Pagina 6 di 227 PrimaPrima ... 456781656106 ... UltimaUltima
Risultati da 51 a 60 di 2264
  1. #51
    Burrasca L'avatar di Gio83Gavi
    Data Registrazione
    22/09/10
    Località
    San Marino di Bentivoglio (BO)
    Età
    35
    Messaggi
    5,678
    Menzionato
    8 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    mi pare che la situazione si riconfermi piuttosto diversa da quella dello scorso anno:

    Allegato 468128

    Allegato 468129

    ho preso una carta a caso, se si prosegue col confronto si nota come sia una costante e non un fatto casuale. il VP quest'anno "c'è", sta maturando nei giusti tempi (non sono in grado, date le mie scarse conoscenze, di dire se lo stia facendo anche nei giusti modi, ma penso di sì) al contrario degli anni scorsi. non è un segnale negativo, IMHO.
    Si jack, concordo con te... Dall'analisi delle prime mappe io deduco che lo sviluppo attuale del VPS sia al momento abbastanza normale e ben centrato in prossimità del polo:

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-ecmwf10a12.jpg

    Tuttavia la sua evoluzione a medio termine (circa 10 giorni) mostra un lieve spostamento, rotazione ed approfondimento del core verso la Russia, come aveva già evidenziato il buon @sponsi e indotto, a mio modo di vedere, dai primi incrementi dei flussi di calore:
    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-ecmwf10f168.jpg


    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-ecmwfzm_vt1_f192.jpg

    La cosa che noto e che mi dà un po' da pensare è che l'attività tropicale è vista in notevole rinforzo (con possibile passaggio alle fasi 6/7 e forse anche 8 in base ai forecast GFS ed ECMWF) ed, essendo tali fasi piuttosto favorevoli alla formazione di blocchi anticiclonici atlantici e/o scandinavi, la formazione e approfondimento del VP possa essere soggetta a ritardi o difficoltà:

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-octoberphase7gt1500mb.jpg

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-all_emean_phase_full.jpg

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-ncpe_phase_21m_small.gif

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-ecmf_phase_51m_small.jpg

    Cosa ne pensate?
    Ultima modifica di Gio83Gavi; 17/10/2017 alle 23:51

    Stazione ERO105 su Meteonetwork, IEMILIAR66 su Weather Underground.
    Nell'avatar: le due torri della mia città...

  2. #52
    Tempesta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    26
    Messaggi
    11,094
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    Penso che hai perfettamente ragione anche se la magnitudo è un po’ bassa. Comunque i GM stanno fiutando questa cosa nelle code dei runs...
    Si vis pacem, para bellum.

  3. #53
    Brezza leggera L'avatar di Z_M
    Data Registrazione
    16/12/16
    Località
    Savona
    Messaggi
    389
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    Da notare peraltro che al momento, dopo un'estate complessivamente favorevole alla conservazione dei ghiacci artici, la crescita pare piuttosto pigra, con la curva saldamente distante dal range interdecile
    ( e con il rischio che mai lo raggiunga).

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-n_iqr_timeseries.png

  4. #54
    Brezza tesa
    Data Registrazione
    23/06/13
    Località
    Narni (TR) 120m
    Età
    33
    Messaggi
    930
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    tuttavia ad ottobre fino ad ora, rispetto agli ultimi anni, la crescita dei ghiacci è stata notevole, segno di un vp già in forma.

    Non è riscontrabile un rapporto tra i cambiamenti climatici e le emissioni di CO2. La situazione nuova è che nonostante le emissioni continuino, dal 2000 si è registrata una diminuzione della temperatura. Carlo Rubbia

  5. #55
    Brezza leggera L'avatar di Z_M
    Data Registrazione
    16/12/16
    Località
    Savona
    Messaggi
    389
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    più che altro si è beneficiato della ridotta fusione estiva, con una buona base di partenza. La pendenza delle rette che hai postato è tutto sommato abbastanza simile per tutte, di certo la performance di 2007, 2012 e 2016 è stata peggiore ma rispetto alla media 81-10 siamo comunque distantissimi.

  6. #56
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di mat69
    Data Registrazione
    07/03/04
    Località
    Genova
    Età
    49
    Messaggi
    6,867
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    Al momento da inizio ottobre si registrano flussi di calore tropo/strato nella norma come anche gli UW (velocità zonali) appaiono sostanzialmente affiancate alle medie statistiche.

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-immagine.png

    A significare quello che sostanzialmente è stato detto in merito a condizioni di partenza da parte del vortice troposferico non troppo lontane dalla normalità.
    Le più marcate anomalìe ottobrine fin qui registrate e comparate con quelle degli ultimi 3 mesi di ottobre (prima metà) appaiono marginalizzate rispetto le precedenti e traslate verso ovest rispetto la consueta disposizione artica asiatica in prossimità del Mar di Kara:

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-compday.bwmpqq_ael.gif

    Un' u.r. più bassa sul polo:

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-compday.s7v0mgxrv0.gif

    potrebbe voler dire minore calore latente con la possibilità di un maggior irraggiamento negativo a favorire il processo di ulteriore dispersione con effetti positivi sulla salute del vortice polare.

    E' chiaro che tuttavia occorra invece fare i conti con fasce tropicali oceaniche particolarmente "dopate" nonostante il progresso verso una Nina possa in parte ridistribuire questo surplus...verificando in che modo il ritrovato gradiente (al rialzo) possa incidere in futuro nell'arrecare disturbi al vortice polare e con quali effetti.
    Intanto mettiamo in cantiere la probabile fase di apprezzabile magnitudo della MJO che pare volersi esprimere nelle fasi 5/6/7.
    Matteo

    Freelance

  7. #57
    Tempesta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    26
    Messaggi
    11,094
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    Citazione Originariamente Scritto da mat69 Visualizza Messaggio
    Al momento da inizio ottobre si registrano flussi di calore tropo/strato nella norma come anche gli UW (velocità zonali) appaiono sostanzialmente affiancate alle medie statistiche.

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-immagine.png

    A significare quello che sostanzialmente è stato detto in merito a condizioni di partenza da parte del vortice troposferico non troppo lontane dalla normalità.
    Le più marcate anomalìe ottobrine fin qui registrate e comparate con quelle degli ultimi 3 mesi di ottobre (prima metà) appaiono marginalizzate rispetto le precedenti e traslate verso ovest rispetto la consueta disposizione artica asiatica in prossimità del Mar di Kara:

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-compday.bwmpqq_ael.gif

    Un' u.r. più bassa sul polo:

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18-compday.s7v0mgxrv0.gif

    potrebbe voler dire minore calore latente con la possibilità di un maggior irraggiamento negativo a favorire il processo di ulteriore dispersione con effetti positivi sulla salute del vortice polare.

    E' chiaro che tuttavia occorra invece fare i conti con fasce tropicali oceaniche particolarmente "dopate" nonostante il progresso verso una Nina possa in parte ridistribuire questo surplus...verificando in che modo il ritrovato gradiente (al rialzo) possa incidere in futuro nell'arrecare disturbi al vortice polare e con quali effetti.
    Intanto mettiamo in cantiere la probabile fase di apprezzabile magnitudo della MJO che pare volersi esprimere nelle fasi 5/6/7.
    Esatto Matteo (che detto così sembra che io sappia riprodurre quanto da te detto, in realtà non ci riuscirei mai , bravo davvero), sembra che le condizioni di partenza del VP siano davvero sostanzialmente diverse da quelle a cui ci avevano abituati gli anni scorsi. come giustamente detto, ciò non toglie che sorprese possano essercene, anche di negative. non per pessimismo o per partito preso ma per esperienza diretta degli scorsi anni quando ci è venuto il dubbio che non ci fosse quasi più alcuna "regola", tutto è stato (momentaneamente o meno, lo andremo a vedere semplicemente vivendo) un po' stravolto. quest'anno sembra tutto un po' più "canonico", passami il termine.
    Si vis pacem, para bellum.

  8. #58
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Lucas80
    Data Registrazione
    22/11/11
    Località
    Porta delle Alpi Marittime
    Messaggi
    4,646
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    Per pura curiosità. Guardando il grafico che ha postato Matteo, sembra che i picchi delle velocità zonali di quest'anno siano praticamente opposti a quelli del 2016-2017



    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18 Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    tramite Tapatalk
    Ciao Luca........

  9. #59
    Tempesta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    26
    Messaggi
    11,094
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    Citazione Originariamente Scritto da Lucas80 Visualizza Messaggio
    Per pura curiosità. Guardando il grafico che ha postato Matteo, sembra che i picchi delle velocità zonali di quest'anno siano praticamente opposti a quelli del 2016-2017

    Immagine


    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18 Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    tramite Tapatalk
    più che opposti, "giusti", normali picchi nel range 90-10, perfettamente attorno alla media. era l'anno scorso che le velocità zonali erano azzerate (evidente sintomo di un VP che stentava a maturare).
    Si vis pacem, para bellum.

  10. #60
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Lucas80
    Data Registrazione
    22/11/11
    Località
    Porta delle Alpi Marittime
    Messaggi
    4,646
    Menzionato
    12 Post(s)

    Predefinito Re: Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    più che opposti, "giusti", normali picchi nel range 90-10, perfettamente attorno alla media. era l'anno scorso che le velocità zonali erano azzerate (evidente sintomo di un VP che stentava a maturare).
    Vediamo se quest'anno ci fa qualche regalo il VP.

    Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18 Monitoraggio Vortice Polare semestre invernale 2017/18

    tramite Tapatalk
    Ciao Luca........

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •