Pagina 10 di 25 PrimaPrima ... 8910111220 ... UltimaUltima
Risultati da 91 a 100 di 248
  1. #91
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,412
    Menzionato
    53 Post(s)

    Predefinito Re: Agosto 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Vedendo i dati usciti del CNR x Luglio e ipotizzando 8 decimi di scarto tra 81/10 e 71/00 secondo me sarà molto molto dura stare sul +0.80 dalla 81-10 del 2009. Reputo più probabile si chiuda tra +1.2 e +1.3 circa a livello nazionale, il che significa una via di mezzo tra la 2009 e...la 2015
    È un'estate molto calda quella in corso in Italia,chiuderà almeno fra le prime 7/8,salvo un improbabile seconda metà di agosto stile 2002 e 2005
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  2. #92
    Vento forte L'avatar di nevoso84
    Data Registrazione
    27/02/04
    Località
    Decollatura(CZ)-765 slm
    Età
    33
    Messaggi
    4,296
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Agosto 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Anche in Calabria estate sinora normale sotto il lato termico e in surplus su quello delle precipitazioni...ottima estate veramente per noi
    Agosto 2018---->> 188mm (media storica 29mm)

  3. #93
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,412
    Menzionato
    53 Post(s)

    Predefinito Re: Agosto 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da nevoso84 Visualizza Messaggio
    Anche in Calabria estate sinora normale sotto il lato termico e in surplus su quello delle precipitazioni...ottima estate veramente per noi
    L'estremo sud d'estate si stacca moltissimo dal resto d'Italia. Poi tu stai a 700 ed oltre,per esserci afa insostenibile da te vuol dire che altrove siamo morti e sepolti.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  4. #94
    Tempesta violenta L'avatar di Dream Design
    Data Registrazione
    13/10/04
    Località
    Napoli coll. 249 mt.
    Età
    30
    Messaggi
    14,082
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Agosto 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    sono le minime a fare impressione in questo mese, sono appena un grado più basse dello scorso anno che fu atroce

    NAPOLI, Febbraio 2018: IO C'ERO !!!

    www.faceweather.it

  5. #95
    Uragano
    Data Registrazione
    31/01/09
    Località
    Rif:staz.Grazzanise
    Messaggi
    15,412
    Menzionato
    53 Post(s)

    Predefinito Re: Agosto 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Cm faccio i miei complimenti a @Perlecano : è uno dei pochi frequentatori di questo genere di topic in grado di fare analisi complessive e di uscire dal pluvioful-eventofil-orticellismo che è sempre più dominante sui forum meteo. Basti vedere i dati che ha pubblicato a luglio sulle stazioni ENAV.
    La"classifica"delle estati italiane dal 1948 al 2009:
    http://picturepush.com/public/2198351

  6. #96
    Vento forte L'avatar di nevoso84
    Data Registrazione
    27/02/04
    Località
    Decollatura(CZ)-765 slm
    Età
    33
    Messaggi
    4,296
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Agosto 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    L'estremo sud d'estate si stacca moltissimo dal resto d'Italia. Poi tu stai a 700 ed oltre,per esserci afa insostenibile da te vuol dire che altrove siamo morti e sepolti.

    E' chiaro ma il mio è un discorso generale..tantissime giornate instabili sulla regione...Surplus che per alcune zone potrebbe diventare imbarazzante con oltre il 400% del quantitativo atteso...E temperature mai oltre i ranghi, forse appena le minime altine, ma assolutamente nella norma...Poi segnalo il caso di Lamezia Terme e del versante marittimo del Reventino che praticamente durante tutta l'estate non ha visto una giornata di sole pieno a causa di continui addensamenti nuvolosi formantesi in zona e anche diversi temporali (numerose anche le giornate con nebbia tra i 500/800M)...Praticamente un microclima unico...Per rendersene conto basta guardare il sat quando in giornate con tutta la penisola sgombra da nubi si crea una nuvolosità bassa ma insistente in loco...
    P.S. Anche oggi ennesimi temporali pomeridiani sulla Calabria
    Agosto 2018---->> 188mm (media storica 29mm)

  7. #97
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    3,506
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Agosto 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Cm faccio i miei complimenti a @Perlecano : è uno dei pochi frequentatori di questo genere di topic in grado di fare analisi complessive e di uscire dal pluvioful-eventofil-orticellismo che è sempre più dominante sui forum meteo. Basti vedere i dati che ha pubblicato a luglio sulle stazioni ENAV.
    io non avrei mai la sua pazienza e precisione
    veramente complimenti

  8. #98
    Vento teso L'avatar di appassionato_meteo
    Data Registrazione
    01/09/14
    Località
    Artegna (UD) 191 mslm
    Messaggi
    1,907
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Agosto 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Riepilogo prima parte di agosto ad Udine:


    · Media minime 19.7°C, +2.2°C dalla media 1991/2017, estremi 19°C/20.6°C, quarto posto su 28 tra le più calde, tre valori sopra i venti gradi.
    · Media medie 26.4°C, +2.4°C dalla media, estremi 25.6°C/27.5°C, quinto posto tra le più calde insieme al 1994, sempre oltre i 25 gradi.
    · Media massime 33.7°C, +3.3°C dalla media, estremi 32.3°C/35°C, quinto posto tra le più calde.
    · Escursione termica giornaliera media 14°C, +1.1°C dalla media, estremi 12.1°C/15.3°C, settimo posto tra le più alte.
    · Radiazione solare 22061 KJ/mq, +718 dalla media, estremi 17322/25579 KJ/mq, undicesimo posto tra le più soleggiate.
    · Caduti 2.6 mm in due giorni.
    · Pressione media 1002.9 hPa, perfettamente in media 1993/2017, estremi 1001.6/1005.3 hPa, undicesimo posto su 26 tra le più basse insieme al 1999.
    · Media ad 850 hPa 18.3°C, +3°C dalla media 1991/2017, estremi 16°C/20.4°C, quarto posto su 38 tra le più calde insieme al 1992, un valore sopra i venti gradi.
    · Quota media ZT 4164 metri, +299 dalla media, estremi 3906/4545 metri, sesto posto tra le più alte, un valore sotto i quattromila metri e uno oltre i 4500.

    Inizio agosto decisamente caldo, ma lontano dai record assoluti; vediamo un breve confronto per poterla inquadrare meglio e senza volerla minimizzare.
    Le decadi più roventi (inizio agosto 2003 e fine luglio 2006 entrambe con 28.3°C di media giornaliera) sono state due gradi più calde e questa decade (tredicesima assoluta su 249 estive finora censite) non è nemmeno tra le prime inseguitrici (cinque comprese fra 27°C e 27.6°C) della coppia di testa.
    Discorso simile per le minime e le massime: nel primo caso il record è di 21°C della terza decade di luglio 2006 e l’anno scorso abbiamo fatto 1.1°C in più di quest’anno (dodicesimo assoluto), per le massime questa decade è undicesima assoluta a 2.8°C dalla primatista (prima parte di agosto 2003 con 36.5°C).
    In quota non abbiamo avuto valori eclatanti (come i 23°C dell’anno scorso), ma grazie alla sua costanza questa decade si posiziona al settimo posto assoluto (su 340 estive finora censite) e tra le immediate inseguitrici del terzetto di testa (1-10 ago 2013, 21-31 lug 1983 e 1-10 ago 2017 con 20.1°C, 20°C e 19.5°C); nel caso dello ZT questa decade è quindicesima assoluta (a quasi 300 metri dalla primatista assoluta, che è quella dell’anno scorso con 4449 metri) ed è una delle 52 con media oltre i 4000 metri (evento verificatosi anche in estati lontane nel tempo).
    Questa decade è stata quindi tosta e fastidiosa per via dell’afa e per via del fatto che il caldo è iniziato due settimane fa senza vere interruzioni; a tratti ci sono stati temporali che hanno portato temporaneo sollievo e che hanno limitato il risultato finale.
    Discussione che raccoglie medie e statistiche sulle grandezze in quota (principalmente medie ad 850 hPa, quota ZT, geopotenziali a 500 hPa) di Udine:
    http://forum.meteotriveneto.it/showt...tiche-in-quota

  9. #99
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO)
    Età
    21
    Messaggi
    292
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Agosto 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    volevo ringraziare @Josh e @Alessandro1985 (sì lo so che non ti arriva la menzione ma ci provo lo stesso ) per i complimenti che mi hanno rivolto, mi fa molto piacere averli ricevuti.

  10. #100
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    22/05/18
    Località
    Carbonate (CO)
    Età
    21
    Messaggi
    292
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Agosto 2018: anomalie termiche e pluviometriche

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Vedendo i dati usciti del CNR x Luglio e ipotizzando 8 decimi di scarto tra 81/10 e 71/00 secondo me sarà molto molto dura stare sul +0.80 dalla 81-10 del 2009. Reputo più probabile si chiuda tra +1.2 e +1.3 circa a livello nazionale, il che significa una via di mezzo tra la 2009 e...la 2015
    ciao, suppongo tra le due trentennali ci sia all'incirca lo stesso scarto di 0,8 °C (che condivido) anche riguardo giugno e luglio (forse un attimo di più in giugno e un attimo di meno in luglio), quindi ci troveremmo a 0,88 °C a giugno e 1,03 °C a luglio, per fare tra +1,2 °C e +1,3 °C sulla '81-'10 in tutta l'estate servirebbe un +1,8 °C abbondante in agosto sulla stessa media, a me francamente sembra troppo, vorrebbe dire oltre due gradi e mezzo sulla 1971-2000 a livello nazionale, considerato anche il sud (e parte del centro) che finora hanno visto anomalie tutto tranne che trascendentali, e che pare rimarremo al massimo su quei livelli (in quei settori) anche nel medio-lungo (?) termine, onestamente trovo improbabile chiudere a quei pesanti livelli su scala nazionale, pèerò magari mi sbaglio io, eh

    (poi comunque quello della sovrastima tipica - come dici - degli ultimi mesi - e anche di alcune annate del recente passato - del CNR, purtroppo alla lunga pesa, eccome... mi chiedo, se ci sbaglia nelle annate recenti, a maggior ragione ci saranno errori di sovrastima e/o di sottostima, anche abbastanza grossolani, nelle annate del passato, specie quello remoto (da svariati decenni fa andando a ritroso fino al 1800), in cui le stazioni meteorologiche considerate erano presumibilmente molte di meno, quindi lo sbarellamento di una singola stazione - per dire - pesava molto più di adesso (volutamente evito di parlare della manutenzione delle stazioni meteo stesse, perchè paradossalmente, quando l'arretratezza regnava sovrana nel quotidiano, nel lato non-scientifico dell'umanità, le poche strumentazioni allora all'avanguardia presenti, secondo me, venivano curate con maggiore attenzione, maggiore dedizione rispetto a quanto si faccia adesso)). secondo te è valido quello che ho detto?

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •