Pagina 12 di 52 PrimaPrima ... 2101112131422 ... UltimaUltima
Risultati da 111 a 120 di 511
  1. #111
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    586
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    Che ne pensate?
    Mi interessa.
    Siete tutti molto competenti.
    Esatto le foto le ho fatte li. Tra l'altro è un buon ragionamento quello degli uccelli e penso proprio sia per quello che si trovano in tali conche, oltre al fatto che sono le zone più riparate. Ho notato come siano abbondanti i lecci in questa zona delle Prealpi e ciò è dovuto principalmente all'esposizione dei rilievi

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  2. #112
    Vento fresco L'avatar di Giovanni78
    Data Registrazione
    19/12/16
    Località
    crodo(vb) 480-490m
    Messaggi
    2,198
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Sono già verdi i prati da voi?

  3. #113
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    586
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da Giovanni78 Visualizza Messaggio
    Sono già verdi i prati da voi?
    Dove non c'è neve si

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  4. #114
    Vento fresco L'avatar di Giovanni78
    Data Registrazione
    19/12/16
    Località
    crodo(vb) 480-490m
    Messaggi
    2,198
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Dove non c'è neve si
    Qui non ancora, nonostante i soli 35 gg di neve al suolo per dicembre-gennaio.
    In pratica è sparita la neve da 60gg, ma di verde ancora neppure l'ombra. Sembrerebbe siano fioriti i noccioli.
    Secondo te, a quando prugni e ciliegi?

  5. #115
    Vento forte L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico Terme (PE) 550m.
    Messaggi
    3,585
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da Giovanni78 Visualizza Messaggio
    Sono già verdi i prati da voi?
    Qui sempre stati verdi.
    Oggi a circa 700 metri di altitudine Nowcasting vegetazione anno 2018-img_20180309_160952_hdr.jpg Nowcasting vegetazione anno 2018-img_20180309_155748_hdr.jpg in alcuni punti tendono al giallino ma grossomodo sono verdi con anche delle margherite nelle zone soleggiate.
    Ultima modifica di paxo; 09/03/2018 alle 20:12

  6. #116
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    586
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da Giovanni78 Visualizza Messaggio
    Qui non ancora, nonostante i soli 35 gg di neve al suolo per dicembre-gennaio.
    In pratica è sparita la neve da 60gg, ma di verde ancora neppure l'ombra. Sembrerebbe siano fioriti i noccioli.
    Secondo te, a quando prugni e ciliegi?
    Dunque, io penso che dopo un bel periodo sotto la neve il suolo si rigeneri bene e sia pronto a rinverdire come rigenerato! I noccioli fioriscono già a Dicembre, adesso stanno partendo i pollini dei fiori. I pugni fioriscono solitamente un pochino prima dei ciliegi, una settimana o 10 gg in media direi. Per quanto riguarda i ciliegi io penso che quando fioriscono loro comincia proprio definitivamente la primavera végétale perché la loro fioritura corrisponde con l'inizio della foglia zione di grandi alberi come Querce e Faggi, solitamente dovrebbero fiorire verso gli inizi di Aprile ma dipende dalle annate. A Gennaio qua tra l'altro i sambuchi erano già pronti a fogliare, che sono gli alberi che meno soffrono le fate tardive, infatti anche un pieno inverno possono cominciare a fogliare se l'inverno è mite, ma con l'arrivo di un clima più invernale ancora non sono germinati e stanno cominciando in questi giorni

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  7. #117
    Vento fresco L'avatar di Giovanni78
    Data Registrazione
    19/12/16
    Località
    crodo(vb) 480-490m
    Messaggi
    2,198
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Dunque, io penso che dopo un bel periodo sotto la neve il suolo si rigeneri bene e sia pronto a rinverdire come rigenerato! I noccioli fioriscono già a Dicembre, adesso stanno partendo i pollini dei fiori. I pugni fioriscono solitamente un pochino prima dei ciliegi, una settimana o 10 gg in media direi. Per quanto riguarda i ciliegi io penso che quando fioriscono loro comincia proprio definitivamente la primavera végétale perché la loro fioritura corrisponde con l'inizio della foglia zione di grandi alberi come Querce e Faggi, solitamente dovrebbero fiorire verso gli inizi di Aprile ma dipende dalle annate. A Gennaio qua tra l'altro i sambuchi erano già pronti a fogliare, che sono gli alberi che meno soffrono le fate tardive, infatti anche un pieno inverno possono cominciare a fogliare se l'inverno è mite, ma con l'arrivo di un clima più invernale ancora non sono germinati e stanno cominciando in questi giorni
    Qui sono fioriti a fine gennaio, inizio febbraio, anche se i primi gg di febbraio sono stati freddi la fioritura era già avviata ed è andata avanti comunque.
    Qui non ci sono tante specie di alberi: castagni, querce, betulle, faggi, abeti e larici. Chiaramente ci sono molte altre specie, ma di boschi ce ne sono solo di queste specie.

  8. #118
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    586
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da Giovanni78 Visualizza Messaggio
    Qui sono fioriti a fine gennaio, inizio febbraio, anche se i primi gg di febbraio sono stati freddi la fioritura era già avviata ed è andata avanti comunque.
    Qui non ci sono tante specie di alberi: castagni, querce, betulle, faggi, abeti e larici. Chiaramente ci sono molte altre specie, ma di boschi ce ne sono solo di queste specie.
    Beh dai sono essenze importanti

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  9. #119
    Brezza leggera L'avatar di DuffMc92
    Data Registrazione
    18/02/17
    Località
    Conegliano (TV) 65 m s.l.m.
    Messaggi
    408
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da EnnioDiPrinzio Visualizza Messaggio
    Da me le roverelle non sono pioniere ma un climax consolidato da secoli dal livello del mare fino a 800-900 metri.
    Succede talvolta, su quei suoli dove è impossibile che qualcosa 'di meglio' della roverella cresca...! Spesso è seguita, al nordest soprattutto, dal carpino nero, vera specie climax dei pendii ripidi e poco feraci, oppure delle rupi
    Oooh che belli i pini neri! Lì dalle tue parti poi c'è la sottospecie Villetta Barrea! Gli esemplari che hai visto ne fanno parte?
    La mia stazione: http://coneglianometeo.altervista.org/
    Stazione installata il 13 luglio 2015, sito attivo dal 28 agosto 2015.
    Estremi assoluti: -10.4° (7.1.2017); 38.8° (22.7.2015).

  10. #120
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,381
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Succede talvolta, su quei suoli dove è impossibile che qualcosa 'di meglio' della roverella cresca...! Spesso è seguita, al nordest soprattutto, dal carpino nero, vera specie climax dei pendii ripidi e poco feraci, oppure delle rupi
    Oooh che belli i pini neri! Lì dalle tue parti poi c'è la sottospecie Villetta Barrea! Gli esemplari che hai visto ne fanno parte?
    Il pino nero di Villetta Barrea come pure il suo cugino Pino nero di Fara San Martino (Maiella) sono relegati su alcune rupi inaccessibili dove il faggio non riesce a far loro concorrenza (i pini temono l'ombra dei faggi) sono piante autoctone ma relitte, mentre le estese piantagioni a pino nero sulla Maiella (da 600 a 1300) sono composte da pini neri austriaci nonché da qualche peccio e pino silvestre (che comunque tendono a riprodursi e a rinnovarsi).
    I pini autoctoni abruzzesi sono più vicini geneticamente ai pini neri austriaci che non ai pini larici di Calabria e Corsica.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •