Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 21 a 28 di 28
  1. #21
    myMeteoNetwork Team L'avatar di Blackfox
    Data Registrazione
    14/12/03
    Località
    Rignano S/Arno (FI)
    Messaggi
    11,429
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: L'anemometro della Ws2300 senza più "segreti"....

    Citazione Originariamente Scritto da mauro63 Visualizza Messaggio
    ....mi auguro che queste 4 chiacchiere possano essere state interessanti e costruttive!

    Sicuramente !!!

    Area di osservazione: Rignano Sull'Arno, area urbana (quota 130-200 m slm); stazione meteo (Davis Vantage Vue) cod. tsc009 rete MNW-CEM; quota strumentazione 162 m slm, installazione urbana su copertura. Il sito meteo: **Rignano meteo**





  2. #22
    Tempesta violenta L'avatar di Conte
    Data Registrazione
    06/03/04
    Località
    Grottammare (AP) 0-170 mt slm
    Età
    52
    Messaggi
    14,738
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: L'anemometro della Ws2300 senza più "segreti"....

    Citazione Originariamente Scritto da Smad Visualizza Messaggio
    Ho sempre sostenuto questo funzionamento della WS2300, che hai comprovato, e confermo che dalle mie misure, effettuate con l'ausilio di un oscilloscopio, ho potuto verificare che il campionamento avviene ogni 8 secondi e subito trasmesso, senza essere mediato (versione cablata); le due "operazioni" avvengono distintamente compiute negli intervalli che hai notato.

    Aggiungo che il funzionamento di base sopra descritto è applicato anche ad altri modelli La Crosse (vedi ad esempio la WS2500) con la differenza che l'ntervallo operativo di trasmissione e di campionamento sono azzerati e quindi coincidenti, ovvero tramissione e campionamento avvengono ogni 4 secondi (nel caso specifico il dato è poi memorizzato).

    Ciao, Alessandro.




    www.meteosmad.it
    .............e mi piange il cuore a vedere che sul display i dati anemometrici non vengano mostrati ogni 4 secondi. In tal modo la 2500 diverrebbe una splendida stazione vista la presenza di sensori indipendenti, data-logger e connessione informatica.
    Mancherebbe solo lo schermo solare ma a quello si pone rimedio facilmente. Certo, sarebbero poi quasi 100 euro in più ma alla fine non costerebbe come una Davis sebbene appena meno performante (e poi e poi....).
    Sapere ora che la IROX ha sensori separati e tempo di campionamento anemometrico di 11 secondi.....a 247 euro....bè, tieniamola d'occhio perchè la 2500 costa molto di più.
    Stazione LaCrosse WS 2300 cablata con schermo artigianale autoventilato 24 ore/24.
    Pluvio elettronico ad infrarossi Digirain. http://grottammare.meteorivierapicena.net
    http://www.meteorivierapicena.net/index.htm

    "L'uomo non ha avuto il mondo in regalo dai suoi genitori, lo ha avuto in prestito dai propri figli"

    Always looking at the sky

  3. #23
    myMeteoNetwork Team L'avatar di Blackfox
    Data Registrazione
    14/12/03
    Località
    Rignano S/Arno (FI)
    Messaggi
    11,429
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: L'anemometro della Ws2300 senza più "segreti"....

    Citazione Originariamente Scritto da Conte Visualizza Messaggio
    Sapresti dire anche quant'è la soglia di avvio dell'anemometro ad elichetta?
    Dunque, ho effettuato qualche prova su un anemometro ad elica e sembrerebbe avere un po' più di inerzia in fase di partenza, il che porterebbe ad avere una soglia di avvio un "capellino" più elevata ( intorno a 1.8 / 2 km/h) rispetto a quello a coppette....
    Tuttavia, per avere risultati sicuri, bisognerebbe disporre di una fonte generatrice di vento più "ampia" rispetto a quanto può fare un phon....
    Sai, con le coppette è facile anche controllare visivamente il numero di giri effettuati, con l'elichetta no...... ed è quindi difficile mantenere un flusso costante d'aria....
    L'anemometro in questione ha circa 1 anno di vita, prima della prova "ufficiale" è stato ripulito e lubrificato : prima di effettuare questa operazione, la soglia di avvio era sicuramente più elevata....

    Area di osservazione: Rignano Sull'Arno, area urbana (quota 130-200 m slm); stazione meteo (Davis Vantage Vue) cod. tsc009 rete MNW-CEM; quota strumentazione 162 m slm, installazione urbana su copertura. Il sito meteo: **Rignano meteo**





  4. #24
    Tempesta violenta L'avatar di Conte
    Data Registrazione
    06/03/04
    Località
    Grottammare (AP) 0-170 mt slm
    Età
    52
    Messaggi
    14,738
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: L'anemometro della Ws2300 senza più "segreti"....

    Citazione Originariamente Scritto da Blackfox Visualizza Messaggio
    Dunque, ho effettuato qualche prova su un anemometro ad elica e sembrerebbe avere un po' più di inerzia in fase di partenza, il che porterebbe ad avere una soglia di avvio un "capellino" più elevata ( intorno a 1.8 / 2 km/h) rispetto a quello a coppette....
    Tuttavia, per avere risultati sicuri, bisognerebbe disporre di una fonte generatrice di vento più "ampia" rispetto a quanto può fare un phon....
    Sai, con le coppette è facile anche controllare visivamente il numero di giri effettuati, con l'elichetta no...... ed è quindi difficile mantenere un flusso costante d'aria....
    L'anemometro in questione ha circa 1 anno di vita, prima della prova "ufficiale" è stato ripulito e lubrificato : prima di effettuare questa operazione, la soglia di avvio era sicuramente più elevata....

    Ok, grazie. A buon senso in effetti mi aspettavo una cosa del genere. Ad ogni modo come dici tu il test andrebbe effettuato con un anemometro nuovo e con un generatore di vento migliore. In merito alla lubrificazione secondo me potrebbe essere quasi controproducente. L'attrito a secco con la plastica è minore che con olio. Se però hai usato spray siliconici che non ungono già è molto meglio. Oppure lubrificanti alla grafite. Il classico olio genera maggiore attrito e fa sì che lo sporco si appiccichi in seguito.
    Se uno deterge con tensioattivi ed acqua calda usando uno spazzolino da denti e poi si risciacqua a dovere si ottiene già un ottimo risultato.
    Ultima modifica di Conte; 27/12/2006 alle 16:50
    Stazione LaCrosse WS 2300 cablata con schermo artigianale autoventilato 24 ore/24.
    Pluvio elettronico ad infrarossi Digirain. http://grottammare.meteorivierapicena.net
    http://www.meteorivierapicena.net/index.htm

    "L'uomo non ha avuto il mondo in regalo dai suoi genitori, lo ha avuto in prestito dai propri figli"

    Always looking at the sky

  5. #25
    m.bruni
    Ospite

    Predefinito Re: L'anemometro della Ws2300 senza più "segreti"....

    sposto.
    Ultima modifica di m.bruni; 09/01/2007 alle 11:31

  6. #26
    Vento forte L'avatar di Pierpaolo
    Data Registrazione
    10/10/03
    Località
    Seriate sud (BG) 248
    Età
    30
    Messaggi
    3,349
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: L'anemometro della Ws2300 senza più "segreti"....

    Volevo farvi notare questo interessante thread comparso su meteoforum.com, dalle prove fatte da questo utente pare sia proprio l'anemometro LaCrosse in configurazione cablata a prevalere su quello Davis nelle raffiche, mentre paga qualcosa nella velocità media. Sono risultati alquanto strani e in controtendenza con quanto letto finora (ma chiaramente inconfutabili), io penso che non sia proprio tutto chiaro il sistema di funzionamento LaCrosse nel campionare i dati anemometrici alla luce di questi dati, secondo il discorso "4+4" più gettonato l'anemometro dovrebbe pagare dazio nel campionamento delle raffiche rispetto al Davis.

    http://www.meteoforum.com/forum.asp?...94&Pg=1&FK=294

    http://www.meteoforum.com/forum.asp?...54&Pg=1&FK=294

  7. #27
    Tempesta violenta L'avatar di Conte
    Data Registrazione
    06/03/04
    Località
    Grottammare (AP) 0-170 mt slm
    Età
    52
    Messaggi
    14,738
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: L'anemometro della Ws2300 senza più "segreti"....

    Io lo dico da 4 anni che le plastiche della 2300 sono da "giocattolo" ma le performance no. E la cosa che non ho mai gradito è il giudizio che alcuni hanno sentenziato su questa Marca senza averla avuta e tanto meno fatto test di confronto. Felice quindi di vedere materiale concreto su cui ragionare. Ma d'altro canto ho sempre stimato Pierpaolo per l'estrema competenza e voglia di indagare molto scrupolosamente su ogni aspetto strumentale senza condizionamenti di sorta.

    Detto ciò sarebbe bello poter affiancare anche un Vortex ad una 2300 ed una Davis per poter raccogliere ulteriori dati.
    Leggendo quanto riportato sarei curiosissimo di vedere poi come si comporta la WS 1600 che mostra i dati ogni 4,5 secondi. Teoricamente l'anemometro dovrebbe fare le scarpe a quello della Davis.
    Stazione LaCrosse WS 2300 cablata con schermo artigianale autoventilato 24 ore/24.
    Pluvio elettronico ad infrarossi Digirain. http://grottammare.meteorivierapicena.net
    http://www.meteorivierapicena.net/index.htm

    "L'uomo non ha avuto il mondo in regalo dai suoi genitori, lo ha avuto in prestito dai propri figli"

    Always looking at the sky

  8. #28
    Coordinatore Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    28/12/05
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    10,326
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: L'anemometro della Ws2300 senza più "segreti"....

    A proposito di segreti dell'anemometro WS2300 a ventolina:


    ho perso la vitina che fissa la ventolina all'albero, qualcuno sa che tipo di vite è e dove trovarla?

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •