Pagina 9 di 18 PrimaPrima ... 7891011 ... UltimaUltima
Risultati da 81 a 90 di 179
  1. #81
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    62
    Messaggi
    1,401
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Credo che il monitoraggio diventi fondamentale..IL VP FORTE in troposfera non riesce a distendere la zonalita in Europa , la corrente a getto principale viene deviata sempre sopra le svalbard e oltre con forte divergenza dello stesso ed area asiatica al freezer..anzi lassu mi pare abbozzi qualche uscita un principio di orsacchiotto..la domamda e'..(se pertitente e sensata) vista la maturazione ad ora normale del VP in maggiore sincronia l innevamento dara' migliori risposte predittive sul prossimo trimestre {AO) , e se il continuo calore sparato in sede polare dalla dorsale atlantica oltre che generare un muro gelido lassu...riesca a propagare il disturbo in alto e saremo a fine mese/novembre.. certo che in RUSSIA/SIBERIA visto che il meccanismo di genesi del gelo stagionale in atto non e'(almeno credo) legato a effetto transitorio post crisi artica(rilascio di calore)...ma ad un assetto ben diverso e in grado di rappresentare un tassello stabile e non labile . ..sara' un elemento positivo /potenziale per sparigliare le carte rispetto agli ultimi anni ?... 4ecast quante ca...ho detto

  2. #82
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    6,870
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Di tutto interesse l'abstract che qui riporto.

    Ho estrapolato i passaggi più interessanti.

    The wintertime Arctic temperature (T; surface–400 hPa) decreased from 1979 to 1997 and increased rapidly from 1998 to 2012, in contrast to the global mean surface air temperature.

    In soldoni lo hiatus nella crescita delle temperature globali superficiali va a coincidere con il rapido incremento termico artico ove l'anno di partenza coincide (casualmente? ) con l'evento strong dell'ENSO '97/98.

    Growth of sea ice in winter is hindered by southerly winds over the Nordic region (0°–60°E). Through modulation of the wind seesaw, the eastern Atlantic (EA) pattern is found to be significantly associated with Arctic and East Asia winter climate variations.


    Siberia monitoraggio 2017-18-y3vk8s13yl.pngSiberia monitoraggio 2017-18-yvhm8qouwy.png

    Comportamento che si è nettamente amplificato nella seconda decade traslando da ultimo anche più a ovest:

    Siberia monitoraggio 2017-18-iow6sfldzq.png Siberia monitoraggio 2017-18-59itabsdcs.png

    con anomalìe sempre più marcate sull'artico eurasiatico.

    Correlato tutto questo ad anomalìe termiche di segno opposto (quindi negative) nel cuore eurasiatico durante il trimestre invernale e quest'anno in netto anticipo.



    Matteo

    Freelance

  3. #83
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    62
    Messaggi
    1,401
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Di tutto interesse l'abstract che qui riporto.

    Ho estrapolato i passaggi più interessanti.

    The wintertime Arctic temperature (T; surface–400 hPa) decreased from 1979 to 1997 and increased rapidly from 1998 to 2012, in contrast to the global mean surface air temperature.

    In soldoni lo hiatus nella crescita delle temperature globali superficiali va a coincidere con il rapido incremento termico artico ove l'anno di partenza coincide (casualmente? ) con l'evento strong dell'ENSO '97/98.

    Growth of sea ice in winter is hindered by southerly winds over the Nordic region (0°–60°E). Through modulation of the wind seesaw, the eastern Atlantic (EA) pattern is found to be significantly associated with Arctic and East Asia winter climate variations.


    Siberia monitoraggio 2017-18-y3vk8s13yl.pngSiberia monitoraggio 2017-18-yvhm8qouwy.png

    Comportamento che si è nettamente amplificato nella seconda decade traslando da ultimo anche più a ovest:

    Siberia monitoraggio 2017-18-iow6sfldzq.png Siberia monitoraggio 2017-18-59itabsdcs.png

    con anomalìe sempre più marcate sull'artico eurasiatico.

    Correlato tutto questo ad anomalìe termiche di segno opposto (quindi negative) nel cuore eurasiatico durante il trimestre invernale e quest'anno in netto anticipo.



    Tutto cio se non erro matteo si ripercuote sulla corrente a getto deviata in modo perenne sopra la scandinavia ed isolando l est asiatico dal flusso zonale. Assetto che ci penalizza da noi in termini di tempo dinamico ma ..ci espone ad eventi MAJOR quando gli equilibri oceanici lo permettono..vedendo uno spostamento ad ovest..molto interessante(x me)

  4. #84
    Vento moderato
    Data Registrazione
    08/09/14
    Località
    ancona
    Età
    62
    Messaggi
    1,401
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Ora ti faccio una domanda ..ma se tutto parte da EL NINO e rilascio di calore negli ultimi decenni..quando questo calore sara ' stato smaltito....e sono sicuro cio' accadra ' il castello di carte per te..torna agli assetti pre/crisi artica?

  5. #85
    Brezza leggera L'avatar di mafo85
    Data Registrazione
    25/10/10
    Località
    Prealpi 550m
    Età
    32
    Messaggi
    482
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Qualcuno ha il link della stazione meteo di ojmjakon?
    Dati METEO in diretta dalla mia Davis VP2: http://www.centrometeolombardo.com/c...tType=Stazioni
    "Vola solo chi osa farlo"

  6. #86
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    3,392
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    più avanzato verso ovest la copertura rispetto allo scorso anno e con prospettive di una siberia che dovrebbe garantire condizioni molto favorevoli allo sviluppo di hp termici
    getto che continua a deviare nettamente ed eurasia isolata







  7. #87
    Brezza leggera L'avatar di mafo85
    Data Registrazione
    25/10/10
    Località
    Prealpi 550m
    Età
    32
    Messaggi
    482
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Guardo con ossessione anche io le carte snowcover, anche a livello di ghiaccio su mar di Siberia siamo nettamente avanti.
    Dati METEO in diretta dalla mia Davis VP2: http://www.centrometeolombardo.com/c...tType=Stazioni
    "Vola solo chi osa farlo"

  8. #88
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    3,705
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Indubbio che il getto diverga in corrispondenza del continente Euroasiatico con tutte le coseguenze di cui stiamo discutendo.....certo è che l'anno scorso guardate che giro faceva il DEBOLE getto atlantico....altro che scandinavia......
    Siberia monitoraggio 2017-18-archivesnh-2016-10-6-0-5.png
    Siberia monitoraggio 2017-18-archivesnh-2016-10-17-0-5.png

    Si evince come, nonostante il ripristino di un gradiente Polo - fascia di Hadley e il conseguente rinforzo del getto, la Siberia riesca ad andare rapidamente nel freezer.
    Allo stesso tempo, diversamente dagli scorsi anni, si nota come la struttura fredda del vp si maggiormente impermeabile alle risalite calde in seno alle ampie onde troposferiche.

  9. #89
    Vento forte L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    21
    Messaggi
    4,692
    Menzionato
    9 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Citazione Originariamente Scritto da Porano444 Visualizza Messaggio
    Indubbio che il getto diverga in corrispondenza del continente Euroasiatico con tutte le coseguenze di cui stiamo discutendo.....certo è che l'anno scorso guardate che giro faceva il DEBOLE getto atlantico....altro che scandinavia......
    Siberia monitoraggio 2017-18-archivesnh-2016-10-6-0-5.png
    Siberia monitoraggio 2017-18-archivesnh-2016-10-17-0-5.png

    Si evince come, nonostante il ripristino di un gradiente Polo - fascia di Hadley e il conseguente rinforzo del getto, la Siberia riesca ad andare rapidamente nel freezer.
    Allo stesso tempo, diversamente dagli scorsi anni, si nota come la struttura fredda del vp si maggiormente impermeabile alle risalite calde in seno alle ampie onde troposferiche.
    Con vp più sviluppato/compatto, e la maggior impermeabilità ad onde calde troposferiche che hai citato, c'è anche una maggior distribuzione del freddo al polo, con la "curva" di crescita dei ghiacci più ripida, specie rispetto allo scorso anno:


    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  10. #90
    Brezza leggera L'avatar di mafo85
    Data Registrazione
    25/10/10
    Località
    Prealpi 550m
    Età
    32
    Messaggi
    482
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Siberia monitoraggio 2017-18

    Pensare che un posto dove fino a un mese fa c'erano più di 20°, possa già essere sotto di -15°
    Dati METEO in diretta dalla mia Davis VP2: http://www.centrometeolombardo.com/c...tType=Stazioni
    "Vola solo chi osa farlo"

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •