Pagina 8 di 18 PrimaPrima ... 678910 ... UltimaUltima
Risultati da 71 a 80 di 179
  1. #71
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,202
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    ritornando IT

    Siberia monitoraggio 2017-18-00.png
    Always looking at the sky

  2. #72
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    62
    Messaggi
    1,388
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    ritornando IT

    Siberia monitoraggio 2017-18-00.png
    Davvero interessante..tra l altro il canale freddo tosto a est ..mostra un apertura bassa verso l'Europa..con confluenze basso atlantiche ? da vedere se le vorticita' in ingresso sul nord Europa daranno uno stop o meno al raffreddamento

  3. #73
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    32
    Messaggi
    2,930
    Menzionato
    1 Post(s)
    Ultima modifica di Alessandro1985; 30/09/2017 alle 09:38

  4. #74
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    32
    Messaggi
    2,930
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    siberia che continua il sopramedia



    il dato continentale segue naturalmente



    da annotare per statistica che gli ultimi inverni con ao fortemente negativa presentano valori molto più bassi rispetto all'incremento recente sia in settembre che in ottobre

    Siberia monitoraggio 2017-18-index.png

    Siberia monitoraggio 2017-18-canvas.png

  5. #75
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,202
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    1 milione e mezzo di km2 in più della media+deviazione standard, 20% in più circa
    Siberia monitoraggio 2017-18-eu_sce.jpg


    Estensione di anomalia
    Rutgers University Climate Lab :: Global Snow Lab

    Siberia monitoraggio 2017-18-plot_anom_sdep.png
    Always looking at the sky

  6. #76
    Tempesta
    Data Registrazione
    29/03/06
    Località
    cesano di senigallia
    Età
    39
    Messaggi
    10,007
    Menzionato
    29 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Premetto di essere ignorante in materia; però da quello che ho sentito negli ultimi anni sul SAI ottobrino mi sembra che non sia una gran roba avere un innevamento sopramedia ai primi di ottobre, in quanto la retta del SAI (scusate se lo spiego con i piedi) dovrebbe essere più in salita possibile verso l'alto, quindi innevamento scarso ai primi di ottobre per poi salire alla fine.
    Quest anno invece siamo partiti già molto alti e dalle carte che vedo la siberia andrà incontro ad un aumento consistente di temperatura a lungo termine ,quindi con diminuzione probabile dell'innevamento cosi che la retta sarà all'incontrario di come dovrebbe essere.
    Una roba del genere mi sembra accadde a ottobre 2013 e ottobre 2006 se non sbaglio.
    Però ripeto quello che ho scritto è frutto più di "sentito dire" che altro, ora sta ai più esperti rispondermi in merito.
    e fu cosi che con mia grossa sorpresa il 26-27 febbraio 2018 mi accorsi che la meteo era ancora VIVA!

  7. #77
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    48
    Messaggi
    6,858
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da rafdimonte Visualizza Messaggio
    Premetto di essere ignorante in materia; però da quello che ho sentito negli ultimi anni sul SAI ottobrino mi sembra che non sia una gran roba avere un innevamento sopramedia ai primi di ottobre, in quanto la retta del SAI (scusate se lo spiego con i piedi) dovrebbe essere più in salita possibile verso l'alto, quindi innevamento scarso ai primi di ottobre per poi salire alla fine.
    Quest anno invece siamo partiti già molto alti e dalle carte che vedo la siberia andrà incontro ad un aumento consistente di temperatura a lungo termine ,quindi con diminuzione probabile dell'innevamento cosi che la retta sarà all'incontrario di come dovrebbe essere.
    Una roba del genere mi sembra accadde a ottobre 2013 e ottobre 2006 se non sbaglio.
    Però ripeto quello che ho scritto è frutto più di "sentito dire" che altro, ora sta ai più esperti rispondermi in merito.
    Infatti in questo caso non si sta parlando del SAI che analizza l'incremento nevoso nel corso del mese di ottobre ma della relazione tra anomalìe artiche e quindi debolezza del vortice troposferico e anomalo raffreddamento del continente eurasiatico.
    Temo che l'insorgenza di queste anomalìe abbiano fatto saltare il banco a molti indicatori che al pari del SAI avevano l'ambizione di poter pronosticare il segno dell'AO invernale.
    Matteo

    Freelance

  8. #78
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di 4ecast
    Data Registrazione
    23/01/06
    Località
    Ansa dell'Arno
    Messaggi
    12,202
    Menzionato
    10 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da rafdimonte Visualizza Messaggio
    Premetto di essere ignorante in materia; però da quello che ho sentito negli ultimi anni sul SAI ottobrino mi sembra che non sia una gran roba avere un innevamento sopramedia ai primi di ottobre, in quanto la retta del SAI (scusate se lo spiego con i piedi) dovrebbe essere più in salita possibile verso l'alto, quindi innevamento scarso ai primi di ottobre per poi salire alla fine.
    Quest anno invece siamo partiti già molto alti e dalle carte che vedo la siberia andrà incontro ad un aumento consistente di temperatura a lungo termine ,quindi con diminuzione probabile dell'innevamento cosi che la retta sarà all'incontrario di come dovrebbe essere.
    Una roba del genere mi sembra accadde a ottobre 2013 e ottobre 2006 se non sbaglio.
    Però ripeto quello che ho scritto è frutto più di "sentito dire" che altro, ora sta ai più esperti rispondermi in merito.
    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Infatti in questo caso non si sta parlando del SAI che analizza l'incremento nevoso nel corso del mese di ottobre ma della relazione tra anomalìe artiche e quindi debolezza del vortice troposferico e anomalo raffreddamento del continente eurasiatico.
    Temo che l'insorgenza di queste anomalìe abbiano fatto saltare il banco a molti indicatori che al pari del SAI avevano l'ambizione di poter pronosticare il segno dell'AO invernale.
    Sostanzialmente il SAI non è riuscito a predire la qualità del vortice polare in inverno, ci sono tanti esempi in anni recenti in cui il predittore così come è stato definito (vedi andamento crescente della pendenza di snowcover eurasiatica in ottobre) è venuto meno alla sua funzione di driver per l'AO invernale. La retta del SAI si impennava in ragione della dislocazione di un lobo secondario in Siberia in ottobre, con AO molto negativa nel momento in cui invece sarebbe dovuto partire il raffreddamento radiativo. Qui l'elemento causa-effetto era invertito: incrementava la snowcover perché l'AO in ottobre era negativa non già perché, viceversa, era l'incremento di snowcover che aumentava gli eddy/flussi di calore verso la bassa stratosfera in grado di disturbare un VP ben formato (con AO al più neutrale), successivamente in novembre e soprattutto in dicembre.
    Quest'anno in estate il VP è rimasto attivo, come già l'anno scorso. Nel 2016 l'incremento della retta di snowcover registrata con un piccolo shift di una ventina di giorni (20 ottobre-20 novembre 2016) potrebbe così essere messo in relazione con la AO di gennaio, così come avveniva nel periodo ante anni duemila in cui Cohen mise a punto l'indice. Questo topic va a monitorare appunto se queste mie speculazioni sono vere o se le cause sono altre e meno note.
    Always looking at the sky

  9. #79
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    32
    Messaggi
    2,930
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da 4ecast Visualizza Messaggio
    Sostanzialmente il SAI non è riuscito a predire la qualità del vortice polare in inverno, ci sono tanti esempi in anni recenti in cui il predittore così come è stato definito (vedi andamento crescente della pendenza di snowcover eurasiatica in ottobre) è venuto meno alla sua funzione di driver per l'AO invernale. La retta del SAI si impennava in ragione della dislocazione di un lobo secondario in Siberia in ottobre, con AO molto negativa nel momento in cui invece sarebbe dovuto partire il raffreddamento radiativo. Qui l'elemento causa-effetto era invertito: incrementava la snowcover perché l'AO in ottobre era negativa non già perché, viceversa, era l'incremento di snowcover che aumentava gli eddy/flussi di calore verso la bassa stratosfera in grado di disturbare un VP ben formato (con AO al più neutrale), successivamente in novembre e soprattutto in dicembre.
    Quest'anno in estate il VP è rimasto attivo, come già l'anno scorso. Nel 2016 l'incremento della retta di snowcover registrata con un piccolo shift di una ventina di giorni (20 ottobre-20 novembre 2016) potrebbe così essere messo in relazione con la AO di gennaio, così come avveniva nel periodo ante anni duemila in cui Cohen mise a punto l'indice. Questo topic va a monitorare appunto se queste mie speculazioni sono vere o se le cause sono altre e meno note.
    a questo proposito l'analisi de profilo di anonmalia gpt negli ultimi inverni con ao decisamente negativa mostra questo:
    tropo disturbata in ottobre e non in novembre







    Ultima modifica di Alessandro1985; 04/10/2017 alle 10:08

  10. #80
    Brezza leggera L'avatar di mafo85
    Data Registrazione
    25/10/10
    Località
    Prealpi 550m
    Età
    32
    Messaggi
    482
    Menzionato
    0 Post(s)
    Dati METEO in diretta dalla mia Davis VP2: http://www.centrometeolombardo.com/c...tType=Stazioni
    "Vola solo chi osa farlo"

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •