Pagina 1 di 6 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 60

Discussione: Davis vs professionale

  1. #1
    Calma di vento L'avatar di Vostok
    Data Registrazione
    10/04/18
    Località
    Chieti
    Messaggi
    40
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Davis vs professionale

    Salve a tutti, qualcuno ha avuto modo di confrontare la Davis vantage pro 2 rispetto ad una stazione professionale quale vaisala nesa ecc? in particolare sarei interessato ai valori di temperatura, e vento!!

    l' anemometro davis rispetto ad un professionale di quanto sottostima/sovrastima al massimo? il termoigrometro?

    grazie a chiunque voglia aiutarmi!!

  2. #2
    Brezza tesa L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    55
    Messaggi
    703
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Citazione Originariamente Scritto da Vostok Visualizza Messaggio
    Salve a tutti, qualcuno ha avuto modo di confrontare la Davis vantage pro 2 rispetto ad una stazione professionale quale vaisala nesa ecc? in particolare sarei interessato ai valori di temperatura, e vento!!

    l' anemometro davis rispetto ad un professionale di quanto sottostima/sovrastima al massimo? il termoigrometro?

    grazie a chiunque voglia aiutarmi!!
    Ciao, ci sono diverse tipologie di stazioni professionali dei nomi che citi, partendo dalle stazioni AIO a quelle con sensoristica separata.
    Diciamo che, normalmente le AIO le ritengo non superiori ad una vp2, i sensori che montano avrebbero teoricamente (parlo principalmente per termometria e igrometria) potenzialmente prestazioni a volte migliori di quelli installati sulla davis, ma sono spesso mortificate da schermi solari inadeguati a causa dell'integrazione, a livello anemometrico idem spesso montano sensori ad ultrasuoni, quindi teoricamente migliori e soprattutto più sensibili dei sensori tradizionali ma la loro collocazione in un unico gruppo di rilevamento ne inficia spesso l'accuratezza a causa di un'installazione non ottimale.
    Parlando delle stazioni a componentistica separata, una stazione professionale dei nomi che citi ha prestazioni superiori alla davis in termini di accuratezza, velocità di campionamento ma soprattutto affidabilità dei dati, questi viaggiano esclusivamente via cavo e con protocolli di trasmissione estremamente solidi ed affidabili, cosa che certamente non si può dire per la connessione wireless

    in buona sostanza, secondo il mio umile parere, le esagerate differenze di costo, di difficoltà di installazione (passaggio cavi) etc non sono giustificate da un altrettanto importante gap nelle prestazioni, una vp2 ultima generazione, ben piazzata, con regolare manutenzione è in grado di dare dati certi ed affidabili in campo amatoriale evoluto o semiprofessionale.

    Non rispondo a messaggi privati contenenti richieste tecniche su strumentazione meteo varia, consigli di installazione etc
    usiamo il forum, grazie!

  3. #3
    Calma di vento L'avatar di Vostok
    Data Registrazione
    10/04/18
    Località
    Chieti
    Messaggi
    40
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    grazie mille, mi sembra di aver capito che prendere una professionale aio non ne vale assolutamente la pena!! confrontando invece una professionale con sensoristica separata le differenze in che termini sono? si aggirano entro il grado su tutta la scala? con forti raffiche rispetto un anemomentro professionale thies che differenze si possono riscontrare? grazie ancora!!

  4. #4
    Calma di vento L'avatar di Vostok
    Data Registrazione
    10/04/18
    Località
    Chieti
    Messaggi
    40
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    il nuovo sensore Davis è dato a +- 0,3 su tutta la scala, sono dati veritieri secondo voi?

  5. #5
    Brezza tesa L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    55
    Messaggi
    703
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Citazione Originariamente Scritto da Vostok Visualizza Messaggio
    il nuovo sensore Davis è dato a +- 0,3 su tutta la scala, sono dati veritieri secondo voi?
    Assolutamente si, i dati dichiarati da davis rispecchiano la realtà, la nuova vp2 monta il sensore di temperatura e umidità sensirion sht31 il cui datasheet è il seguente

    Davis vs professionale-schermata-2018-04-16-09.49.44.jpeg
    I sensori installati su stazioni professionali di alto livello hanno prestazioni ovviamente ancora migliori dato l'utilizzo di sensori RTD con classi di precisione varie ma che possono arrivare ad avere un accuratezza nell'ordine dei 3/4 centesimi di grado, credimi, per scopi puramente meteorologici o di studi climatici sono precisioni non necessarie, la schermatura del sensore è la vera problematica di una corretta rilevazione della temperatura dell'aria, non l'estremizzazione dell'accuratezza del sensore, una precisione di 0,3° è già ampiamente sufficiente.

    Per quanto riguarda il vento, ovviamente la migliore qualità dei materiali e la maggior accuratezza in fase progettuale possono dare differenze in termini di precisione, threshold (soglia minima di avvio) e soprattutto nell'affidabilità nel tempo e resistenza agli agenti atmosferici

    ciao
    Non rispondo a messaggi privati contenenti richieste tecniche su strumentazione meteo varia, consigli di installazione etc
    usiamo il forum, grazie!

  6. #6
    Calma di vento L'avatar di Vostok
    Data Registrazione
    10/04/18
    Località
    Chieti
    Messaggi
    40
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Grazie capriccio, 3 decimi su tutta la scala è un valore davvero ottimo. Considerando che tra un davis 5 piatti con tanto di kit day time rispetto una schermatura professionale possano esserci 5 decimi, siamo comunque entro il grado di differenza, il massimo che avrei accettato

  7. #7
    Brezza tesa L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    55
    Messaggi
    703
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Citazione Originariamente Scritto da Vostok Visualizza Messaggio
    Grazie capriccio, 3 decimi su tutta la scala è un valore davvero ottimo. Considerando che tra un davis 5 piatti con tanto di kit day time rispetto una schermatura professionale possano esserci 5 decimi, siamo comunque entro il grado di differenza, il massimo che avrei accettato
    Concordo ma con alcuni distinguo, valuta attentamente la tua postazione e il comportamento dei venti nelle varie condizioni, l'esposizione, la distanza dagli ostacoli etc
    non dare per scontato che il kit day time sia necessario, a meno che la tua postazione non sia estremamente "soffocata" i miglioramenti che può darti sono di certo imparagonabili al suo costo, se la posizione gode di una buona ventilazione naturale, credimi, le differenze del 5 piatti rispetto ad uno schermo professionale (ne ho 2 in test) non vanno oltre i +0,2/0,3° anche con radiazione solare di 1000w/mq e, in un caso come il mio, il daytime non servirebbe a nulla
    attenzione anche alla definizione schermatura professionale, ce ne sono molti di schermi professionali che sono oramai obsoleti nel progetto e che non tengono assolutamente il passo con i nuovi prodotti che, man mano, si sono affacciati sul mercato pro
    Non rispondo a messaggi privati contenenti richieste tecniche su strumentazione meteo varia, consigli di installazione etc
    usiamo il forum, grazie!

  8. #8
    Calma di vento L'avatar di Vostok
    Data Registrazione
    10/04/18
    Località
    Chieti
    Messaggi
    40
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    la mia zona è piuttosto ventilata, sono in cima ad una collina a pochi km dal mare esposto praticamente a 360°. qui la brezza è piuttosto vivace, con alta pressione e geopotenziali alti, soltanto nelle prime ore del mattino prima che entri vento dal mare, o poco prima del tramonto ho vento debole o assente.
    se mi dici che in queste situazioni la ventilazione forzata è piuttosto superflua ne faccio volentieri a meno!!


  9. #9
    Brezza tesa L'avatar di capriccio
    Data Registrazione
    07/12/16
    Località
    Montemarciano (AN)
    Età
    55
    Messaggi
    703
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Citazione Originariamente Scritto da Vostok Visualizza Messaggio
    la mia zona è piuttosto ventilata, sono in cima ad una collina a pochi km dal mare esposto praticamente a 360°. qui la brezza è piuttosto vivace, con alta pressione e geopotenziali alti, soltanto nelle prime ore del mattino prima che entri vento dal mare, o poco prima del tramonto ho vento debole o assente.
    se mi dici che in queste situazioni la ventilazione forzata è piuttosto superflua ne faccio volentieri a meno!!

    Dalla descrizione della tua postazione il mio consiglio è, perlomeno inizialmente, di NON utilizzare ventilazione forzata, sono anni che porto avanti test di raffronto di una miriade di schermature e credo di poterti dare un parere umile ma affidabile.
    Il kit daytime lo sconsiglio a prescindere, può essere di qualche utilità solo in caso di installazioni totalmente soffocate e chiuse, laddove possa aiutare a eliminare seppur parzialmente i ristagni di aria calda, e comunque è un compromesso, visto che la vera ventilazione forzata è tutt'altra cosa, prevede che il sensore sia intubato, ed in quel caso va utilizzata la schermatura ventilata 24h sempre di davis

    Quest'ultimo, d'altro canto, ha anche lui possibili aspetti negativi, in caso di malfunzionamento della ventola, ad esempio per rottura, perchè bloccata, per problemi di alimentazione etc, lo schermo diventa totalmente inaffidabile restituendo valori lontani dalla realtà causa soffocamento del sensore.

    Non rispondo a messaggi privati contenenti richieste tecniche su strumentazione meteo varia, consigli di installazione etc
    usiamo il forum, grazie!

  10. #10
    Brezza tesa L'avatar di Martin MB
    Data Registrazione
    28/05/17
    Località
    Monte San Pietro (BO)
    Età
    15
    Messaggi
    520
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Davis vs professionale

    Citazione Originariamente Scritto da capriccio Visualizza Messaggio
    Dalla descrizione della tua postazione il mio consiglio è, perlomeno inizialmente, di NON utilizzare ventilazione forzata, sono anni che porto avanti test di raffronto di una miriade di schermature e credo di poterti dare un parere umile ma affidabile.
    Il kit daytime lo sconsiglio a prescindere, può essere di qualche utilità solo in caso di installazioni totalmente soffocate e chiuse, laddove possa aiutare a eliminare seppur parzialmente i ristagni di aria calda, e comunque è un compromesso, visto che la vera ventilazione forzata è tutt'altra cosa, prevede che il sensore sia intubato, ed in quel caso va utilizzata la schermatura ventilata 24h sempre di davis

    Quest'ultimo, d'altro canto, ha anche lui possibili aspetti negativi, in caso di malfunzionamento della ventola, ad esempio per rottura, perchè bloccata, per problemi di alimentazione etc, lo schermo diventa totalmente inaffidabile restituendo valori lontani dalla realtà causa soffocamento del sensore.

    Capriccio ne approfitto per chiederti se a parer tuo anche nel mio caso sia non necessaria la ventilazione forzata

    "All truths are easy to understand once they're discovered. The point is to discover them." ~ Galileo Galilei / Monitoraggio climatico Bologna e provincia. ----> www.meteobolognaeprovincia.it

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •