Pagina 81 di 88 PrimaPrima ... 31717980818283 ... UltimaUltima
Risultati da 801 a 810 di 873
  1. #801
    Burrasca forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    7,809
    Menzionato
    340 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    L'impero romano c'entra poco, in Inghilterra i romani non sono stati molto, e il latino non soppiantò più di tanto le lingue locali come accaduto nella Gallia (dove invece si radicò bene il latino tanto che neppure i franchi in seguito lo soppiantarono con il francone).
    Oltretutto, in Inghilterra, Angli, Sassoni e Juti si sono installati in seguito alla caduta dell'impero, dalla fusione di questi 3 popoli nacque l'inglese.
    Più che altro, la dominazione francese ha avuto profondo impatto
    I Romani conquistarono la Britannia nel 70 d.C circa e vi rimasero fino al 400 d.C. Londinium, odierna Londra, è nata con i romani, che si espansero sino a metà Scozia. Al massimo nè Irlanda nè Scozia sono mai state romane. Molte altre città inglesi hanno fondazione romana.

    Qualcosa della romanizzazione è rimasta.

  2. #802
    Burrasca forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    7,809
    Menzionato
    340 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Meteo65 Visualizza Messaggio
    Ma anche il tedesco, quanto a terminologia, ha preso molto a prestito dal latino; da quanto ho letto su wikipedia sono tanti gli esempi, ma non saprei, perchè il tedesco non l'ho mai studiato a scuola.

    Tra l'altro, la grammatica del tedesco conserva ancora i " casi " tipici del latino, regola, questa, che il francese e l'inglese non hanno (credo) mai usato neppure in passato.
    Il fatto di aver conservato i casi (che erano una caratteristica delle lingue antiche in generale) potrebbe non essere legata al latino in sè.

    Circa i molti termini, ne riconosco molti di più nell'inglese.

  3. #803
    Burrasca forte L'avatar di Cristiano96
    Data Registrazione
    12/09/12
    Località
    Fasano
    Età
    23
    Messaggi
    8,136
    Menzionato
    1 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Beh, per le città inglesi basta vedere tutte quelle che finiscono in “chester” per capire dove è passata la dominazione romana
    Gruppo Meteo per il Nowcasting Pugliese->https://t.me/joinchat/AWWeBBx5LPSuQ1uDBQFdTA

  4. #804
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    23
    Messaggi
    5,515
    Menzionato
    22 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da paroplapi Visualizza Messaggio
    Centralismo sarebbe più corretto.
    Riguardo alle scelte amministrative sì, ma per quanto riguarda la mentalità direi che il termine ci sta tutto.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  5. #805
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,997
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Il fatto di aver conservato i casi (che erano una caratteristica delle lingue antiche in generale) potrebbe non essere legata al latino in sè.

    Circa i molti termini, ne riconosco molti di più nell'inglese.
    Infatti i germani antichi (ossia quelli che poi i romani chiamarono barbari), ebbero scarsa influenza dalla cultura latina (con cui spesso si scontrarono)

  6. #806
    Burrasca L'avatar di meteo_vda_82
    Data Registrazione
    01/10/05
    Località
    Torgnon VdA 1350mt
    Età
    38
    Messaggi
    6,839
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Matëlmaire Visualizza Messaggio
    Meglio ancora pariginismo, ma il concetto è esattamente quello.

    E qua mi sovviene sempre lo stupore della mia insegnante di lingua (di Parigi, ovvio) che mi disse che parlavo come a Marsiglia, allargando la bocca e pronunciando tutte le lettere. Beh, come distanza (e influsso) del francese, direi che la zona della Provenza/Savoia è un po' più vicina a me dell'Ile de France.
    Infatti c'è Paris (e solo lei) e la province (il resto della Francia, è considerata tutta "periferia" direi...)...
    Beh il francese parigino è molto "chic" e i Parisiens si mangiano un sacco di parole (nel vero senso del termine ). A me piace, oltre che il francese "regionale" del centro-sud, anche quello svizzero... lo sento più familiare diciamo così
    Residenza: Torgnon (AO) 1350 mt
    Lavoro: Saint-Christophe (AO) 550 mt

  7. #807
    Tempesta violenta
    Data Registrazione
    12/06/09
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,997
    Menzionato
    0 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Da capire il mistero della lingua basca come sia sopravvissuta, il loro territorio è stato molto a lungo sotto dominazione romana, quindi con lingua latina, per cui sarebbe dovuta scomparire naturalmente nel tempo.
    Me lo sono sempre chiesto.
    Al contrario, franchi e longobardi, nelle rispettive zone, non influenzarono affatto la parlata latina del popolo, nel senso, che non si impose il francone o la lingua longobarda nei rispettivi territori, ma i nuovi arrivati si adattarono ben presto a parlare latino (specie in Italia, dove della lingua longobarda non ne rimase presto traccia, se non in alcune parole, peraltro di uso molto comune, che non potevano essere tradotte giunte fino a noi, esempi: strofinare, spaccare, banca, balcone, panca, stucco, stecco, palla, gnocco, fara ecc. ecc.)

  8. #808
    Burrasca forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    7,809
    Menzionato
    340 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Cristiano96 Visualizza Messaggio
    Beh, per le città inglesi basta vedere tutte quelle che finiscono in “chester” per capire dove è passata la dominazione romana
    Vero! Ottima pensata.

  9. #809
    Burrasca forte
    Data Registrazione
    06/01/17
    Località
    Brindisi
    Età
    25
    Messaggi
    7,809
    Menzionato
    340 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da Stefano De C. Visualizza Messaggio
    Da capire il mistero della lingua basca come sia sopravvissuta, il loro territorio è stato molto a lungo sotto dominazione romana, quindi con lingua latina, per cui sarebbe dovuta scomparire naturalmente nel tempo.
    Me lo sono sempre chiesto.
    Al contrario, franchi e longobardi, nelle rispettive zone, non influenzarono affatto la parlata latina del popolo, nel senso, che non si impose il francone o la lingua longobarda nei rispettivi territori, ma i nuovi arrivati si adattarono ben presto a parlare latino (specie in Italia, dove della lingua longobarda non ne rimase presto traccia, se non in alcune parole, peraltro di uso molto comune, che non potevano essere tradotte giunte fino a noi, esempi: strofinare, spaccare, banca, balcone, panca, stucco, stecco, palla, gnocco, fara ecc. ecc.)
    A me è rimasta impressa la Dacia, odierna Romania. Pur essendo stato sotto l'impero romano per un centinaio di anni, il rumeno è lingua neolatina!

  10. #810
    Vento forte L'avatar di Sneg
    Data Registrazione
    04/09/16
    Località
    Saint Rhémy en Bosses, 1615 slm
    Età
    34
    Messaggi
    4,670
    Menzionato
    59 Post(s)

    Predefinito Re: Strani nomi di cose dialettali

    Citazione Originariamente Scritto da burian br Visualizza Messaggio
    Ora non mi vengono in mente, ma ho notato molti termini inglesi che rispetto al tedesco, pur essendo una lingua germanica, sono ripresi dal latino o dal francese. Credo siano i forti lasciti sia dell'impero romano sia della storia medievale inglese che fu legata alla Francia.
    Assolutamente si burian, è proprio così.
    E considera che le corti inglesi amavano fare arrivare letterati francesi ed illustri pensatori o studiosi proprio perché ne riconoscevano l'elevata "raffinatezza".
    Dunque si, una influenza anche sulla lingua è assolutamente cosa certa.
    La storia della "borghesia", sia come classe sociale sia proprio come termine la dice lunga
    Le monde appartient aux optimistes.
    Les pessimistes ne sont que des spectateurs.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •