Pagina 18 di 55 PrimaPrima ... 8161718192028 ... UltimaUltima
Risultati da 171 a 180 di 547
  1. #171
    Brezza leggera L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est
    Messaggi
    354
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    Minime a -2/3 stamattina... linfa che ha congelato all'esternoImmagine


    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    Perbacco!

    qui ieri minima -4

    ma oggi -2

  2. #172
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    16
    Messaggi
    652
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Appena tornato dall'Inghilterra. Ieri durante una passeggiata ho notato la presenza di molti alberi precedentemente piantati che stanno per formare un bel boschetto. Questo mi sembra un ottimo intervento per rimediare alla grande deforestazione che c'è stata nei secoli scorsi che ha portato all'Inghilterra una copertura forestale pari a solamente al 11%. Magari non in tutto il paese è presente questa tecnica di ma senz'altro sarebbe un'ottima tecnica anche in zone con poca copertura vegetale in Italia. Inoltre ho anche notato come sia discretamente più avanti la stagione vegetativa rispetto alle mie zone nel posto dove sono stato, infatti ho visto già molti prugni in fiore e la maggior parte degli alberi che stanno cominciando a fogliare. Comunque ribadisco il fatto che pur essendo compresa nella zona delle foreste di faggio inglesi sono presenti in quella zona boschi misti molto molto simili a quelli della pianura padana con Farnia salicone prugni Pioppi e anche qualche ciliegio, mentre non ho individuato alcuna faggeta.
    Ecco qualche foto
    Nowcasting vegetazione anno 2018-img_20180325_102449.jpg
    Nowcasting vegetazione anno 2018-img_20180325_103106.jpg
    Nowcasting vegetazione anno 2018-img_20180325_103556.jpg

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  3. #173
    Vento forte L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    21
    Messaggi
    4,741
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    In italia il problema è tutto fuorché la deforestazione... anzi, il contrario: abbandono di zone montuose/scoscese, decadenza di infrastrutture come muretti a secco, in grado di sostenere un terreno fragile in caso di forti piogge, oppure abbandono di pascoli (in zona alpina principalmente) che, "rompendo" il bosco, garantivano più biodiversità ed equilibrio.

    C'è anche poi l'assenza di "manutenzione" (tagli di piante vecchie per favorire un ringiovanimento) e questo lo noto sempre andando fuori regione, con boschi decadenti, soffocati e mezzi decrepiti (oltre alla diffusione della già citata edera). Anche quest'ultimo punto è determinante nel dissesto idrogeologico...

    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  4. #174
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    16
    Messaggi
    652
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    In italia il problema è tutto fuorché la deforestazione... anzi, il contrario: abbandono di zone montuose/scoscese, decadenza di infrastrutture come muretti a secco, in grado di sostenere un terreno fragile in caso di forti piogge, oppure abbandono di pascoli (in zona alpina principalmente) che, "rompendo" il bosco, garantivano più biodiversità ed equilibrio.

    C'è anche poi l'assenza di "manutenzione" (tagli di piante vecchie per favorire un ringiovanimento) e questo lo noto sempre andando fuori regione, con boschi decadenti, soffocati e mezzi decrepiti (oltre alla diffusione della già citata edera). Anche quest'ultimo punto è determinante nel dissesto idrogeologico...

    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    Infatti non ho detto che ci sia il problema della deforestazione (certo che in padania potrebbero esserci più foreste) quanto appunto alla manutenzione. Ad ogni modo ho notato che anche in Inghilterra l'edera abbonda

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  5. #175
    Vento fresco
    Data Registrazione
    08/10/11
    Località
    Firenze (FI)
    Età
    34
    Messaggi
    2,951
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Alberi da frutto che per fortuna non sembrano aver risentito delle forti gelate di fine Febbraio, in quanto adesso risultano in buona parte fioriti.

  6. #176
    Vento forte L'avatar di EnnioDiPrinzio
    Data Registrazione
    15/09/12
    Località
    Lanciano (Chieti)
    Messaggi
    4,423
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    I prati iniziano a virare il colore verso il verde, spuntano le prime foglioline verdi su alcuni alberi.
    Le ultime nevicate e gelate hanno danneggiato gli ulivi nelle zone più esposte sopra i 350 m. (parlavo oggi con un contadino) mentre i mandorli già in fiore prima dell'ultima nevicata hanno perso i fiori (nessun raccolto).
    Altri alberi da frutto non hanno riportato danni perché non erano in fiore.

  7. #177
    Brezza tesa L'avatar di Roccameteo
    Data Registrazione
    06/10/16
    Località
    Coppito(AQ)/ Roccascalegna(Ch)
    Età
    19
    Messaggi
    543
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da EnnioDiPrinzio Visualizza Messaggio
    I prati iniziano a virare il colore verso il verde, spuntano le prime foglioline verdi su alcuni alberi.
    Le ultime nevicate e gelate hanno danneggiato gli ulivi nelle zone più esposte sopra i 350 m. (parlavo oggi con un contadino) mentre i mandorli già in fiore prima dell'ultima nevicata hanno perso i fiori (nessun raccolto).
    Altri alberi da frutto non hanno riportato danni perché non erano in fiore.
    Qui le ultime nevicate hanno fatto perdere le foglie agli ulivi, ma solo ad alcune cultivar come l'intosso , mentre la Gentile di Chieti ha resistito bene. I mandorli qui come da te

  8. #178
    Vento forte L'avatar di paxo
    Data Registrazione
    13/11/15
    Località
    Caramanico Terme (PE) 550m.
    Messaggi
    3,686
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Nowcasting vegetazione anno 2018-img_20180329_135315_hdr.jpg Nowcasting vegetazione anno 2018-img_20180329_135210_hdr.jpg Nowcasting vegetazione anno 2018-img_20180329_134857_hdr.jpg Nowcasting vegetazione anno 2018-img_20180329_134716_hdr.jpg

  9. #179
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    16
    Messaggi
    652
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Citazione Originariamente Scritto da DuffMc92 Visualizza Messaggio
    Per sommi capi mi sembra adeguata, ma c'è il solito problema: le querce caducifoglie non sono mai specie climaciche, bensì pioniere, per cui c'è questo errore di fondo.
    Chiudendo un occhio, forse anche due, può andare bene quella mappa, perché effettivamente quelle sono le specie più frequenti in quelle 'macchie', però le eco-regioni dovrebbero ricalcare le specie climax. In un mondo, alla fin fine, ideale, perché i disturbi del suolo sono inevitabili e la condizione climacica non è quasi mai raggiunta... Perché tanto, laddove è evidente (come nelle peccete o nelle faggete), le formazioni non sono altro che il frutto di scelte selvicolturali, è come se tali popolamenti fossero enormi arboreti da legno.
    Quindi te la promuovo tranquillamente, per quanto mi riguarda!
    Sono andato a rileggere qualche messaggio ma chiedevo se non è errata la denominazione, della fascia gialla, di "submediterraneo" ; infatti il clima in descrizione di quella fascia viene detto essere Cf/Cs, mentre nelle zone del nord non può che essere solo Cf! Tra l'altro essendo quella fascia in zona collinare una buona porzione sarebbe anche da Cfb...quindi oceanico...non so, questa denominazione non mi va a genio, fa troppo pensare alle foreste mediterranee...?

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  10. #180
    Vento fresco L'avatar di Giovanni78
    Data Registrazione
    19/12/16
    Località
    crodo(vb) 480-490m
    Messaggi
    2,229
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Nowcasting vegetazione anno 2018

    Qualche pesco fiorito sul fondovalle Ossolano; prati verdi ed erba nuova alta 5-6 cm

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •