Pagina 3 di 13 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 130
  1. #21
    Uragano L'avatar di Conte
    Data Registrazione
    06/03/04
    Località
    Grottammare (AP) 0-170 mt slm
    Età
    56
    Messaggi
    15,651
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis

    Citazione Originariamente Scritto da SteveFP Visualizza Messaggio
    Confesso che mi sento in confusione, forse adotterò il plastik,sperando di non combinare guai ( non so di preciso cosa devo coprire) o forse senza.

    Un a tutti.
    L'autoventilazione non è proprio praticabile?
    Davis Vantage Pro2 wireless. LaCrosse WS 2300 cablata con schermo artigianale autoventilabile.
    "L'uomo non ha avuto il mondo in regalo dai suoi genitori, lo ha avuto in prestito dai propri figli"


  2. #22
    myMeteoNetwork Team L'avatar di Blackfox
    Data Registrazione
    14/12/03
    Località
    Rignano S/Arno (FI)
    Messaggi
    13,971
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis

    Citazione Originariamente Scritto da SteveFP Visualizza Messaggio
    ....forse adotterò il plastik,sperando di non combinare guai ( non so di preciso cosa devo coprire) o forse senza.
    Beh, io come ho già scritto sono piuttosto contrario all'uso del Plastik, tanto più se non si ha una certa dimestichezza nel fare l'operazione..... dovresti comunque spruzzare tutto in modo efficace escluso i Plug, le linguette delle pile e il sensore termo-igrometrico.

    Inoltre te abiti a Roma e non credo che vi sia un 'aria pura come in alta montagna, eh ??!!!, quindi come ho già scritto, potrebbe verificarsi il danneggiamento del sensore Igrometrico (lasciato all'aria aperta) in tempi neppur troppo lunghi....

    A te spetta comunque la decisione finale, eh ??!!!

    Area di osservazione: Rignano Sull'Arno, area urbana (quota 110-200 m slm); stazione meteo (Davis Vantage Vue) cod. tsc009 rete MNW-CEM; quota strumentaz. 160 m slm, installazione urbana su copertura. Il sito meteo: **Rignano meteo**





  3. #23
    Brezza tesa L'avatar di SteveFP
    Data Registrazione
    01/05/07
    Località
    Roma
    Messaggi
    833
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis

    Secondo voi questa soluzione può essere valida?

    Secondo me è un buon compromesso tra la scheda nuda,la protezione del sensore ed evita l'uso del plastic.
    Magari verniciando di bianco lucido la parte dello scatolotto e mettendo uno spessore di polistirolo tra lo stesso ed il piatto.



    http://www.roccadimezzo.org/gallery/...s.php?album=61

    Un a tutti.

  4. #24
    Uragano L'avatar di Conte
    Data Registrazione
    06/03/04
    Località
    Grottammare (AP) 0-170 mt slm
    Età
    56
    Messaggi
    15,651
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis

    Potrebbe andare.
    Io, se mi trovassi in una situazione del genere modificherei lo schermo Davis per farlo autoventilato: 24ore/24 se ho la corrente disponibile o solo daytime tramite cella solare se la corrente non c'è.
    In tal caso lascerei lo scatolotto integro che eviterebbe allo smog di infilarsi nel circuito(l'ho sperimentato col fumo del mio caminetto a legna) e si eviterebbe pericolose condense sulle superfici del circuito. L'autoventilazione è ancor più consigliata in caso di circuito scoperto anche se poi una regolare e periodica pulizia diventa d'obbligo (sopratutto in inverno).
    Davis Vantage Pro2 wireless. LaCrosse WS 2300 cablata con schermo artigianale autoventilabile.
    "L'uomo non ha avuto il mondo in regalo dai suoi genitori, lo ha avuto in prestito dai propri figli"


  5. #25
    myMeteoNetwork Team L'avatar di Blackfox
    Data Registrazione
    14/12/03
    Località
    Rignano S/Arno (FI)
    Messaggi
    13,971
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis

    Citazione Originariamente Scritto da SteveFP Visualizza Messaggio
    Secondo voi questa soluzione può essere valida?

    Secondo me è un buon compromesso tra la scheda nuda,la protezione del sensore ed evita l'uso del plastic
    Mah, la soluzione da te proposta è un infetti una di tipo "ibrido", ma non so realmente i vantaggi che possa portare in termini di "riduzione di inerzia termica" rispetto alla soluzione con scatolotto intero.....
    Così sarai costretto ad avere una parte dello scatolotto a contatto con il piatto (seppur con un leggero strato isolante interposto, che non sarà mai efficace come uno spessore di "aria libera" ) ed inoltre non sono convinto che in tal modo si abbia una protezione efficace della scheda.....

    Non credo che nessuno abbia mai provato una soluzione simile a questa, quindi se vuoi, non ti resta che tentare e vedere come va, anche se in mancanza di termini di paragone ( velocità di reazione) la vedo un po' difficile da valutare....

    Poi, altra cosa, dove avresti intenzione di piazzare lo schermo ? Tetto o giardino ?? Su uno schermo posto su un tetto è molto difficile effettuare una regolare manutenzione, specialmente in inverno e ho l'impressione che la soluzione da te proposta ne abbia un certo bisogno, quasi al pari di una scheda "nuda".....



    Ultima modifica di Blackfox; 16/05/2007 alle 09:03
    Area di osservazione: Rignano Sull'Arno, area urbana (quota 110-200 m slm); stazione meteo (Davis Vantage Vue) cod. tsc009 rete MNW-CEM; quota strumentaz. 160 m slm, installazione urbana su copertura. Il sito meteo: **Rignano meteo**





  6. #26
    Brezza tesa L'avatar di SteveFP
    Data Registrazione
    01/05/07
    Località
    Roma
    Messaggi
    833
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis

    Sul tetto purtroppo.


  7. #27
    myMeteoNetwork Team L'avatar di Blackfox
    Data Registrazione
    14/12/03
    Località
    Rignano S/Arno (FI)
    Messaggi
    13,971
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis

    Citazione Originariamente Scritto da SteveFP Visualizza Messaggio
    Sul tetto purtroppo.

    Beh, allora io ti consiglierei di adottare la classica soluzione di segare le asperità dello scatolotto, limare un po' lo schermo e inserirvi dentro tutto lo scatolotto, non incastrandolo fra i piatti, eh ??
    Lo so, può "rompere" modificare lo schermo, ma purtroppo le dimensioni son queste....
    Inoltre, essendo sul tetto, la maggior ventilazione dovrebbe facilitare il ricambio d'aria all'interno dello schermo e ridurre parzialmente l'inerzia termica rispetto ad una postazione posta in zona meno ventilata.....

    Ah, magari se vuoi, posta qualche foto del tetto, così potremo darti qualche dritta su come posizionare il tutto ! Ma NON in questo post, questo è dedicato esclusivamente alle soluzioni tecniche di inserimento sensori in schermi Davis !!

    Area di osservazione: Rignano Sull'Arno, area urbana (quota 110-200 m slm); stazione meteo (Davis Vantage Vue) cod. tsc009 rete MNW-CEM; quota strumentaz. 160 m slm, installazione urbana su copertura. Il sito meteo: **Rignano meteo**





  8. #28
    Brezza tesa L'avatar di SteveFP
    Data Registrazione
    01/05/07
    Località
    Roma
    Messaggi
    833
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis

    Citazione Originariamente Scritto da Blackfox Visualizza Messaggio
    Beh, allora io ti consiglierei di adottare la classica soluzione di segare le asperità dello scatolotto, limare un po' lo schermo e inserirvi dentro tutto lo scatolotto, non incastrandolo fra i piatti, eh ??
    Lo so, può "rompere" modificare lo schermo, ma purtroppo le dimensioni son queste....
    Inoltre, essendo sul tetto, la maggior ventilazione dovrebbe facilitare il ricambio d'aria all'interno dello schermo e ridurre parzialmente l'inerzia termica rispetto ad una postazione posta in zona meno ventilata.....

    Ah, magari se vuoi, posta qualche foto del tetto, così potremo darti qualche dritta su come posizionare il tutto ! Ma NON in questo post, questo è dedicato esclusivamente alle soluzioni tecniche di inserimento sensori in schermi Davis !!

    In effetti inizio ad entrare nell'ordine di idee di mettere mano allo schermo,ma voglio fare un tentativo e cioè se riesco a trovare in un negozio di materiale elettronica uno scatolotto che possa alloggiare il circuito stampato del sensore ma meno alto dello scatolotto originale,al limite piego le alette dei contatti delle batterie e ricavo lo spazio per la sola fuoriuscita dell'innesto dei plug evitando così di modificare lo schermo.
    Spero di essere stato chiaro.


  9. #29
    myMeteoNetwork Team L'avatar di Blackfox
    Data Registrazione
    14/12/03
    Località
    Rignano S/Arno (FI)
    Messaggi
    13,971
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis

    Parlando delle tecniche di inserimento dei sensori Lacrosse all'interno dei passivi Davis, ho ritenuto utile postare questi grafici raffiguranti le curve di T e UR% di 2 sensori Lacrosse, un Ws2300-25 ( il sensore di serie della Ws2300) e un WsTx4, a livello teorico (e anche di prezzo) qualitativamente inferiore al precedente....ma che ha saputo rivelare ottime prestazioni....

    Entrambi sono disposti con il loro scatolotto in 2 schermi passivi Davis ( grafico 1 e 2 ) posizionati sotto il 3° piatto di testa, facendo si che siano un po' distanziati dai piatti , in particolar modo da quello sovrastante ( di circa 10-12 mm).

    Ebbene, in altri test condotti fra sensori Lacrosse era stato evidenziato una maggior reattività del sensore Ws2300-25 (scheda nuda) rispetto al WsTX4 montato con il suo scatolotto, differenza maggiormente avvertibile in presenza di cambiamenti repentini di Temperatura. Nei casi "normali", si nota (vedi grafico 3, riferito a Genn 2006 se non erro.....e con sensore Ws2300-25 solo Scheda) una differenza piuttosto trascurabile, tanto che sommando i pro e i contro forse la presenza dello scatolotto non è poi così "deleteria" come si pensava......

    Lo scatolotto, secondo me, rimane in ogni caso cosa molto utile per proteggere il T/H dall'umidità e dall'inquinamento atmosferico.....pena una minor durata (in base al clima e inquinamento) dello stesso.

    I grafici mi sembra parlino da soli......, comunque commenti ed osservazioni, son sempre gradite....

    Tengo a precisare che lo scopo del test non è quello di avere un alto rigore scientifico ( impossibile da ottenere senza strumentazioni professionali e ottimamente tarate ), ma semplicemente quello di fornire alcuni spunti di riflessione.....

    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis-temp.jpg   Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis-ur.jpg   Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis-graph-temp1.jpg  
    Ultima modifica di Blackfox; 17/05/2007 alle 16:28
    Area di osservazione: Rignano Sull'Arno, area urbana (quota 110-200 m slm); stazione meteo (Davis Vantage Vue) cod. tsc009 rete MNW-CEM; quota strumentaz. 160 m slm, installazione urbana su copertura. Il sito meteo: **Rignano meteo**





  10. #30
    Brezza tesa L'avatar di SteveFP
    Data Registrazione
    01/05/07
    Località
    Roma
    Messaggi
    833
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis

    Buonasera a tutti.

    Vi propongo una mia idea,ancora in fase embrionale, per collocare il sensore della 2305 nello schermo Davis ad 8 piatti.
    Mi spiace per la qualità delle foto.

    In un negozio di modellismo ho acquistato un foglio di plastica bianca dello spessore di 1,5 mm. da dove ho ricavato, usando un robusto cutter l'oggetto sulla destra ( foto 1) lo scopo è quello di sostuire la parte superiore dello scatolotto per evitare di limare i piatti dello schermo Davis.
    Ovviamente per far si che questo nuovo"coperchio" aderisca nel miglior modo possibile alla parte inferiore dello scatolotto si rende necessario apportare alcune modifiche alla scheda (foto 2) della 2305, ovvero piegare o come nel mio caso,visto la situazione logistica, non potrò usarla wireless,dissaldare i contatti delle batterie,sostuire con uno di pari caratteristice,50v. 1 microfarad il condensatore elettrolitico (foto3) e saldarlo in posizione orizzontale.
    Fatto questo,e relativi fori per le viti sul nuovo coperchio si ottiene uno scatolotto di queste dimensioni (foto 4)rispetto a quello originale (foto 5).

    E' sottintenso che vanno tolte tutte le parti in eccesso,fatte tutte le limature necessarie affinchè la chiusura sia la più perfetta possibile e possibilmente verniciare di bianco lucido la parte inferiore dello scatolotto.
    Ho fatto una prova al volo del "nuovo" scatolotto e vi posso dire che non è necessario,anche se per pochi millimetri, limare il piatto dello schermo Davis.

    Ad un prossimo aggiornamento.

    Un a tutti.
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis-p5170014.jpg   Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis-p5170010.jpg   Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis-p5170012.jpg   Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis-p5170022.jpg  

    Soluzioni inserimento termoigrometri LaCrosse in passivo Davis-p5170019.jpg  

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •