.

    http://www.gfdl.noaa.gov/bibliograph...les/sm8001.pdf

    It is shown that the sensitivity of a global climate model to an increase of the CO2 content in the atmosphere has significant seasonal and latitudinal variations. For example, the CO2-induced warming of the surface air is particularly large in high latitudes owing mainly to the poleward retreat of highly reflective snow cover and sea ice. However, the warming over the Antarctic continent is significantly less than the warming over the Arctic Ocean partly because of the smallness of a snow albedo feedback mechanism over Antarctica...

    Quindi: nessuna spina.
    ~~~ Always looking at the sky~~~








  3. #53
    Vento moderato L'avatar di Aldo Meschiari
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Carpi (Mo)
    Messaggi
    1,204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Interessante Steph,
    soprattutto il lavoro di paleo climatologia.

    io non so se sia una spina nella teoria AGW, non ne ho le competenze.
    Però è molto interessante tale comportamento di un continente situato al Polo Sud.
    E credo che debba divenire uno stimolo per capire meglio il comportamento climatico in un'area estrema, sottoposta a un forte albedo.
    Redattore MeteoGiornale MTG
    www.meteoacarpi.it
    www.zauberberger.it

  4. #54
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,006
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Aldo Meschiari Visualizza Messaggio
    Interessante Steph,
    soprattutto il lavoro di paleo climatologia.

    io non so se sia una spina nella teoria AGW, non ne ho le competenze.
    Però è molto interessante tale comportamento di un continente situato al Polo Sud.
    E credo che debba divenire uno stimolo per capire meglio il comportamento climatico in un'area estrema, sottoposta a un forte albedo.
    Pienamente d'accordo con te.
    Ciao Aldo.
    ~~~ Always looking at the sky~~~








  5. #55
    Brezza leggera L'avatar di Forever1929
    Data Registrazione
    04/09/07
    Località
    Santarcangelo di Rom
    Età
    46
    Messaggi
    285
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    l'andamento (dell'ex) GW mi pare chiaro e verificato...se poi vogliamo mettere in dubbio i dati dei RSS ok...ma questi sono e questi mi prendo.

    Immagine


    Immagine


    e per quanto riguarda l'Antartide...temperature stabili, altrochè
    Immagine

    Immagine


    e record di estensione dei ghiacci
    Immagine


    comunque a me non interessa convincere nessuno...si può tranquillamente parlare e discutere pensandola in maniera opposta. Ma non per questo cambio la mia idea, peraltro corroborata da dati e grafici.
    Per il resto se stiamo su un forum meteo lo facciamo per confrontarci e per discutere di questi temi...la pensassimo tutti uguali sarebbe una noia mortale e ci daremmo solo pacche sulle spalle. Il confronto è sempre il miglior modo di comunicare ed apprendere.


    concordo sull'ultima parte e non insisto oltre, qui si parla d'altro, però sulla crescita o meno delle temperature globali non si possono avere opinioni diverse, ci sono i dati.

  6. #56
    Brezza leggera L'avatar di Forever1929
    Data Registrazione
    04/09/07
    Località
    Santarcangelo di Rom
    Età
    46
    Messaggi
    285
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Aldo Meschiari Visualizza Messaggio
    Interessante Steph,
    soprattutto il lavoro di paleo climatologia.

    io non so se sia una spina nella teoria AGW, non ne ho le competenze.
    Però è molto interessante tale comportamento di un continente situato al Polo Sud.
    E credo che debba divenire uno stimolo per capire meglio il comportamento climatico in un'area estrema, sottoposta a un forte albedo.

    Posso dirti che a fine anni 90, quando non c'erano i forum, leggendo articoli su internet (a 56kb!!!) sulla climatologia ricordo teorie che parlavano di aumento delle temperature globale e aumento della nevosità in antartide e uno scioglimento del polo nord. Non è che poi siamo molto lontani a distanza di 15 anni...

    però non ho le fonti nè i miei ricordi sono dettagliati.

  7. #57
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    32
    Messaggi
    628
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    interessantissimo articolo del Colonnello Guidi...beh che dire, l'ultima frase è eloquente: i ghiacci mondiali sono sopra la media di riferimento. Non è da poco.


    Un po’ di fatti freschi E’ domenica, evitiamo sforzi intellettuali di cui poi potremmo doverci pentire. Da dubbiosi sulla catastrofe climatica quali siamo, questa prudenza è il minimo, perché le risorse cognitive si sa, le abbiamo limitate.

    Quindi stiamo ai fatti e, sempre in accordo con il limite di cui sopra, guardiamo essenzialmente le figure (fonte).

    Fatto # 1: l’Antartide non sa che è uscito l’AR5 ed ha dimenticato di iniziare la fase di scioglimento.



    Fatto #2: Forse questo è accaduto perché quest’anno ha fatto segnare la terza estensione più vasta da quando le misurazioni sono oggettive.


    Fatto # 3: Del resto il ghiaccio marino antartico ha trascorso gli ultimi due anni sopra la media di riferimento.


    Fatto #4: al contempo il ghiaccio artico è rimasto per tutto l’anno entro le due deviazioni standard dalla media di riferimento.



    Fatto #5: facendo segnare la più ridotta perdita di ghiaccio durante l’estate dal 2006



    Fatto #6: Sicché il ghiaccio a livello globale è sopra la media di riferimento.



    Non male per un pianeta che si scalda.

    Un po? di fatti freschi | Climatemonitor

  8. #58
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    32
    Messaggi
    628
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Forever1929 Visualizza Messaggio
    concordo sull'ultima parte e non insisto oltre, qui si parla d'altro, però sulla crescita o meno delle temperature globali non si possono avere opinioni diverse, ci sono i dati.
    beh ma io mica ho detto che non c'è stato Gw, ho detto che è fermo da 15 anni come dimostrano appunto i dati che ho postato. Che si sia assistito nel trentennio 60-90 circa a +0.4° a livello globale è documentato, quindi è pacifico.

  9. #59
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,006
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    Fatto # 1: l’Antartide non sa che è uscito l’AR5 ed ha dimenticato di iniziare la fase di scioglimento.
    Sa però benissimo che sono usciti l'AR4
    Holland and Raphael (2006) examine sea ice variability in six MMD 20C3M simulations that include stratospheric ozone depletion. They conclude that the observed weak increase in antarctic sea ice extent is not inconsistent with simulated internal variability, with some simulations reproducing the observed trend over 1979 to 2000, although the models exhibit larger interannual variability in sea ice extent than satellite observations.
    e prima il TAR, il SAR e il FAR. E molto prima ancora, come già scritto sopra, per es. questo bel lavoretto di simulazione:

    It is shown that the sensitivity of a global climate model to an increase of the CO2 content in the atmosphere has significant seasonal and latitudinal variations. For example, the CO2-induced warming of the surface air is particularly large in high latitudes owing mainly to the poleward retreat of highly reflective snow cover and sea ice. However, the warming over the Antarctic continent is significantly less than the warming over the Arctic Ocean partly because of the smallness of a snow albedo feedback mechanism over Antarctica...


    Fatto #4: al contempo il ghiaccio artico è rimasto per tutto l’anno entro le due deviazioni standard dalla media di riferimento.
    Per cui?

    Fatto #5: facendo segnare la più ridotta perdita di ghiaccio durante l’estate dal 2006
    No, dal 2009, magari hai capovolto il 9 facendolo diventare 6...

    Fatto #6: Sicché il ghiaccio a livello globale è sopra la media di riferimento.
    ...che è come guardare la corteccia di un albero e perdere di vista la foresta.
    ~~~ Always looking at the sky~~~








  10. #60
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,006
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    beh ma io mica ho detto che non c'è stato Gw, ho detto che è fermo da 15 anni come dimostrano appunto i dati che ho postato. Che si sia assistito nel trentennio 60-90 circa a +0.4° a livello globale è documentato, quindi è pacifico.
    Fermo è un concetto abbastanza relativo, a quanto pare.

    -schermata-2013-07-04-01.05.56.png
    Ultima modifica di steph; 27/10/2013 alle 21:11
    ~~~ Always looking at the sky~~~








Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •