Pagina 1 di 8 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 76
  1. #1
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,027
    Menzionato
    36 Post(s)

    Predefinito Gusti e tendenze nei forum meteo

    Stavo notando nei giorni scorsi che i freddofili sono sempre meno nei forum meteo,sostituiti da due categorie: gli eventofili estremofili e i pluviofili.
    Di gente amante del freddo d'inverno e del fresco d'estate siamo rimasti pochi.Rispetto a quando iniziai a bazzicare i forum meteo(2006/07), vedo tantissimi che si compiacciono delle estati a +2°/+3°,così frequenti da fine anni 90' in poi e della mitezza invernale,interrotta da qualche evento di gelo o limitato ed isolato periodo gelido,che l'estremizzazione legata a filo doppio al riscaldamento in corso favorisce,per apparente paradosso.
    Oggi un ipotetico anno in media o poco sotto ma senza eventi particolari di gelo o di caldo,all'insegna di una relativa regolarità,difficilmente incontrebbere il favore dei meteoppassionati.
    Aumenta il favore verso estati quasi sempre ben sopra le medie stagionali,magari con qualche evento pluviometrico localissimo estremo.Ed aumenta anche l'orticellismo,diminuendo l'interesse per le configurazioni su ampia scala,magari continentale.
    I topic aperti su località straniere sono scarsamente frequentati,scrivono sempre gli stessi.
    Che anche in meterologia si stia correndo in soccorso del vincitore,cioè del trend rialzista delle temperature?Sembrerebbe proprio di sì.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  2. #2
    Uragano L'avatar di Marco.Iannucci
    Data Registrazione
    02/09/06
    Località
    Formia/Napoli
    Età
    31
    Messaggi
    16,426
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Gusti e tendenze nei forum meteo

    Io vedo la freddofilia accanita come un sorta di patologia. è come se desiderassero un clima che non appartiene al luogo in cui vivono. Tirano fuori medie di cent'anni fa, eruzioni storiche, minimi solari storici, glaciazioni, anelando un clima che potrebbero vivere semplicemente andando a prendere casa altrove.
    Detto questo, anche io ho sviluppato dei desideri climatici ben precisi.
    L'inverno deve presentare un qualche evento o fase estrema possibilmente produttiva. Va bene anche un solo episodio se questo è tanto eclatante da imbiancare le coste campane. Per il resto va bene un inverno dinamico, possibilmente tendente al freddo e nevoso, che poi dalle mie parti significa solo vedere spesso le montagne imbiancate. Visto che il vero inverno non esiste da noi.

    Sull'estate invece devo dire che è la stagione che più soffro. In particolare mentre quando ero a Formia tolleravo maggiormente picchi estremi in estate, da quando sono a Napoli, e lavoro in città, la cosa si fa estremamente difficile da sopportare e una fase sopramedia importante può anche determinare un netto abbassamento della qualità della vita e della serenità psicofisica. Per questo preferirei nettamente un clima di tipo tropicale umido. La scorsa estate ho trovato perfetto il clima di Miami. Le T massime erano più basse di quelle di Napoli a inizio Agosto, era molto umido come Napoli ma ventilato oceanico, e immancabilmente ogni tanto esplodevano grossi temporali da cumulonembi che al confronto i nostri fanno tenerezza. Quindi sopporterei meglio un caldo del genere.

    Stando al clima italiano, va bene un'estate 2014 o 2002. Perfette

  3. #3
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,027
    Menzionato
    36 Post(s)

    Predefinito Re: Gusti e tendenze nei forum meteo

    Citazione Originariamente Scritto da Marco.Iannucci Visualizza Messaggio
    Io vedo la freddofilia accanita come un sorta di patologia. è come se desiderassero un clima che non appartiene al luogo in cui vivono. Tirano fuori medie di cent'anni fa, eruzioni storiche, minimi solari storici, glaciazioni, anelando un clima che potrebbero vivere semplicemente andando a prendere casa altrove.
    Detto questo, anche io ho sviluppato dei desideri climatici ben precisi.
    L'inverno deve presentare un qualche evento o fase estrema possibilmente produttiva. Va bene anche un solo episodio se questo è tanto eclatante da imbiancare le coste campane. Per il resto va bene un inverno dinamico, possibilmente tendente al freddo e nevoso, che poi dalle mie parti significa solo vedere spesso le montagne imbiancate. Visto che il vero inverno non esiste da noi.

    Sull'estate invece devo dire che è la stagione che più soffro. In particolare mentre quando ero a Formia tolleravo maggiormente picchi estremi in estate, da quando sono a Napoli, e lavoro in città, la cosa si fa estremamente difficile da sopportare e una fase sopramedia importante può anche determinare un netto abbassamento della qualità della vita e della serenità psicofisica. Per questo preferirei nettamente un clima di tipo tropicale umido. La scorsa estate ho trovato perfetto il clima di Miami. Le T massime erano più basse di quelle di Napoli a inizio Agosto, era molto umido come Napoli ma ventilato oceanico, e immancabilmente ogni tanto esplodevano grossi temporali da cumulonembi che al confronto i nostri fanno tenerezza. Quindi sopporterei meglio un caldo del genere.

    Stando al clima italiano, va bene un'estate 2014 o 2002. Perfette
    Veramente non ho mai visto nessuno tirare fuori un'estate di 100 anni fa,se non forse in un topic storico.Concordo invece su Napoli.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  4. #4
    Vento moderato L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    19
    Messaggi
    1,119
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Gusti e tendenze nei forum meteo

    Il mio discorso ha due sensi diversi.

    Io parlo da un punto di vista alpino, e può essere normale non pensarla allo stesso modo ad esempio dei siciliani o dei sardi, perché sono climi molto diversi.

    In primis in inverno sono un grande amante della neve, che nel mio giudizio riesce a compensare in parte eventuali mancanze dal lato termico. Freddo secco va bene solo se si tratta di buran o un sottomedia che venga preceduto da nevicate, ma i pasticci alla gennaio 2017 proprio no, indecente dal lato nivometrico su tutto il trimestre e lato termico non poi tutto questo freddo...
    Per amante della neve intendo anche nevicate proprio in pianura, perché inverni miti e atlantici come il 2013-14 o gennaio 2018 sono senz'altro meglio dell'HP, ma restano piuttosto uno squallore.
    HP in inverno va bene solo se porta inversioni termiche potenti con neve al suolo, e per un periodo breve alternati a dinamismo.

    La prima estate ricordata nitidamente è senz'altro quella del 2003 e in seguito le altre. Non so nemmeno cosa sia un mese di giugno freddo, potete ben capire. Per me è normalissimo superare i 30° già a inizio estate, non lo era per le statistiche però. Nel mio caso non ha nemmeno senso essere freddofilo in estate, non so nemmeno cosa sia il freddo in questa stagione! Quando lo è stato dopo il 2003?
    Altra cosa importante in estate dal mio punto di vista, deve essere soleggiata, dunque 2014 no a prescindere, va bene giusto una volta per provare! Le precipitazioni invece vanno bene se limitate a singoli episodi (anche abbondanti), ma poi deve esserci tempo stabile. Caldo afoso non va bene, i classici termometri fermi a 32-33°C per giorni con dewpoint elevati non vanno bene, meglio piuttosto un'ondata a oltre 35°C.
    Ultima modifica di AbeteBianco; 20/05/2018 alle 10:14

    Da gennaio 2014 - MIN -9.1°C (28/02/2018) - MAX +37.2°C (22/07/2015)

  5. #5
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,027
    Menzionato
    36 Post(s)

    Predefinito Re: Gusti e tendenze nei forum meteo

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Il mio discorso ha due sensi diversi.

    Io parlo da un punto di vista alpino, e può essere normale non pensarla allo stesso modo ad esempio dei siciliani o dei sardi, perché sono climi molto diversi.

    In primis in inverno sono un grande amante della neve, che nel mio giudizio riesce a compensare in parte eventuali mancanze dal lato termico. Freddo secco va bene solo se si tratta di buran o un sottomedia che venga preceduto da nevicate, ma i pasticci alla gennaio 2017 proprio no, indecente dal lato nivometrico su tutto il trimestre e lato termico non poi tutto questo freddo...
    Per amante della neve intendo anche nevicate proprio in pianura, perché inverni miti e atlantici come il 2013-14 o gennaio 2018 sono senz'altro meglio dell'HP, ma restano piuttosto uno squallore.
    HP in inverno va bene solo se porta inversioni termiche potenti con neve al suolo, e per un periodo breve alternati a dinamismo.

    La prima estate ricordata nitidamente è senz'altro quella del 2003 e in seguito le altre. Non so nemmeno cosa sia un mese di giugno freddo, potete ben capire. Per me è normalissimo superare i 30° già a inizio estate, non lo era per le statistiche però. Nel mio caso non ha nemmeno senso essere freddofilo in estate, non so nemmeno cosa sia il freddo in questa stagione! Quando lo è stato dopo il 2003?
    Altra cosa importante in estate dal mio punto di vista, deve essere soleggiata, dunque 2014 no a prescindere, va bene giusto una volta per provare! Le precipitazioni invece vanno bene se limitate a singoli episodi (anche abbondanti), ma poi deve esserci tempo stabile. Caldo afoso non va bene, i classici termometri fermi a 32-33°C per giorni con dewpoint elevati non vanno bene, meglio piuttosto un'ondata a oltre 35°C.
    Vabbè,d'estate io non sono freddofilo ma frescofilo,cioè tipo per un'estate 2014.Mica voglio che faccia freddo d'estate,ci mancherebbe ma che faccia meno caldo-umido possibile.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  6. #6
    Vento moderato L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    19
    Messaggi
    1,119
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Gusti e tendenze nei forum meteo

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Vabbè,d'estate io non sono freddofilo ma frescofilo,cioè tipo per un'estate 2014.Mica voglio che faccia freddo d'estate,ci mancherebbe ma che faccia meno caldo-umido possibile.
    Poi in ogni caso siamo alla latitudine nord 46°, un'estate estrema a 23-24° di temperatura media corrisponde circa a un valore normale del centro-sud Italia. Ma un'anomalia di +2°/+3° al sud Italia sarebbe veramente pesante in termini assoluti per i nostri standard, dunque concorderei.

    Chiaro, io dico che sono caldofilo ma rispetto a valori per voi normali.

    Da gennaio 2014 - MIN -9.1°C (28/02/2018) - MAX +37.2°C (22/07/2015)

  7. #7
    Vento forte L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    21
    Messaggi
    4,649
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Gusti e tendenze nei forum meteo

    Prima di freddofilo son più nivofilo in inverno (ovvio si preferisce sempre una nevicata a -3 piuttosto che a +0,x, dunque le ondate di freddo toste precedenti alle nevicate sono molto importanti) e in estate, caldo o meno caldo che sia va bene tutto basta che sia ben soleggiata e con frequenti temporali. I temporali sono il sale dell'estate per un meteofilo.

    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  8. #8
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,027
    Menzionato
    36 Post(s)

    Predefinito Re: Gusti e tendenze nei forum meteo

    Citazione Originariamente Scritto da AbeteBianco Visualizza Messaggio
    Poi in ogni caso siamo alla latitudine nord 46°, un'estate estrema a 23-24° di temperatura media corrisponde circa a un valore normale del centro-sud Italia. Ma un'anomalia di +2°/+3° al sud Italia sarebbe veramente pesante in termini assoluti per i nostri standard, dunque concorderei.

    Chiaro, io dico che sono caldofilo ma rispetto a valori per voi normali.
    Infatti.Ormai le estati di Roma e Napoli non sono molto diverse da quelle di Tunisi e Tel Aviv,almeno un anno su tre.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  9. #9
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,027
    Menzionato
    36 Post(s)

    Predefinito Re: Gusti e tendenze nei forum meteo

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    Prima di freddofilo son più nivofilo in inverno (ovvio si preferisce sempre una nevicata a -3 piuttosto che a +0,x, dunque le ondate di freddo toste precedenti alle nevicate sono molto importanti) e in estate, caldo o meno caldo che sia va bene tutto basta che sia ben soleggiata e con frequenti temporali. I temporali sono il sale dell'estate per un meteofilo.

    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    Ecco,tu rientri proprio nella tipologia del forumista medio "emergente"
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  10. #10
    Vento moderato L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona (Ticino, Svizzera)
    Età
    19
    Messaggi
    1,119
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Gusti e tendenze nei forum meteo

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Infatti.Ormai le estati di Roma e Napoli non sono molto diverse da quelle di Tunisi e Tel Aviv,almeno un anno su tre.
    Lì non penso sarei molto caldofilo...
    Secondo me si è caldofili o freddofili in base ai valori assoluti, non nel senso della statistica delle anomalie, almeno questo è il mio concetto.

    Dunque ad esempio da me si è frescofili con una temperatura estiva a 19-21 gradi, e caldofili a 22-24 gradi. Quello che da me ritentuto caldo da voi non lo è più di tanto, viceversa il nostro "fresco" da voi sarebbe "estremamente fresco", e il vostro "caldo" qui è una cosa oltre il 2003 in termini assoluti.

    Chiaramente con una cosa oltre il 2003 qui il livello di caldo sarebbe insopportabile, viceversa da voi il nostro concetto di "freddo".

    Da gennaio 2014 - MIN -9.1°C (28/02/2018) - MAX +37.2°C (22/07/2015)

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •