Pagina 2 di 6 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 60

Discussione: Davis vs professionale

  1. #11
    Calma di vento L'avatar di Vostok
    Data Registrazione
    10/04/18
    Località
    Chieti
    Messaggi
    43
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Wow capriccio, sto rileggendo tutte le varie prove che hai effettuato per studiarmi un po la situazione, tutto molto molto interessante!! Adesso però c’ è un problema, c’ è un certo Barani meteoshield che mi frulla per la testa

  2. #12
    Brezza tesa L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    55
    Messaggi
    732
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Capriccio ne approfitto per chiederti se a parer tuo anche nel mio caso sia non necessaria la ventilazione forzata
    Ciao Martin, ricordo perfettamente la tua installazione, anche nel tuo caso non credo sia necessaria
    Non rispondo a messaggi privati contenenti richieste tecniche su strumentazione meteo varia, consigli di installazione etc
    usiamo il forum, grazie!

  3. #13
    Brezza tesa L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    55
    Messaggi
    732
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Citazione Originariamente Scritto da Vostok Visualizza Messaggio
    Wow capriccio, sto rileggendo tutte le varie prove che hai effettuato per studiarmi un po la situazione, tutto molto molto interessante!! Adesso però c’ è un problema, c’ è un certo Barani meteoshield che mi frulla per la testa
    Il discorso sul Barani è complesso, diciamo che si tratta di uno schermo per certi versi rivoluzionario, la sua forma elicoidale ha due grandi vantaggi, personalmente verificati, rispetto ad uno schermo tradizionale:
    - la sua forma elicoidale innesca una minima ventilazione interna che permette al sensore di non soffrire di ristagni
    - sempre grazie alla forma e al trattamento della superficie delle elicoidi, mantiene la camera interna e il sensore puliti anche dopo lunghi periodi riducendo di molto la necessità di manutenzione

    In termini di pure prestazioni un meteoshield standard fa registrare mediamente -0,2/-0,3° rispetto ad una vp2 standard 5 piatti posta in zona molto ben ventilata, in caso di ventilazione debole la differenza può raggiungere i -0,4/-0,5°
    ll meteoshield, paragonato a schermi professionali del costo di svariate centinaia di euro ha nettamente battuto tutti arrendendosi solo al rotronic a ventilazione forzata, uno schermo che costa un migliaio di euro, la vp2, come sempre ho affermato, va lodata totalmente per la furbizia della sua progettazione che consente, soprattutto nelle ore più difficili, quelle centrali del giorno, di mantenere in ombra la porzione di schermo ove risiede il sensore, ombra fornita dal box trasmettitore e, in parte, dal cono del pluvio.

    Senza queste accortezze, cosa che ho ampiamente verificato montando un 5 piatti identico a quello della vp2 ma separato dall'iss, la sovrastima diventa imbarazzante

    se hai bisogno di altri chiarimenti sono a disposizione
    Mauro
    Non rispondo a messaggi privati contenenti richieste tecniche su strumentazione meteo varia, consigli di installazione etc
    usiamo il forum, grazie!

  4. #14
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    586
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Citazione Originariamente Scritto da capriccio Visualizza Messaggio
    Il discorso sul Barani è complesso, diciamo che si tratta di uno schermo per certi versi rivoluzionario, la sua forma elicoidale ha due grandi vantaggi, personalmente verificati, rispetto ad uno schermo tradizionale:
    - la sua forma elicoidale innesca una minima ventilazione interna che permette al sensore di non soffrire di ristagni
    - sempre grazie alla forma e al trattamento della superficie delle elicoidi, mantiene la camera interna e il sensore puliti anche dopo lunghi periodi riducendo di molto la necessità di manutenzione

    In termini di pure prestazioni un meteoshield standard fa registrare mediamente -0,2/-0,3° rispetto ad una vp2 standard 5 piatti posta in zona molto ben ventilata, in caso di ventilazione debole la differenza può raggiungere i -0,4/-0,5°
    ll meteoshield, paragonato a schermi professionali del costo di svariate centinaia di euro ha nettamente battuto tutti arrendendosi solo al rotronic a ventilazione forzata, uno schermo che costa un migliaio di euro, la vp2, come sempre ho affermato, va lodata totalmente per la furbizia della sua progettazione che consente, soprattutto nelle ore più difficili, quelle centrali del giorno, di mantenere in ombra la porzione di schermo ove risiede il sensore, ombra fornita dal box trasmettitore e, in parte, dal cono del pluvio.

    Senza queste accortezze, cosa che ho ampiamente verificato montando un 5 piatti identico a quello della vp2 ma separato dall'iss, la sovrastima diventa imbarazzante

    se hai bisogno di altri chiarimenti sono a disposizione
    Mauro
    Ma alla fin fine quindi la Davis può fornire dati sufficientemente affidabili per essere considerati accettabili nel mondo della meteorologia professionale....

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  5. #15
    Brezza tesa L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    55
    Messaggi
    732
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Ma alla fin fine quindi la Davis può fornire dati sufficientemente affidabili per essere considerati accettabili nel mondo della meteorologia professionale....
    Prima di tutto Martin i miei complimenti, per la tua giovanissima età dimostri già una notevole passione che spero tu continui a coltivare e, nel tuo caso, farla diventare in futuro un'attività professionale, ovviamente studiando
    in merito alla tua domanda devo darti 2 risposte:
    - se ti riferisci all'interesse del settore professionale della meteorologia e climatologia al patrimonio delle stazioni meteo amatoriali e al loro possibile parziale coinvolgimento la risposta è si, questo già avviene in altri paesi e avverrà mi auguro a breve anche da noi
    - se ti riferisci all'utilizzo della vp2 in ambito puramente professionale la risposta è NO, la vp2 può egregiamente svolgere tutti i compiti del settore amatoriale e semiprofessionale, cioè tutto quel mondo fatto da utenti evoluti, circoli nautici, velici, impianti sportivi, imprese agricole etc etc laddove cioè i dati meteo sono importanti e dove è importante che siano di qualità, nel settore puramente professionale vengono richieste stazioni meteo con sensoristica separata, certificata, calibrabile con cadenze di calibratura rigide e costanti, con ridondanza dei dati, trasmissioni esclusivamente via cavo e con protocolli di comunicazione robusti affidabili e testati etc in parole povere non si può affidare ad una vp2 il monitoraggio delle precipitazioni per i controlli di livello di un fiume
    Non rispondo a messaggi privati contenenti richieste tecniche su strumentazione meteo varia, consigli di installazione etc
    usiamo il forum, grazie!

  6. #16
    Calma di vento L'avatar di Vostok
    Data Registrazione
    10/04/18
    Località
    Chieti
    Messaggi
    43
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Ciao Mauro grazie per la disponibilità, queste informazioni sono manna dal cielo per un novellino alle prime armi come me!! a che punto è la progettazione del Sensorpush pro? ne sai ancora qualcosa? non sono riuscito a trovare il datasheet del sensirion sht 20 che monta il normale sensorpush, spero ci siano ulteriori miglioramenti qualora dovessi optare per qualcosa di alternativo alla Davis!!

  7. #17
    Calma di vento L'avatar di Vostok
    Data Registrazione
    10/04/18
    Località
    Chieti
    Messaggi
    43
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    ok datasheet trovato, come sensore sembra sia leggermente sotto al davis, ma poca roba!! peccato che sia proprio quella poca roba che non ci fa dormire la notte

  8. #18
    Brezza tesa L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    55
    Messaggi
    732
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Citazione Originariamente Scritto da Vostok Visualizza Messaggio
    ok datasheet trovato, come sensore sembra sia leggermente sotto al davis, ma poca roba!! peccato che sia proprio quella poca roba che non ci fa dormire la notte
    Allora, i Sensorpush sono proprio in queste settimane oggetto di modifiche e migliorie, ci saranno nuovi sensori e nuovi tipi di sonde, purtroppo non posso al momento darti maggiori ragguagli, non appena avrò info precise e condivisibili lo farò, altre novità riguarderanno il servizio cloud e le modalità di accedere ai dati, ma per ora sono/siamo in fase di test
    Non vedere il Sensorpush come alternativa alla davis ma piuttosto come un qualcosa in più che ti permetta, abbinato ad un buon schermo, di ottenere la ridondanza dei dati, aspetto che da sempre reputo fondamentale anche nel settore amatoriale per poter essere certi di avere dati affidabili

    Prosegui pure se potrai con la vp2, con il tempo affiancagli un meteoshield con sensorprush all'interno, ecco, quello sarebbe il top, e non stare a guardare le minime differenze dei datasheet, la schermatura conta molto di più, ti allego uno screen del confronto delle temp massime della mia vp2 passiva, meteoshield standard e meteoshield pro entrambi con sensorpush precedentemente calibrati e allineati

    Davis vs professionale-schermata-2018-04-18-13.20.44.jpeg

    Come vedi l'allineamento è ottimo, la sovrastima della vp2 che noti è dovuta a giornate con radiazione solare particolarmente elevata e scarsa ventilazione naturale, con il passare delle settimane questo gap aumenterà

    Non rispondo a messaggi privati contenenti richieste tecniche su strumentazione meteo varia, consigli di installazione etc
    usiamo il forum, grazie!

  9. #19
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    586
    Menzionato
    4 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Citazione Originariamente Scritto da capriccio Visualizza Messaggio
    Prima di tutto Martin i miei complimenti, per la tua giovanissima età dimostri già una notevole passione che spero tu continui a coltivare e, nel tuo caso, farla diventare in futuro un'attività professionale, ovviamente studiando
    in merito alla tua domanda devo darti 2 risposte:
    - se ti riferisci all'interesse del settore professionale della meteorologia e climatologia al patrimonio delle stazioni meteo amatoriali e al loro possibile parziale coinvolgimento la risposta è si, questo già avviene in altri paesi e avverrà mi auguro a breve anche da noi
    - se ti riferisci all'utilizzo della vp2 in ambito puramente professionale la risposta è NO, la vp2 può egregiamente svolgere tutti i compiti del settore amatoriale e semiprofessionale, cioè tutto quel mondo fatto da utenti evoluti, circoli nautici, velici, impianti sportivi, imprese agricole etc etc laddove cioè i dati meteo sono importanti e dove è importante che siano di qualità, nel settore puramente professionale vengono richieste stazioni meteo con sensoristica separata, certificata, calibrabile con cadenze di calibratura rigide e costanti, con ridondanza dei dati, trasmissioni esclusivamente via cavo e con protocolli di comunicazione robusti affidabili e testati etc in parole povere non si può affidare ad una vp2 il monitoraggio delle precipitazioni per i controlli di livello di un fiume


    Grazie, dato che sta aprendo il nuovo centro ECMWF qua a due passi da me sarei già interessato a fare una sorta di volontariato finché sono minorenne
    Per quanto riguarda invece l'aspetto che hai detto prima sull'ombreggiamento del pannellino solare per lo schermo solare, nel mio caso, se il pannellino fotovoltaico è orientato un po' più verso SSW che S potrebbe essere un problema? Cioè non farebbe ombra al sensore per alcuni momenti soleggiati della giornata? Chiedo giusto perché ho visto con la bussola del telefono che il pannellino è verso SW/SSW (ma alla fin fine non essendo precisa la bussola del telefono può anche essere di no), che dici ?

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

  10. #20
    Brezza tesa L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    55
    Messaggi
    732
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Citazione Originariamente Scritto da Martin MB Visualizza Messaggio
    Grazie, dato che sta aprendo il nuovo centro ECMWF qua a due passi da me sarei già interessato a fare una sorta di volontariato finché sono minorenne
    Per quanto riguarda invece l'aspetto che hai detto prima sull'ombreggiamento del pannellino solare per lo schermo solare, nel mio caso, se il pannellino fotovoltaico è orientato un po' più verso SSW che S potrebbe essere un problema? Cioè non farebbe ombra al sensore per alcuni momenti soleggiati della giornata? Chiedo giusto perché ho visto con la bussola del telefono che il pannellino è verso SW/SSW (ma alla fin fine non essendo precisa la bussola del telefono può anche essere di no), che dici ?
    Ciao Martin, intanto auguri per la tua candidatura
    in merito al pannello tieni conto che DEVE essere posizionato a Sud, e non per il discorso ombreggiamento ma perchè, se correttamente orientato, il pannello solare riceve la massima radiazione solare per il maggior tempo utile della giornata, in caso contrario può essere compromessa la durata della batteria al litio cr123 installata nel box trasmettitore

    Non rispondo a messaggi privati contenenti richieste tecniche su strumentazione meteo varia, consigli di installazione etc
    usiamo il forum, grazie!

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •