Pagina 2339 di 2645 PrimaPrima ... 1339183922392289232923372338233923402341234923892439 ... UltimaUltima
Risultati da 23,381 a 23,390 di 26442
  1. #23381
    Vento fresco
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE), 280 m
    Messaggi
    2,309
    Menzionato
    33 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Allora, mi limito a dire due cose:
    1) la tempesta finanziaria dovrebbe temporaneamente calmarsi, anche se è estremamente verosimile che i differenziali dei tassi di interesse si stabilizzino su un plateau più alto rispetto ai livelli che avevamo avuto fino a fine aprile/inizio maggio e questo per fattori anche esterni, ad esempio le prospettive legate alla fine del QE (che deve arrivare ordinatamente) e alla situazione internazionale inquietante in materia di commercio internazionale, visto l'avvio della guerra commerciale con gli USA, che invece va disinnescata sul nascere, negoziando con Trump e non facendo coglionate o impuntamenti di bandiera per difendere astratti principi ideologici o comode rendite di posizione.

    2) è molto probabile che un po' di recupero di credibilità italiana sia dovuto alla sorprendente "tenuta" delle istituzioni in una fase tempestosa come quella di inizio settimana, insomma è probabile che gli investitori internazionali si tranquillizzino (anche se non è detto che la tranquillità duri moltissimo) perché si è capito che le istituzioni italiane sono in grado di reggere, perfino nelle situazioni più estreme e comunque esistono garanzie che impediscono (o quantomeno frenano) determinate derive. Da questo punto di vista, sebbene alcune scelte del Presidente della Repubblica mi siano parse estremamente temerarie, penso che Mattarella ne esca molto rafforzato...

    Come era successo nel 2011 la tempesta finanziaria si è presentata nel momento in cui l'Italia pareva prossima all'uscita dal sistema della moneta unica, quindi non c'era un problema di solvibilità (tipo Grecia) o di imminente collasso del sistema bancario (Spagna) ma un enorme problema di credibilità internazionale, che, per certi aspetti era ed è anche peggio... visto che non è detto non si possa ripresentare, soprattutto se, al primo contrato politico interno o esterno alla maggioranza, tornerà a prevalere la "politica del twit"...
    Ultima modifica di galinsoga; 01/06/2018 alle 10:24

  2. #23382
    Vento forte L'avatar di kima
    Data Registrazione
    10/10/12
    Località
    Glarus Nord
    Età
    40
    Messaggi
    3,006
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Josh Visualizza Messaggio
    @kima , sottoscrivo l'elogio di Cottarelli ma esso è fondato proprio perché si tratta di una persona lontanissima dal modo di vedere le cose dell'elettore italiano medio. La cronaca degli ultimi anni testimonia l'esatto contrario di quel che dici,ossia un imbarbarimento dell'elettorato, un impoverimento culturale e di orizzonti, sicuramente connesso al dilagare dell'analfabetismo funzionale(il primo ad evidenziare questa cosa fu il linguista Tullio De Mauro). Troppi italiani sono fan del risentimento, sensibili alle semplificazioni,alle teorie del complotto, ai pifferai magici (in versione soft,come nel 2014, in versione hard,nel 2018),al richiamo contro il nemico esterno, ad una malintesa idea di autarchia. I venditori di fumo ci sono dappertutto ma in Occidente non arrivano al 70% del consenso elettorale. In Italia sì, perché gli anticorpi che altrove sono in affanno qui sono quasi inesistenti, se non sotto forma di singoli individui, vedi Cottarelli,unanimemente schifato dal popolo dei social,proprio perché non è "uno di noi".
    Ciao Josh, permettimi, non sono d’accordo. La vedo come una semplificazione enorme quella dell “elettorato medio”.
    Dico questo forse perché non uso ne Facebook, Twitter, o altre armi di distrazione di massa simili.....quindi non sono “contaminato” da tutto il liquame che scorre a fiumi su quei lidi.
    Se però qui veramente pensiamo che 17 milioni di noi siano davvero tutti dei minorati mentali, mentre i restanti tutti dei responsabili cittadini, colti, consapevoli, rispettabili......allora stiamo ponendo la discussione su due livelli incompatibili.
    Sul degrado della nostra società, a tutti i livelli, dal elettore medio al dirigente politico, anche qui, ci andrei più cauto.
    Non so tu, ma io mi ricordo di campagne elettorali anni 80-90 dove l elettorato veniva catturato a suon di concessioni edilizie, lavori pubblici dozzinali come un lampione davanti al cancello di casa, il posto di lavoro regalato al figlio o alla figlia. Alla stra-faccia del populismo dei nostri giorni.....
    Inoltre, notiamo pure il fatto che in una situazione così critica come quella appena superata, non abbiamo assistito a nessuna “rivolta di piazza”....cosa che in altri tempi o in altri paesi non sarebbe stata per nulla scontata. Poi certo, se il nostro termometro è Facebook, beh allora amen.

  3. #23383
    Brezza leggera L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    457
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da snowaholic Visualizza Messaggio
    Picchi o non picchi, su questo ha ragione @kima

    Allegato 487062




    Infatti ho abbandonato la militanza politica anche perché di questi temi non se ne interessa nessuno. E non solo di questi, in generale dentro i partiti di contenuti si parla pochissimo, il dibattito politico è ridotto ai minimi termini e per lo più confinato al confronto tra i vertici (ristrettissimi) e i loro consiglieri.
    Anch'io sono stato attivista politico, ora partecipo di meno nel gruppo in cui ero proprio perché a livello di politica economica spesso i temi sono trattati di striscio, e anche sul tema immigrazione capitano cose simili. Però i due gruppi in cui ho militato sono molto attivi sul territorio
    Addo' arrivamo, mettemo glio' pezzùco
    Luccicantella calla calla, mitti fuoco alla cavalla, la cavalla dé glio' ré, luccicantella mmàni a mmé!!

  4. #23384
    Brezza leggera L'avatar di Presidente
    Data Registrazione
    19/04/18
    Località
    Castelforte (LT)
    Messaggi
    457
    Menzionato
    20 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    Ciao Josh, permettimi, non sono d’accordo. La vedo come una semplificazione enorme quella dell “elettorato medio”.
    Dico questo forse perché non uso ne Facebook, Twitter, o altre armi di distrazione di massa simili.....quindi non sono “contaminato” da tutto il liquame che scorre a fiumi su quei lidi.
    Se però qui veramente pensiamo che 17 milioni di noi siano davvero tutti dei minorati mentali, mentre i restanti tutti dei responsabili cittadini, colti, consapevoli, rispettabili......allora stiamo ponendo la discussione su due livelli incompatibili.
    Sul degrado della nostra società, a tutti i livelli, dal elettore medio al dirigente politico, anche qui, ci andrei più cauto.
    Non so tu, ma io mi ricordo di campagne elettorali anni 80-90 dove l elettorato veniva catturato a suon di concessioni edilizie, lavori pubblici dozzinali come un lampione davanti al cancello di casa, il posto di lavoro regalato al figlio o alla figlia. Alla stra-faccia del populismo dei nostri giorni.....
    Inoltre, notiamo pure il fatto che in una situazione così critica come quella appena superata, non abbiamo assistito a nessuna “rivolta di piazza”....cosa che in altri tempi o in altri paesi non sarebbe stata per nulla scontata. Poi certo, se il nostro termometro è Facebook, beh allora amen.
    Anche in politica è come lo sport, quasi sempre. Si ragiona sul "tifo ". Si odiano gli iavversari solo perché sono di idee diverse o perché non approvano una legge che ci piace ecc.
    Addo' arrivamo, mettemo glio' pezzùco
    Luccicantella calla calla, mitti fuoco alla cavalla, la cavalla dé glio' ré, luccicantella mmàni a mmé!!

  5. #23385
    Vento fresco
    Data Registrazione
    13/11/03
    Località
    Mele - Fado (GE), 280 m
    Messaggi
    2,309
    Menzionato
    33 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Anche io sono stato un militante politico, ma ho concluso la mia esperienza quasi 10 anni fa, quando mi sono reso definitivamente conto che non aveva senso fare militanza politica se non c'erano mai occasioni per parlare di politica, nemmeno di politica locale... infine su alcuni temi (politiche economiche, giustizia, ecc.) le mie posizioni, di tipo liberal-democratico, erano veramente minoritarie all'interno del mio partito e quindi me ne sono allontanato. Sono attualmente iscritto a un movimento politico che, avendo carattere transnazionale, mantiene un dibattito interno e fa (con le sue limitate risorse e capacità) informazione e approfondimento su temi che gli altri partiti ignorano (quando va bene) o strumentalizzano (quando va male)...

  6. #23386
    Uragano L'avatar di Friedrich 91
    Data Registrazione
    04/07/07
    Località
    Pavia (PV) 82 m/ Ferrara (FE) 9 m
    Età
    27
    Messaggi
    33,550
    Menzionato
    42 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    Governo fatto.
    Vorrei spendere una parola su Cottarelli. Dal suo breve discorso di congedo, emergono una serietà, onestà, professionalità, maturità, eleganza monumentali. Credo che dovrebbero farlo rivedere nei prossimi giorni in tutte le università italiane, per mostrare ai giovani quali devono essere le qualità della classe dirigente di un paese. Persone così vanno prese a modello.
    Mi ha colpito l espressione di Conte....veramente “tirata”....e del Capo dello Stato, stanchissimo.....
    Non sono stati giorni facili per nessuno di loro..... dovremmo ricordarcene tutti quando spesso ci avventuriamo in giudizi “garibaldini” su queste persone che portano sulle proprie spalle delle responsabilità enormi.

    In tutto questo, mi è piaciuto anche il comportamento degli italiani. Non hanno perso la calma, non ci sono state reazioni scomposte..... Forse ci sottovalutiamo un po’ troppo, non siamo poi così ignoranti....di topolini che seguono i pifferai magici forse ne sono rimasti davvero pochi. Anche gli urlatori, sembra, stiano rimanendo a corto di fiato.....
    In bocca al lupo a tutti noi.
    Immagino, una fatica immensa star seduto in poltrona al Quirinale a parlare di Governo, enormemente superiore a quella di chi ogni giorno rischia i propri soldi in un'attività di impresa per creare ed innovare, venendo oltretutto tassato e tartassato dalla burocrazia come non mai.
    Il mio pensiero va di certo alle fatiche mostruose fatte da Conte, non di certo a questi ultimi soggetti.

    Quoto solo la parte su Cottarelli invece.
    Avatar: Bei tempi che non torneranno più.

  7. #23387
    Burrasca L'avatar di wtrentino
    Data Registrazione
    14/05/13
    Località
    Zambana (TN)
    Età
    22
    Messaggi
    5,264
    Menzionato
    14 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    Governo fatto.
    Vorrei spendere una parola su Cottarelli. Dal suo breve discorso di congedo, emergono una serietà, onestà, professionalità, maturità, eleganza monumentali. Credo che dovrebbero farlo rivedere nei prossimi giorni in tutte le università italiane, per mostrare ai giovani quali devono essere le qualità della classe dirigente di un paese. Persone così vanno prese a modello.
    Mi ha colpito l espressione di Conte....veramente “tirata”....e del Capo dello Stato, stanchissimo.....
    Non sono stati giorni facili per nessuno di loro..... dovremmo ricordarcene tutti quando spesso ci avventuriamo in giudizi “garibaldini” su queste persone che portano sulle proprie spalle delle responsabilità enormi.
    In tutto questo, mi è piaciuto anche il comportamento degli italiani. Non hanno perso la calma, non ci sono state reazioni scomposte..... Forse ci sottovalutiamo un po’ troppo, non siamo poi così ignoranti....di topolini che seguono i pifferai magici forse ne sono rimasti davvero pochi. Anche gli urlatori, sembra, stiano rimanendo a corto di fiato.....
    In bocca al lupo a tutti noi.
    Gli italiani son rimasti sulle loro perché, semplicemente, quando dicono una cosa e dopo due ore l'esatto contrario, non si capisce più niente e si sorvola.

    Io stesso appena provavo ad informarmi mi giravano e lasciavo perdere...

    Inviato dal mio SM-A310F utilizzando Tapatalk
    prospetticamente le carte mostrano una potenziale tendenza verso alte potenzialità di prospettiva....

  8. #23388
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da marco85 Visualizza Messaggio
    guarda, magari l'avessi teorizzata io la curva di Laffer!
    te ne consiglio la lettura, perchè è molto interessante e molto meno semplicistica di come l'ho raccontata io per questioni di brevità e leggibilità.
    Premesso che la curva di Laffer non è nata esattamente per parlare di evasione fiscale, cosa succede quanto una teoria si scontra con un'evidenza empirica che dice il contrario? Che è la realtà che sbaglia?
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

  9. #23389
    Vento forte L'avatar di kima
    Data Registrazione
    10/10/12
    Località
    Glarus Nord
    Età
    40
    Messaggi
    3,006
    Menzionato
    19 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da Friedrich 91 Visualizza Messaggio
    Immagino, una fatica immensa star seduto in poltrona al Quirinale a parlare di Governo, enormemente superiore a quella di chi ogni giorno rischia i propri soldi in un'attività di impresa per creare ed innovare, venendo oltretutto tassato e tartassato dalla burocrazia come non mai.
    Il mio pensiero va di certo alle fatiche mostruose fatte da Conte, non di certo a questi ultimi soggetti.

    Quoto solo la parte su Cottarelli invece.
    Ma per favore, non mettermi in bocca cose che non ho detto ne penso. Teniamoceli per i social paradossi come quello che hai fatto, otterresti sicuramente più like.

  10. #23390
    Uragano L'avatar di FunMBnel
    Data Registrazione
    26/09/03
    Località
    Disperso in una cava
    Età
    50
    Messaggi
    18,501
    Menzionato
    43 Post(s)

    Predefinito Re: Dura salita o "discesa" verso il default?

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    Beh dai vedo che tutto sommato non siamo in disaccordo su tutto... Dura salita o "discesa" verso il default? al di là dell enfasi che uno può dare a un fatto piuttosto che a un altro.
    Ma non credo proprio.
    D'altra parte è normale che il confronto avvenga su temi su cui le opinioni siano più o meno divergenti.
    Altrimenti saremmo pieno di post "Bravo @kima", "Bravo @FunMBnel"... Sai che noia... Roba da insulina.

    Citazione Originariamente Scritto da kima Visualizza Messaggio
    I fatti restano tali, le interpretazioni sono cosa ben diversa. E fidati che io ripudio sia quelle a un estremo (è tutta colpa dei tedeschi....) che all altro (eresia! Al rogo gli anti europeisti!). Ritengo siano frutto delle peggiori tare ideologiche, o dei più spiccioli interessi individuali o di categoria.
    Ovvio che è così; certo... C'è anche l'ipotesi che siano proprio deficienti, e non la scarterei a priori...
    Neutrofilo, normofilo, fatalistofilo: il politically correct della meteo
    27/11: fuori a calci i pregiudicati. Liberazione finalmente.

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •