Pagina 9 di 15 PrimaPrima ... 7891011 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 150
  1. #81
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,005
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian-Ostuni/Bologna Visualizza Messaggio
    la convergenza come è definita qui? positivi sono i valori che vanno dal continente all'oceano?

    comunque questa correlazione è un mistero: se il vento è più forte, vuol dire che il gradiente di temperatura nord-sud visto nelle sue componenti meridionale e verticale è più intenso. Ma se il continente si scalda, vuol dire che è l'alta atmosfera antartica che si sta raffreddando molto di più (oppure è l'aria a ridosso dei tropici che si sta scaldando molto di più) Ma se il continente si sta scaldando, al di la del trasporto di ghiaccio per convergenza, come fa il pack ad espandersi più a nord di prima? l'oceano in qualche modo deve raffreddarsi parecchio, e se come detto il vento è più forte ,ma l'aria è più "calda", i soli flussi di calore sensibile non possono spiegare un raffreddamento di parti di oceano più calde di quelle a ridosso del continente che raramente hanno visto ghiaccio formarsi sulla loro superficie (eccezione ad esempio quest'anno)
    No, il vortice polare antartico - nel tempo e da inizio dei rilevamenti satellitari - si è contratto e rafforzato. Questo ha portato da un lato ad un'intensificazione dei venti occidentali e dall'altro ad una maggior convergenza verso il continente. Tutto ciò ha favorito un accumulo verticale dei ghiacci, "impilandoli" e portando una maggior propensione a creare promontori. L'aumento della velocità dei venti ha poi fatto il resto, deformandoli e rafforzando questo fenomeno.
    Nel press release di SD questo meccanismo viene spiegato meglio

    Stronger winds may explain puzzling growth of sea ice in Antarctica, model shows

    Alla fine, quello che si ottiene è un aumento di spessore e di durata di vita dei ghiacci, il che porta ad aumento dell'estensione.
    Va anche ricordato come la banchisa antartica normalmente sia assai differente da quella artica, perché è formata da molto meno ghiaccio pluriennale, i suoi ghiacci sono più sottili di quelli artici e perciò sono molto più soggetti alla variazione stagionale.
    All About Sea Ice, Arctic vs. Antarctic :: National Snow and Ice Data Center

    Concordo sui dubbi circa la causa del rafforzamento del VP antartico. Potrebbe essere una combinazione di più fattori (variabilità interna, ozon depletion, aumento di GHG,...)
    http://www.cgd.ucar.edu/ccr/publicat...e_sam_2011.pdf
    ~~~ Always looking at the sky~~~








  2. #82
    Vento moderato L'avatar di Aldo Meschiari
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Carpi (Mo)
    Messaggi
    1,204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da steph Visualizza Messaggio
    No, il vortice polare antartico - nel tempo e da inizio dei rilevamenti satellitari - si è contratto e rafforzato. Questo ha portato da un lato ad un'intensificazione dei venti occidentali e dall'altro ad una maggior convergenza verso il continente. Tutto ciò ha favorito un accumulo verticale dei ghiacci, "impilandoli" e portando una maggior propensione a creare promontori. L'aumento della velocità dei venti ha poi fatto il resto, deformandoli e rafforzando questo fenomeno.
    Nel press release di SD questo meccanismo viene spiegato meglio

    Stronger winds may explain puzzling growth of sea ice in Antarctica, model shows

    Alla fine, quello che si ottiene è un aumento di spessore e di durata di vita dei ghiacci, il che porta ad aumento dell'estensione.
    Va anche ricordato come la banchisa antartica normalmente sia assai differente da quella artica, perché è formata da molto meno ghiaccio pluriennale, i suoi ghiacci sono più sottili di quelli artici e perciò sono molto più soggetti alla variazione stagionale.
    All About Sea Ice, Arctic vs. Antarctic :: National Snow and Ice Data Center

    Concordo sui dubbi circa la causa del rafforzamento del VP antartico. Potrebbe essere una combinazione di più fattori (variabilità interna, ozon depletion, aumento di GHG,...)
    http://www.cgd.ucar.edu/ccr/publicat...e_sam_2011.pdf
    Ottimo steph, come sempre.
    Il rafforzamento del VP antartico e quindi della AAO è quindi un mistero?
    Il recovery dell'ozono come agisce? porta a un riscaldamento stratosferico che viene accompagnato da un raffreddamento troposferico?
    In altre parole i forti venti convergenti intrappolano l'Antartide in una sorta di mondo a sè?
    Il recupero dell'ozono è quindi il motore del rafforzamento della SAM e dell'AAO?
    Redattore MeteoGiornale MTG
    www.meteoacarpi.it
    www.zauberberger.it

  3. #83
    Burrasca L'avatar di Cristian-Ostuni/Bologna
    Data Registrazione
    04/02/04
    Località
    Ostuni(BR)-Busca(CN)
    Messaggi
    5,050
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da steph Visualizza Messaggio
    No, il vortice polare antartico - nel tempo e da inizio dei rilevamenti satellitari - si è contratto e rafforzato. Questo ha portato da un lato ad un'intensificazione dei venti occidentali e dall'altro ad una maggior convergenza verso il continente. Tutto ciò ha favorito un accumulo verticale dei ghiacci, "impilandoli" e portando una maggior propensione a creare promontori. L'aumento della velocità dei venti ha poi fatto il resto, deformandoli e rafforzando questo fenomeno.
    Nel press release di SD questo meccanismo viene spiegato meglio

    Stronger winds may explain puzzling growth of sea ice in Antarctica, model shows

    Alla fine, quello che si ottiene è un aumento di spessore e di durata di vita dei ghiacci, il che porta ad aumento dell'estensione.
    Va anche ricordato come la banchisa antartica normalmente sia assai differente da quella artica, perché è formata da molto meno ghiaccio pluriennale, i suoi ghiacci sono più sottili di quelli artici e perciò sono molto più soggetti alla variazione stagionale.
    All About Sea Ice, Arctic vs. Antarctic :: National Snow and Ice Data Center

    Concordo sui dubbi circa la causa del rafforzamento del VP antartico. Potrebbe essere una combinazione di più fattori (variabilità interna, ozon depletion, aumento di GHG,...)
    http://www.cgd.ucar.edu/ccr/publicat...e_sam_2011.pdf

    per me il grassettato significa che o l'area polare è più fredda, o i tropici sono più caldi, altre vie di mezzo non ce ne sono. detto questo, lo spessore può portare ad una durata maggiore del ghiaccio più vecchio, potrebbe spiegare l'aumento dell'estensione se quando viene spostato si riduce di spessore nelle zone più interne (insomma, viene steso come una pasta frolla col mattarello) ma non spiega come fa ad essere in anomalia positiva così elevata. le possibili cause son 2 che mi vengono in mente: o la velocità di scioglimento è inferiore alla velocità di spostamento (ma se la temperatura del mare che viene toccato è sempre più alta, dubito ) oppure il forte vento grazie ai flussi di calore sensibile riesce a raffreddare di più la superficie del mare. ma per fare questo occorrono anche temperature più fredde, ma ciò è in contrasto con quanto riportato da elz sul riscaldamento del continente e quindi a livello di bassa atmosfera. il raffreddamento non può venire dall'oceano, perchè la temperatura limite delle profondità oceaniche è di circa 2°C, e il ghiaccio si forma a -2°C, per cui solo l'atmosfera può portare alla formazione di ghiaccio nuovo (visto che appunto di ghiaccio pluriennale ce n'è veramente poco in antartide)
    Cit. dal film Wanted:"... Voi che cazz0 avete fatto ultimamente?"
    Cit. da Colorado: "La neve scende a fiocchi perchè se scendesse a nodi non si scioglierebbe."

    viva la φγα

  4. #84
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di steph
    Data Registrazione
    23/08/06
    Località
    Lugano (Svizzera ita
    Messaggi
    6,005
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Cristian-Ostuni/Bologna Visualizza Messaggio
    per me il grassettato significa che o l'area polare è più fredda, o i tropici sono più caldi, altre vie di mezzo non ce ne sono. detto questo, lo spessore può portare ad una durata maggiore del ghiaccio più vecchio, potrebbe spiegare l'aumento dell'estensione se quando viene spostato si riduce di spessore nelle zone più interne (insomma, viene steso come una pasta frolla col mattarello) ma non spiega come fa ad essere in anomalia positiva così elevata. le possibili cause son 2 che mi vengono in mente: o la velocità di scioglimento è inferiore alla velocità di spostamento (ma se la temperatura del mare che viene toccato è sempre più alta, dubito ) oppure il forte vento grazie ai flussi di calore sensibile riesce a raffreddare di più la superficie del mare. ma per fare questo occorrono anche temperature più fredde, ma ciò è in contrasto con quanto riportato da elz sul riscaldamento del continente e quindi a livello di bassa atmosfera. il raffreddamento non può venire dall'oceano, perchè la temperatura limite delle profondità oceaniche è di circa 2°C, e il ghiaccio si forma a -2°C, per cui solo l'atmosfera può portare alla formazione di ghiaccio nuovo (visto che appunto di ghiaccio pluriennale ce n'è veramente poco in antartide)
    Sono un po' cotto e faccio fatica a capire esattamente tutte le implicazioni dei tuoi dubbi, per stasera provo a rimandarti a queste info. Tieni conto che sul SAM la variabilità interannuale è molto forte e l'ENSO è decisivo, anche se poi il trend verso SAM+/AAO+ (ergo VP antartico più intenso) potrebbe anche dipendere da forzanti esterne.

    Climate-change impact on the 20th-century relationship between the Southern Annular Mode and global mean temperature : Scientific Reports : Nature Publishing Group
    Global warming breaks link between SAM and ENSO | Understanding Climate Risk

    qui una spiegazione della relazione fra ENSO e SAM
    An Error Occurred Setting Your User Cookie

    @Aldo
    il recupero dell'ozono dovrebbe portare ad una diminuzione del SAM. Magari domani o dopo ci torno
    ~~~ Always looking at the sky~~~








  5. #85
    Vento moderato L'avatar di Aldo Meschiari
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Carpi (Mo)
    Messaggi
    1,204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da steph Visualizza Messaggio
    @Aldo
    il recupero dell'ozono dovrebbe portare ad una diminuzione del SAM. Magari domani o dopo ci torno

    Infatti steph,
    aumenta l'ozono e aumenta il riscaldamento del VP rallentandolo....
    Ma allora perchè l'AAO sta crescendo dio forza?
    Redattore MeteoGiornale MTG
    www.meteoacarpi.it
    www.zauberberger.it

  6. #86
    Vento moderato L'avatar di Marco P.
    Data Registrazione
    30/12/03
    Località
    Albinea Reggio E.
    Messaggi
    1,372
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Marco Pifferetti Albinea - Reggio E.
    http://marcopifferetti.altervista.org/index.htm

  7. #87
    Vento moderato L'avatar di Aldo Meschiari
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Carpi (Mo)
    Messaggi
    1,204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Marco P. Visualizza Messaggio

    Sei instancabile...

    Il titolo mi sembra esagerato, in considerazione di ciò che abbiamo discusso...
    Quando avrò tempo lo leggerò
    Redattore MeteoGiornale MTG
    www.meteoacarpi.it
    www.zauberberger.it

  8. #88
    Vento moderato L'avatar di Marco P.
    Data Registrazione
    30/12/03
    Località
    Albinea Reggio E.
    Messaggi
    1,372
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Aldo Meschiari Visualizza Messaggio
    Sei instancabile...

    Il titolo mi sembra esagerato, in considerazione di ciò che abbiamo discusso...
    Quando avrò tempo lo leggerò
    Giusto parlare di record antartici, ancor meglio indagarne anche le cause, tra l'altro non sono in contraddizione con molte cose già dette qui.
    Marco Pifferetti Albinea - Reggio E.
    http://marcopifferetti.altervista.org/index.htm

  9. #89
    Vento moderato L'avatar di Aldo Meschiari
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Carpi (Mo)
    Messaggi
    1,204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    Citazione Originariamente Scritto da Marco P. Visualizza Messaggio
    Giusto parlare di record antartici, ancor meglio indagarne anche le cause, tra l'altro non sono in contraddizione con molte cose già dette qui.

    sì hai ragione...
    Redattore MeteoGiornale MTG
    www.meteoacarpi.it
    www.zauberberger.it

  10. #90
    Vento moderato L'avatar di Aldo Meschiari
    Data Registrazione
    24/12/05
    Località
    Carpi (Mo)
    Messaggi
    1,204
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Perché i record antartici passano sempre sotto silenzio?

    D'altra parte la maggiore velocità di scivolamento delle shelves potrebbe anche essere attribuita a una maggiore spinta della calotta glaciale, ovvero a un massa glaciale in crescita in alcune aree...
    Redattore MeteoGiornale MTG
    www.meteoacarpi.it
    www.zauberberger.it

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •