Pagina 2478 di 2478 PrimaPrima ... 14781978237824282468247624772478
Risultati da 24,771 a 24,776 di 24776
  1. #24771
    Vento fresco L'avatar di and1966
    Data Registrazione
    24/02/09
    Località
    Mariano C. (CO)
    Età
    52
    Messaggi
    2,062
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    Per mille ragioni abbiamo quest'ondata: difetti e frettolosità nella nascita dell'euro, contemporaneo allargamento caotico a troppi Stati senza previa riforma delle istituzioni comunitarie, effetti devastanti della crisi recessiva mondiale (made in USA) del 2008(affrontata fino al 2013 con politiche insenstamente pro-cicliche), attaccamento di larghe fasce della popolazione a livello mentale agli Stati-nazione, eccesso di burocrativismo regolatore e ridotta applicazione del principio di sussidiarietà(soprattutto dal Trattato di Lisbona in poi).
    Commento tecnico:"e hai detto cotica!", specie per la prima parte .
    " Intra Tupino e l'acqua che discende del colle eletto dal beato Ubaldo,
    fertile costa d'alto monte pende........" Dante, Paradiso XI
    - In avatar, il mio mondo : Omar, Sarah, il cantiere e .... la neve!

  2. #24772
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    14/10/12
    Località
    Ripalimosani(CB)
    Messaggi
    422
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    eh sì, sono errori che sono venuti fatalmente "al pettine", specie in periodi di stagnazione o crescita anemica italica e peraltro non ben distribuita tra la popolazione e tra le aree geografiche di centro e periferia del sistema

  3. #24773
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    49
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Poi quando dovranno rientrare, perchè dovranno, la colpa sarà di quello che è venuto dopo, mentre quello prima sì che era bravo...

    Con Trump il deficit Usa è aumentato del 17% in un anno - Il Sole 24 ORE

    Ovviamente c'è poi chi narra la storia negando i numeri.
    Insomma... Mai "tutto il mondo è Paese" (di dementi, nel caso specifico) fu più azzeccato.
    Chissà come ne pensa l'amico Friedrich notoriamente su posizioni anti-deficit, anti-debito, ma anche filo-repubblicane.
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  4. #24774
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    49
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    @snowaholic e agli altri tecnici: ma il fatto che un sacco di banche centrali, in Europa (specie est, ma non solo) e in giro per il mondo, stiano decisamente aumentando le riserve auree (come ricordato da un articolo del IlSole24Ore Ungheria, il mistero delle riserve d’oro: decuplicate in due settimane - Il Sole 24 ORE) come si deve leggere?
    Ultima modifica di FunMBnel; Oggi alle 08:57
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  5. #24775
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    388
    Menzionato
    57 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    @snowaholic e agli altri tecnici: ma il fatto che un sacco di banche centrali, in Europa (specie est, ma non solo) e in giro per il mondo, stiano decisamente aumentando le riserve auree (come ricordato da un articolo del IlSole24Ore Ungheria, il mistero delle riserve d’oro: decuplicate in due settimane - Il Sole 24 ORE) come si deve leggere?
    Secondo me molte banche centrali stanno approfittando dei prezzi relativamente bassi dell'oro per diversificare le loro riserve. Vista l'inaffidabilità dell'Euro e la Brexit che pesa sulla sterlina le alternative al dollaro sono molto limitate ma molti Paesi non vogliono legarsi troppo alla valuta americana.
    In qualche caso pesano anche i rigurgiti nazionalisti, avere l'oro depositato nei forzieri della banca centrale fa più sovranista che detenere enormi quantità di debito pubblico di Paesi stranieri.

  6. #24776
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    24/12/17
    Località
    Roma
    Età
    31
    Messaggi
    388
    Menzionato
    57 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da FunMBnel Visualizza Messaggio
    Embè? Loro sono sovrani, adesso stampano 6000 miliardi di dollari e si sistema tutto...
    Tu ci scherzi ma in realtà non sei troppo lontano dal vero (tranne la parte dello stampare 6000 miliardi)
    La Cina ha un'economia molto particolare, con un controllo pubblico pervasivo e una disponibilità di dati molto scarsa. Il debito pubblico ufficiale è basso, quindi anche se lo stato si prendesse in carico tutti quei deficit non sarebbe una cosa drammatica.
    Si ritroverebbero con un debito piuttosto alto, ma il debito in assenza di squilibri esterni è soltanto un problema di distribuzione del reddito interno al Paese, ad ogni debitore corrisponde un creditore (chi sono le controparti di questo debito?). E questo è anche ciò che spiega il paradosso giapponese, debito oltre il 200% del PIL ma i creditori principali sono la stessa banca centrale giapponese, le banche e le famiglie giapponesi.

    La vera incognita riguardo alla Cina è se l'economia cinese sia in grado di realizzare la transizione da una economia fondata su un livello esagerato di investimenti ad una economia più orientata verso i consumi delle famiglie senza che la crescita economica ne risenta in maniera eccessiva. Finora la domanda è stata trainata da enormi investimenti, peraltro piuttosto inefficienti. Riusciranno a completare la transizione verso una economia con una struttura più simile a quelle industrializzate occidentali? Probabilmente sì, ma la sfida non è semplice.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •