Pagina 14 di 16 PrimaPrima ... 41213141516 UltimaUltima
Risultati da 131 a 140 di 154

Discussione: Tris d'assi o bluff?

  1. #131
    Vento moderato
    Data Registrazione
    10/09/13
    Località
    Putignano
    Età
    43
    Messaggi
    1,420
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Tris d'assi o bluff?

    Citazione Originariamente Scritto da sponsi Visualizza Messaggio
    Ma cose l IPO?
    Interdecadal Pacific Oscillation

    Dal 2013 è diventato anch'esso positivo... nel 2016 il supernino, ipo+, amo+.... EA ++++++++ :D

  2. #132
    Burrasca forte
    Data Registrazione
    29/03/06
    Località
    cesano di senigallia
    Età
    39
    Messaggi
    9,326
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Tris d'assi o bluff?

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    se è per quello avevo già fatto notare che negli ultimi tre anni abbiamo avuto ao negativa in ottobre con addirittura il record della serie lo scorso e tutt'altro andazzo in inverno
    ma questo non toglie che si possa avere interesse nel valutare certe dinamiche senza necessariamente cercare un risvolto pratico nel proprio orticello, esiste anche questo approccio lo sapevi?

    Per cortesia risparmiati questa tua sottile ironia che non ha ragione di esistere.
    Ti sembra che nella proiezione stagionale postata da Elz abbia cercato il mio orticello?
    Un ao+++++ accompagnata da nao+++++ e flusso zonale fino al cuore della Siberia dove cavolo abbia mai potuto cercare il mio orticello?
    Quella carta rappresenta un inverno segnato per tutto il continente euroasiatico, altro che orticelli..
    Ho solo fatto presente, perchè molti ancora non lo sanno, che una Siberia fredda o con un innevamento molto sviluppato a ottobre non è assolutamente predittiva sul valore dell'ao invernale e soprattutto sulle temperature che poi si registreranno in eurasia nel successivo inverno.
    Voi dite che questa cosa ormai sia chiara a tutti, ma non ne sarei cosi sicuro.
    Infatti a qualcuno non "quadravano" le anomalie positive in Russia-Siberia previste in inverno prendendo come riferimento ciò che "sta succedendo adesso" in quelle zone.
    Purtroppo dopo il 2013 il clima e la meteo sono MORTI!
    Ne danno il triste annuncio tutti i VERI appassionati di meteo.

  3. #133
    Vento moderato L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    32
    Messaggi
    1,275
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Tris d'assi o bluff?

    Citazione Originariamente Scritto da rafdimonte Visualizza Messaggio
    [/B]Per cortesia risparmiati questa tua sottile ironia che non ha ragione di esistere.
    Ti sembra che nella proiezione stagionale postata da Elz abbia cercato il mio orticello?
    Un ao+++++ accompagnata da nao+++++ e flusso zonale fino al cuore della Siberia dove cavolo abbia mai potuto cercare il mio orticello?
    Quella carta rappresenta un inverno segnato per tutto il continente euroasiatico, altro che orticelli..
    Ho solo fatto presente, perchè molti ancora non lo sanno, che una Siberia fredda o con un innevamento molto sviluppato a ottobre non è assolutamente predittiva sul valore dell'ao invernale e soprattutto sulle temperature che poi si registreranno in eurasia nel successivo inverno.
    Voi dite che questa cosa ormai sia chiara a tutti, ma non ne sarei cosi sicuro.
    Infatti a qualcuno non "quadravano" le anomalie positive in Russia-Siberia previste in inverno prendendo come riferimento ciò che "sta succedendo adesso" in quelle zone.
    la tua risposta dimostra che non hai capito la, presunta, sottile ironia
    oppure fai finta di non capire
    "non c'è nessuna correlazione tra quello che succede in ottobre in Siberia e l'inverno successivo, è una delle tante illusioni e leggende da forum."
    questa affermazione come la devo leggere secondo te? la gente pensa che: stato ottobrino siberiano X uguale inverno italico (o quantomeno europeo) Y
    sei tu che parli di forumisti che si illudono, non io
    allora ti ho fatto semplicemente notare che chi guarda alle vicende siberiane per una migliore comprensione della circolazione emisferica può avere interesse a farlo senza presupposti di causa-effetto univochi
    anzi proprio l'eccezione o il consolidamento di un risultato in contrasto con questo tipo di approccio deterministico ci offre molte più informazioni e spunti di riflessione, non ti pare?
    quindi ben venga la tua riflessione se non condita da polemiche come quella di cui sopra
    resta un dato di fatto che uno sviluppo di condizioni favorevoli alla creazione di hp termici offre maggiori opportunità di inverni rigidi in eurasia
    e non è un caso che proprio da una decina di anni a questa parte un rinnovato aumento del siberian high sia coinciso con dinamiche circolatorie euroasiatiche che si credevano estinte
    che poi questo possa non interessare minimamente l'italie l'europa occidentale è un dato di fatto altrettanto inoppugnabile ma qui appunto entroa in gioco su cosa ci si sofferma

  4. #134
    Burrasca forte L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    26
    Messaggi
    9,665
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Tris d'assi o bluff?

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    la tua risposta dimostra che non hai capito la, presunta, sottile ironia
    oppure fai finta di non capire
    "non c'è nessuna correlazione tra quello che succede in ottobre in Siberia e l'inverno successivo, è una delle tante illusioni e leggende da forum."
    questa affermazione come la devo leggere secondo te? la gente pensa che: stato ottobrino siberiano X uguale inverno italico (o quantomeno europeo) Y
    sei tu che parli di forumisti che si illudono, non io
    allora ti ho fatto semplicemente notare che chi guarda alle vicende siberiane per una migliore comprensione della circolazione emisferica può avere interesse a farlo senza presupposti di causa-effetto univochi
    anzi proprio l'eccezione o il consolidamento di un risultato in contrasto con questo tipo di approccio deterministico ci offre molte più informazioni e spunti di riflessione, non ti pare?
    quindi ben venga la tua riflessione se non condita da polemiche come quella di cui sopra
    resta un dato di fatto che uno sviluppo di condizioni favorevoli alla creazione di hp termici offre maggiori opportunità di inverni rigidi in eurasia
    e non è un caso che proprio da una decina di anni a questa parte un rinnovato aumento del siberian high sia coinciso con dinamiche circolatorie euroasiatiche che si credevano estinte
    che poi questo possa non interessare minimamente l'italie l'europa occidentale è un dato di fatto altrettanto inoppugnabile ma qui appunto entroa in gioco su cosa ci si sofferma
    Chapeau.
    Si vis pacem, para bellum.

  5. #135
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    3,100
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Tris d'assi o bluff?

    Che poi riassumendo è crollata la forte correlazione tra AO e NAO.
    E allora torniamo sempre al solito punto di come, al netto degli indici descrittivi, si vanno a posizionare le onde planetarie.

  6. #136
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Lucas80
    Data Registrazione
    22/11/11
    Località
    Porta delle Alpi Marittime
    Messaggi
    3,525
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Tris d'assi o bluff?

    Al di là delle definizioni di NAO ed EA, si può dire che le sorti del Mediterraneo sono influenzate in buona parte sia dall'indice EA quanto dalla NAO (per capirci meglio: per "influenzate" intendo che a decidere sono i centri di alta e bassa pressione che i 2 indici rappresentano, perché NAO ed EA sono solo descrittivi, come molti di voi già sapete).
    Questo fatto è documentato ( Serrano, Garcıa ,(1999); Saenz, Rodriguez-Puebla, Fernández (2001) ;Rodríguez-Fonseca , Serrano (2002); Lorenzo , Taboada (2005) ; Vicente-Serrano, Lopez-Moreno (2006) ; DeCastro , Gomez-Gesteira (2008)
    ;Lorenzo , Taboada (2008) ; Rodríguez-Puebla , Encinas (2010) ).
    La regione dell'ENSO non è estranea al comportamento del pattern rappresentato dall'EA ( avevo accennato qualcosa nella Discussione dei Modelli di Ottobre), le due aree sono collegate tramite "ponte atmosferico" (Alexander, Bladè (2002)).
    In ragione di questo collegamento e questa correlazione, ci sono discrete probabilità di ritrovarsi, a breve, con una situazione da indice EA neutro, se non negativo (per quanto, ovviamente, è impossibile saperlo).
    Anche per quanto riguarda IPO ed ENSO potrebbero esserci correlazioni interessanti (in una delle prossime previsioni sull'ENSO ci torno, riproponendo una verifica su una mia ipotesi).

    P.s.: come dice Porano, l'indice in sé da indicazioni relative, che vanno accompagnate da come si muovono le onde planetarie, per esempio.

    Tris d'assi o bluff? Tris d'assi o bluff?

    tramite Tapatalk

  7. #137
    Burrasca L'avatar di Marcoan
    Data Registrazione
    02/09/03
    Località
    Portogruaro (VE)
    Messaggi
    5,387
    Menzionato
    34 Post(s)

    Predefinito Re: Tris d'assi o bluff?

    Ho come l'impressione che il "tafazzismo" sia piuttosto accentuato, forse figlio dell'attuale fase meteo.....io direi che è il caso di restare tranquilli ad osservare senza farsi prendere nè da facili entusiasmi e nè dal pessimismo cosmico ben consci inoltre del fatto che molte "regole" teleconnetive sono da rivedere e riconsiderare...KEEP AND CALM.

  8. #138
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    09/08/14
    Località
    Cadorago (CO)
    Età
    28
    Messaggi
    528
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Tris d'assi o bluff?

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Ho come l'impressione che il "tafazzismo" sia piuttosto accentuato, forse figlio dell'attuale fase meteo.....io direi che è il caso di restare tranquilli ad osservare senza farsi prendere nè da facili entusiasmi e nè dal pessimismo cosmico ben consci inoltre del fatto che molte "regole" teleconnetive sono da rivedere e riconsiderare...KEEP AND CALM.
    Assolutamente d'accordo, soprattutto in considerazione di questo:



    Altezze GPT sempre più elevate sul nostro Pianeta, segno che per spiegare il presente occorre guardarci intorno, pensare "fuori dagli schemi" e trovare la risposta alla domanda: perchè oggi è così diverso da ieri? Io ci ho provato e ci sto provando anche in questi giorni, ma non è per niente facile (purtroppo).

  9. #139
    Bava di vento
    Data Registrazione
    11/07/17
    Località
    Trento
    Messaggi
    68
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Tris d'assi o bluff?

    Citazione Originariamente Scritto da Pyntakx Visualizza Messaggio



    Altezze GPT sempre più elevate sul nostro Pianeta, segno che per spiegare il presente occorre guardarci intorno, pensare "fuori dagli schemi" e trovare la risposta alla domanda: perchè oggi è così diverso da ieri? Io ci ho provato e ci sto provando anche in questi giorni, ma non è per niente facile (purtroppo).
    I GPT aumentano perchè aumentano le T° globali. Temperature più alte portano ad avere una dilatazione della quota gpt (che noi vediamo a 500mb solitamente). Questo si spiega con il fatto che l'aria più calda è più leggera e meno densa ,occupa quindi un volume maggiore che sviluppa in altezza (incrementando quindi la quota gpt)

    Viene confermato da 2 dati
    1) Temperature globali in continuo aumento
    Tris d'assi o bluff?-tseries_4616.png
    2) La correlazione (a 0.95) tra t° e aumento gpt
    Tris d'assi o bluff?-correl_3747.jpg

  10. #140
    Vento moderato
    Data Registrazione
    05/01/09
    Località
    Torino
    Età
    37
    Messaggi
    1,472
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Tris d'assi o bluff?

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    tra l'altro, piccolo OT, sta cosa del SAI è un'ulteriore piccola prova di come col "nuovo clima" siano saltate tutte le correlazioni trovate in passato. anche il grafico di Elz è piuttosto indicativo in merito. sembra che sia sia ulteriormente rotto qualcosa negli ultimi 5/6 anni. ok, è un campione troppo piccolo per poterlo affermare con certezza, però allo stesso tempo l'impressione rimane totalmente quella.
    Penso piuttosto che si dovrebbe partire dall'ipotesi che le correlazioni trovate in passato fossero spurie e noi umani (al contrario dei modelli che in questi ultimi anni hanno dato buoni risultati) ci facciamo fregare in continuazione. Può sembrare strano ma anche correlazioni su 30-40 anni possono avvenire per caso e fortunatamente ci sono metodi per testare questa ipotesi, infatti Douville 2016 contiene anche questa utile informazione sulla relazione snowcover/ NAO (che prima era snowcover/PNA):

    It should be here recognized that the confidence intervals shown in Figure 2 are most likely too narrow since they assume normally distributed data and independent years.
    It should be also emphasized that the presence of interdecadal modulation in actual or hypothetical teleconnections is ubiquitous and can arise from stochastic noise.

    Following the Monte Carlo technique proposed by Gershunov et al. [2001], the standard deviation of the running correlations shown in Figure 2b can be compared to the range of standard deviations which is obtained by simulating N = 5000 sequences of running correlations between pairs of correlated white noise time series.

    Using the overall correlation coefficient between the SCI anomalies and each of the selected dynamical index estimated from the full record (111 years), we find that the 95th percentile ofthe standard deviation is comprised between 0,20 and 0,23 depending on the selected dynamical index. The actual standard deviation of the time series shown in Figure 2b is comprised between 0,15 (for the AO index)and 0,22 (for the EOF-derived PNA index) and is therefore weaker than might be expected by chance. This result means that the recent strenghtening of the snow-AO anticorrelation might be a purely stochastic variation.In other words, any empirical prediction of the winter (N)AO based on the recent anticorrelation withthe Siberian snow cover in fall will be obviously overconfident
    Tris d'assi o bluff?-snow.png
    Tutto questo non esclude ovviamente che molte cose effettivamente possono variare o essere modulate da variabilità multidecennale; però magari si dovrebbe partire dall'ipotesi che le correlazioni specie quelle di 0.8-0.9 con un singolo indice non hanno ragione di essere e sono solo conseguenza del fatto che andiamo a cercare a posteriori proprio le correlazioni che si sono verificate a partire dall'infinito numero di possibili combinazioni.
    Ultima modifica di elz; 13/10/2017 alle 09:22

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •