Pagina 9 di 19 PrimaPrima ... 7891011 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 187
  1. #81
    Vento moderato L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    19
    Messaggi
    1,129
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    A Ginevra marzo è attualmente ben 1.2 gradi più freddo dello scorso gennaio.

    Qui invece siamo 1.3 sopra che comunque non è tanto considerando che di norma la differenza tra i due dovrebbe essere di quasi 7 gradi.
    Ultima modifica di AbeteBianco; 22/03/2018 alle 06:15

    Da gennaio 2014 - MIN -9.1°C (28/02/2018) - MAX +37.2°C (22/07/2015)

  2. #82
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    479
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Dream Design Visualizza Messaggio
    Abruzzo e Molise secondo me in questi mesi sono le regioni più penalizzate d'Italia, Italia che - da Settembre - eccetto Gennaio, sta vivendo il suo momento migliore climaticamente dal 2013


    Ragazzi non scherziamo...Non so cosa succede sulle zone adriatiche dell'Abruzzo ma il Molise non ha le catene montuose che impediscono le precipitazioni, neanche sulla costa. Campitello Matese è da dicembre ad oltre 900mm, la base a 500m lato molisano a 600mm. L'isernino è tecnicamente versante tirrenico e quindi gli accumuli sono simili. Campobasso, che molti pensano prenda solo precipitazioni da est in realtà il grosso lo prende da ovest e viaggia oltre i 300mm da dicembre. Ed andando verso la costa gli accumuli non cambiano. A Campitello nella piana per tre volte, cosa mai vista prima, con le libecciate più calde si è formato il lago che normalmente si forma ad aprile con pioggia e neve che fonde. E per tre volte si ghiacciato, l'ultima in questi giorni. Praticamente da sole le precipitazioni matesine hanno riempito la diga di Guardialfiera a 25 km dalla costa, che a fine ottobre aveva raggiunto il record negativo di sempre.
    Qui un video che ho fatto di una piena del biferno proprio vicino il lago con le precipitazioni che avevano interessato esclusivamente il Matese.



    E sopra i 1600 ci sono dai 2 ai 3 metri di neve, da verificare con le ultime nevicate.


  3. #83
    Burrasca
    Data Registrazione
    29/01/14
    Località
    Alpignano(TO)
    Età
    23
    Messaggi
    5,101
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    al momento marzo è a -2 dalla 71/00 complice le massime sottomedia di ben 4° (9,6° contro una media di 13,6°) mentre le minime perfettamente in media

  4. #84
    Vento teso L'avatar di appassionato_meteo
    Data Registrazione
    01/09/14
    Località
    Artegna (UD) 191 mslm
    Messaggi
    1,794
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Riassunto della seconda decade di marzo ad Udine:



    • Media minime 4.7°C, +1.6°C dalla media 1991/2017, estremi 0.8°C/8.8°C, settimo posto su 28 tra le più calde, cinque valori sopra i 5°C.
    • Media medie 8°C, -1°C dalla media, estremi 3.2°C/10.4°C, ottavo posto tra le più fredde, due valori sotto i cinque gradi ed altrettanti sopra i dieci.
    • Media massime 11.6°C, -3.3°C dalla media, estremi 7.2°C/15.7°C, quarto posto tra le più fredde, due valori sotto i dieci gradi e uno sopra i 15°C.
    • Escursione termica giornaliera media 6.9°C, -4.9°C dalla media, estremi 3.9°C/10.7°C, nuovo record negativo (battuto il 2013 di nove decimi).
    • Radiazione solare media 7324 KJ/mq, -5325 dalla media, estremi 1109/16891 KJ/mq, nuovo record negativo (battuto il 2001 di 696 KJ/mq).
    • Caduti 83.8 mm in sette giorni, il giorno 19 spruzzata di neve.
    • Pressione media 993.5 hPa, -13.3 hPa dalla media 1993/2017, estremi 986.3/999 hPa, secondo posto su 26 tra le più basse.
    • Media ad 850 hPa 0.9°C, -0.7°C dalla media 1991/2017, estremi -4.9°C/5.4°C, 19° posto su 38 tra le più fredde, quattro valori negativi e uno sopra i cinque gradi.
    • Quota media ZT 1503 metri, -342 dalla media, estremi 565/2159 metri, dodicesimo posto tra le più basse, sei valori sotto i 1500 metri (di cui quattro sotto i mille) e tre sopra i duemila.
    Discussione che raccoglie medie e statistiche sulle grandezze in quota (principalmente medie ad 850 hPa, quota ZT, geopotenziali a 500 hPa) di Udine:
    http://forum.meteotriveneto.it/showt...tiche-in-quota

  5. #85
    Tempesta violenta L'avatar di Dream Design
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. 249 mt.
    Età
    30
    Messaggi
    14,049
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio


    Ragazzi non scherziamo...Non so cosa succede sulle zone adriatiche dell'Abruzzo ma il Molise non ha le catene montuose che impediscono le precipitazioni, neanche sulla costa. Campitello Matese è da dicembre ad oltre 900mm, la base a 500m lato molisano a 600mm. L'isernino è tecnicamente versante tirrenico e quindi gli accumuli sono simili. Campobasso, che molti pensano prenda solo precipitazioni da est in realtà il grosso lo prende da ovest e viaggia oltre i 300mm da dicembre. Ed andando verso la costa gli accumuli non cambiano. A Campitello nella piana per tre volte, cosa mai vista prima, con le libecciate più calde si è formato il lago che normalmente si forma ad aprile con pioggia e neve che fonde. E per tre volte si ghiacciato, l'ultima in questi giorni. Praticamente da sole le precipitazioni matesine hanno riempito la diga di Guardialfiera a 25 km dalla costa, che a fine ottobre aveva raggiunto il record negativo di sempre.
    Qui un video che ho fatto di una piena del biferno proprio vicino il lago con le precipitazioni che avevano interessato esclusivamente il Matese.



    E sopra i 1600 ci sono dai 2 ai 3 metri di neve, da verificare con le ultime nevicate.

    parlavo dell'aspetto termico e delle aree costiere invero e in rapporto alle restanti aree italiane

    questo Marzo infatti sarà il quinto mese sottomedia in Italia da Settembre, mica bruscolini

    qui siamo a -0.2, 201 mm, cose da pazzi ...

    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!

    www.faceweather.it

  6. #86
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    479
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Dream Design Visualizza Messaggio
    parlavo dell'aspetto termico e delle aree costiere invero e in rapporto alle restanti aree italiane

    questo Marzo infatti sarà il quinto mese sottomedia in Italia da Settembre, mica bruscolini

    qui siamo a -0.2, 201 mm, cose da pazzi ...
    Beh, hai citato Cristiano che parlava di T e soprattutto di mm. Per la cronaca questa è la stazione messa nel porto di Termoli su cui faccio una considerazione. L'unica zona a non soffrire la siccità del 2017, parlando di terreni, è stata proprio la fascia costiera, che ha goduto a luglio ed agosto di un paio di episodi super temporaleschi da 50 e passa mm.

    Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche-chart.jpeg

    Roba che ad agosto si sono avute incendi e dopo qualche giorno, grazie a quei temporali, c'era il verde che riemergeva.
    Inoltre, sempre parlando di Termoli, durante i giorni del buran le spiagge erano imbiancate e la T è andata sotto lo 0 nel porto per almeno un giorno, roba folle per quella zona. Non so le anomalie, cerco di verificare, ma ad occhio sarei stupito se almeno febbraio, ma a questo punto anche marzo, non sia sotto media.

  7. #87
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    479
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Febbraio e inverno, aree costiere Abruzzo e Molise mi sembrano perfettamente in linea col resto d'Italia

    Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche-latest_month_tmm.jpgMarzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche-latest_season_tmm.jpg

  8. #88
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    479
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Solo per la cronaca, dietro la ruspa le ultime chiazze chiare del lago ghiacciato ricoperto dalla neve.

    Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche-camp.jpg

    Questa l'ho fatta io il 27 dicembre con la neve che stava guadagnando la superficie

    Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche-img_20171227_155724.jpg

    lago effimero perchè il Matese è fortemente carsico e lo assorbe abbastanza velocemente, a parte lo strato superficiale che ghiaccia ma che poi resta invisibile perchè ricoperto dalla neve.

  9. #89
    Vento teso
    Data Registrazione
    17/12/06
    Località
    Lanciano (CH)
    Età
    46
    Messaggi
    1,898
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Trebor. Io posso dire che le mappe che hai postato non hanno quasi mai riflettuto la realtà sul campo. Gennaio +2,2°C...febbraio -1,2°C, marzo ora è in media (ma oggi, fino a 3gg fa eravamo a +0,8°),
    Ma non lo dico solo io. E questa anomailia è figlia del sottovento. Tanto è vero che la Majelletta aveva (fino a 3gg fa) solo 30cm di neve (di solito al 15 marzo ne ha 130cm) e così tutte le zone costiere.
    Grazie a questa notevole ondata di freddo siamo tornati in media sia termicamente che pluviometricamente...non è per fare polemica.
    Ma per avere un leggero sovrammedia qui, con l'ovest perenne, vuol dire che da voi avete tutto STRAPIENO. e infatti campitello matese e i fiumi lo dimostrano. Al Contrario di CAPRACOTTA e PESCOPENNATARO (che tu conosci) la neve l'hanno vista con il binocolo quest'anno.

  10. #90
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    479
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da cristiano Visualizza Messaggio
    Trebor. Io posso dire che le mappe che hai postato non hanno quasi mai riflettuto la realtà sul campo. Gennaio +2,2°C...febbraio -1,2°C, marzo ora è in media (ma oggi, fino a 3gg fa eravamo a +0,8°),
    Ma non lo dico solo io. E questa anomailia è figlia del sottovento. Tanto è vero che la Majelletta aveva (fino a 3gg fa) solo 30cm di neve (di solito al 15 marzo ne ha 130cm) e così tutte le zone costiere.
    Grazie a questa notevole ondata di freddo siamo tornati in media sia termicamente che pluviometricamente...non è per fare polemica.
    Ma per avere un leggero sovrammedia qui, con l'ovest perenne, vuol dire che da voi avete tutto STRAPIENO. e infatti campitello matese e i fiumi lo dimostrano. Al Contrario di CAPRACOTTA e PESCOPENNATARO (che tu conosci) la neve l'hanno vista con il binocolo quest'anno.
    Però non confondiamo la questione neve con media T e precipitazioni. La stessa Capracotta a precipitazioni sta così

    Marzo 2018: anomalie termiche e pluviometriche-chart-1-.jpeg

    ovvero 450mm da dicembre, il che mostra quanto quella zona sia esposta anche a occidente rispetto all'est dell'immaginario collettivo. Per quanto riguarda la neve ovviamente non posso che darti ragione anche se Capracotta a 1500m ha provato a difendersi. A quote più basse, per tutte le zone interne fino alla costa invece siamo ben al di sotto. Campobasso è arrivata ad una 30ina di cm. Brutta combinazione precipitazioni/T. Del versante a est della Maiella posso pensare solo peggio, qui qualche cm da ovest si raccatta sempre.


Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •