Pagina 4 di 8 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 80

Discussione: Conifere in Bulgaria

  1. #31
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,381
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Conifere in Bulgaria

    La domanda è: perché si sono estinti se ora una volta piantati dalla forestale invece sopravvivono?
    Finita l'era glaciale 12000 anni fa, ci sono stati periodi anche più caldi e seccchi rispetto ad oggi, per cui l'abete rosso che ha bisogno di un clima più freddo rispetto al faggio , in Appennino centrale e meridionale non ha trovato rifugi idonei a sopravvivere più in alto (anche per colpa del substrato calcareo, di solito arido), invece in Appennino settentrionale evidentemente lo ha trovato in substrati silicei.
    Sulle Alpi nesssun problema, se faceva più caldo ,saliva anche il limite del bosco.

  2. #32
    Tempesta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,492
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Conifere in Bulgaria

    Però si è anche differenziato in altre specie più a sud, vedi l'abete bianco (Abies alba) e l'abete siciliano (Abies Nebrodensis), o perlomeno presumo, mi volgio documentare meglio se queste due specie si sono differenziate dopo la glaciazione

  3. #33
    Tempesta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,492
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Conifere in Bulgaria

    Citazione Originariamente Scritto da EnnioDiPrinzio Visualizza Messaggio
    La domanda è: perché si sono estinti se ora una volta piantati dalla forestale invece sopravvivono?
    Finita l'era glaciale 12000 anni fa, ci sono stati periodi anche più caldi e seccchi rispetto ad oggi, per cui l'abete rosso che ha bisogno di un clima più freddo rispetto al faggio , in Appennino centrale e meridionale non ha trovato rifugi idonei a sopravvivere più in alto (anche per colpa del substrato calcareo, di solito arido), invece in Appennino settentrionale evidentemente lo ha trovato in substrati silicei.
    Sulle Alpi nesssun problema, se faceva più caldo ,saliva anche il limite del bosco.
    Comunque ha una buona adattabilità, qui piantati nei giardini, sopravvivono senza troppi problemi (molti sono alti come un palazzo di 3 piani)

  4. #34
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,381
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Conifere in Bulgaria

    Stefano un conto e sopravvivere anche egregiamente (anche da me ce ne sono tantissimi, addirittura in riva al mare), un conto è competere con il resto dellla vegetazione autoctona.....
    Faccciamo una simulazione, da me ci sono intere colline coperte di ulivi, ma se mancasse la mano dell'uomo tempo 50 anni e si estinguerebbero completamente.

    Tornando alle conifere e continuando l'ot appenninico, il faggio non è l'albero che forma boschi più in alto in Appennino, in alcune montagne c'è una fascia di alberi cespugliosi che si spinge più in alto ed è quella del.pino mugo (monte Maggiorasca, Maiella e parco nazionale d'Abruzzo).
    Il mugo vuole maggior freddo rispetto al faggio ma anche meno umido rispetto all'abete rosso (per questo è riuscito a sopravvivere nei periodi più seccchi di oggi).

  5. #35
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    586
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Conifere in Bulgaria

    Citazione Originariamente Scritto da EnnioDiPrinzio Visualizza Messaggio
    Stefano un conto e sopravvivere anche egregiamente (anche da me ce ne sono tantissimi, addirittura in riva al mare), un conto è competere con il resto dellla vegetazione autoctona.....
    Faccciamo una simulazione, da me ci sono intere colline coperte di ulivi, ma se mancasse la mano dell'uomo tempo 50 anni e si estinguerebbero completamente.

    Tornando alle conifere e continuando l'ot appenninico, il faggio non è l'albero che forma boschi più in alto in Appennino, in alcune montagne c'è una fascia di alberi cespugliosi che si spinge più in alto ed è quella del.pino mugo (monte Maggiorasca, Maiella e parco nazionale d'Abruzzo).
    Il mugo vuole maggior freddo rispetto al faggio ma anche meno umido rispetto all'abete rosso (per questo è riuscito a sopravvivere nei periodi più seccchi di oggi).
    Questa mappa in allegato è interessante per le zone ottimali di crescita in Europa centro-meridionale dell'abete rosso.....ci sono anche le prospettive di crescita per il futuro Conifere in Bulgaria-img_20180113_072230.jpg

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  6. #36
    Vento forte L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    21
    Messaggi
    4,692
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Conifere in Bulgaria

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Questa mappa in allegato è interessante per le zone ottimali di crescita in Europa centro-meridionale dell'abete rosso.....ci sono anche le prospettive di crescita per il futuro Conifere in Bulgaria-img_20180113_072230.jpg
    prospettive di crescita probabilmente dovute alla quota di vegetazione più alta, che "apre" a nuovi spazi per l'abete (nonché alle altre specie, naturalmente)

    dove hai trovato quella mappa?
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  7. #37
    Vento forte L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    21
    Messaggi
    4,692
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Conifere in Bulgaria

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Comunque ha una buona adattabilità, qui piantati nei giardini, sopravvivono senza troppi problemi (molti sono alti come un palazzo di 3 piani)
    a beh si adattano senza troppi problemi... qui a fondovalle ce ne sono molti (di cui uno qui a casa, poi ne ho un altro in vaso che devo decidermi a piantare)
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  8. #38
    Vento fresco L'avatar di Giovanni78
    Data Registrazione
    19/12/16
    Località
    crodo(vb) 480-490m
    Messaggi
    2,198
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Conifere in Bulgaria

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Questa mappa in allegato è interessante per le zone ottimali di crescita in Europa centro-meridionale dell'abete rosso.....ci sono anche le prospettive di crescita per il futuro Conifere in Bulgaria-img_20180113_072230.jpg
    Arriverebbero fino oltre i 2200 metri...

  9. #39
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    586
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Conifere in Bulgaria

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    prospettive di crescita probabilmente dovute alla quota di vegetazione più alta, che "apre" a nuovi spazi per l'abete (nonché alle altre specie, naturalmente)

    dove hai trovato quella mappa?
    Su Waldwissen.net

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  10. #40
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    586
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Conifere in Bulgaria

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    prospettive di crescita probabilmente dovute alla quota di vegetazione più alta, che "apre" a nuovi spazi per l'abete (nonché alle altre specie, naturalmente)

    dove hai trovato quella mappa?
    Ci si trovano un sacco di informazioni interessanti

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •