Pagina 6 di 6 PrimaPrima ... 456
Risultati da 51 a 55 di 55
  1. #51
    Calma di vento
    Data Registrazione
    02/08/17
    Località
    Manciano (GR)
    Età
    25
    Messaggi
    26
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Differenze fra media CLINO 71/00 e media CLINO 81/10 nelle stazioni italiane

    Anche le serie storiche più recenti servono soltanto a fare dei confronti... Fino a prova contraria, la serie storica 81-10 si riferisce soltanto al trentennio 81-10. Non c'è garanzia che il decennio successivo sarà in linea con quello precedente, quindi tecnicamente qualsiasi media climatica è obsoleta. È comodo valutare le anomalie di temperatura o di pioggia rispetto al trentennio di riferimento, ma non ha un significato intrinseco...

    La statistica non è una scienza semplice.

  2. #52
    Staff MeteoNetwork L'avatar di aleceppi
    Data Registrazione
    15/06/02
    Località
    Seregno (Mb)
    Età
    37
    Messaggi
    4,947
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Differenze fra media CLINO 71/00 e media CLINO 81/10 nelle stazioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    Come detto è cambiata la tipologia di inquinante, si è passati via via ad inquinanti sempre più piccoli, nel vero senso del termine (ad esempio col maledetto FAP e simili che fa solo danni alla nostra salute e a quella di ogni essere vivente rendendo sempre più piccola la particella in uscita e dunque capace di raggiungere le parti più recondite e delicate del corpo umano). quando posso faccio una ricerca ma lo studio, se non ricordo male, è stato fatto proprio nel dipartimento di scienze e tecnologie ambientali della Bicocca ad opera di un professore che ho avuto ed ovviamente equipe. Anche in questo @aleceppi potrebbe aiutarci avendo fatto la mia stessa università
    adesso sta riaumentando il consumo di legna e affini (in Lombardia aumento di circa il 40% negli ultimi 10 anni grazie alla moda delle stufe a pellets e simili) che produce un particolato più spesso come è noto e se fosse vero quanto detto sopra magari in futuro assisteremo ad un riaumento delle nebbie (comunque negli ultimi anni io ne ho notate ben di più... in più occasioni ha fatto giorni e giorni di nebbia qui, roba che prima non succedeva, ma sono solo impressioni personali quindi totalmente prive di alcun senso scientifico).
    A tal proposito...
    sulla rivista Atmospheric Chemistry and Physics l’articolo “Detection of dimming/brightening in Italy from homogenized all-sky and clear-sky surface solar radiation records and underlying causes (1959–2013)”.
    Questo articolo documenta come la radiazione solare sia variata nel corso degli ultimi 55 anni in Italia. Si tratta di un’informazione assolutamente innovativa in quanto prima di questo articolo non era disponibile praticamente nessuna informazione sull’evoluzione temporale della radiazione solare sul territorio italiano. Questa interessante variabile permette, tra l’altro, di avere interessanti info sull’evoluzione del carico di aerosol dell’atmosfera.

    L’articolo è liberamente scaricabile al seguente link: ACP - Abstract - Detection of dimming/brightening in Italy from homogenized all-sky and clear-sky surface solar radiation records and underlying causes (1959–2013)


    Alessandro Ceppi – Staff Meteonetwork
    Dati e immagini in diretta da Seregno:
    http://www.dropedia.it/stazioni/seregnocentro/index.htm
    Dati in diretta da Valfurva:
    http://www.dropedia.it/stazioni/valfurva/index.htm

  3. #53
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,483
    Menzionato
    23 Post(s)

    Predefinito Re: Differenze fra media CLINO 71/00 e media CLINO 81/10 nelle stazioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da aleceppi Visualizza Messaggio
    A tal proposito...
    sulla rivista Atmospheric Chemistry and Physics l’articolo “Detection of dimming/brightening in Italy from homogenized all-sky and clear-sky surface solar radiation records and underlying causes (1959–2013)”.
    Questo articolo documenta come la radiazione solare sia variata nel corso degli ultimi 55 anni in Italia. Si tratta di un’informazione assolutamente innovativa in quanto prima di questo articolo non era disponibile praticamente nessuna informazione sull’evoluzione temporale della radiazione solare sul territorio italiano. Questa interessante variabile permette, tra l’altro, di avere interessanti info sull’evoluzione del carico di aerosol dell’atmosfera.

    L’articolo è liberamente scaricabile al seguente link: ACP - Abstract - Detection of dimming/brightening in Italy from homogenized all-sky and clear-sky surface solar radiation records and underlying causes (1959–2013)
    Grazie Ale, molto interessante. La conclusione però è sostanzialmente che la correlazione tra inquinamento e dimming non è certa, quindi siamo punto a capo.


  4. #54
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,241
    Menzionato
    41 Post(s)

    Predefinito Re: Differenze fra media CLINO 71/00 e media CLINO 81/10 nelle stazioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Qui è evidente dalle mappe che citavo come settembre sia diventato più grigio e umido. (grazie all'aggiunta del periodo 1991-10 e della rimozione del 1961-80)

    Non vorrei che la smorzatura del caldo sia dovuta solo a quello.

    Invece febbrai decisamente più secchi e soleggiati, e aumenti di temperatura generalmente non così eclatanti. Febbrai più "anticiclonici"? (sempre tra quei periodi).

    Le norme a cui mi riferivo sono la 61-90 e la 81-10.
    Settembre ad esempio in Italia è stato uno dei mesi che si sono scaldati prima(negli anni 80'-90' diversi settembre bollenti,con il clou del 1987 ma non dimentichiamo il 1982,il 1993,il 1994,il 1997), negli anni dal 2001 al 2010 è andato quasi sempre in controtendenza(anche se settembre 2006 fu parecchio caldo),dal 2011 al 2016 si è andato avvicinando al trend generale ma rimane,fra i vari scalini rialzisti che stiamo vivendo, uno dei mesi meno sensibili al trend al riscaldamento.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  5. #55
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Ferrara (FE) 9 m s.l.m.
    Età
    26
    Messaggi
    31,525
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Differenze fra media CLINO 71/00 e media CLINO 81/10 nelle stazioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Settembre ad esempio in Italia è stato uno dei mesi che si sono scaldati prima(negli anni 80'-90' diversi settembre bollenti,con il clou del 1987 ma non dimentichiamo il 1982,il 1993,il 1994,il 1997), negli anni dal 2001 al 2010 è andato quasi sempre in controtendenza(anche se settembre 2006 fu parecchio caldo),dal 2011 al 2016 si è andato avvicinando al trend generale ma rimane,fra i vari scalini rialzisti che stiamo vivendo, uno dei mesi meno sensibili al trend al riscaldamento.
    Vero. Anche x Febbraio si può dire la stessa cosa ad esempio. Se noti in Italia i mesi di Febbraio degli anni '70 sono non solo più caldi di quelli degli anni '00 ma anche del decennio in corso (nonostante in quest'ultimo ci siano 2 dei 3 Febbraio più caldi di sempre).

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •