Pagina 9 di 10 PrimaPrima ... 78910 UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 97
  1. #81
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    6,878
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Amplificazione Artica (AA)

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Mat , condivido in gran parte le tue considerazioni anche se però tenderei ad essere meno "drastico" ritenendo che questa variazione possa essere di breve periodo e figlia anche (in parte) del big Nino di due anni fa...
    .

    Marco se gli eventi strong fossero stati eventi senza conseguenze nel lungo periodo, l'atteggiamento più prudenziale sarebbe stato quello di considerarli rientranti nella normale variabilità climatica ma siccome così non è decisamente stato, vien da sé ritenere plausibile in ottica di ascesa del riscaldamento artico e di intensificazione dell'A.A. considerare anche quest'ultimo evento come un potenziale surplus di calore che andrà ad aggiungersi a quello preesistente e MAI smaltito anzi...accumulato ulteriormente nella seconda decade degli anni 2000.

    Amplificazione Artica (AA)-inodc_heat700_0-360e_70-90n_n.png

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio

    Poi mi pongo un'altra domanda: possiamo spiegare tutto con la diminuzione di gradiente ?...perchè se ciò è senz'altro vero nel semestre invernale, non lo è nelle fasi di transizione allorquando il differenziale termico Nord/Sud (polo/tropici) è comunque MOLTO elevato; ne è un esempio lampante l'attuale situazione ove ad un tardivo inverno sulle zone subpolari del nord europa e nord atlantico con marcate anomalie negativa fa da contraltare una quasi estate anticipata alle medio-basse latitudini europee e queste situazioni si verificano anche in autunno: anzi forse i gradienti nei periodi di transizione sono anche più esacerbati di 10 o 20 anni fa, eppure rossby serie non ne vediamo neanche nei periodi di transizione (anche se, per esempio, resto convinto che ne verrà fuori una bella tosta verso fine prima decade di questo Aprile...).
    Vero indubbiamente che se ci deve essere una stagione (a parte il caso di segnale enso+ attivo) ove maggiormente potrebbe ampliarsi il gradiente ovvero risultare meno intaccato dal riscaldamento artico, quella è la primavera dal momento che è il periodo in cui maggiormente sono stati in parte smaltiti i surplus di calore e contemporaneamente tendono a riscaldarsi le fasce tropicali e quindi il tuo discorso ci può stare anche se modifica poco in termini generali le considerazioni fatte sul trend dell'andamento della corrente a getto.

    E in effetti....per ora (effetti del Nino strong a parte ancora poco visibili nella reanalisys che arriva fino al 2015):

    rispetto inizio secolo, la corrente a getto primaverile appariva ancora pimpante anche se, come ripeto, si tratta di valutare gli effetti su un eventuale ulteriore modifica degli assetti dopo l'ultimo Nino.

    Amplificazione Artica (AA)-map_1109.jpg

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    l'AMO sta effettivamente cambiando segno ?...che impatto avrà sul clima europeo (e potrebbe averne probabilmente nei semestri caldi) ?...
    Personalmente non credo che la cella di Ferrel e quella polare possano "unirsi", credo piuttosto che siamo in una fase climatica particolare ma di breve periodo e che è possibile si vada a riequilibrare lentamente
    Ancora molti i dubbi su questo quesito... Se valutiamo gli step di inversione del segno probabilmente è ancora presto, se valutiamo invece altri fattori alcuni di questi eclatanti quali quello legato al freddo blob del NATL non saprei se collegarlo ad altri fattori legati o meno all'AMO:

    Amplificazione Artica (AA)-inodc_heat700_320-350e_45-60n_n.png

    La Circolazione a Celle si basa sulla differenza di temperatura/pressione in relazione alla F. di Coriolis e quindi i dubbi e i timori vengono da sé...
    Speriamo siano davvero infondati.
    Matteo

    Freelance

  2. #82
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    6,878
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Amplificazione Artica (AA)

    Citazione Originariamente Scritto da rafdimonte Visualizza Messaggio
    Mat, ok ma in soldoni cosa comporterebbe per noi in termini climatici.
    Va bene gli stessi pattern atmosferici che durano parecchio, ma sarebbe lo stesso pattern a dominare per gran parte dell'anno oppure si alternerebbero?
    No, perchè io vedo comunque che da qualche anno a dominare sono sempre e solo due le configurazioni a dominare:
    1) Alta pressione subtropicale.
    2) Miti o calde correnti sciroccali.
    Se il regime di variabilità, caratteristica tipica delle regioni Europee che si affacciano all'oceano Atlantico è in fase di declino, va da sè quanto detto ovvero che un sistema più lento tenda a creare i presupposti per pattern duraturi.
    Non penso invece possa persistere un pattern unico piuttosto il fatto che questo, una volta instaurato nell'ambito della modifica delle normali forzanti climatiche (vedi AMO/NAO/PDO/QBO, ecc) presenti connotati più forti in quanto meno stemperati dal regime di variabilità.
    Matteo

    Freelance

  3. #83
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,195
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Amplificazione Artica (AA)

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    .
    rispetto inizio secolo, la corrente a getto primaverile appariva ancora pimpante
    il "pimpante" è molto criptico visto i molteplici modi in cui viene scambiato calore tra i due strati atmosferici e il riferimento di come appariva la corrente a getto che conosciamo tramite reanalisys è qualcosa che può subire trend multidecennali che andrebbe dimostrato che non possano essere parte stessa della variabilità climatica atmosferica.

  4. #84
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    6,878
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Amplificazione Artica (AA)

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro(Foiano) Visualizza Messaggio
    il "pimpante" è molto criptico visto i molteplici modi in cui viene scambiato calore tra i due strati atmosferici e il riferimento di come appariva la corrente a getto che conosciamo tramite reanalisys è qualcosa che può subire trend multidecennali che andrebbe dimostrato che non possano essere parte stessa della variabilità climatica atmosferica.
    Immaginavo questa tua osservazione che confuto nella maniera più assoluta proprio in quanto i trend multidecennali sono ormai mera accademia e ritengo inadatti al monitoraggio di dinamiche potenzialmente fortemente evolutive.
    Non stiamo parlando di variabilità interna ma di dinamiche legate ad un sensibile e repentino riscaldamento artico.
    Tirare fuori la statistica in questo contesto reputo sia inadatto e anacronistico
    Matteo

    Freelance

  5. #85
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,195
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Amplificazione Artica (AA)

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Immaginavo questa tua osservazione che confuto nella maniera più assoluta proprio in quanto i trend multidecennali sono ormai mera accademia e ritengo inadatti al monitoraggio di dinamiche potenzialmente fortemente evolutive.
    Non stiamo parlando di variabilità interna ma di dinamiche legate ad un sensibile e repentino riscaldamento artico.
    Tirare fuori la statistica in questo contesto reputo sia inadatto e anacronistico
    sì infatti, ma la dinamica fortemente evolutiva, è descritta come "fortemente evolutiva" perchè abbiamo un riferimento del passato ben preciso e quello che sta succedendo dovrebbe essere dimostrato che non faccia parte della ben poco conosciuta variabilità climatica.
    Tirare fuori la statistica significa tirarla fuori con la stessa modalità di acquisizione dei dati e della durata di secoli (che purtroppo non possediamo).

  6. #86
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    6,878
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Amplificazione Artica (AA)

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro(Foiano) Visualizza Messaggio
    sì infatti, ma la dinamica fortemente evolutiva, è descritta come "fortemente evolutiva" perchè abbiamo un riferimento del passato ben preciso e quello che sta succedendo dovrebbe essere dimostrato che non faccia parte della ben poco conosciuta variabilità climatica.
    Se ci riferiamo al medioevo o ad epoche remote nelle quali può essere accaduto qualcosa di simile beh.....cmq sono abbondantemente saltati i parametri statistici cui ci rifacciamo ancora oggi x definire cosa sia anomalo e cosa possa rientrare nella variabilità normale del sistema
    Matteo

    Freelance

  7. #87
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,195
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Amplificazione Artica (AA)

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Se ci riferiamo al medioevo o ad epoche remote nelle quali può essere accaduto qualcosa di simile beh....
    l'acquisizione dei dati e la modalità e strumenti di acquisizione sono troppo differenti solo nell'ultimo secolo, non mi paiono confrontabili e tutt'oggi stimati da "modelli di calcolo"
    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    cmq sono abbondantemente saltati i parametri statistici cui ci rifacciamo ancora oggi x definire cosa sia anomalo e cosa possa rientrare nella variabilità normale del sistema
    sì, appunto che mi riferivo al relativismo del "fortemente evolutivo"

  8. #88
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    6,878
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Amplificazione Artica (AA)

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro(Foiano) Visualizza Messaggio
    l'acquisizione dei dati e la modalità e strumenti di acquisizione sono troppo differenti solo nell'ultimo secolo, non mi paiono confrontabili e tutt'oggi stimati da "modelli di calcolo"

    sì, appunto che mi riferivo al relativismo del "fortemente evolutivo"
    Si ma la correttezza dogmatica non ci deve impedire di fronte ad una macroscopica evidenza quale la situazione artica attuale, di saltare quei parametri appunto ormai inattendibili per valutare empiricamente nuove strade ed ipotesi
    Matteo

    Freelance

  9. #89
    Uragano L'avatar di Alessandro(Foiano)
    Data Registrazione
    24/12/14
    Località
    Foiano della Chiana
    Messaggi
    17,195
    Menzionato
    13 Post(s)

    Predefinito Re: Amplificazione Artica (AA)

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Si ma la correttezza dogmatica non ci deve impedire di fronte ad una macroscopica evidenza quale la situazione artica attuale, di saltare quei parametri appunto ormai inattendibili per valutare empiricamente nuove strade ed ipotesi
    si basta che le strade e le ipotesi non viaggino dogmaticamente a braccetto con la parola "timori" o con la "speranza infondata".

  10. #90
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    6,878
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Amplificazione Artica (AA)

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro(Foiano) Visualizza Messaggio
    si basta che le strade e le ipotesi non viaggino dogmaticamente a braccetto con la parola "timori" o con la "speranza infondata".
    Mi pare un timore del quale ti inviterei caldamente a non farti carico eccessivo
    Matteo

    Freelance

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •