Pagina 2 di 11 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 102
  1. #11
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    14,287
    Menzionato
    24 Post(s)

    Predefinito Re: L'altra faccia dell'Italian Warming:il riscaldamento più contenuto dell'estremo sud(dal 2003)

    Citazione Originariamente Scritto da IMade... Visualizza Messaggio
    Normalissimo. Un aumento delle temperature porta a una maggiore evaporazione ma anche a un'esasperazione dei fenomeni. Piogge meno distribuite e più forti, in perfetto stile tropic... mediterraneo del nuovo millennio
    Sì,esatto, Anche la maggiore nevosità invernale di alcune zone alpine si inserisce in questo contesto, @Lou_Vall , non costituendo affatto un sintomo di controtendenza,come a volte leggo anche in questo forum.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  2. #12
    Vento moderato
    Data Registrazione
    19/11/14
    Località
    cislago(VA)
    Età
    23
    Messaggi
    1,310
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: L'altra faccia dell'Italian Warming:il riscaldamento più contenuto dell'estremo sud(dal 2003)

    A la nord non è scesa per niente la piovosità. Anzi negli ultimi 10 anni c'è stato un aumento. E non è vero neanche il fatto che è dovuto a episodi brevi ma intensi.
    SOLO in estate si ha una diminuzione delle precipitazioni.
    Tutto ciò è dimostrato dai dati quantomeno in lombardia

  3. #13
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,385
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: L'altra faccia dell'Italian Warming:il riscaldamento più contenuto dell'estremo sud(dal 2003)

    Citazione Originariamente Scritto da ale54 Visualizza Messaggio
    A la nord non è scesa per niente la piovosità. Anzi negli ultimi 10 anni c'è stato un aumento. E non è vero neanche il fatto che è dovuto a episodi brevi ma intensi.
    SOLO in estate si ha una diminuzione delle precipitazioni.
    Tutto ciò è dimostrato dai dati quantomeno in lombardia
    Come pioggia totale ok (nemmeno ovunque, es. in Piemonte il calo è pressochè generalizzato), ma il numero di giorni di pioggia è in calo notevole, e non da ora:

    -cli_int_01_fig04_a.png

    -cli_int_01_fig04_b.png
    Alessio Re
    Xpitality

    Milano Isola - 130 m slm 45.49° N 9.19° E
    Valle Mosso (BI) - 430 m slm 45.65° N 8.15° E

  4. #14
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,385
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: L'altra faccia dell'Italian Warming:il riscaldamento più contenuto dell'estremo sud(dal 2003)

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Sì,esatto, Anche la maggiore nevosità invernale di alcune zone alpine si inserisce in questo contesto
    Quali? Non mi risultano zone con nivometria in crescita nè a nord nè a sud delle Alpi, perlomeno fino alle Retiche.
    Alessio Re
    Xpitality

    Milano Isola - 130 m slm 45.49° N 9.19° E
    Valle Mosso (BI) - 430 m slm 45.65° N 8.15° E

  5. #15
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    29
    Messaggi
    19,516
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: L'altra faccia dell'Italian Warming:il riscaldamento più contenuto dell'estremo sud(dal 2003)

    Citazione Originariamente Scritto da NoSync Visualizza Messaggio
    Quali? Non mi risultano zone con nivometria in crescita nè a nord nè a sud delle Alpi, perlomeno fino alle Retiche.
    Sbagliato: per Alpi Liguri, Marittime e Cozie la nevosità è aumentata, e in alcuni casi non di poco.
    Ora non ho i dati sottomano, ma in mezzo alle Cozie, precisamente in Val Varaita a 2135 metri (stazione Arpa di Sampeyre - Pian delle Baracche) la nevosità media ha guadagnato 1 metro a decennio dal 1990-1999 ad oggi.
    L'aumento della nevosità è presente soprattutto alle alte quote, mentre più in basso è più contenuto (anche se presente).
    Matìn de prìmo passàt a-pensar pantai,paratge e libertàd!

  6. #16
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,385
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: L'altra faccia dell'Italian Warming:il riscaldamento più contenuto dell'estremo sud(dal 2003)

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Sbagliato: per Alpi Liguri, Marittime e Cozie la nevosità è aumentata, e in alcuni casi non di poco.
    Ora non ho i dati sottomano, ma in mezzo alle Cozie, precisamente in Val Varaita a 2135 metri (stazione Arpa di Sampeyre - Pian delle Baracche) la nevosità media ha guadagnato 1 metro a decennio dal 1990-1999 ad oggi.
    Parlo in riferimento ai trentenni precedenti. Aumentato rispetto agli anni 90 che sono stati tra i meno nevosi dal Pleistocene, grazie tante.
    Alessio Re
    Xpitality

    Milano Isola - 130 m slm 45.49° N 9.19° E
    Valle Mosso (BI) - 430 m slm 45.65° N 8.15° E

  7. #17
    Banned
    Data Registrazione
    17/10/08
    Località
    Carnate 245mslm (MB)
    Messaggi
    841
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: L'altra faccia dell'Italian Warming:il riscaldamento più contenuto dell'estremo sud(dal 2003)

    io posso dire nel mio piccolo che la piovosità in brianza negli ultimi 15 anni è aumentata e non di poco rispetto al 71-00

  8. #18
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    29
    Messaggi
    19,516
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: L'altra faccia dell'Italian Warming:il riscaldamento più contenuto dell'estremo sud(dal 2003)

    Citazione Originariamente Scritto da NoSync Visualizza Messaggio
    Parlo in riferimento ai trentenni precedenti. Aumentato rispetto agli anni 90 che sono stati tra i meno nevosi dal Pleistocene, grazie tante.
    Beh, rispetto ai trentenni precedenti non si può sapere!
    Quanti dati ci sono a riguardo? Quali sono le stazioni nivometriche montane attive dal 1900 ad oggi? Guardando gli annali idrologici per quanto riguarda la mia zona ci sono dei dati degli anni Settanta, peraltro discontinui su cui è difficile costruire delle serie. Prima c'è ben poco. La nevosità ad alta quota credo che sia un parametro misurabile solo da una ventina d'anni a questa parte. Tolto, ovviamente, alcune stazioni storiche (credo siano ben poche però).
    Matìn de prìmo passàt a-pensar pantai,paratge e libertàd!

  9. #19
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,385
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: L'altra faccia dell'Italian Warming:il riscaldamento più contenuto dell'estremo sud(dal 2003)

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Beh, rispetto ai trentenni precedenti non si può sapere!
    Quanti dati ci sono a riguardo? Quali sono le stazioni nivometriche montane attive dal 1900 ad oggi? Guardando gli annali idrologici per quanto riguarda la mia zona ci sono dei dati degli anni Settanta, peraltro discontinui su cui è difficile costruire delle serie. Prima c'è ben poco. La nevosità ad alta quota credo che sia un parametro misurabile solo da una ventina d'anni a questa parte. Tolto, ovviamente, alcune stazioni storiche (credo siano ben poche però).
    In Svizzera sono parecchie. In Italia, purtroppo, si sa che i servizi meteo pubblici tendono più al terzo mondo che al primo.
    Alessio Re
    Xpitality

    Milano Isola - 130 m slm 45.49° N 9.19° E
    Valle Mosso (BI) - 430 m slm 45.65° N 8.15° E

  10. #20
    Tempesta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    26
    Messaggi
    10,358
    Menzionato
    39 Post(s)

    Predefinito Re: L'altra faccia dell'Italian Warming:il riscaldamento più contenuto dell'estremo sud(dal 2003)

    Citazione Originariamente Scritto da Santana Visualizza Messaggio
    oltre all'aspetto termico, c'è anche quello pluviometrico.. al sud, tolto il 2017, dal 2003 direi che si è avuto un discreto aumento pluviometrico... al nord-ovest, c'è siccità ogni 2-3 anni...
    Ma che boiate... pazzesco come voi “lamentatori” di professione cacciate fuori la testa solo quando vi sentite legittimati a lamentarvi e basta.
    Per chi vuole leggere con un senso: non è assolutamente vero. Sono gli ultimi due anni (lo scorso comunque con anomalie molto contenute) in cui si è chiuso sotto la media pluvio, poi ci sono altri 10 anni quasi consecutivi in cui più o meno tutti al N hanno chiuso con valori pluviometrici sopra la norma, a volte anche di più del doppio, tant’è vero che si è sempre parlato fino all’anno scorso di un trend in risalita delle prp al C-N, NW incluso caro il mio Santana.
    Poi l’uso della parola siccità che fai è da brividi in un forum meteo di livello. L’unico caso di siccità conclamata vera e propria è quello di quest’anno dove davvero c’è criticità. Il resto sono normali oscillazioni, sai forse perché si chiamano MEDIE? Perché sono appunto valori PESATI, che si estrapolano appunto da valori massimi e minimi. Quindi se ogni tanto piove un po’ di meno non solo è normale, ma va solo a stemperare un po’ la tendenza all’aumento pluviometrico degli ultimi 10/15 anni.
    Si vis pacem, para bellum.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •