Pagina 61 di 88 PrimaPrima ... 1151596061626371 ... UltimaUltima
Risultati da 601 a 610 di 873
  1. #601
    Bava di vento L'avatar di Meteo65
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (BT)
    Età
    55
    Messaggi
    223
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Alle superiori studiavamo sia inglese che francese.
    Ma era il francese che ci faceva sbellicare dalle risate.
    Un esempio di parole dialettali del mio paese, Trani, collegabili esattamente al francese:

    A me: in dialetto si dice " a moi "; Il mio: in dialetto si dice: u moi.

    Ma " moi ", si pronuncia ( in francese ovviamente) " muà "

    Una nostra amica di classe, piuttosto ignorantella diciamo, si ostinava a leggere questa parola francese così come la leggeva: Moi
    Il prof si inkazzava di brutto quando la sentiva,; Oh, Non si dice " moi ", si dice " muà ".... mentre noi ridevamo

    E quella che diceva: Professò....e che volete da me...a casa mia mica diciamo " a muà, u muà ", diciamo " a moi, u moi"

  2. #602
    Vento forte L'avatar di Sneg
    Data Registrazione
    04/09/16
    Località
    Saint Rhémy en Bosses, 1615 slm
    Età
    34
    Messaggi
    4,616
    Menzionato
    58 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Meteo65 Visualizza Messaggio
    Alle superiori studiavamo sia inglese che francese.
    Ma era il francese che ci faceva sbellicare dalle risate.
    Un esempio di parole dialettali del mio paese, Trani, collegabili esattamente al francese:

    A me: in dialetto si dice " a moi "; Il mio: in dialetto si dice: u moi.

    Ma " moi ", si pronuncia ( in francese ovviamente) " muà "

    Una nostra amica di classe, piuttosto ignorantella diciamo, si ostinava a leggere questa parola francese così come la leggeva: Moi
    Il prof si inkazzava di brutto quando la sentiva,; Oh, Non si dice " moi ", si dice " muà ".... mentre noi ridevamo

    E quella che diceva: Professò....e che volete da me...a casa mia mica diciamo " a muà, u muà ", diciamo " a moi, u moi"
    Ahahah
    Però tu ci scherzi, ma nella vostra Regione c'è un'isola linguistica francoprovenzale (in provincia di Foggia, a Faeto, Celle e forse anche un altro comune che ora mi sfugge).
    Che storia comunque
    Le monde appartient aux optimistes.
    Les pessimistes ne sont que des spectateurs.

  3. #603
    Bava di vento L'avatar di Meteo65
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (BT)
    Età
    55
    Messaggi
    223
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Lo so che in Puglia c'è una tale varietà di dialetti, dal Gargano al Salento, che è veramente sorprendente anche per noi pugliesi.
    Si passa dal francese antico (il provenzale come dici tu, giustamente) di Faeto, al tedesco (nel barese in particolare) fino al greco (o griko come lo chiamano in Salento), per finire all'albanese (sempre in Salento) e ad altri dialetti particolari
    A Faeto sono stato a soggiornare tanti anni fa, con amici; andammo a passare un weekend in un bel agriturismo del posto.
    La domenica mattina, ricordo che uscimmo a spasso per il paese, ed entrammo in un panificio di Faeto per comprare dei taralli locali (ottimi), e poi, mi pare di ricordare anche per il prosciutto, altrettanto famoso.
    Questi, tra loro praticamente parlavano francese, , con noi poi parlarono italiano, ma io rimasi davvero sbalordito.
    Anccora più sbalordito rimasi quando chiesi alla proprietaria: " ma voi, parlate francese come dialetto, oppure è proprio il vostro idioma?
    Risposta: No, non è dialetto, è proprio la nostra lingua che usiamo ogni giorno nel parlare, ovvio che a scuola studiamo italiano, ma a casa parliamo praticamente francese

  4. #604
    Vento forte L'avatar di Sneg
    Data Registrazione
    04/09/16
    Località
    Saint Rhémy en Bosses, 1615 slm
    Età
    34
    Messaggi
    4,616
    Menzionato
    58 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Meteo65 Visualizza Messaggio
    Lo so che in Puglia c'è una tale varietà di dialetti, dal Gargano al Salento, che è veramente sorprendente anche per noi pugliesi.
    Si passa dal francese antico (il provenzale come dici tu, giustamente) di Faeto, al tedesco (nel barese in particolare) fino al greco (o griko come lo chiamano in Salento), per finire all'albanese (sempre in Salento) e ad altri dialetti particolari
    A Faeto sono stato a soggiornare tanti anni fa, con amici; andammo a passare un weekend in un bel agriturismo del posto.
    La domenica mattina, ricordo che uscimmo a spasso per il paese, ed entrammo in un panificio di Faeto per comprare dei taralli locali (ottimi), e poi, mi pare di ricordare anche per il prosciutto, altrettanto famoso.
    Questi, tra loro praticamente parlavano francese, , con noi poi parlarono italiano, ma io rimasi davvero sbalordito.
    Anccora più sbalordito rimasi quando chiesi alla proprietaria: " ma voi, parlate francese come dialetto, oppure è proprio il vostro idioma?
    Risposta: No, non è dialetto, è proprio la nostra lingua che usiamo ogni giorno nel parlare, ovvio che a scuola studiamo italiano, ma a casa parliamo praticamente francese
    Veramente una cosa fenomenale il caso pugliese, si si
    Dal Gargano alla "Grecìa" del Salento. Uno spettacolo.
    Che bella testimonianza, quella che hai riportato, di Faeto! Ma quindi loro parlano proprio un francese in giro?
    (io sono passato da quelle parti ma roba che avevo tipo 3-4 anni, dunque non ricordo nulla... A parte la bellezza dei posti!).

    Ma in che senso il tedesco nella zona di Bari??
    Le monde appartient aux optimistes.
    Les pessimistes ne sont que des spectateurs.

  5. #605
    Bava di vento L'avatar di Meteo65
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (BT)
    Età
    55
    Messaggi
    223
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    In Sardegna ad esempio, e se tra noi qualche amico sardo può confermarcelo, nella provincia (mi sembra) di Sassari, o comunque nel Nord dell'Isola, c'è una minoranza linguistica che si rifà, nel dialetto, al Catalano ( o quantomeno una variante di quest'ultimo).
    Ma credo che siano tante altre le Regioni di Italia, di confine e non, ad avere al loro interno questa sorta di " isole linguistiche " dove non è il dialetto ad essere particolare ma è proprio una seconda lingua madre che viene parlata, come nel caso di Faeto

  6. #606
    Bava di vento L'avatar di Meteo65
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (BT)
    Età
    55
    Messaggi
    223
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    #sneg:

    Alcuni termini dialettali del barese ( non solo Bari città. ,ma anche una gran parte dei comuni della provincia) hanno caratteristiche che richiamano fortemente il tedesco.

    C'è, ad esempio, un largo uso nelle parole dei dittonghi " AI ", " OI ".

    Un esempio:
    la parola " sorpresa ", si dice, in dialetto barese " SORPRAIS " con una " AI " molto accentuata. come anche qui:

    il verbo " dire ": DAICI (la I finale l'ho scritta per addolcire la C, ma non si pronuncia")

    Oppure anche " DOICI , a seconda della coniugazione (sempre con la I finale che non si pronuncia)

    Ma di esempi ne potrei fare a bizzeffe

  7. #607
    Vento forte L'avatar di Sneg
    Data Registrazione
    04/09/16
    Località
    Saint Rhémy en Bosses, 1615 slm
    Età
    34
    Messaggi
    4,616
    Menzionato
    58 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Meteo65 Visualizza Messaggio
    #sneg:

    Alcuni termini dialettali del barese ( non solo Bari città. ,ma anche una gran parte dei comuni della provincia) hanno caratteristiche che richiamano fortemente il tedesco.

    C'è, ad esempio, un largo uso nelle parole dei dittonghi " AI ", " OI ".

    Un esempio:
    la parola " sorpresa ", si dice, in dialetto barese " SORPRAIS " con una " AI " molto accentuata. come anche qui:

    il verbo " dire ": DAICI (la I finale l'ho scritta per addolcire la C, ma non si pronuncia")

    Oppure anche " DOICI , a seconda della coniugazione (sempre con la I finale che non si pronuncia)

    Ma di esempi ne potrei fare a bizzeffe
    Veramente, la Puglia è proprio un libro da questo punto di vista
    Tra l'altro, se non ricordo male, sempre nel foggiano e al confine col Molise (forse zona Chieuti?) dovrebbe esserci proprio una minoranza di lingua albanese.
    Queste storie sono bellissime.
    Le monde appartient aux optimistes.
    Les pessimistes ne sont que des spectateurs.

  8. #608
    Bava di vento L'avatar di Meteo65
    Data Registrazione
    02/12/09
    Località
    Trani (BT)
    Età
    55
    Messaggi
    223
    Menzionato
    6 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Un'altra parola francese divertente , e ora mi riferisco di nuovo alla scuola:

    Questa: française

    Si pronuncia " fransès "

    Noi, invece, quando volevamo far arrabbiare il prof di proposito, sbagliavamo pure questa apposta, e leggevamo così: (e per questo, una volta prendemmo una nota in condotta dal prof tutti quanti , per via dello scoppio della risata che ne segui)

    FRANGIAAAAAIIIIS

    Che praticamente corrisponde al mio dialetto

  9. #609
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,993
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Sneg Visualizza Messaggio
    Visto che siamo meteo-appassionati, via: cosa sono "sneachda - wuisgen - ceòn"?
    3 fenomeni atmosferici molto interessanti

    Dai, la prima l'avete capita subito, è immediata da cogliere (data la radice, comune praticamente a quasi tutte le lingue dell'Europa centrale, slava ed anglosassone - si veda il mio nickname -).

    Una curiosità: "wuisgen" l'ho sentita perfino da alcuni americani della zona di Hartford, nel Connecticut (la usano anche da loro mi han detto! ). E questo potrebbe avere certamente una solida base storica: il Connecticut, facendo parte della macro zona del "New England" nel Nord America (assieme ad altri 5 Stati degli USA), è quello che più forti ha conservato i costumi e le radici e i legami con l'antica madrepatria inglese. Sempre e da sempre.
    Sono i più "tradizionalisti" nell'intero Nord America, in fondo in fondo non hanno mai rescisso completamente le origini... (già da quando nel Settecento intere famiglie sono emigrate nel Nuovo Mondo...).
    Ma mi ha fatto veramente impressione sentirla pronunciare da alcuni americani questa parola
    Anche Nordeuropa, mi pare si dica sno (con i 2 puntini sopra) in svedese

  10. #610
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,993
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Sneg Visualizza Messaggio
    Veramente, la Puglia è proprio un libro da questo punto di vista
    Tra l'altro, se non ricordo male, sempre nel foggiano e al confine col Molise (forse zona Chieuti?) dovrebbe esserci proprio una minoranza di lingua albanese.
    Queste storie sono bellissime.
    A Faeto e Celle S. Vito, sulla Daunia, c'è un'isola franco-provenzale

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •