Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Vento forte L'avatar di Gigi600
    Data Registrazione
    20/07/08
    Località
    Sacile PN
    Età
    57
    Messaggi
    3,125
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Taratura sensore UV Davis

    In questi giorni ho resuscitato il Uno dei due sensori UV apparentemente "morti "
    La cosa non è stata facile.
    Sono partito da una dritta di Roberto (Orso Polare )
    Poi dopo diversi giorni di prove sono arrivato a un buon funzionamento comparato con un nuovo sensore di una nuova stazione davis.
    Oscillano ancora di 1 -2 decimi di UV e l'innesco a 0,5 UV è ritardato di 10-15 minuti alla mattina ma non ritengo una cosa importante
    Ho ancora un dubbio sulla propria funzione del trimer di destra
    Il tutto lo trovate sul Mio sito





    In questa pagina descrivo come ho tarato empiricamente il mio sensore Davis UV 6490
    Non dava più segno di vita a basse emissioni di uv con evidente
    scostamento dei valori più alti confrontati con un nuovo sensore UV

    Seguendo questo schema



    Materiale occorente
    1) riduttore di tensione tarato a 3,0 volt
    2) Tester digitale basta anche quelli economici ( confrontato con uno professionale scota di 5-8 mV )
    3) Cavetto telefonico
    4) Giunto telefonico femmina femmina



    Togliere la sigillatura di sinistra e solo se necessario quello di destra (vista immagine sotto )
    Dalle prove che ho fatto "sembrerebbe"
    Il trimer di sinistra regoli la sensibilità di taratura a zero e quello
    a destra la sensibilità di taratura del massimo valore
    (quella di destra sarebbe solo da toccare in caso non si abbia valori massimi acettabili )



    Collegare il tutto e lasciare alimentato al buio per qualche ora che si stabilizzi
    Girare il trimer di sinistra fino a leggere nel tester circa 0 mV ( tarato il tester a 2000 mV fondo scala )
    non cambia molto anche se leggete 3 - 7 mV
    Nella foto si legge 24 mV ( tappato il sensore UV al sole con un coperchio )
    ma al buio dopo si leggerà 3-4 mV quindi la taratura iniziale fatela al buio .



    Da fare in una giornata di sole senza nuvole con discreta iradiazione solare
    Fatto questo posizionate il sensore al sole e dopo 5 -10 minuti si avrà stabilizzato
    Leggerete un valore in mV che seguendo le caratteristiche
    Output (0 to 2.5VDC); 150 mV per UV Index, 364 mV per MED/hour
    Quindi 150 mV per 1,0 UV e 15 mV per 0,1 UV circa, 648mV avremo 4,3 indice UV circa
    Il problema è che non è proprio così e per questo dovreste avere un altro sensore UV vicino
    o nelle immediate vicinanze per compararlo se volete la precisione.



    Riccolegate il sensore UV al trasmettitore davis attendete un paio di minuti e
    dovreste leggere indice UV se troppo basso o alto rispetto ad un eventuale vostro riferimento
    agite sulla vite di destra.
    Davis 6153 - GraphWeather Version 2.0.312B
    www.sacilemeteo.it - Webcam Canon G2


  2. #2
    myMeteoNetwork Team L'avatar di Orso Polare
    Data Registrazione
    18/09/08
    Località
    Roma
    Età
    70
    Messaggi
    5,091
    Menzionato
    18 Post(s)

    Predefinito Re: Taratura sensore UV Davis

    Gigi, ottimo lavoro !!!!
    Mi riservo di leggerlo con maggiore calma più tardi ma immagino ci si debba armare di molta pazienza e di tempo a disposizione per fare un buon lavoro.
    Lavoro che è possibile fare solo sulle versioni vecchie del sensore UV dato che sulle ultime o almeno sul secondo che acquistai nel 2012 non è più disponibile nessun foro per fare tarature.
    La voglia di tararlo mi era venuta da subito che era nuovo dato che rilevavo valori decisamente più bassi di una Davis a centinaia di metri dalla mia ma anche non erano in linea, per quel che valgono, con quelle previsionali.
    Comunque sia i valori non raggiungevano mai i valori di pari stagione che leggevo con il mio primo poi "lessato ma non abbrustolito" da un fulmine
    Così proprio un paio di settimane fa mi sono deciso ed ho aperto il sensore senza fori per i trimmer, solo aprirlo è stata dura dato che non ci sono neanche le viti come l'altro ma.... il coperchietto sotto è semplicemente incollato.... pazienza e tiro avanti.... ma una volta aperto si vedeva solo una "gettata" di materiale siliconico che avevo già incontrato nell'ISS delle VUE.
    Mi sono messo a "grattare" con attenzione e pazienza ma arrivato a meno di metà profondità ho smesso senza incontrare nessuna vite di nessun trimmer.....
    Per cui per non rischiare rotture, ho rinunciato tenendolo così.
    Per tornare al vecchio tipo con i trimmer..... senza schemi interni è difficile capire ma di solito ci sono amplificatori operazionali che sono il "cuore" di quegli oggetti. Questi amplificatori hanno bisogno di essere tarati su quello che è chiamato la tensione di Off-Set che significa (in brutte parole) portare la soglia minima dell'amplificatore sulla soglia della massa o del zero volt dato che questa soglia di off-set può posizionarsi o sopra o sotto lo zero a secondo di questa taratura.
    Ho solo la sensazione che quel trimmer a destra serva a tale scopo, in definitiva agisce in modo poco appariscente rispetto all'altro ma penso determini la soglia minima rilevabile che se troppo alta inizia a dare valori di indice oltre i canonici 0,5 e poi però alzando il tutto di conseguenza rileva valori massimi decisamente più alti del dovuto.... insomma come una finestra che si alza o si abbassa e tutto quello che inquadra, di conseguenza si alza o si abbassa.
    Mentre l'altro trimmer dovrebbe agire solo ed esclusivamente sul guadagno dell'amplificatore.
    Torneremo sull'argomento con più calma che ora la tavola del pranzo ( e la moglie) reclama.....

    ciao a tutti da Roberto

    Stazione Davis 6163 VP2 Plus
    La mia webcam a Nord La mia webcam a Ovest



    Nell'interesse generale del Forum, NON RISPONDO privatamente a quesiti di ordine tecnico che invece possono essere dibattuti collettivamente

  3. #3
    Brezza tesa L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    55
    Messaggi
    603
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Taratura sensore UV Davis

    I miei complimenti, lavoro difficile ma realizzato con estrema cura, la descrizione dettagliata e chiarissima rende tutto abbastanza facile da apprendere e probabilmente da realizzare

    Non rispondo a messaggi privati contenenti richieste tecniche su strumentazione meteo varia, consigli di installazione etc
    usiamo il forum, grazie!

  4. #4
    Brezza tesa L'avatar di giusCB
    Data Registrazione
    06/09/15
    Località
    Campobasso
    Messaggi
    798
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Taratura sensore UV Davis

    se per caso vi serve un sensore in più, io ne ho uno che non utilizzo (ovviamente perfettamente funzionante).
    MeteoIsernia e Molise

    www.meteoisernia.net

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •