Pagina 5 di 18 PrimaPrima ... 3456715 ... UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 179
  1. #41
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    62
    Messaggi
    1,407
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Il grande raffreddamento che inizia oggi e che andrà avanti per settimane sarà in grado di strutturare una retrogressione continentale nella prima parte del mese prossimo ?
    Attualmente l'unico baluardo visto dal modello europeo è una barriera orografica, quella dei Carpazi, più che l'esile blocking barico del North Caspian. Volendo però rimanere IT, il taglio del blocco sulla Russia europea sembra la vera novità ripetto alla snowcover della piattaforma continentale dall'apertura di questo topic.
    Ciao caro intendi taglio della radice?

  2. #42
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    3,756
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Si verrebbe tagliata la radice del blocco sulla Russia Europea.
    Verrebbe meno il contributo dinamico, ancora in atto, grazie alla saccatura balcanica che poi evolverà in cut off
    24 ore
    Siberia monitoraggio 2017-18-ech1-24.gif.png
    120 ore: cut off ancora in azione
    Siberia monitoraggio 2017-18-ech1-120.gif.png
    240 ore: retrogressione al di sotto di uno scand+ ormai isolato dall forcing dinamico sulla Russia che potrebbe trovare ulteriore linfa da un getto atlantico divergente proprio in entrata sull'Europa.

    Siberia monitoraggio 2017-18-ech1-240.gif.png
    Siberia monitoraggio 2017-18-ech101-240.gif.png

  3. #43
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,225
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    E' chiaro sponsi che ne avevamo parlato fin da subito, da ottimo blocking in terra ovest eurasiatica in progressione a Scand+ in ottobre. Ma era anche sottinteso che era solo una possibilità anche un pò remota perchè questo lo puoi fare con irruzioni artiche di magnitudine con tempo di ritorno di qualche lustro o decade. L'ultima che ricordo in autunno di questa ampiezza o peggiore si ebbe nel novembre 2009, ma appunto era metà novembre non fine settembre.
    Always looking at the sky

  4. #44
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    62
    Messaggi
    1,407
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    E' chiaro sponsi che ne avevamo parlato fin da subito, da ottimo blocking in terra ovest eurasiatica in progressione a Scand+ in ottobre. Ma era anche sottinteso che era solo una possibilità anche un pò remota perchè questo lo puoi fare con irruzioni artiche di magnitudine con tempo di ritorno di qualche lustro o decade. L'ultima che ricordo in autunno di questa ampiezza o peggiore si ebbe nel novembre 2009, ma appunto era metà novembre non fine settembre.
    Grazie caro e lo dici da molto molto tempo . Complimenti vivissimi ma questo anticipo a settembre che ripercussioni potrebbe avere sul seguito...? Stiamo ipotizzando ovvio in ottica stag fredda e rapporto tra VPT E VPS in quanto spesso disturbi molto prematuri non portano nulla di buono salvo che da quanto ricordo che essi siano convergenti e continuativi limitando il raffr radiativo in alto ,visto che la strato si e' molto raffreddata ultimamente

  5. #45
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,225
    Menzionato
    11 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Westerlies in evidente difficoltà durante il loro ingresso in area continentale. Raffreddamento in area siberiana molto più forte della media grazie all'alta scandinava e ad un blocking non facilmente deradicabile.
    Vi è comunque una situazione di forte impredicibilità per MJO che si riflette sulla NAO. Si direbbe comunque che continui su questo percorso di negatività che porta il lato divergente del getto a lavorare alla base del suddetto blocking.
    Always looking at the sky

  6. #46
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    6,871
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Westerlies in evidente difficoltà durante il loro ingresso in area continentale. Raffreddamento in area siberiana molto più forte della media grazie all'alta scandinava e ad un blocking non facilmente deradicabile.
    Vi è comunque una situazione di forte impredicibilità per MJO che si riflette sulla NAO. Si direbbe comunque che continui su questo percorso di negatività che porta il lato divergente del getto a lavorare alla base del suddetto blocking.

    Si, rinforzo del gradiente ma non sufficiente a portare le westerlies all'interno del continente.
    La divergenza del getto nel meridiano scandinavo va a strutturare un muro piuttosto coriaceo e ad est il raffreddamento prosegue dal momento che il disturbo al vp è piuttosto radicato:

    Siberia monitoraggio 2017-18-gfs_z50_nh_f00.png
    Siberia monitoraggio 2017-18-gfs_z100_nh_f00.png

    Se fosse Nao- la radice si rivelerebbe piuttosto claudicante
    Matteo

    Freelance

  7. #47
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    3,496
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    niente, blocco scandinavo ormai prossimo al termine dopo un lungo periodo con anomalie fortissime di geopotenziale ma ancora nessuna possibilità di ingresso da parte delle westerliness
    e reading stasera piazza per la prima volta un abbozzo di alta in siberia
    ovviamentei in ottobre si tratta di una figura effimera ma la dice lunga sul tipo di circolazione in atto



    innevamento che procede di gran carriera


  8. #48
    Brezza leggera
    Data Registrazione
    05/01/17
    Località
    pesaro
    Età
    31
    Messaggi
    335
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Il guaio ora è che venendo a crollare lo Scand+ il raffreddamento della Russia subirà una brusca frenata

  9. #49
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    3,756
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    L'estensione autunnale dello SC è importante ad est degli Urali.
    Sc che va a modulare il getto nell'area pacifica.

    Ad ovest degli Urali sono le configurazioni che veicolano le masse d'aria continentale.

  10. #50
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    6,871
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Tra circa 5/7 giorni, secondo il modello inglese potrebbe esserci una sorta di compattamento del vortice polare con NAO+ e PNA in risalita verso valori meno estremi (qualche dubbio che si superi la neutralità )
    Il raffreddamento del continente eurasiatico tuttavia prosegue al suolo e in bassa troposfera anche se forse con contributi artici di minor ingerenza.
    Infatti, nonostante tutto, la "bolla" ovvero la componente anticiclonica nell'artico siberiano si mantiene viva e rappresenta una spina nel fianco del vp....
    Matteo

    Freelance

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •