Pagina 48 di 86 PrimaPrima ... 38464748495058 ... UltimaUltima
Risultati da 471 a 480 di 855
  1. #471
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    59
    Messaggi
    1,166
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    Vediamo se qualcuno indovina questa:

    “Mi on” (“o” chiusa)

    Si dice solo in val di cembraStrani nomi di cose dialettali


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Io sono?

  2. #472
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    224
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    Vediamo se qualcuno indovina questa:

    “Mi on” (“o” chiusa)

    Si dice solo in val di cembraStrani nomi di cose dialettali


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Io sono?

    In veneto se è giusta la traduzione diremo: mi sòn

  3. #473
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    224
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Altra curiositá riguardo al veneto:

    la parola in lingua italiana "giocattolo" è un'italianizzazione della corrispondente parola in veneto, che è "xugatoło"
    (pron. zugatoeo). La vera parola italiana sarebbe "balocco".


    In veneto per indicare via via gli stadi evolutivi in base all'etá (neonato, bambino, ragazzo, ecc.) diciamo putèo o butèo, toseto, toso (la s sempre pronunciata come in italiano la s di "casa").

    E i giorni della settimana voi come li dite?

    Qua: I dì dea stimána

    luni, marti, mèrcore, xòbia o xoba, vènare, sábo e domenega
    Ultima modifica di Andreas94; 05/04/2020 alle 08:44

  4. #474
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    23
    Messaggi
    5,487
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Mmh no, io sono è semplicemente “mi son” (o sempre chiusa...)

    “Mi on” significa “io vado”, è come detto circoscritto nel cembrano. Altrove è “mi vago” più semplice.

    Il bello è che per le altre coniugazioni è ugualle al resto della provincia (con la differenza della -t sostituita dalla -s come già descritto)


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  5. #475
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    224
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da wtrentino Visualizza Messaggio
    Mmh no, io sono è semplicemente “mi son” (o sempre chiusa...)

    “Mi on” significa “io vado”, è come detto circoscritto nel cembrano. Altrove è “mi vago” più semplice.

    Il bello è che per le altre coniugazioni è ugualle al resto della provincia (con la differenza della -t sostituita dalla -s come già descritto)


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Io da veneto per quanto riguarda le parlate in Trentino, considero più capibile quella della Valsugana, la Valle dell'Adige è una specie di confine linguistico, e sento proprio "diverse" le parlate verso owest, la Val di Fiemme ancora ancora (ricordo all'universitá di Bolzano che io e uno di Daiano parlavamo nei rispettivi dialetti capendoci per un buon 70%). Però voi in Trentino usate tanto la Z mentre in veneto praticamente non esiste come lettera.

  6. #476
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    23
    Messaggi
    5,487
    Menzionato
    21 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Andreas94 Visualizza Messaggio
    Io da veneto per quanto riguarda le parlate in Trentino, considero più capibile quella della Valsugana, la Valle dell'Adige è una specie di confine linguistico, e sento proprio "diverse" le parlate verso owest, la Val di Fiemme ancora ancora (ricordo all'universitá di Bolzano che io e uno di Daiano parlavamo nei rispettivi dialetti capendoci per un buon 70%). Però voi in Trentino usate tanto la Z mentre in veneto praticamente non esiste come lettera.
    La valle dell’adige e cembra è il più distaccato dai dialetti delle regioni confinanti, il veneto lo si capisce ma si sente che è roba proprio diversa.

    Sì qui su usa molto la Z, anche se ci sono gruppetti minoritari che usano di più la C al suo posto. Io non la uso molto.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  7. #477
    Burrasca L'avatar di meteo_vda_82
    Data Registrazione
    01/10/05
    Località
    Torgnon VdA 1350mt
    Età
    38
    Messaggi
    6,745
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Matëlmaire Visualizza Messaggio
    Ahahah, bellissima la prima. Da noi si chiamano broaco (si legge bruacu).
    Pensa che nei paesi confinanti, Antey e Valtournenche, si dice "Provaco" (quindi parola totalmente diversa da "Ambrequella" ).... comunque Ambrequella è un frutto (per chi volesse indovinare cosa significa)

    Per quanto riguarda "Lo gorpeul", che tu sicuramente saprai cos'è, se qualcuno ha studiato la lettura francese potrebbe ricordarsi cosa significa (è un animale)..... deriva dall' "Ancien Français" (Francese antico) "Goupil", ma poi in Francia si chiamò questo animale in un altro modo per via di un romanzo famoso della letteratura medioevale francese...
    Residenza: Torgnon (AO) 1350 mt
    Lavoro: Saint-Christophe (AO) 550 mt

  8. #478
    Burrasca L'avatar di meteo_vda_82
    Data Registrazione
    01/10/05
    Località
    Torgnon VdA 1350mt
    Età
    38
    Messaggi
    6,745
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Andreas94 Visualizza Messaggio
    Altra curiositá riguardo al veneto:

    la parola in lingua italiana "giocattolo" è un'italianizzazione della corrispondente parola in veneto, che è "xugatoło"
    (pron. zugatoeo). La vera parola italiana sarebbe "balocco".


    In veneto per indicare via via gli stadi evolutivi in base all'etá (neonato, bambino, ragazzo, ecc.) diciamo putèo o butèo, toseto, toso (la s sempre pronunciata come in italiano la s di "casa").

    E i giorni della settimana voi come li dite?

    Qua: I dì dea stimána

    luni, marti, mèrcore, xòbia o xoba, vènare, sábo e domenega
    Non lo sapevo che "giocattolo" derivasse dal veneto.... comunque qua si dice "Muès-e" (sicuramente deriva da "Amusement(s)" in francese.... divertimento/i) oppure è usato anche "juà" (gioco)... ma questo termine è più per i giochi "veri e propri" (diciamo cosi)..."ad esempio "juà di carte" ma anche "juà du pallon" (calcio)

    gli stadi evolutivi si dicono: pitché minò (bambini piccoli) minò (bambino in età scolare) buébo/buéba (ma garçon e feuille in VdA occidentale) per indicare gli adolescenti e i giovani.

    le dzor de la sena-a (i giorni della settimana):
    deleun, demars, demécro, dedzeu, devèndro, dessando, demèndze
    Residenza: Torgnon (AO) 1350 mt
    Lavoro: Saint-Christophe (AO) 550 mt

  9. #479
    Calma di vento L'avatar di Matëlmaire
    Data Registrazione
    14/03/20
    Località
    Valle d'Aosta
    Messaggi
    34
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    The fox. Peraltro da Aosta in su si usa rèinar, di indubbia influenza francese parigina (goupil credo sia più di origine della langue d'oc, anziché langue d'oil)

    Ci sono parecchie parole che cambiano parecchio, tipo baou/ahtala (stalla, noi della bassa usiamo parecchio l'h aspirata come transizione verso il piemontese) o certi nome di piante, come merdzé/larje/brenva (o brenga) per dire larice.

    Similmente al piemontese, visto che si parla di giochi, oltre al classico juà citerei il damouré o il damoura non tanto diversi dal dësmora e del dësmoré dei "cugini".

  10. #480
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    32
    Messaggi
    24,077
    Menzionato
    74 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Matëlmaire Visualizza Messaggio
    The fox. Peraltro da Aosta in su si usa rèinar, di indubbia influenza francese parigina (goupil credo sia più di origine della langue d'oc, anziché langue d'oil)

    Ci sono parecchie parole che cambiano parecchio, tipo baou/ahtala (stalla, noi della bassa usiamo parecchio l'h aspirata come transizione verso il piemontese) o certi nome di piante, come merdzé/larje/brenva (o brenga) per dire larice.
    Qui è la vourp, mentre il larice è melzè, il pino è elvou
    Lou soulei nais per tuchi

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •