Pagina 56 di 114 PrimaPrima ... 646545556575866106 ... UltimaUltima
Risultati da 551 a 560 di 1135
  1. #551
    Calma di vento
    Data Registrazione
    07/06/16
    Località
    Varese e Nidwaldo
    Età
    45
    Messaggi
    13
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2017: discussione dei modelli

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Ottobre-dicembre 2001 come andò?
    Prova a dare un'occhiata qui scegliendo l'anno a sinistra:
    Statistiche Meteorologiche Centro geofisico Prealpino

    Non promette niente di buono, secco, secco e ancora secco.
    A tratti freddo, però.

    Inviato dal mio Lumia 950 usando mTalk

  2. #552
    Vento forte
    Data Registrazione
    29/01/14
    Località
    Alpignano(TO)
    Età
    23
    Messaggi
    4,454
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2017: discussione dei modelli

    clamoroso aggiornamento in gfs 12













































  3. #553
    Bava di vento
    Data Registrazione
    11/11/11
    Località
    Cagliari 60 m.s.l.m
    Età
    22
    Messaggi
    73
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2017: discussione dei modelli

    Citazione Originariamente Scritto da riccardo 94 Visualizza Messaggio
    clamoroso aggiornamento in gfs 12










































    Immagine


    Ci stavo quasi credendo.

  4. #554
    Vento moderato
    Data Registrazione
    19/11/14
    Località
    cislago(VA)
    Età
    23
    Messaggi
    1,307
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2017: discussione dei modelli

    Citazione Originariamente Scritto da Pyntakx Visualizza Messaggio
    Interpretare la correlazione che ho mostrato è semplice: in pratica la PDO media di aprile e maggio dell'anno x nel nuovo millennio e ancor di più negli ultimi anni tende a forzare in modo ottimale l'andamento dei bimestri ottobre-novembre dell'anno x+1 e dicembre (anno x+1)-gennaio (anno x+2). Questo escludendo tutte le altre variabili in gioco perchè la correlazione guarda proprio alla PDO dell'anno x. L'ottobre che stiamo vivendo fa parte di quel bimestre ottobre-novembre dell'anno x+1 che stiamo vivendo e che sta venendo ottimamente condizionato dalla PDO media di aprile e maggio dell'anno scorso (anno x). Cosa possiamo dedurre per il futuro da tutto ciò (posto che la correlazione rimanga vincente fino a gennaio 2018)? che anche il prossimo tardo autunno-inizio inverno vedrà un pattern medio nel nord emisfero di questo tipo (sia pure meno estremizzato) visto che quest'anno la PDO media di aprile-maggio è stata esattamente pari a +1 (ad aprile +1.12, a maggio +0.88) e quindi che anche nel periodo ottobre 2018-gennaio 2019 ad essere in pole position per eventi perturbati di stampo tardo autunnale/invernale saranno ancora una volta le regioni adriatiche, quelle meridionali e la Sicilia, un po' come avvenne tra 2011 e 2012 (visto che la PDO tra aprile e maggio di quest'anno presenta un valore molto simile alla PDO media rilevata nel 2010)
    ma quindi ad esempio nel 2007 la PDO è cambiata in primavera? cosi come nel 2005? visto poi gli inverni degli anni seguenti che sono stati molto diversi.

  5. #555
    Uragano L'avatar di simofir
    Data Registrazione
    13/11/08
    Località
    Firenze
    Età
    34
    Messaggi
    15,788
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2017: discussione dei modelli

    la sottile crudeltà/presa per i fondelli di gfs12z.dopo un run in cui l'alta pressione (messa in tutte le posizioni possibili) ci inonda a dovere, fa vedere una super perturbazione con blocco atlantico nell'ultima carta del run.

  6. #556
    Vento moderato L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    32
    Messaggi
    1,276
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2017: discussione dei modelli

    gem non si è accorto del cambio di input mi sa



    oppure no?

  7. #557
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/08/14
    Località
    Cadorago (CO)
    Età
    28
    Messaggi
    528
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2017: discussione dei modelli

    Citazione Originariamente Scritto da ale54 Visualizza Messaggio
    ma quindi ad esempio nel 2007 la PDO è cambiata in primavera? cosi come nel 2005? visto poi gli inverni degli anni seguenti che sono stati molto diversi.
    A partire dal 2000 gli inverni più nevosi a Casnate con Bernate, tanto per citare una località del nordovest di cui conosco una serie nivometrica abbastanza ampia ma che può essere rappresentativa della nostra macroregione, sono stati anticipati da anni in cui la PDO media tra aprile e maggio era negativa o al più debolmente positiva (valore medio inferiore a +1). Il più nevoso, l'inverno 2005-06, fu preceduto da un 2004 in cui la PDO media tra aprile e maggio fu pari a +0,725, mentre l'ultimo inverno che ha presentato una nevosità abbondante, il 2012-13, fu preceduto da un 2011 che presentò una PDO media tra aprile e maggio pari a -0,395. Caso particolare l'inverno 2013-14, preceduto da un 2012 in cui la PDO fu moderatamente negativa tra aprile e maggio ma che sappiamo tutti essere stato parecchio nevoso in montagna.

    Fonti dei dati:
    http://research.jisao.washington.edu/pdo/PDO.latest
    CML - Articoli - Le nevicate a Casnate con Bernate (CO) dall'inverno 1984/85 ad oggi


  8. #558
    Burrasca L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    5,391
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2017: discussione dei modelli

    Citazione Originariamente Scritto da Pyntakx Visualizza Messaggio
    A partire dal 2000 gli inverni più nevosi a Casnate con Bernate, tanto per citare una località del nordovest di cui conosco una serie nivometrica abbastanza ampia ma che può essere rappresentativa della nostra macroregione, sono stati anticipati da anni in cui la PDO media tra aprile e maggio era negativa o al più debolmente positiva (valore medio inferiore a +1). Il più nevoso, l'inverno 2005-06, fu preceduto da un 2004 in cui la PDO media tra aprile e maggio fu pari a +0,725, mentre l'ultimo inverno che ha presentato una nevosità abbondante, il 2012-13, fu preceduto da un 2011 che presentò una PDO media tra aprile e maggio pari a -0,395. Caso particolare l'inverno 2013-14, preceduto da un 2012 in cui la PDO fu moderatamente negativa tra aprile e maggio ma che sappiamo tutti essere stato parecchio nevoso in montagna.

    Fonti dei dati:
    http://research.jisao.washington.edu/pdo/PDO.latest
    CML - Articoli - Le nevicate a Casnate con Bernate (CO) dall'inverno 1984/85 ad oggi

    E quest'anno come era la PDO primaverile?

  9. #559
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    19/12/16
    Località
    crodo(vb) 480-490m
    Messaggi
    401
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2017: discussione dei modelli

    gfs vede il peggioramento posticipato alle 300h, con ottobre che a questo punto chiuderebbe con una sola perturbazione.
    Ecmwf non vede nulla da 0 a 240h .

    Oltre ad un primo affondo in atlantico il guaio è l'uragano in atlantico che ci "tira su" l'anticiclone, e poi ancora peggio lascia un "vuoto" che sarebbe di nuovo riempito con una goccia fredda che alimenterebbe la persistenza sulla nostra penisola "bloccando" la situazione.
    Poi forse ci sarebbe spazio per una perturbazione autunnale.
    Quest'anno secondo me è la somma di innumerevoli eventi sfigati.
    Come l'itcz alto che ha reso l'estate un inferno.
    Più sfigati della Ferrari insomma

  10. #560
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/08/14
    Località
    Cadorago (CO)
    Età
    28
    Messaggi
    528
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Ottobre 2017: discussione dei modelli

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    E quest'anno come era la PDO primaverile?
    La correlazione che ho mostrato in questi giorni presenta un'efficacia via via crescente a partire dal 2000 e i suoi effetti tangibili si manifestano a lag di 18 e 20 mesi (rispettivamente su ottobre-novembre dell'anno x+1 e su dicembre anno x+1-gennaio anno x+2). Quindi la situazione attuale non è dovuta stando alla correlazione alla PDO della tarda primavera di quest'anno ma dell'anno scorso, quando il valore medio si è attestato su +2,485 che a partire dal 2000 è il valore medio per il periodo aprile-maggio più elevato della serie. Volendo estendere la correlazione anche alla seconda metà del Novecento si ottengono comunque dei risultati significativi:

    Periodo ottobre-novembre, focus nord emisferico:



    Periodo dicembre-gennaio, focus nord emisferico:



    Si nota subito come con il passare dei mesi si rafforzi la correlazione tra i valori della PDO tardo primaverile dell'anno x e i valori di altezza geopotenziale sull'Europa Centro-Occidentale rilevati nel periodo ottobre anno x+1-gennaio anno x+2. E qual'è stato l'ultimo anno che ha presentato valori di PDO tra aprile e maggio simili a quelli rilevati l'anno scorso, ovvero mediamente superiori a +2? Il 1987, che ha portato queste conseguenze sul tardo autunno 1988-inizio inverno 1989:



    Tutto comincia a tornare, la sterzata di ottobre dopo un mese di settembre più dinamico e piovoso, i forecast a lungo termine sempre votati a stabilità e mitezza sull'Europa Centro-Occidentale, il jet-stream che fa fatica a sfondare sul continente passando sopra le Isole Britanniche e ricadendo sull'Europa Orientale. Solo che il tutto appare più estremizzato, da un lato perchè la correlazione sta imprimendo i suoi maggiori effetti proprio in quest'ultimo periodo, dall'altro perchè l'EA index è in trend decisamente positivo negli ultimi decenni e quindi la circolazione atmosferica su scala locale (Italiana) ne ha risentito parecchio in tutte le stagioni.




Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •