Pagina 3 di 7 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 63
  1. #21
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    597
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Alberi tipici delle regioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Per il Veneto non è di sicuro facile trovare un albero. Infatti avendo una regione che comprende (quasi) di tutto e di più, e soprattutto che ha diversi tipi di bosco composti da diversi tipi di alberi, secondo me è un po' fuorviante oltre che difficile da trovare. Tuttavia qualche dato (qualche = 335 pagine ) c'è:

    https://www.regione.veneto.it/static...ste/Biodiv.pdf

    A pagina 287 c'è una tabella riassuntiva. A sorpresa ma non troppo, dato il carattere agricolo-urbano della pianura, dominano i boschi di collina e montagna. E quindi i tipi più diffusi sono:

    - come bosco "misto", orniella, carpino, roverella, quercia 21.79%;

    - come bosco "monotematico" l'abete rosso (peccio) anche in Veneto 19.47%, seguito dal faggio 15.15%.

    Quindi in teoria...vince l'abete rosso anche in Veneto

    Ovviamente le condizioni possono variare localmente, anche di molto. Non parliamo poi di città come es. Padova o Treviso, dove troviamo molto diffusi i tigli, poi altri alberi tipici della pianura padana come olmi o robinie o platani, poi i salici dati i numerosi fiumi/canali, poi piante "importate" tipo il cedro himalayano, poi le betulle o i pini o gli abeti ecc.
    Accidenti, mi pare strano...peccato non ci sia un'analisi come per la Lombardia dive viene indicato l'albero più numéroso...cmq non possiamo mettere abete rosso sia per Tad che per veneto

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  2. #22
    Vento fresco
    Data Registrazione
    14/02/08
    Località
    Mantova - Padova
    Messaggi
    2,484
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Alberi tipici delle regioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Accidenti, mi pare strano...peccato non ci sia un'analisi come per la Lombardia dive viene indicato l'albero più numéroso...cmq non possiamo mettere abete rosso sia per Tad che per veneto
    Non è così strano se ci pensi: il 29% del Veneto è montagna, tutte Alpi/Prealpi, con densità di popolazione e di uso del territorio molto bassa. La pianura è oltre il 50%, ma se si esclude qualche caso isolato, è tutta coltivazioni e urbanizzazioni (e qualche zona lagunare e/o costiera con un po' di pini o anche nessun albero).

  3. #23
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    597
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Alberi tipici delle regioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da FilTur Visualizza Messaggio
    Non è così strano se ci pensi: il 29% del Veneto è montagna, tutte Alpi/Prealpi, con densità di popolazione e di uso del territorio molto bassa. La pianura è oltre il 50%, ma se si esclude qualche caso isolato, è tutta coltivazioni e urbanizzazioni (e qualche zona lagunare e/o costiera con un po' di pini o anche nessun albero).
    No no infatti lo so benissimo, il fatto è che in quasi tutte le regioni del nord la vegetazione della pianura non esiste praticamente più quindi negli inventari risalta quella delle zone dove non è stata devastata...pero sarebbe utile sapere la percentuali per ogni specie

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  4. #24
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    20/01/18
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    519
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Alberi tipici delle regioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Bellissimi, qual è il limite dei faggi in Abruzzo? 1000-2000?
    Comunque davvero, chiunque abbia l'inventario forestale dell'emilia Romagna lo alleghi qua perché l'ho trovato per praticamente tutti le regioni ma non lo trovo per la mia
    Credo si possa tranquillamente scendere come limite. Girando per boschi in Molise ho trovato faggi appena al di sotto dei 700m.
    Certo in zone riparate esposte a nord, ma del tutto naturali.
    Il bosco più grande nei pressi di Campobasso (altezza media 800m) è conosciuto come bosco faiete proprio per il discreto numero di esemplari, anche di una certa dimensione, ovviamente sempre nelle zone più fresche.

  5. #25
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    597
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Alberi tipici delle regioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da TreborSnow Visualizza Messaggio
    Credo si possa tranquillamente scendere come limite. Girando per boschi in Molise ho trovato faggi appena al di sotto dei 700m.
    Certo in zone riparate esposte a nord, ma del tutto naturali.
    Il bosco più grande nei pressi di Campobasso (altezza media 800m) è conosciuto come bosco faiete proprio per il discreto numero di esemplari, anche di una certa dimensione, ovviamente sempre nelle zone più fresche.
    Ah ok, grazie dell'informazione. In tema, ho trovato su internet questa mappa abbastanza stilizzata dei tipi di foreste attorno al bacino del Mediterraneo, vi scrivo la traduzione per chi non sapesse il francese, dall'alto verso il basso come nell'immagine:
    Zone du hêtre: zona del faggio
    Chênes à feuilles caduques: querce à foglie caduche
    Forêt mixte: foresta mista (in questo caso non credo sia tra le conifere boréali e le latifoglie, bensì tra le sclerofille mediterranee e gli alberi decidui)
    Végétation méditerranéenne pure (chêne verte, chêne liège etc.) : vegetazione mediterranea pura (leccio, sughera ecc.)
    Végétation méditerranéen subaride: vegetazione mediterranea subarida
    Steppe:steppa
    Conifères subméditerranéens (cèdres, etc.): conifere submediterranee (cedri, ecc.)
    A me sembra carina, che ve ne pare?
    Alberi tipici delle regioni italiane-cartearbre3.png

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  6. #26
    Brezza leggera L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est
    Messaggi
    322
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Alberi tipici delle regioni italiane

    Anche dove ci sono, io non mi fiderei troppo delle statistiche.
    E poi ci sarebbero molte regioni col faggio e anche col peccio.
    Forse ha più senso scegliere i simboli del paesaggio umano.
    Allora platano in Lombardia, pioppo italico in Emilia, cipresso in Toscana, Pino domestico in Lazio, ecc

  7. #27
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    597
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Alberi tipici delle regioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    Anche dove ci sono, io non mi fiderei troppo delle statistiche.
    E poi ci sarebbero molte regioni col faggio e anche col peccio.
    Forse ha più senso scegliere i simboli del paesaggio umano.
    Allora platano in Lombardia, pioppo italico in Emilia, cipresso in Toscana, Pino domestico in Lazio, ecc
    Mmmm, sai che è una buona idea...cominciamo ad elencarli allora
    Sicuro per l'ER sia il pioppo italico? In effetti ce ne sono molti

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  8. #28
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    12,556
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Alberi tipici delle regioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    Anche dove ci sono, io non mi fiderei troppo delle statistiche.
    E poi ci sarebbero molte regioni col faggio e anche col peccio.
    Forse ha più senso scegliere i simboli del paesaggio umano.
    Allora platano in Lombardia, pioppo italico in Emilia, cipresso in Toscana, Pino domestico in Lazio, ecc
    Sul Lazio non sono così convinto.
    Il pino domestico lo trovi solo sulla zona litoranea e alcune zone pianeggianti antistanti la costa, ma già dai colli Albani e monti della Tolfa, si trovano le querce (sui Colli Albani sulle cime più elevate la vegetazione è già montana anzi

  9. #29
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    597
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Alberi tipici delle regioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Sul Lazio non sono così convinto.
    Il pino domestico lo trovi solo sulla zona litoranea e alcune zone pianeggianti antistanti la costa, ma già dai colli Albani e monti della Tolfa, si trovano le querce (sui Colli Albani sulle cime più elevate la vegetazione è già montana anzi
    Comunque Roma è impressionante, davvero piena di pini domestici

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  10. #30
    Brezza leggera L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est
    Messaggi
    322
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Alberi tipici delle regioni italiane

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Comunque Roma è impressionante, davvero piena di pini domestici
    Esatto, è questo che intendevo: se ti metti a cercare la specie più diffusa, finisci per avere la stessa specie (faggio o cerro od ostrya) in molte regioni.
    Invece il pino domestico esemplifica egregiamente il Lazio; io lo ho visto non solo a Roma, ma anche come albero tipico a fianco delle case coloniche.
    A proposito, avete notato come quelli piantati al Norditalia rimangano piccoli? Se la cavano bene, ma proprio non riescono a crescere in altezza, sembrano un'altra specie!
    Invece sui litorali del Centroitalia raggiungono dimensione e portamento davvero imponenti ed eleganti!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •