Pagina 9 di 25 PrimaPrima ... 789101119 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 250
  1. #81
    Brezza leggera L'avatar di jupiter
    Data Registrazione
    10/12/05
    Località
    Roma Sud (EUR)
    Messaggi
    292
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?


  2. #82
    Uragano L'avatar di albedo
    Data Registrazione
    27/06/02
    Località
    Prato
    Età
    58
    Messaggi
    26,527
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Non vedo niente di scandaloso. L'articolo riporta una ricerca, autorevole al pari di altre, e viene titolato in modo colorito e accattivante per raggiungere un maggior numero di lettori rispetto agli addetti ai lavori e agli appassionati (che costituiscono l'1% dei potenziali lettori). E' così in tutto il mondo, ad iniziare dagli Stati Uniti e paesi angolossasoni in genere che, quanto a studio della meteo e del clima, sono avanti a noi svariate spanne.

    RECORD PRATO+PRATO EST 1921-2014: Anno + freddo: 13,4° (1940); Anno + caldo 16,4° (1943); Anno + piovoso 1788,1 mm (1937);
    Anno + asciutto 503,8 mm (1945); Min. assoluta - 13,8° (11 gen 1985); Max assoluta 41,0° (7 lug 1952); Mese + freddo 0,2° (feb 1929); Mese + caldo 28,9° (ago 2003)

  3. #83
    Vento moderato
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    37
    Messaggi
    1,485
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Ed è anche la prima ricerca in cui viene fatto , tramite l'utilizzo di molteplici fonti dati, un lavoro di omogenizzazione dei dataset della copertura nuvolosa:
    http://www.nature.com/nature/journal...ture18273.html
    Ultima modifica di elz; 13/07/2016 alle 10:17

  4. #84
    Tempesta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    26
    Messaggi
    10,350
    Menzionato
    39 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da Piro Visualizza Messaggio
    Dando per assodato (ma non dimostrato) che sia così, il "conquibus" sarebbe comprendere a fondo quale percentuale sia imputabile ad un effettivo incremento delle precipitazioni estreme e quale percentuale sia invece imputabile ad una cattiva gestione del territorio (cementificazione diffusa, abbandono delle aree montane, cattiva manutenzione dei corpi idrici, etc. etc.).

    correttissimo, difatti lo studio lo specificava, dicendo che appunto a prescindere dalla cementificazione assidua gli eventi caratterizzati da moltissima pioggia in poche ore sono aumentati. non lo trovo più, mannaggia a me. era interessante
    Si vis pacem, para bellum.

  5. #85
    Vento teso
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Pescara - Padova
    Messaggi
    1,910
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da Piro Visualizza Messaggio
    Dando per assodato (ma non dimostrato) che sia così, il "conquibus" sarebbe comprendere a fondo quale percentuale sia imputabile ad un effettivo incremento delle precipitazioni estreme e quale percentuale sia invece imputabile ad una cattiva gestione del territorio (cementificazione diffusa, abbandono delle aree montane, cattiva manutenzione dei corpi idrici, etc. etc.).

    Eh infatti: non è mica questione di lana caprina, anzi è tremendamente necessario sapere se certi fenomeni avvengono solo a causa del tempo atmosferico o anche (se non solo) a causa della gestione umana del suolo. Da almeno un ventennio, purtroppo, prima il "riscaldamento globale" e dopo il "cambiamento climatico" vengono usati da soggetti pubblici e privati per giustificare situazioni di grave rischio idro-geologico e disastri evitabili con una corretta gestione del territorio. Un esempio lampante può essere Genova - dove ho già scritto che, secondo me, un effettivo aumento di questi fenomeni sembra esserci stato negli ultimi anni - ma è un problema di un po' tutta Italia, e anche di larga parte d'Europa.


    P.S. Nell'aprile 1978 o nel settembre e ottobre 1970 cosa avrebbero dovuto dire?

  6. #86
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,195
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    perchè l'informazione meteorologica non informa su questa minima assoluta di -30,7°C a luglio?
    Både en kold og en tør rekord i Grønland: DMI
    sono troppo concentrati sul GW? sulle isole di calore? è così importante dal lato atmosferico dare spazio alle temperature rilevate sui gran canyon cittadini che di naturale non hanno nulla, ma che invece descrivono le termiche di un ambiente "artificiale"?

  7. #87
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,195
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    e si i social disinformano, ma su queste pagine si infoma:
    La meteorologia italiana sta morendo.........

  8. #88
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,195
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    La disinformazione (o il terrorismo mediatico come piace chiamarlo a me) è finanziata da chi fa reddito con la "paura della gente".
    Diffondere informazioni che piacciono ai committenti (editori di giornali e loro referenti): se dispiaci al committente non ti pubblicano e non ti pagano.
    Committenti con tanti soldi (assicuratori, multinazionali...) ed editori che non conoscono crisi nonostante la perdita di vendita di copie:
    Vendite giornali maggio 2016: tutti i dati
    Assunzione di freelance che più producono e più sono pagati: senza più il tempo, la fatica e il sacrificio per produrre un articolo l'informazione è superficiale, non approfondita e diventa disinformazione.

  9. #89
    Uragano L'avatar di albedo
    Data Registrazione
    27/06/02
    Località
    Prato
    Età
    58
    Messaggi
    26,527
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro(Foiano) Visualizza Messaggio
    La disinformazione (o il terrorismo mediatico come piace chiamarlo a me) è finanziata da chi fa reddito con la "paura della gente".
    Diffondere informazioni che piacciono ai committenti (editori di giornali e loro referenti): se dispiaci al committente non ti pubblicano e non ti pagano.
    Committenti con tanti soldi (assicuratori, multinazionali...) ed editori che non conoscono crisi nonostante la perdita di vendita di copie:
    Vendite giornali maggio 2016: tutti i dati
    Assunzione di freelance che più producono e più sono pagati: senza più il tempo, la fatica e il sacrificio per produrre un articolo l'informazione è superficiale, non approfondita e diventa disinformazione.
    Affermazioni generaliste, gratuite, superficiali e fuori luogo. Se vuoi ne parliamo in altra sede e ti racconto un po' di cose...

    RECORD PRATO+PRATO EST 1921-2014: Anno + freddo: 13,4° (1940); Anno + caldo 16,4° (1943); Anno + piovoso 1788,1 mm (1937);
    Anno + asciutto 503,8 mm (1945); Min. assoluta - 13,8° (11 gen 1985); Max assoluta 41,0° (7 lug 1952); Mese + freddo 0,2° (feb 1929); Mese + caldo 28,9° (ago 2003)

  10. #90
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,195
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Disinformazione meteorologica e mass media: WHY ?

    Citazione Originariamente Scritto da albedo Visualizza Messaggio
    Affermazioni generaliste, gratuite, superficiali e fuori luogo. Se vuoi ne parliamo in altra sede e ti racconto un po' di cose...
    Guarda che sappiamo già che possano esistere le oasi informative nel deserto, la massa purtroppo non è influenzata dalle eccezioni.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •