Pagina 104 di 104 PrimaPrima ... 45494102103104
Risultati da 1,031 a 1,039 di 1039
  1. #1031
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    24/04/05
    Località
    savignano s/p formic
    Età
    56
    Messaggi
    643
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)

    In teoria la si potrebbe seguire tutto l'anno basta che interessi lo studio della stratosfera fine a sè stessa.


    giusto qui ti quoto, bisognerebbe seguirla tutto l' anno, dato che mi interessa molto

  2. #1032
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    48
    Messaggi
    6,457
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)

    Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)-fluxes.gif


    proseguendo con la stagione contrassegnata da un ormai rapido riscaldamento radiativo, dati peraltro i disturbi recenti e prospettati dalle carte strato nel prossimo futuro, la colonna del vortice polare gradualmente si frammenta e perde di coesione.
    Difficile pertanto pensare ad una risonanza delle dinamiche stratosferiche in troposfera le quali non sono escludibili a priori anche al di fuori degli eventi stratosferici estremi in grado di generare un condizionamento troposferico o di tipo cold o di tipo warm.
    Come dicevo, le dinamiche di compressione della massa del vps, quali quelle che ad esempio si riferiscono ad azioni ad una sola cresta d'onda (wave 1) possono confortare queste risonanze verticali la cui efficacia lungo la colonna è correlata allo stato iniziale del vps, al percorso radiativo in atto, all'intensità del forcing dinamico e visibile principalmente dal grafico U change due to EPV che principalmente rappresenta l'entropia ovvero il grado di caos e di rimescolamento di massa che una vorticità potenziale è in grado di esercitare al di sotto del piano isentropico nella quale viene rilevata.
    Se notiamo ora il grafico menzionato si vede chiaramente la graduale progressiva perdita di aderenza proprio tra i piani del vps che, come detto sopra, evidenzia l'avanzamento stagionale, tranne forse un rapido impulso verosimilmente coincidente con la massima compressione del displacement.
    Ovviamente il ragionamento fatto è riferibile principalmente agli eventi che conducono ad un rinforzo di vorticità (definiamoli impropriamente cold) mentre la propagazione di un MMW prevede la comunicazione di un disturbo warm ovvero il consolidamento dall'alto verso il basso (dinamica s-t) di un momento easterlies sul polo.
    Tradotto in parole povere la propagazione di una dinamica antizonale.
    A tale proposito, gli MMW displacement non sono propagativi quindi di regola non producono il consolidamento di un anticiclone polare dalla strato alla troposfera, prerogativa invece dei Major Warming di tipo split.
    A corollario di questo nella concreta fattispecie prospettata dai GM, avanzo come ipotesi quella di una risonanza molto blanda tra circa 7/8 gg. e quindi con temporaneo rinforzo di vorticità troposferica nel comparto atlantico ma direi...nulla più.
    Non pronosticherei quindi nessun effetto troposferico dell'immediatamente successivo possibile MMW displacement nella troposfera la quale sempre più rimarrà padrona delle redini delle proprie dinamiche.

    Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)-ecmwf10f216.gif

    Buona domenica
    Matteo

    Freelance

  3. #1033
    Calma di vento L'avatar di giorgiodelmuli
    Data Registrazione
    30/12/12
    Località
    Zogno(BG)
    Età
    60
    Messaggi
    36
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)-fluxes.gif


    proseguendo con la stagione contrassegnata da un ormai rapido riscaldamento radiativo, dati peraltro i disturbi recenti e prospettati dalle carte strato nel prossimo futuro, la colonna del vortice polare gradualmente si frammenta e perde di coesione.
    Difficile pertanto pensare ad una risonanza delle dinamiche stratosferiche in troposfera le quali non sono escludibili a priori anche al di fuori degli eventi stratosferici estremi in grado di generare un condizionamento troposferico o di tipo cold o di tipo warm.
    Come dicevo, le dinamiche di compressione della massa del vps, quali quelle che ad esempio si riferiscono ad azioni ad una sola cresta d'onda (wave 1) possono confortare queste risonanze verticali la cui efficacia lungo la colonna è correlata allo stato iniziale del vps, al percorso radiativo in atto, all'intensità del forcing dinamico e visibile principalmente dal grafico U change due to EPV che principalmente rappresenta l'entropia ovvero il grado di caos e di rimescolamento di massa che una vorticità potenziale è in grado di esercitare al di sotto del piano isentropico nella quale viene rilevata.
    Se notiamo ora il grafico menzionato si vede chiaramente la graduale progressiva perdita di aderenza proprio tra i piani del vps che, come detto sopra, evidenzia l'avanzamento stagionale, tranne forse un rapido impulso verosimilmente coincidente con la massima compressione del displacement.
    Ovviamente il ragionamento fatto è riferibile principalmente agli eventi che conducono ad un rinforzo di vorticità (definiamoli impropriamente cold) mentre la propagazione di un MMW prevede la comunicazione di un disturbo warm ovvero il consolidamento dall'alto verso il basso (dinamica s-t) di un momento easterlies sul polo.
    Tradotto in parole povere la propagazione di una dinamica antizonale.
    A tale proposito, gli MMW displacement non sono propagativi quindi di regola non producono il consolidamento di un anticiclone polare dalla strato alla troposfera, prerogativa invece dei Major Warming di tipo split.
    A corollario di questo nella concreta fattispecie prospettata dai GM, avanzo come ipotesi quella di una risonanza molto blanda tra circa 7/8 gg. e quindi con temporaneo rinforzo di vorticità troposferica nel comparto atlantico ma direi...nulla più.
    Non pronosticherei quindi nessun effetto troposferico dell'immediatamente successivo possibile MMW displacement nella troposfera la quale sempre più rimarrà padrona delle redini delle proprie dinamiche.

    Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)-ecmwf10f216.gif

    Buona domenica
    Grazie mille..Ottima spiegazione

  4. #1034
    Burrasca L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    Sfigopoli (BO)
    Età
    34
    Messaggi
    5,159
    Menzionato
    7 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)

    Mi sembra che ci stiamo avviando verso l'inevitabile FW (... metà aprile? ), le mappe strato ECMWF mostrano un'inversione dei venti zonali a 60°N (da W a E) e tendenza a stabilizzazione dei medesimi.
    Geopotenziali superiori alla media che tendono a prendere il sopravvento sull'artico e Artic Oscillation verso valori neutrali/negativi:

    Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)-fluxes.jpg

    Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)-ecmwf10f144.jpg

    Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)-figure1_9.jpg


    Stazione ERO105 su Meteonetwork, IEMILIAR66 su Weather Underground.
    Nell'avatar: le due torri della mia città...

  5. #1035
    Vento forte L'avatar di enricoaltatensione
    Data Registrazione
    08/01/10
    Località
    Grugliasco(TO) e Calosso(AT)
    Età
    24
    Messaggi
    3,458
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)

    Citazione Originariamente Scritto da Gio83Gavi Visualizza Messaggio
    Mi sembra che ci stiamo avviando verso l'inevitabile FW (... metà aprile? ), le mappe strato ECMWF mostrano un'inversione dei venti zonali a 60°N (da W a E) e tendenza a stabilizzazione dei medesimi.
    Geopotenziali superiori alla media che tendono a prendere il sopravvento sull'artico e Artic Oscillation verso valori neutrali/negativi:

    Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)-fluxes.jpg

    Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)-ecmwf10f144.jpg

    Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)-figure1_9.jpg

    Non è un po'tardi per il Final warming? Se non sbaglio l'anno scorso arrivò a metà marzo
    Visitate www.calossometeo.altervista.org
    Avatar: passaggio di uno dei primi Irisbus Citelis di GTT in via Villa della Regina a Torino, nella giornata invernale del 26 gennaio 2010

  6. #1036
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    854
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)

    Citazione Originariamente Scritto da enricoaltatensione Visualizza Messaggio
    Non è un po'tardi per il Final warming? Se non sbaglio l'anno scorso arrivò a metà marzo
    Sarebbe un "Late Final Warming" e su questo c'è una casistica abbastanza lunga... vi sono stati anche FW molto precoci, addirittura in terza decade di febbraio (1989) e in questo caso si parla di "Early Final Warming", quello dell'anno scorso avvenne nel periodo in cui questo tipo di fenomeno ha più spesso luogo.

  7. #1037
    Vento teso
    Data Registrazione
    06/09/10
    Località
    San Giovanni Rotondo (FG)
    Età
    30
    Messaggi
    1,593
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)

    conseguenze sulla primavera inoltrata / inizio estate ?
    ricordo di sì

    Citazione Originariamente Scritto da galinsoga Visualizza Messaggio
    Sarebbe un "Late Final Warming" e su questo c'è una casistica abbastanza lunga... vi sono stati anche FW molto precoci, addirittura in terza decade di febbraio (1989) e in questo caso si parla di "Early Final Warming", quello dell'anno scorso avvenne nel periodo in cui questo tipo di fenomeno ha più spesso luogo.

  8. #1038
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE)
    Messaggi
    854
    Menzionato
    3 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)

    Citazione Originariamente Scritto da Garg Visualizza Messaggio
    conseguenze sulla primavera inoltrata / inizio estate ?
    ricordo di sì
    Conseguenze potenziali in troposfera e comunque mediate da interazioni con altri fenomeni di natura prettamente troposferica, collegati ad esempio alla circolazione monsonica in maggio-giugno, quindi di fatto le conseguenze sono imprevedibili e imponderabili, come del resto avviene con tutte le tele-connessioni...

  9. #1039
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    26/10/10
    Località
    Milano, 122m slm
    Messaggi
    321
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio e analisi della stratosfera (2016-2017)

    VP a zonzo, insomma primavera. Scusate l'asciuttezza ma c'è poco da dire, normalissimo incedere stagionale.

    Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •