Pagina 2 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 38
  1. #11
    Uragano
    Data Registrazione
    12/06/02
    Località
    Milano Isola
    Messaggi
    16,276
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Nevosità delle città padane dalla carte di Marco Pifferetti

    Citazione Originariamente Scritto da Cristiano96 Visualizza Messaggio
    Oh che bello, ho una media nivometrica più alta di Trieste . Scherzi a parte, non pensavo Trieste fosse così poco nevosa, addirittura meno delle coste pugliesi. Possibile?
    Sì, sulla costa sì. La media decolla però molto velocemente salendo sul Carso, e calcola che è molto difficile misurare i reali accumuli nevosi, perchè avvengono quasi sempre in condizioni di blizzard.
    Alessio Re
    Xpitality

    Milano Isola - 130 m slm 45.49° N 9.19° E
    Valle Mosso (BI) - 430 m slm 45.65° N 8.15° E

  2. #12
    Vento moderato L'avatar di LucaTs
    Data Registrazione
    19/03/13
    Località
    Trieste
    Età
    21
    Messaggi
    1,186
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Nevosità delle città padane dalla carte di Marco Pifferetti

    Citazione Originariamente Scritto da Cristiano96 Visualizza Messaggio
    Oh che bello, ho una media nivometrica più alta di Trieste . Scherzi a parte, non pensavo Trieste fosse così poco nevosa, addirittura meno delle coste pugliesi. Possibile?
    è ancora ottimista quella media. Trieste centro ha 1, 1.5cm di media

  3. #13
    Calma di vento
    Data Registrazione
    04/10/17
    Località
    Bergamo
    Età
    22
    Messaggi
    15
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nevosità delle città padane dalla carte di Marco Pifferetti

    I dati li ho trovati sul sito in medie decennali di alcune località e le ho fatte a mano




    carta grafici

  4. #14
    Calma di vento
    Data Registrazione
    12/03/10
    Località
    Salzano
    Età
    51
    Messaggi
    49
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nevosità delle città padane dalla carte di Marco Pifferetti

    Citazione Originariamente Scritto da LucaTs Visualizza Messaggio
    è ancora ottimista quella media. Trieste centro ha 1, 1.5cm di media
    Ma di quale periodo ti riferisci? Gli ultimi 4 inverni? Trieste città ha una media sui 5 cm anno. Pifferetti ha ricavato la media di Trieste dalle rilevazioni di F. Stravisi, che partono dal 1952 in poi.

    http://marcopifferetti.altervista.org/neve_TS-51-03.htm

    Sono dati relativamente precisi e non tengono conto ovviamente delle precipitazioni con bora intensa, visto che è impossibile fare misurazioni di accumulo con bora e spesso, la neve sciolta raccolta nei pluvio riscaldati, non entra nemmeno, visto che vola orizzontalmente! Un esempio, nel 1985 per la stazione ufficiale dell'epoca e per Stravisi, caddero solo 13 cm in città, quando invece l'accumulo fu vicino ai 25-30 cm. Ma andiamo a spanne, non a misurazioni come si fa in qualsiasi altro luogo del mondo dove la neve cade verticalmente e accumula omogeneamente, finendo quasi a "bolla"! Io c'ero nel 1985 e ricordo un nevicata di inaudita intensità per 50 ore di fila, consecutive, senza soluzione di continuità, con temporale nevoso la sera del 14 con visibilità prossima allo zero e fiocchi grossi come noci e temperatura scesa durante il top fino a -5.5° in città e fino -7.0° a Sotto Longera dove vivevo. Impossibile solo 13 cm, li avrà fatti in quei 20 minuti di temporale!

    Nella tabella di Stravisi poi, manca la nevicata del febbraio 1991, che fu nell'ordine di 10 cm circa, evidentemente se l'è scordata. Poi ci sono altre nevicate con accumuli irrisori, che personalmente non ricordo, visto che nevicava con T. troppo elevate vedi 1 cm del 3 dicembre 98 con +4.0°...

    Mancano le nevicate dal 2004 in poi e ne ha fatte davvero tante dal 2009 al 2013, anche in città fino sul mare, la più forte forse quella del marzo 2010 se non ricordo male con circa 7-10 cm.

    In periferia tipo dal rione di San Giovanni, nevica almeno il triplo, sul Carso il quintuplo. Ci sono svariate nevicate in periferia negli anni 2000 dove in città non faceva nulla, ma anche a Barcola, che è sul mare, nevica più che sulle rive, lo so perchè ho vissuto li per 8 anni.

    Trieste ha una media neve imprecisata, questo bisognerebbe scrivere, 1-1.5 cm sono quelli che si hanno sull'asfalto in batuda de bora!
    Ultima modifica di Fulviots; 07/11/2017 alle 21:48

  5. #15
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    32
    Messaggi
    1,634
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Nevosità delle città padane dalla carte di Marco Pifferetti

    Citazione Originariamente Scritto da Fulviots Visualizza Messaggio
    Ma di quale periodo ti riferisci? Gli ultimi 4 inverni? Trieste città ha una media sui 5 cm anno. Pifferetti ha ricavato la media di Trieste dalle rilevazioni di F. Stravisi, che partono dal 1951 in poi.

    http://marcopifferetti.altervista.org/neve_TS-51-03.htm

    Sono dati relativamente precisi e non tengono conto ovviamente delle precipitazioni con bora intensa, visto che è impossibile fare misurazioni di accumulo con bora e spesso, la neve sciolta raccolta nei pluvio riscaldati, non entra nemmeno, visto che vola orizzontalmente! Un esempio, nel 1985 per la stazione ufficiale dell'epoca e per Stravisi, caddero solo 13 cm in città, quando invece l'accumulo fu vicino ai 25-30 cm. Ma andiamo a spanne, non a misurazioni come si fa in qualsiasi altro luogo del mondo dove la neve cade verticalmente e accumula omogeneamente, finendo quasi a "bolla"! Io c'ero nel 1985 e ricordo un nevicata di inaudita intensità per 50 ore di fila, consecutive, senza soluzione di continuità, con temporale nevoso la sera del 14 con visibilità prossima allo zero e fiocchi grossi come noci e temperatura scesa durante il top fino a -5.5° in città e fino -7.0° a Sotto Longera dove vivevo. Impossibile solo 13 cm, li avrà fatti in quei 20 minuti di temporale!

    Nella tabella di Stravisi poi, manca la nevicata del febbraio 1991, che fu nell'ordine di 10 cm circa, evidentemente se l'è scordata. Poi ci sono altre nevicate con accumuli irrisori, che personalmente non ricordo, visto che nevicava con T. troppo elevate vedi 1 cm del 3 dicembre 98 con +4.0°...

    Mancano le nevicate dal 2004 in poi e ne ha fatte davvero tante dal 2009 al 2013, anche in città fino sul mare, la più forte forse quella del marzo 2010 se non ricordo male con circa 7-10 cm.

    In periferia tipo dal rione di San Giovanni, nevica almeno il triplo, sul Carso il quintuplo. Ci sono svariate nevicate in periferia negli anni 2000 dove in città non faceva nulla, ma anche a Barcola, che è sul mare, nevica più che sulle rive, lo so perchè ho vissuto li per 8 anni.

    Trieste ha una media neve imprecisata, questo bisognerebbe scrivere, 1-1.5 cm sono quelli che si hanno sull'asfalto in batuda de bora!
    ciao fulvio

  6. #16
    Calma di vento
    Data Registrazione
    12/03/10
    Località
    Salzano
    Età
    51
    Messaggi
    49
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nevosità delle città padane dalla carte di Marco Pifferetti

    Questo è un video della nevicata del 10 marzo 2010 a Trieste, ora ditemi voi come si fa a misurare il manto accumulato con condizioni così estreme! E il video non rende ancora l'idea di come sia davvero.



    Bora e neve a Trieste 10 marzo 2010 - YouTube

    Ovviamente la bora non toccò i 200 km/h, le misurazioni ufficiali furono di 151 km/h all'Ismar Sede e 161 km/h all'Ismar molo F. Banidera. La temperatura minima durante la nevicata fu di-0.7° in città.

  7. #17
    Calma di vento
    Data Registrazione
    12/03/10
    Località
    Salzano
    Età
    51
    Messaggi
    49
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nevosità delle città padane dalla carte di Marco Pifferetti

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    ciao fulvio
    Ciao Ale

  8. #18
    Calma di vento
    Data Registrazione
    04/10/17
    Località
    Bergamo
    Età
    22
    Messaggi
    15
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nevosità delle città padane dalla carte di Marco Pifferetti

    Per le medie ho preso i primi tre dati decennali e ho fatto media e poi gli ultimi tre dati e fatto media. Trieste se tu guardi prima era tendente ai 7 cm ora è tendente ai 3. Se sommi i dati dal 60 a oggi la media è tendente ai 5, ma io ho preferito tenere medie trentennali come si fa con le temperature in genere

  9. #19
    Vento fresco L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico Terme (PE) 550m.
    Messaggi
    2,681
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Nevosità delle città padane dalla carte di Marco Pifferetti

    Citazione Originariamente Scritto da Fulviots Visualizza Messaggio
    Questo è un video della nevicata del 10 marzo 2010 a Trieste, ora ditemi voi come si fa a misurare il manto accumulato con condizioni così estreme! E il video non rende ancora l'idea di come sia davvero.



    Bora e neve a Trieste 10 marzo 2010 - YouTube

    Ovviamente la bora non toccò i 200 km/h, le misurazioni ufficiali furono di 151 km/h all'Ismar Sede e 161 km/h all'Ismar molo F. Banidera. La temperatura minima durante la nevicata fu di-0.7° in città.
    Si ma non è una cosa che riguarda solo Trieste, è pieno di paesini dell'Appennino dove la maggior parte delle volte che nevica lo fa a vento (Capracotta ad esempio) e non si riesce a capire l'accumulo preciso. Ci vorrebbe un metodo valido per misurare l'accumulo in quelle situazioni.

  10. #20
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 672m. -Far West-
    Età
    29
    Messaggi
    19,175
    Menzionato
    17 Post(s)

    Predefinito Re: Nevosità delle città padane dalla carte di Marco Pifferetti

    Citazione Originariamente Scritto da paxo Visualizza Messaggio
    Si ma non è una cosa che riguarda solo Trieste, è pieno di paesini dell'Appennino dove la maggior parte delle volte che nevica lo fa a vento (Capracotta ad esempio) e non si riesce a capire l'accumulo preciso. Ci vorrebbe un metodo valido per misurare l'accumulo in quelle situazioni.
    Se non sbaglio, su un altro thread, si era proposto questo metodo (perdonate la qualità)
    Individuare un "angolo", un cortile, un qualche cosa che sia chiuso su due lati. Dopodiché si misura la neve in tre punti: all'estremità del cortile verso l'esterno, poi in mezzo e poi vicino all'angolo. Piò o meno l'idea è questa:

    -immagine0001.jpg

    In questo modo si dovrebbero "compensare" gli accumuli eolici con le zone che sono rimaste pelate dal vento.
    Matìn de prìmo passàt a-pensar pantai,paratge e libertàd!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •