Pagina 66 di 86 PrimaPrima ... 1656646566676876 ... UltimaUltima
Risultati da 651 a 660 di 857
  1. #651
    Vento moderato L'avatar di alnus
    Data Registrazione
    23/11/13
    Località
    Modena, campagna Est m30
    Età
    59
    Messaggi
    1,172
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Sneg Visualizza Messaggio
    @alnus

    Ma poi alnus, mi hai messo una curiosità: ma pure in danese sono frequenti i dialetti? Tu ne conosci?
    Sì, anche se non differiscono dalla lingua (che per quanto detto sopra considero di per sè un dialetto) quanto i dialetti italiani.
    Specialmente lo "Jysk" (=dello Yutland) è ostico per chi (come me) ha imparato a Copenaghen.

  2. #652
    Bava di vento L'avatar di Andreas94
    Data Registrazione
    25/08/18
    Località
    Breganse\Breganze (VI) Veneto
    Età
    25
    Messaggi
    227
    Menzionato
    15 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da meteo_vda_82 Visualizza Messaggio
    tornando al discorso dialetti.... ho notato che molti giovani qua sopra lo sanno bene, o perlomeno sanno come si dicono le parole nel proprio dialetto.... una domanda ma voi a casa, con genitori e parenti, lo parlate? o lo parlate/parlavate con i nonni? oppure fate una sorta di "bilinguismo" (o diglossia)?Immagine
    Nel mio paese il veneto lo parla un buon 90% degli abitanti, chi non lo parla lo capisce comunque al 100%, specie se sono "foresti" come diciamo qua, ma magari abitanto da una vita qua, ma non solo di altre Regioni, anche di altri paesi proprio.
    Ci sono africani che parlano veneto quasi quanto me eh
    Potrei anche portarvi un concreto esempio di Santa Bakhita, di origine africana ma che ha vissuto fra il veneziano e Schio qua nella mia zona, chiamata da tutti amorevolmente "Madre Morèta" e che si esprimeva solo e soltanto in veneto. Una santa molto venerata qua in zona.
    A livello regionale mi pare che un buon 70% parla in veneto.
    In Veneto comunque vá tenuto conto che c'è un sostanziale bilinguismo, c'è anche chi non parla italiano probabilmente o chi viceversa non parla il veneto, ma mi sento di dire che le due lingue convivono abbastanza bene.

    Manca come ho giá avuto modo di dire una completa attuazione di quanto giá previsto dallo statuto regionale in merito alla applicazione istituzionale del veneto come lingua, come giá avviene in alcune Regioni vicine.
    Questo è correlato all'autonomia regionale.
    Ed è molto sentita questa cosa, perchè c'è un'evidente differenza di "trattamento" con altre lingue regionali che una tutela l'hanno ottenuta dal 1999.

  3. #653
    Vento forte L'avatar di Sneg
    Data Registrazione
    04/09/16
    Località
    Chiusa di Pesio (CN)
    Età
    34
    Messaggi
    4,508
    Menzionato
    55 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da alnus Visualizza Messaggio
    Sì, anche se non differiscono dalla lingua (che per quanto detto sopra considero di per sè un dialetto) quanto i dialetti italiani.
    Specialmente lo "Jysk" (=dello Yutland) è ostico per chi (come me) ha imparato a Copenaghen.
    Interessantissimo, davvero.
    Dunque può dirsi che il danese standard sia più vicino anche ai dialetti, rispetto all'italiano con i propri dialetti?
    I don't know what's 'round the corner way, I feel right now...

  4. #654
    Burrasca L'avatar di meteo_vda_82
    Data Registrazione
    01/10/05
    Località
    Torgnon VdA 1350mt
    Età
    38
    Messaggi
    6,758
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Lou_Vall Visualizza Messaggio
    Nella mia frazione e in generale nei paesi qui il dialetto lo parlano tutti, anche i ragazzi e i ragazzini Dialetto lo parlavo con mio nonno e lo parlo con i miei amici.. chiaramente un pò italiano un pò dialetto.Già a Cuneo è diverso, i più giovani non lo parlano... lo capiscono, ma non lo parlano.
    Lou da te si parla occitano giusto? oppure si parla anche piemontese? comunque anch'io l'ho sempre parlato in famiglia, con gente del posto, alcuni amici e alcuni colleghi..
    in famiglia e con la maggior parte dei parenti si parla esclusivamente dialetto (anche perché i miei sono entrambi valdostani), a parte con alcuni parenti che lo capiscono ma non lo parlano (e quindi si crea un certo "bilinguismo" diciamo cosi)...
    Residenza: Torgnon (AO) 1350 mt
    Lavoro: Saint-Christophe (AO) 550 mt

  5. #655
    Calma di vento L'avatar di Matëlmaire
    Data Registrazione
    14/03/20
    Località
    Valle d'Aosta
    Messaggi
    34
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Io mischio un po' a seconda delle persone.

    Con mia madre uso principalmente dialetto (ma non quello del suo paese perché lo trovo orribile , piuttosto quello di mio papà), con papà piemontese (lui a casa parlava patois, ma con la stragrande maggioranza degli amici il piemontese), con mio fratello invece italiano.

    Le persone che conosco e gli amici che ho, invece, usano poco il patois e pochissimo il piemontese.

  6. #656
    myMeteoNetwork Team L'avatar di AbeteBianco
    Data Registrazione
    17/07/16
    Località
    Bellinzona/Riviera (TI, Svizzera)
    Età
    21
    Messaggi
    3,414
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da meteo_vda_82 Visualizza Messaggio
    tornando al discorso dialetti.... ho notato che molti giovani qua sopra lo sanno bene, o perlomeno sanno come si dicono le parole nel proprio dialetto.... una domanda ma voi a casa, con genitori e parenti, lo parlate? o lo parlate/parlavate con i nonni? oppure fate una sorta di "bilinguismo" (o diglossia)?Immagine
    Nelle zone più rurali del Ticino si riesce quasi a fare la diglossia anche se non ai livelli degli svizzeri tedeschi.
    Più in generale, anche nelle città, se uno sa il dialetto cerco di parlare dialetto, anche se i parlanti sono in netta minoranza (e meno i giovani).

    Il dialetto nei giovani è andato perso nelle città, considerata anche l’internazionalizzazione della società, lo si trova di più negli anziani, invece nelle zone più remote è lingua comune.

  7. #657
    Uragano L'avatar di simo89
    Data Registrazione
    31/08/05
    Località
    Rivalta (RE) 96 mslm
    Età
    31
    Messaggi
    21,347
    Menzionato
    35 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    A me fa stranissimo parlare il dialetto, e se uno mi parla in dialetto, quindi uno con più di 65 anni, di solito rispondo in italiano. Lo so parlare molo bene, però semplicemente mi sembra anomalo, non so perchè...

  8. #658
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    32
    Messaggi
    24,087
    Menzionato
    74 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da meteo_vda_82 Visualizza Messaggio
    Lou da te si parla occitano giusto? oppure si parla anche piemontese? comunque anch'io l'ho sempre parlato in famiglia, con gente del posto, alcuni amici e alcuni colleghi..
    in famiglia e con la maggior parte dei parenti si parla esclusivamente dialetto (anche perché i miei sono entrambi valdostani), a parte con alcuni parenti che lo capiscono ma non lo parlano (e quindi si crea un certo "bilinguismo" diciamo cosi)...
    Si parla un mix tra piemontese cuneese ed occitano
    L'occitano "puro" lo senti solo dalle medie valli in su, così come il piemontese "puro" è solo in pianura, mentre le pedemontane, le medie-basse valli sono un connubio tra le due parlate, che può talvolta essere un piemontese con forti influssi occitani (pedemontane, primissimi sbocchi vallivi) o un occitano con forti influssi piemontesi (medie valli)

    Esempio stupido, quando non mi si chiudeva un portone a saracinesca io ho detto ad un mio collega "ciama cheidun che se sara gnin" , e lui, di Vinadio, rivolgendosi ad un altro, ha detto "ciamo l'elettrisisto que se barro ren"

    Ma ad ogni modo ci capiamo benissimo..
    Lou soulei nais per tuchi

  9. #659
    Calma di vento L'avatar di Matëlmaire
    Data Registrazione
    14/03/20
    Località
    Valle d'Aosta
    Messaggi
    34
    Menzionato
    5 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Lou Vall, dato che lì nella Granda cambiano alcune parole rispetto al piemontese che ho imparato io (più il torinese che il canavesano, a dirla tutta)...

    Dalle tue parti usate lapin, pito (io lo scrivo nella grafia classica piemontese, ovviamente si pronuncia pitu) e bërra, per caso? Grazie. Io ho sempre usato cunij, biro e fèja, per esempio.

  10. #660
    Uragano L'avatar di Lou_Vall
    Data Registrazione
    06/10/07
    Località
    Roccasparvera (CN) 668m. -Far West-
    Età
    32
    Messaggi
    24,087
    Menzionato
    74 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Matëlmaire Visualizza Messaggio
    Lou Vall, dato che lì nella Granda cambiano alcune parole rispetto al piemontese che ho imparato io (più il torinese che il canavesano, a dirla tutta)...

    Dalle tue parti usate lapin, pito (io lo scrivo nella grafia classica piemontese, ovviamente si pronuncia pitu) e bërra, per caso? Grazie. Io ho sempre usato cunij, biro e fèja, per esempio.
    Qui da me usiamo lapin/cunij abbastanza ugualmente, e le pecore sono i beru per il plurale, mentre la singola pecora è la fea
    Anche qui il tacchino è pitu
    Lou soulei nais per tuchi

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •