Pagina 3 di 7 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 61

Discussione: Feed back circolatori

  1. #21
    Comitato Tecnico Scientifico
    Data Registrazione
    23/05/04
    Località
    Porano (TR)
    Messaggi
    3,779
    Menzionato
    16 Post(s)

    Predefinito Re: Feed back circolatori

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    questo penso che sia da stampare a caratteri cubitali e imprimere
    se abbiamo un pacifico in condizioni "neutrali" i fattori locali atlantici diventano determinanti ma credo che in un contesto di forti mutamenti circolatori se il pacifico presenta delle anomalie più o meno rilevanti queste si riflettono in modo inequivocabile sulla circolazione atlantica (a tal proposito vedere i plot con le anomalie vettoriali del getto)
    questo se vogliamo fare una valutazione gerarchica
    E appunto torniamo al posizionamento delle onde planetarie.
    Anzi dell'onda planetaria madre.
    Lungi da me voler rivangare test o tentativi andati non bene (Sai-Opi) l'idea dello studio del posizionamento dell'onda planetaria madre o, leggasi in altro modo, degli assi del VP non era peregrina.

    Il problema è sempre quello che a posteriori
    se A è correlato con B
    e B è correlato con C
    pensiamo che A è correlato a C

    Peccato che non possiamo asserire in fase prognostica che A è correlato con C

    Diciamo che "sentiamo l'odore" ma non troviamo la chiave prognostica.....

  2. #22
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    3,535
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Feed back circolatori

    a proposito del cambio di segno dell'ipo due considerazioni/domande:
    - sbaglio o l'ultima fase che a naso dovrebbe essere terminata nel 2013 o giù di lì è durata meno dei cicli precedenti
    - dato che se anche qui non vado errato l'ipo+ dovrebbe essere correlata con una diminuzione di intensità degli alisei e in generale favorire una circolazione più tipica enso+ quest'anno diventerebbe un banco di prova interessante per valutare come risponde il pacifico
    visto che sarebbene il primo anno in cui la circolazione del segnale enso non asseconda quella dell'ipo
    tra l'altro andando a rafforzare le depressioni aleutiniche asseconderebbe il pattern tipico degli ultimi anni


    Feed back circolatori-schermata-2017-10-05-alle-14.50.10.png

    ovviamente in netto contrasto con gli anni recenti tipici nina

    Feed back circolatori-schermata-2017-10-05-alle-14.53.20.png

    si potrà valutare nei prossimi mesi quale sarà il segnale prevalente

  3. #23
    Tempesta L'avatar di jack9
    Data Registrazione
    12/12/08
    Località
    Seregno (MB)
    Età
    26
    Messaggi
    11,419
    Menzionato
    44 Post(s)

    Predefinito Re: Feed back circolatori

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    a proposito del cambio di segno dell'ipo due considerazioni/domande:
    - sbaglio o l'ultima fase che a naso dovrebbe essere terminata nel 2013 o giù di lì è durata meno dei cicli precedenti
    - dato che se anche qui non vado errato l'ipo+ dovrebbe essere correlata con una diminuzione di intensità degli alisei e in generale favorire una circolazione più tipica enso+ quest'anno diventerebbe un banco di prova interessante per valutare come risponde il pacifico
    visto che sarebbene il primo anno in cui la circolazione del segnale enso non asseconda quella dell'ipo
    tra l'altro andando a rafforzare le depressioni aleutiniche asseconderebbe il pattern tipico degli ultimi anni


    Feed back circolatori-schermata-2017-10-05-alle-14.50.10.png

    ovviamente in netto contrasto con gli anni recenti tipici nina

    Feed back circolatori-schermata-2017-10-05-alle-14.53.20.png

    si potrà valutare nei prossimi mesi quale sarà il segnale prevalente
    Quello che ce lo metterà in quel posto!

    Scusate
    Si vis pacem, para bellum.

  4. #24
    Tempesta
    Data Registrazione
    29/03/06
    Località
    cesano di senigallia
    Età
    40
    Messaggi
    10,188
    Menzionato
    36 Post(s)

    Predefinito Re: Feed back circolatori

    Citazione Originariamente Scritto da jack9 Visualizza Messaggio
    Quello che ce lo metterà in quel posto!

    Scusate
    O per meglio dire, l'indice "PADULO"!
    e fu cosi che con mia grossa sorpresa il 26-27 febbraio 2018 mi accorsi che la meteo era ancora VIVA!

  5. #25
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    3,535
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Feed back circolatori

    sposto da altro td
    qui è più opportuno
    dove sono le maggiori anomalie del flusso oceanico rispetto ai decenni di riferimento ad ottobre?


    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-21-alle-12.20.39.jpg

    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-21-alle-12.20.45.jpg

    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-21-alle-12.20.32.jpg




    ovviamente sul continente euroasiatico
    quest'anno al momento risulta più debole anche degli anni immediatamente precedenti che già erano stati fortemente anomali
    c'è da valutare questo aspetto in relazione al feedback che comporta
    il continente più grande dell'emisfero isolato dalla circolazione oceanica avrà un grosso impatto sul medio periodo nel semestre freddo se la tendenza dovesse confermarsi nei prossimi anni
    Ultima modifica di Alessandro1985; 21/10/2017 alle 12:39

  6. #26
    Tempesta
    Data Registrazione
    29/03/06
    Località
    cesano di senigallia
    Età
    40
    Messaggi
    10,188
    Menzionato
    36 Post(s)

    Predefinito Re: Feed back circolatori

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    sposto da altro td
    qui è più opportuno
    dove sono le maggiori anomalie del flusso oceanico rispetto ai decenni di riferimento ad ottobre?


    Immagine


    Immagine


    Immagine





    ovviamente sul continente euroasiatico
    quest'anno al momento risulta più debole anche degli anni immediatamente precedenti che già erano stati fortemente anomali
    c'è da valutare questo aspetto in relazione al feedback che comporta
    il continente più grande dell'emisfero isolato dalla circolazione oceanica avrà un grosso impatto sul medio periodo nel semestre freddo se la tendenza dovesse confermarsi nei prossimi anni
    Il problema però è che se il getto non penetra in eurasia ma continuerà ad affondare in oceano la storia del semestre freddo si ripeterà ancora e ancora.
    e fu cosi che con mia grossa sorpresa il 26-27 febbraio 2018 mi accorsi che la meteo era ancora VIVA!

  7. #27
    Vento teso
    Data Registrazione
    10/09/13
    Località
    Putignano
    Età
    44
    Messaggi
    1,617
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Feed back circolatori

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro1985 Visualizza Messaggio
    chiarissima l'impronta di come viene redistribuito il calore in eccesso nelle fasce temperate dalle westerlies

    Immagine

    Immagine
    Guarda la zona EA (Atlantico subtropicale e zone Portoghesi e Marocchine)... proprio questo eccesso di calore che fa espandere l'aria (aumentare i geopotenziali) e quindi conseguentemente alzare l'indice....

  8. #28
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    3,535
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Feed back circolatori

    Citazione Originariamente Scritto da fabio.campanella Visualizza Messaggio
    Guarda la zona EA (Atlantico subtropicale e zone Portoghesi e Marocchine)... proprio questo eccesso di calore che fa espandere l'aria (aumentare i geopotenziali) e quindi conseguentemente alzare l'indice....
    sul perchè di questo ti riporto un mio post da altro td in cui ho provato a fare qualche speculazione che sicuramente è molto perfettibile

    prendiamo la circolazione di questo scorcio di 2017 per fare delle considerazioni in merito all'anomalia pressoria che stiamo riscontrando nelle nostre zone

    diciamo che se il meccanismo fosse:
    - abbattimento del gradiente alle latitudini polari che si riflette nelle anomalie negative
    - rinforzo tra la cella di ferrel e di hadley, se le fasce tropicali si rinforzano aumenta il gradiente
    quindi abbiamo due nastri trasportatori che non vanno di pari passo
    uno in indebolimento l'altro in rinforzo



    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-20-alle-09.25.31.png


    per la carta vettoriale prendo una quota di riferimento bassa per via del fatto che si vedono meglio le anomalie di carattere ondulatorio che mi interessa mostrarvi rispetto a quella alla quota di riferimento che comunque posto per completezza

    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-20-alle-09.28.00.png


    Feed back circolatori-schermata-2017-10-21-alle-18.20.16.png


    i moti nella cella tropicale sono di carattere tipicamente convettivo e quindi vengono redistribuiti in modo omogeneo
    il getto subtropicale è decisamente più blando di quello polare esssendo il gradiente minore
    ma se qualcosa altera questo equilibrio avremmo una redistribuzione del calore meno omogenea e concentrata
    laddove i meccanismi circolatori principali la spediscono
    quindi tale alterazione condurrebbe maggiormente il calore in eccesso dalle latitudini tropicali a concentrarsi verso le coste occidentali continentali

    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-20-alle-09.28.47.png



    ovviamente troviamo la stessa impronta nelle anomalie geopotenziali

    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-20-alle-09.45.08.png

    sarà un caso che la california ha sperimentato quello che sta capitando all'europa occidentale?
    naturalmente questo è un meccanismo estremamente semplificato che non tiente conto di molte altre variabili ma in questo breve scorcio climatico sembra essere ben oliato
    Ultima modifica di Alessandro1985; 21/10/2017 alle 18:12

  9. #29
    Comitato Tecnico Scientifico L'avatar di Alessandro1985
    Data Registrazione
    20/11/15
    Località
    milano
    Età
    33
    Messaggi
    3,535
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Feed back circolatori

    e a proposito di altre variabili:

    la correlazione evidenziata sulla pdo in stanza metereologia in relazione all'anomalia positiva pressoria sul w europa si riallaccia ovviamente al discorso di fondo del segnale pacifico enso/ipo ed agisce sulla modulazione del getto atlantico
    buona correlazione con il segnale pdo negli ultimi anni che si conferma anche nel passato
    faccio il confronto tra gli ultimi due periodi con fasi pdo positiva e negative e lo stesso confronto con analoghi periodi tra i 70 e gli 80

    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-21-alle-22.33.33.png


    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-21-alle-22.33.28.png

    soffermandosi sulla zona EA abbiamo una sovrapposizione perfetta

    e nel pacifico zona pdo?

    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-21-alle-22.40.54.png

    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-21-alle-22.41.01.png



    in altro td come riportato da mat la correlazione con il famoso blob a questo punto potrebbe essere nient'altro che l'impronta di queste modulazioni accentuate nel carattere recente fortemente ondulate in pieno oceano dal AA
    dove troviamo traccia di questo?
    nella unica zona che guarda caso sballa tra i due plot

    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-21-alle-22.45.09.png

    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-21-alle-22.45.15.png


    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-21-alle-22.46.22.png

    Ottobre 2017: discussione dei modelli-schermata-2017-10-21-alle-22.46.27.png



    questi i dati della pdo per i periodi presi in esame
    1971 -1.90 -1.74 -1.68 -1.59 -1.55 -1.55 -2.20 -0.15 0.21 -0.22 -1.25 -1.87
    1972 -1.99 -1.83 -2.09 -1.65 -1.57 -1.87 -0.83 0.25 0.17 0.11 0.57 -0.33
    1973 -0.46 -0.61 -0.50 -0.69 -0.76 -0.97 -0.57 -1.14 -0.51 -0.87 -1.81 -0.76
    1974 -1.22 -1.65 -0.90 -0.52 -0.28 -0.31 -0.08 0.27 0.44 -0.10 0.43 -0.12
    1975 -0.84 -0.71 -0.51 -1.30 -1.02 -1.16 -0.40 -1.07 -1.23 -1.29 -2.08 -1.61
    1976 -1.14 -1.85 -0.96 -0.89 -0.68 -0.67 0.61 1.28 0.82 1.11 1.25 1.22

    1981 0.59 1.46 0.99 1.45 1.75 1.69 0.84 0.18 0.42 0.18 0.80 0.67
    1982 0.34 0.20 0.19 -0.19 -0.58 -0.78 0.58 0.39 0.84 0.37 -0.25 0.26
    1983 0.56 1.14 2.11 1.87 1.80 2.36 3.51 1.85 0.91 0.96 1.02 1.69
    1984 1.50 1.21 1.77 1.52 1.30 0.18 -0.18 -0.03 0.67 0.58 0.71 0.82
    1985 1.27 0.94 0.57 0.19 0.00 0.18 1.07 0.81 0.44 0.29 -0.75 0.38
    1986 1.12 1.61 2.18 1.55 1.16 0.89 1.38 0.22 0.22 1.00 1.77 1.77
    1987 1.88 1.75 2.10 2.16 1.85 0.73 2.01 2.83 2.44 1.36 1.47 1.27
    1988 0.93 1.24 1.42 0.94 1.20 0.74 0.64 0.19 -0.37 -0.10 -0.02 -0.43


    2008** -1.00 -0.77 -0.71 -1.52 -1.37 -1.34 -1.67 -1.70 -1.55 -1.76 -1.25 -0.87
    2009** -1.40 -1.55 -1.59 -1.65 -0.88 -0.31 -0.53 0.09 0.52 0.27 -0.40 0.08
    2010** 0.83 0.82 0.44 0.78 0.62 -0.22 -1.05 -1.27 -1.61 -1.06 -0.82 -1.21
    2011** -0.92 -0.83 -0.69 -0.42 -0.37 -0.69 -1.86 -1.74 -1.79 -1.34 -2.33 -1.79
    2012** -1.38 -0.85 -1.05 -0.27 -1.26 -0.87 -1.52 -1.93 -2.21 -0.79 -0.59 -0.48
    2013** -0.13 -0.43 -0.63 -0.16 0.08 -0.78 -1.25 -1.04 -0.48 -0.87 -0.11 -0.41

    2014** 0.30 0.38 0.97 1.13 1.80 0.82 0.70 0.67 1.08 1.49 1.72 2.51
    2015** 2.45 2.30 2.00 1.44 1.20 1.54 1.84 1.56 1.94 1.47 0.86 1.01
    2016** 1.53 1.75 2.40 2.62 2.35 2.03 1.25 0.52 0.45 0.56 1.88 1.17
    2017** 0.77 0.70 0.74 1.12 0.88 0.79 0.10 0.09 0.32

  10. #30
    Bava di vento
    Data Registrazione
    11/07/17
    Località
    Trento
    Messaggi
    93
    Menzionato
    2 Post(s)

    Predefinito Re: Feed back circolatori

    Citazione Originariamente Scritto da Marcoan Visualizza Messaggio
    Direi che sia interessante e da leggere :

    A belli modelli!!! | Climatemonitor
    Direi anche che ha un sacco di errori a partire dai rilevamenti delle temperature.
    Feed back circolatori-globaltemp.png

    Oltretutto probabilmente non sai chi è questo sedicente professor john christy. Partiamo dalle sue prime dichiarazioni nel 2008
    "CO2 is not a pollutant. In simple terms, CO2 is plant food. The green world we see around us would disappear if not for atmospheric CO2. These plants largely evolved at a time when the atmospheric CO2 concentration was many times what it is today. Indeed, numerous studies indicate the present biosphere is being invigorated by the human-induced rise of CO2. In and of itself, therefore, the increasing concentration of CO2 does not pose a toxic risk to the planet.” – John R. Christy, Ph.D. Professor of Atmospheric Sciences, University of Alabama"
    Partiamo bene. La CO2 non è tossica per gli esseri viventi, la CO2 non è un agente inquinante e dannoso. Niente di più sbagliato.

    Nel 2011 ha cominciato a focalizzarsi su "riscaldamento dovuto alla bolla di calore cittadina" dopo aver negato il riscaldamento. E' stato smentito anche in questo caso quando gli vennero mostrati i dati di zone rurali e l'aumento progressivo delle temperature sul 90% del globo anche in zone scarsamente popolate/senza popolazione.

    Allora sempre nel 2011 ha parlato del fatto che 1 grado di anomalia non è un qualcosa per cui preoccuparsi e secondo lui le temp si stavano già stabilizzando e non stavano crescendo velocemente (smentito subito dai fatti)
    ""What we’ve found is that the rate of warming due to carbon dioxide must be pretty small because the Earth is not warming very rapidly. […] I would guess on the order of 1 degree per century. […] I don’t think it’s something to be alarmed at."

    Allora cosa succede? Il signor Christy nella fine del 2011 cambia nuovamente idea. Il riscaldamento c'è, è possibile che sia causato dai gas serra ma ridurre le emissioni non aiuterà a fermare l'incremento
    "The small rate of warming that the planet is going through and the fact that energy production and CO2 might be related to a part of that, there is not much you can do to reverse whatever the climate is going to do whether is man caused or or not."

    Adesso viene fuori questo articolo non sense che presenta errori già in prima battitura a riportare le idee di questo pseudo-climatologo?

    Questi sono alcuni esempi di "climate myths" usati da Christy per supportare le proprie tesi
    CO2 limits will harm the economy
    "Legally mandated measures for reducing greenhouse gas emissions are likely to have significant adverse impacts on GDP growth of developing countries [...] This in turn will have serious implications for our poverty alleviation programs."
    It's not urgent
    "There are many urgent priorities that need the attention of Congress, and it is not for me as an invited guest in your country to say what they are. Yet I can say this much: on any view, “global warming” is not one of them."


    L'unica cosa interessante è leggere come ci si arrampichi sugli specchi in qualunque modo pur di far valere la propria tesi prendendo come esempio un sedicente climatologo che più volte nel corso della carriera ha sbagliato in modo clamoroso e si è contraddetto.

    Questo è quello che ha scritto il signor Lupicino, autore dell'articolo sopracitato, a un commento che distruggeva le tesi del testo.
    "Diego come ti ho spiegato in precedenza questo forum non e’ occasione per fare il controcanto agli articoli"
    Perchè mai una risposta del genere dopo che ti hanno smontato tutte le tue tesi? Perchè in un forum non si può mettere in discussione ciò che viene riportato con dati fumosi?
    Ultima modifica di IMade...; 22/10/2017 alle 11:57

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •