Pagina 2 di 25 PrimaPrima 123412 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 250
  1. #11
    Tempesta L'avatar di Fenrir
    Data Registrazione
    05/09/03
    Località
    Tromsø (Nor)
    Età
    41
    Messaggi
    11,121
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Anche nei forum meteo si perpetra il malcostume dell'esagerazione, del catastrofismo e della malinformazione.
    Certo non tutti gli utenti dei forum sono cosi', cosi' come non tutti gli articoli o i servizi a tema meteorologico sono da buttare.
    Ma non vi scordate che tutto si riconduce a una cosa sola: l'attenzione. La gente pubblica per ricevere attenzione. E' una necessita' dell'essere umano. Se alla gente non fregasse niente dell'attenzione (e del riconoscimento) scriverebbero tutti in blog chiusi o meglio ancora su un quaderno, a casa, come faceva nonno Giorgio.

    L'attenzione genera dipendenza e la voglia di piu' attenzione. Quando poi si nota che un articolo titolato "ridge altopressorio in arrivo da sud-ovest" genera 150 click e "SI SPALANCANO I CANCELLI INFERNALI: SATANA FA SURF SULLE INFUOCATE ONDE DEL MEDITERRANEO: DESTINAZIONE ITALIA" genera 150.000 click... chi glielo fa fare di dare informazione entro i campi della decenza? E ricordate poi che esagerazione porta solo ad altre esagerazioni e alla ricerca della metafora piu' suggestiva e del superlativo piu' clamoroso.

    Ma il tabloid mica l'abbiamo inventato noi. E' un sistema collaudatissimo di guadagno (Stern, the Sun, VG...) in qualunque societa' occidentale. Se persino in comunita' no profit come i forum meteo si fa a gara a chi la spara piu' grossa, come pretendete che chi invece coi click ci guadagna non faccia lo stesso?
    E' uno schifo, ma e' la natura umana.
    E il cambio deve venire dal basso, non dall'alto. Prima di riformare l'intera nettezza urbana nazionale, imparate a non buttare il mozzicone per terra. Prima di vociare contro il giornalista laureato, imparate a non chiamare "spaventosa" un'anomalia di +2 rispetto alla media.

    Per esempio a me non piace il tono eccessivamente personale/polemico/tragico di tanti luminari che scrivono interventi "ufficiali" (ovvero in home) non solo per meteonetwork, ma anche per mtg o meteoitalia. Ma ho imparato a sorvolare
    Ti do' un consiglio giuse' - cercar spiegazioni porta solo a sofismo inutile. Alla morte di questo thread ci saremo dati tutti una bella pacca sulle spalle e non sara' cambiato niente.
    Iniziamo a cambiare da ora nel nostro piccolo e a PUNIRE (allontanare, richiamare) chi, pur sempre nel nostro piccolo, alimenta focolai inutili di piagnistei (che portano alla fine SEMPRE all'esagerazione e alla interpretazione emotiva dei dati) e di disinformazione. Io ci ho provato e il risultato e' stato che sono stato bannato. Magari se ci proviamo in tanti, invece di parlarne, otteniamo un nostro piccolo risultato.
    E poi, dai e dai, dai e dai... con tanta pazienza e tanta vaselina... l'elefante...
    "You are not entitled to your opinion. You are entitled to your informed opinion. No one is entitled to be ignorant." (Harlan Ellison)

  2. #12
    Tempesta violenta L'avatar di Dream Design
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. 249 mt.
    Età
    29
    Messaggi
    12,904
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da Fenrir Visualizza Messaggio
    Anche nei forum meteo si perpetra il malcostume dell'esagerazione, del catastrofismo e della malinformazione.
    Certo non tutti gli utenti dei forum sono cosi', cosi' come non tutti gli articoli o i servizi a tema meteorologico sono da buttare.
    Ma non vi scordate che tutto si riconduce a una cosa sola: l'attenzione. La gente pubblica per ricevere attenzione. E' una necessita' dell'essere umano. Se alla gente non fregasse niente dell'attenzione (e del riconoscimento) scriverebbero tutti in blog chiusi o meglio ancora su un quaderno, a casa, come faceva nonno Giorgio.

    L'attenzione genera dipendenza e la voglia di piu' attenzione. Quando poi si nota che un articolo titolato "ridge altopressorio in arrivo da sud-ovest" genera 150 click e "SI SPALANCANO I CANCELLI INFERNALI: SATANA FA SURF SULLE INFUOCATE ONDE DEL MEDITERRANEO: DESTINAZIONE ITALIA" genera 150.000 click... chi glielo fa fare di dare informazione entro i campi della decenza? E ricordate poi che esagerazione porta solo ad altre esagerazioni e alla ricerca della metafora piu' suggestiva e del superlativo piu' clamoroso.

    Ma il tabloid mica l'abbiamo inventato noi. E' un sistema collaudatissimo di guadagno (Stern, the Sun, VG...) in qualunque societa' occidentale. Se persino in comunita' no profit come i forum meteo si fa a gara a chi la spara piu' grossa, come pretendete che chi invece coi click ci guadagna non faccia lo stesso?
    E' uno schifo, ma e' la natura umana.
    E il cambio deve venire dal basso, non dall'alto. Prima di riformare l'intera nettezza urbana nazionale, imparate a non buttare il mozzicone per terra. Prima di vociare contro il giornalista laureato, imparate a non chiamare "spaventosa" un'anomalia di +2 rispetto alla media.

    Per esempio a me non piace il tono eccessivamente personale/polemico/tragico di tanti luminari che scrivono interventi "ufficiali" (ovvero in home) non solo per meteonetwork, ma anche per mtg o meteoitalia. Ma ho imparato a sorvolare
    Ti do' un consiglio giuse' - cercar spiegazioni porta solo a sofismo inutile. Alla morte di questo thread ci saremo dati tutti una bella pacca sulle spalle e non sara' cambiato niente.
    Iniziamo a cambiare da ora nel nostro piccolo e a PUNIRE (allontanare, richiamare) chi, pur sempre nel nostro piccolo, alimenta focolai inutili di piagnistei (che portano alla fine SEMPRE all'esagerazione e alla interpretazione emotiva dei dati) e di disinformazione. Io ci ho provato e il risultato e' stato che sono stato bannato. Magari se ci proviamo in tanti, invece di parlarne, otteniamo un nostro piccolo risultato.
    E poi, dai e dai, dai e dai... con tanta pazienza e tanta vaselina... l'elefante...
    guarda che condivido tutto e i meccanismi per ottenere più "followers", per cosi dire sono ben noti ... o più click, più spettatori etc ... la domanda però a me rimane: cosi come per tante altre cose, perchè non c'è qualcuno o qualcosa che regola le fesserie che vengono dette dai giornalisti ?

    e nessun fegato amaro ... ormai magari anni fa ci si poteva arrabbiare, ormai è diventato tutto cosi penoso che una risata ci scappa


    stazione meteo attiva dal 2001
    (attuale: Davis Vantage Pro 2)
    extremes: -3.7 (2014) +38.1 (2007)

    www.faceweather.it

  3. #13
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    17/08/12
    Località
    cavezzo(reggio em)
    Età
    44
    Messaggi
    319
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da Fenrir Visualizza Messaggio
    Anche nei forum meteo si perpetra il malcostume dell'esagerazione, del catastrofismo e della malinformazione.
    Certo non tutti gli utenti dei forum sono cosi', cosi' come non tutti gli articoli o i servizi a tema meteorologico sono da buttare.
    Ma non vi scordate che tutto si riconduce a una cosa sola: l'attenzione. La gente pubblica per ricevere attenzione. E' una necessita' dell'essere umano. Se alla gente non fregasse niente dell'attenzione (e del riconoscimento) scriverebbero tutti in blog chiusi o meglio ancora su un quaderno, a casa, come faceva nonno Giorgio.

    L'attenzione genera dipendenza e la voglia di piu' attenzione. Quando poi si nota che un articolo titolato "ridge altopressorio in arrivo da sud-ovest" genera 150 click e "SI SPALANCANO I CANCELLI INFERNALI: SATANA FA SURF SULLE INFUOCATE ONDE DEL MEDITERRANEO: DESTINAZIONE ITALIA" genera 150.000 click... chi glielo fa fare di dare informazione entro i campi della decenza? E ricordate poi che esagerazione porta solo ad altre esagerazioni e alla ricerca della metafora piu' suggestiva e del superlativo piu' clamoroso.

    Ma il tabloid mica l'abbiamo inventato noi. E' un sistema collaudatissimo di guadagno (Stern, the Sun, VG...) in qualunque societa' occidentale. Se persino in comunita' no profit come i forum meteo si fa a gara a chi la spara piu' grossa, come pretendete che chi invece coi click ci guadagna non faccia lo stesso?
    E' uno schifo, ma e' la natura umana.
    E il cambio deve venire dal basso, non dall'alto. Prima di riformare l'intera nettezza urbana nazionale, imparate a non buttare il mozzicone per terra. Prima di vociare contro il giornalista laureato, imparate a non chiamare "spaventosa" un'anomalia di +2 rispetto alla media.

    Per esempio a me non piace il tono eccessivamente personale/polemico/tragico di tanti luminari che scrivono interventi "ufficiali" (ovvero in home) non solo per meteonetwork, ma anche per mtg o meteoitalia. Ma ho imparato a sorvolare
    Ti do' un consiglio giuse' - cercar spiegazioni porta solo a sofismo inutile. Alla morte di questo thread ci saremo dati tutti una bella pacca sulle spalle e non sara' cambiato niente.
    Iniziamo a cambiare da ora nel nostro piccolo e a PUNIRE (allontanare, richiamare) chi, pur sempre nel nostro piccolo, alimenta focolai inutili di piagnistei (che portano alla fine SEMPRE all'esagerazione e alla interpretazione emotiva dei dati) e di disinformazione. Io ci ho provato e il risultato e' stato che sono stato bannato. Magari se ci proviamo in tanti, invece di parlarne, otteniamo un nostro piccolo risultato.
    E poi, dai e dai, dai e dai... con tanta pazienza e tanta vaselina... l'elefante...

    Post da incorniciare e basta.
    complimenti perché anche io nella mia ignoranza meteo ho segnalato e cercato di contrastare i catastrofisti, ma ho ricevuto una infrazione, ma non si sa per cosa..
    nel mio piccolo segnalo sempre anche io ... Poi saranno i moderatori (mah.... ) a decidere ...
    complimenti di nuovo.

  4. #14
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,189
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da Diego77 Visualizza Messaggio
    Qui mancano proprio le basi

    la professionalità. l'onestà non sono premiate in Italia,

    è normale che manchino le basi anche per fare il viadotto siciliano.

    Se mancano le professionalità, ed è evidente che ci siano e non siano sfruttate, è normale

    anche che dal basso (popolino) si muova poco o nulla per cambiare visto

    che di meritocrazia verso il basso siamo ai minimi storici.

    Se sono capace a fare il contadino (o l'onesto ingegnere/giornalista), mi dite che meriti ho?

  5. #15
    Vento forte L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    20
    Messaggi
    4,080
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    ogni volta che guardo un video di Baroni inorridisco da quanto l'informazione sia andata indietro... eppure secondo me non è solo questione di ascolti, perchè li facevano benissimo anche i colonnelli di allora. provate, se non l'avete già fatto, a chiedere in giro di cosa ne pensino di baroni, bernacca ecc, il 95% delle persone a cui chiederete (ovviamente a quelle di un'età sufficiente) li conoscono e avevano stima per loro.

    boh... sarà il web, con troppi siti che si fanno concorrenza uno con l'altro adesso... probabilmente è questo il problema
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  6. #16
    Tempesta violenta L'avatar di Dream Design
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. 249 mt.
    Età
    29
    Messaggi
    12,904
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    quando è morto Baroni il TG1 non gli ha dedicato neanche un trafiletto ... solo vergogna, estrema vergogna


    stazione meteo attiva dal 2001
    (attuale: Davis Vantage Pro 2)
    extremes: -3.7 (2014) +38.1 (2007)

    www.faceweather.it

  7. #17
    Vento forte L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    20
    Messaggi
    4,080
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da Dream Design Visualizza Messaggio
    quando è morto Baroni il TG1 non gli ha dedicato neanche un trafiletto ... solo vergogna, estrema vergogna
    sì valà...

    io son cresciuto con caroselli invece, un po' più impacciato ma sempre professionale... 17.10 appuntamento fisso! poi ho visto la sua ultima puntata, con il suo annuncio di congedo. mi è venuto il magone anche a me...
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  8. #18
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Lucas80
    Data Registrazione
    22/11/11
    Località
    Porta delle Alpi Marittime
    Messaggi
    3,528
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da Diego77 Visualizza Messaggio
    Ma naufragio di cosa ? Una nave puo' fare naufragio non una città . Qui mancano proprio le basi
    A te chi ti dice che Firenze non si sia distaccata dalle terre emerse e stesse naufragando a causa delle bombe d'oggi acqua in primis e trasportata, in seguito, da un tornado? Il tutto potrebbe essere causa dell' ormai scioglimento definitivo del Polo Nord, previsto dai Professoroni.

  9. #19
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,189
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    strano però, perchè le notizie negative le danno tutte di solito al Tg.

    Probabilmente non lo hanno fatto il trafiletto perchè è stato un onesto e serio professionista.

  10. #20
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    3,102
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    I soldi.
    2 parole spiegano tutto e in tutti i campi......

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •